1.     Mi trovi su: Homepage #4556497
    L'Aeroplanino è un idolo dei tifosi del Fulham

    «Ho scelto Londra perchè volevo fare una nuova esperienza giocando un po' di più rispetto a quanto facevo a Roma. Non volevo andare in un'altra squadra italiana a metà stagione». L'avventura londinese di Vincenzo Montella prosegue tra alti e bassi. Finita di scontare la squalifica in Premier League, l'Aeroplanino rientrerà alla fine del mese perchè il campionato inglese è fermo per la FA Cup. Vincenzo ha rilasciato un'intervista a Sport Star in cui ripercorre la sua carriera dalle origini fino alla scelta che lo ha portato in Inghilterra dove in pochissimi giorni è diventato un idolo.

    Il rapporto con la gente è differente: «In Italia la gente non pensa che i giocatori siano persone reali ma qui (in Inghilterra n.d.r.) ti vedono come una persona normale che fa il mestiere del calciatore». Si parla poi di affinità elettive. Quelle che Vincenzo aveva con Roberto Mancini e Sven Goran Eriksson ai tempi della Sampdoria. «E' stata una bellissima esperienza, con Mancini eravamo sulla stessa lunghezza d'onda. Entrambi avevamo una grande tecnica, stavamo bene insieme ed entrambi abbiamo raggiunto il record di gol fatti. Eriksson è il mio allenatore preferito, è una persona equilibrata e trsmette il suo equilibrio ai giocatori». Poi Vincenzo si lascia andare ad una confessione. «La mia squadra preferita da ragazzino era il Milan perchè ero affascinato soprattutto da Van Basten. Era una squadra spettacolare».

  Montella: «A Londra per non tradire la Roma»

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina