1.     Mi trovi su: Homepage #4554481
    - Il 'Martelli' di Mantova, già teatro a gennaio della prima sconfitta in campionato della rosa di Deschamps, si conferma 'campo nero' per la Juve, battuta in campo neutro dal Brescia. Matteo Serafini vive una giornata da incorniciare con tre gol uno più bello dell'altro. Apre assistito da Del Nero con uno strepitoso pallonetto da trentacinque metri poi, dopo che Del Piero riacciuffa il pari, va a segno in rovesciata su cross di Hamsyk. L'apoteosi delle 'rondinelle' giunge nel recupero della prima frazione di gioco con lo stesso Serafini che d'esterno destro da fuori area supera per la terza volta Buffon. Pessima la prestazione dei bianconeri, nervosi e poco concreti. Napoli e Genoa non approfittano del passo falso della capolista e impattano in trasferta. I partenopei a Rimini passano in vantaggio su rigore ma poi subiscono sempre dagli undici metri il pareggio romagnolo. I liguri invece non riescono a sconfiggere l'Arezzo, 'grifoni' con l'uomo in meno nell'ultima mezzora per l'espulsione di Stellini, cartellino rosso che viene equilibrato in zona Cesarini dall'aretino Goretti, allontanato anch'egli dall'arbitro. Splendida prestazione del Lecce che ne fa cinque allo spaesato Frosinone-rivelazione, penalizzato dalla giornata-no di Argilli, espulso e responsabile su almeno due gol siglati dai pugliesi. Vittoria importante per lo Spezia sull'Albinoleffe, in dieci nel finale a causa dell'espulsione di Donadoni. Il Modena maramaldeggia sul campo del Pescara, sei gol dei ragazzi di Mutti, con Tamburini e Pinardi sugli scudi, l'abruzzese Luci espulso ad un quarto d'ora dal fischio finale. Il Mantova strappa un risultato positivo sul complicato terreno del Vicenza, in virtù anche del cartellino rosso sventolato al lombardo Grauso al 40'. Successo vitale per il Piacenza sul Treviso che, punito da Lazzari, perde anche la testa nel finale, con la doppia cacciata di Fava e Vargas. La Triestina di Varrella supera il Cesena, che resiste un'ora agli attacchi alabardati. Il Verona sorride per il secondo sabato consecutivo praticamente al 90' e sempre con Turati, che aspetta ora una statua raffigurante la sua effigie davanti al 'Bentegodi': se i veneti si salveranno una consistente fetta del merito sarà tutta sua.

    Risultati e marcatori della 27° giornata del campionato cadetto:

    BRESCIA-JUVENTUS 3-1
    4', 26', 46'Serafini (B), 9'Del Piero (J)

    RIMINI-NAPOLI 1-1
    20'Calaiò rig. (N), 48'Jeda rig. (R)

    AREZZO-GENOA 0-0

    VICENZA-MANTOVA 0-0

    PIACENZA-TREVISO 1-0
    71'Lazzari (P)

    TRIESTINA-CESENA 3-1
    13'Kyriazis (T), 43'Papa Waigo (C), 61'Della Rocca (T), 95'Marchesetti (T)

    LECCE-FROSINONE 5-0
    13'Polenghi (L), 14', 38'Munari (L), 42'Valdes rig. (L), 64' Vascak (L)

    SPEZIA-ALBINOLEFFE 3-1
    24'Garlini (A), 31'Guidetti (S), 56'Colombo (S), 70'Saverino rig. (S)

    CROTONE-VERONA 0-1
    88'Turati (V)

    PESCARA-MODENA 2-6
    27', 91'Tamburini (M), 33'Pinardi rig. (M), 45'Bruno (M), 59'Vantaggiato (P), 75'Pinardi (M), 85'Sforzini (M), 93'Rigoni (P)

    BOLOGNA-BARI 2-0 (giocata ieri)
    52'Bellucci rig. (Bo), 91'Mingazzini (Bo)
  2.     Mi trovi su: Homepage #4554482
    Cosmi è un eroe: "Soddisfatto, grande Brescia!"
    - E' un Serse Cosmi soddisfatto quello che si presenta ai microfoni nel dopo gara per commentare la splendida vittoria ottenuta dal suo Brescia contro la Juve: "Abbiamo compiuto un’impresa. E' una giornata che riconcilia i tifosi con la squadra ma non posso negare di provare una grande soddisfazione anche a livello personale. Il Brescia ha tenuto benissimo in campo. Nel secondo tempo abbiamo sofferto ma siamo riusciti a condurre in porto il risultato. La Juve è forte e noi abbiamo battuto una grande Juve. Se oggi non lo è stata come altre volte questo è dipeso unicamente dal Brescia che oggi ha sbagliato davvero poco. Dovevamo fare la partita della vita, quella perfetta e così è stato. Avevo chiesto alla squadra di giocare con tecnica, perché solo così potevamo mettere in difficoltà questa Juve. Poi se fai tre gol come quelli che ha fatto Serafini, per di più in 45', allora si può anche dire che siamo stati fortunati, ma a posteriori posso anche dire che la fortuna ce la siamo meritata. Purtroppo non avremo neanche il tempo di festeggiarla perché martedì si va già su un campo difficilissimo come quello di Genova. Dopo una vittoria così ci vorrebbero due settimane di vacanze alle Maldive e invece domani dovrò dire a questi ragazzi che non hanno fatto niente. Ora guardiamo avanti, ma sinceramente non me la sento di sostenere che siamo una squadra da play off".
  3.     Mi trovi su: Homepage #4554483
    Brescia, Serafini show: "E quando mi ricapita?!"
    - E' stato il protagonista assoluto di Brescia-Juventus con le sue tre reti. Una grande giornata per Matteo Serafini, bresciano del Brescia, che nel dopo partita ai microfoni di 'Sky' a espresso tutta la sua gioia: "Effettivamente non capita tutti i giorni di fare tre gol. Ma se penso che li ho fatti alla Juve, che in porta c'era il campione del mondo, e che sono anche stati belli, mi viene da dire che una giornata così non mi capita più. Il pallonetto? Era premeditato, perché so che spesso Buffon sta un pò fuori. Che bella soddisfazione. Di solito gioco seconda punta, oggi invece ho giocato attaccante ed è andata bene. Vorrei dedicare un goal a mia moglie, un altro a due miei amici che si sposano oggi e l'ultimo a Mister Somma con il quale ho sempre lavorato bene. Ho chiesto la maglia a Buffon, ma le aveva finite. Sono davvero contento, anche perché io tifo Inter".
  4.     Mi trovi su: Homepage #4554484
    Deschamps: "Brutta Juve. Più concentrati sulla B!"

    - Brutta sconfitta per la Juventus di Didier Deschamps che cade a picco sul campo neutro di Mantova contro un grande Brescia. Il tecnico francese non riesce a trovare niente di positivo nella prestazione odierna: "Troppe cose negative per essere vero. Una giornata no per tutti noi. Ho visto troppi giocatori in difficoltà. Devo fare i complimenti al Brescia per l'ottima gara, ci sono mancate tante cose sul piano mentale e quello fisico, siamo stati molto lenti nella manovra, sul fatto di verticalizzare più in fretta sulle punte. Oggi non c’eravamo. Il Brescia ci è stato superiore, siamo stati troppo brutti per essere veri. Sono molto arrabbiato ma mi conviene sbollire il nervosisimo perchè martedì incombe un nuovo impegno difficile e sarei solo nocivo alla squadra". Deschamps poi chiude l'intervento criticando tutto l'ambiente bianconero reo di essere più concentrato sul futuro che sul momento attuale: "E' inutile parlare già dell'anno prossimo quando la promozione non è ancora stata centrata, poi le conseguenze in campo sono queste. Devo anche ammettere che giocare alle tre del pomeriggio non aiuta, ma dobbiamo abituarci in fretta perchè le condizioni sono uguali per tutti. E ribadisco: la Juventus non è e non può essere una macchina ammazza campionato".

  SERIE B: Serafini demolisce la Juve, Napoli pari

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina