1. Quanti Teddy bisogna inventare per tutta la vita ?  
        Mi trovi su: Homepage #4557471
    La moviola della 29ª giornata mette in evidenza diversi casi regolamentari: a Firenze è valida la rete del brasiliano della Roma; con Inter e Lazio si chiarisce il "gioco pericoloso"


    MILANO, 19 marzo 2007 - E' la giornata dei casi regolamentari: un gol ingiustamente annullato a Firenze per una situazione rarissima, un rigore contestato dall’Inter che chiedeva una punizione per gioco pericoloso, quella concessa all’Empoli con la Lazio. Ma i falli erano diversi.
    ASCOLI-INTER 1-2
    Nastase non tocca neanche Ibrahimovic, ammonito per simulazione da Rosetti ben assistito anche dai guardalinee. Lavorano sodo, gli assistenti Comito e Giachero. Giusto convalidare lo 0-2: Ibra scatta in posizione regolare al momento del lancio di Adriano (Crespo è in chiara posizione passiva). Gomitata di Lombardi a Figo, anche se non cattiva: turbante al portoghese, giallo a Lombardi. Corretto il rigore per l’Ascoli nel finale: Samuel entra a gamba alta su Bjelanovic. L’Inter protesta chiedendo il calcio di punizione indiretto in area, ma qui non siamo di fronte al gioco pericoloso, che non contempla il contatto.
    CAGLIARI-CHIEVO 0-2
    Bogdani chiede il rigore: no, cade da solo. Lo vuole anche Pepe, ma pure qui Rocchi valuta esattamente perché l’intervento di Mandelli è in anticipo netto sul pallone.
    CATANIA-REGGINA 1-4
    Girardi ha un bel da fare con i tocchi di mano. Ci prende sempre. Sullo 0-0 il Catania chiede rigore reclamando un mani di Gioia su colpo di Spinesi, ma il tocco è di spalla. E ancora sullo 0-0 un tiro di Spinesi va effettivamente sul braccio di Di Dio, ma non sembra esserci volontarietà. Giusto il rigore concesso: Sardo spinge Amoruso.
    FIORENTINA-ROMA 0-0
    Ci vuole proprio la moviola per scoprire che un gol annullato a Mancini per fuorigioco è in effetti regolare. In campo nessuno se ne accorge, tutti concordano con la scelta del guardalinee Romagnoli che segnala l’offside a Paparesta. Ma ecco la tv che cambia tutto: sulla sinistra scende Tonetto, Pazienza non riesce a contrastarlo e neanche a fermarsi, finisce fuori dal campo, oltre la linea di fondo, Tonetto crossa al centro per Taddei che serve Mancini in area pronto a segnare: il brasiliano è solo davanti a Frey, senza un altro avversario davanti e il guardalinee sbandiera. Ma fuori dal campo c’è ancora Pazienza e per la regola dev’essere considerato in gioco, teoricamente sulla linea di fondo. Infatti il regolamento prevede che se nell’immediato sviluppo di un’azione, per effetto della dinamica, un giocatore che difende e finisce fuori dal campo deve essere considerato in gioco, partecipante all’azione e posto sulla linea di fondo, quindi in posizione tale da tenere quasi certamente tutti gli avversari in gioco. Una regola che si accompagna a quella che proibisce al difensore di andare fuori dal campo per mettere in fuorigioco l’avversario. Se lo fa, viene ammonito. Il giallo non toccherebbe a Pazienza che non esce di proposito, bensì proprio per la dinamica dell’azione. Certo, Pazienza ci mette parecchio per rientrare, lo fa soltanto a gol realizzato con sbandieramento che lo annulla. Ma dire che lo fa apposta è un azzardo. Dunque gol annullato a Mancini, ingiustamente. Paparesta mostra due gialli a Dainelli colpito da due raptus che non sono da lui: entrataccia su Taddei, colpo d’anca sul fianco a Totti. Ci pensa l’arbitro a fine partita a mettere a distanza Mexes e Blasi particolarmente accalorati.
    LAZIO-EMPOLI 3-1
    Dopo l’1-0 fermato per fuorigioco Saudati, lanciato in contropiede. Sì, fuorigioco. Moro, in ritardo, entra su Manfredini: giallo all’empolese, i due si chiariscono, immediatamente dopo però si scontrano e Moro resta ferito alla testa; non pare uno strascico del contrasto precedente. L’Empoli mette la palla fuori, alla ripresa la vorrebbe indietro dalla Lazio, ma i biancocelesti proseguono e si accende una mini polemica. Rossi spiega a Cagni che l’arbitro non è intervenuto... Il direttore di gara assegna una rimessa laterale all’Empoli, l’assistente Lion dice che è della Lazio, anzi che è punizione: Giannoccaro dà fiducia all’assistente e fa bene. Bravo anche l’altro guardalinee, Biasutto. Gamba tesa di Zauri su Pozzi: Giannoccaro concede il calcio indiretto in area e Almiron segna: qui sì che è gioco pericoloso, è un’azione diversa da quella di Samuel in Ascoli-Inter.
    MESSINA-TORINO 0-3
    Cross di Comotto e Zoro col braccio largo intercetta: rigore, ma Bertini giudica la distanza ravvicinata e non lo dà. Masiello trattiene Rosina da dietro prima dentro l’area, poi fuori: rigore, ok. Regolare il gol di Muzzi, vede bene l’assistente Cristina Cini. Sul colpo di testa di Rosina c’è Lavecchia oltre Muzzi e il portiere Paoletti è in linea con il giocatore del Torino: da portiere, le mani sono parte del corpo con cui può giocare e quindi tenere "in gioco" un avversario.
    MILAN-ATALANTA 1-0
    Brocchi lancia Oliveira e Ronaldo, vicinissimi e in fuorigioco entrambi: Segna Oliveira, il guardalinee Lanciano sbandiera subito e Saccani annulla. Dubbio su una trattenuta tra Loria e Ambrosini nell'area dell’Atalanta: fallo del milanista per l’arbitro, ma forse è di Loria e allora sarebbe rigore. Lancio basso di Kakà a Oliveira: posizione regolare, tiro sul portiere.
    PARMA-SIENA 1-0
    Tagliavento vede bene quando Locatelli commette fallo su Contini: il Siena riteneva il contrario. Sbaglia il guardalinee Maggiani quando fa annullare un gol a Maccarone: è in linea con Contini quando parte il passaggio di Molinaro. Tocco galeotto di Budan di braccio su cross di Chiesa: dubbio di rigore. Espulso Codrea: sgambetto su Gasbarroni, poi trattenuta per la maglia.
    SAMPDORIA-PALERMO 1-1
    Morganti espelle Falcone che a centrocampo entra su Simplicio con veemenza: provvedimento severo, ma nella regola.
    UDINESE-LIVORNO 4-0
    Sul 2-0 il guardalinee Musolino ferma Lucarelli, che non è in fuorigioco. Rezaei stende Barreto: Celi concede correttamente rigore (3-0) e ammonisce, ma potrebbe scattare il rosso per la chiara occasione da gol.
    Non consiste forse nel rompere il tuo pane con chi ha fame, nel portare a casa tua i poveri senza tetto, nel vestire chi è nudo, senza trascurare quelli della tua stessa carne?
  2. Staff ScudettoWeb  
        Mi trovi su: Homepage #4557472
    Originally posted by GLOBO
    FIORENTINA-ROMA 0-0
    Ci vuole proprio la moviola per scoprire che un gol annullato a Mancini per fuorigioco è in effetti regolare.


    Ma io vorrei sapere chi è che ha tirato fuori questa cosa. :) Sia il regolamento sia i commenti degli esperti dell'AIA dicono l'opposto: da dove è uscita sta cosa?
  3. Staff ScudettoWeb  
        Mi trovi su: Homepage #4557473
    Originally posted by GLOBO
    ASCOLI-INTER 1-2
    Corretto il rigore per l’Ascoli nel finale: Samuel entra a gamba alta su Bjelanovic. L’Inter protesta chiedendo il calcio di punizione indiretto in area, ma qui non siamo di fronte al gioco pericoloso, che non contempla il contatto.


    Era gioco pericoloso sì, ma da fischiare a Bjelanovic...
  4.     Mi trovi su: Homepage #4557474
    Originally posted by ScudettoWeb
    Ma io vorrei sapere chi è che ha tirato fuori questa cosa. :) Sia il regolamento sia i commenti degli esperti dell'AIA dicono l'opposto: da dove è uscita sta cosa?



    l'ha detta anzi "sparata" ieri pomeriggio a controcampo Cesari.....
    in diretta hanno anche detto però che dopo aver letto il regolamento non hanno trovato in evidenza nessun caso simile ....
    quindi direi che è 1 interpretazione di Cesari... giusta o sbagliata? booh
  5.     Mi trovi su: Homepage #4557475
    Originally posted by pela10
    l'ha detta anzi "sparata" ieri pomeriggio a controcampo Cesari.....
    in diretta hanno anche detto però che dopo aver letto il regolamento non hanno trovato in evidenza nessun caso simile ....
    quindi direi che è 1 interpretazione di Cesari... giusta o sbagliata? booh


    Sinceramente, vista al replay, ho subito detto che era chiaramente fuorigioco... Però è anche vero che se un giocatore và a finire fuori dal campo (apposta o non...), alla fine sarebbe da considerare come "attivo" sulla linea del fondo... Ma dal considerare giusto al considerare "a norma di regolamento" ce ne passa, per cui confesso ma mia ignoranza in materia e mi attengo alle dichiarazioni dei più informati... :D
    [size=1][i]"Ci sono vari strumenti meccanici che aumentano l'eccitazione sessuale, specialmente nelle donne. Tra i più importanti sicuramente c'è la Mercedes-Benz 380SL." (Lynn Lavner)

    "La differenza tra un genio e uno stupido è che il genio ha de
  6.     Mi trovi su: Homepage #4557476
    Originally posted by ScudettoWeb
    Era gioco pericoloso sì, ma da fischiare a Bjelanovic...


    per me no
    è stato giusto dare il rigore....
    prima che samulel saltasse per fare la rovesciata Bjelanovic era davanti a samuel e quindi samuel sapeva che rischiava di prenderlo.
    Poi samuel è vero ha sempre tenuto gli occhi sulla palla ma prima di "spiccare il volo" era a consapevole della posizione dell'avversario e quindi per me non doveva provare 1 intervento così rischioso....

    se Bjelanovic fosse stato di spalle allora si che avrei dato a lui il gioco pericoloso
  7. Quanti Teddy bisogna inventare per tutta la vita ?  
        Mi trovi su: Homepage #4557477
    Originally posted by pela10
    l'ha detta anzi "sparata" ieri pomeriggio a controcampo Cesari.....
    in diretta hanno anche detto però che dopo aver letto il regolamento non hanno trovato in evidenza nessun caso simile ....
    quindi direi che è 1 interpretazione di Cesari... giusta o sbagliata? booh


    quello per farsi notare direbbe qualsiasi cosa... cesari ammazzati :cool:
    Non consiste forse nel rompere il tuo pane con chi ha fame, nel portare a casa tua i poveri senza tetto, nel vestire chi è nudo, senza trascurare quelli della tua stessa carne?
  8.     Mi trovi su: Homepage #4557478
    Alla domenica sportiva invece hanno detto e Dimostrato, Regolamento alla mano, che era giusto fischiare il fuorigioco

    solo nel caso il cui PAzienza fosse andato VOLONTARIAMENTE fuori dal campo, l'arbitro avrebbe dovuto ammonirlo e convalidare il gol, perchè quello è l'unico caso Contemplato e precisamente Regolamentato

    Evidentemente è un buco normativo, perchè la logica suggerirebbe che un giocatore che nello slancio dell'azione va fuori campo e poi rientra dovrebbe essere regolarmente conteggiato come un qualsiasi altro giocatore, ma nel regolamento questo non è scritto e quindi la logica va a farsi benedire
  9.     Mi trovi su: Homepage #4557479
    Originally posted by common
    [...]Evidentemente è un buco normativo, perchè la logica suggerirebbe che un giocatore che nello slancio dell'azione va fuori campo e poi rientra dovrebbe essere regolarmente conteggiato come un qualsiasi altro giocatore, ma nel regolamento questo non è scritto e quindi la logica va a farsi benedire


    E' esattamente quello che volevo dire io... :D
    [size=1][i]"Ci sono vari strumenti meccanici che aumentano l'eccitazione sessuale, specialmente nelle donne. Tra i più importanti sicuramente c'è la Mercedes-Benz 380SL." (Lynn Lavner)

    "La differenza tra un genio e uno stupido è che il genio ha de
  10. Staff ScudettoWeb  
        Mi trovi su: Homepage #4557480
    Originally posted by common
    Alla domenica sportiva invece hanno detto e Dimostrato, Regolamento alla mano, che era giusto fischiare il fuorigioco

    solo nel caso il cui PAzienza fosse andato VOLONTARIAMENTE fuori dal campo, l'arbitro avrebbe dovuto ammonirlo e convalidare il gol, perchè quello è l'unico caso Contemplato e precisamente Regolamentato

    Evidentemente è un buco normativo, perchè la logica suggerirebbe che un giocatore che nello slancio dell'azione va fuori campo e poi rientra dovrebbe essere regolarmente conteggiato come un qualsiasi altro giocatore, ma nel regolamento questo non è scritto e quindi la logica va a farsi benedire


    Allora, da regolamento qualsiasi giocatore fuori dal rettangolo di gioco è estraneo all'azione. E questo mi sembra un principio sacrosanto: se non posso giocare la palla, tantomeno posso influire sull'azione. Esempi perfetti sono i casi, contemplati anche dal regolamento, in cui l'attaccante esce dal campo per non andare in fuori gioco e per non inficiare l'azione.

    L'unico cosa che il regolamento contempla è la messa in fuori gioco dell'avversario uscendo dal campo. Quel caso è sanzionato con l'ammonizione solo dopo che il gioco è proseguito regolarmente. In tutta sincerità non vedo nemmeno gli estremi per eventuali dubbi: il giocatore è uscito per mettere in fuori gioco? No. E allora è fuori dal campo e non influisce sull'azione. Se poi c'è qualche arbitro che sa di qualche circolare esplicativa, tanto meglio. :)
  11.     Mi trovi su: Homepage #4557481
    Originally posted by pela10
    per me no
    è stato giusto dare il rigore....
    prima che samulel saltasse per fare la rovesciata Bjelanovic era davanti a samuel e quindi samuel sapeva che rischiava di prenderlo.
    Poi samuel è vero ha sempre tenuto gli occhi sulla palla ma prima di "spiccare il volo" era a consapevole della posizione dell'avversario e quindi per me non doveva provare 1 intervento così rischioso....

    se Bjelanovic fosse stato di spalle allora si che avrei dato a lui il gioco pericoloso

    non ho osservato attentamente l'azione e quindi non mi pronuncio, ma in casi come questo non si considera se uno è di spalle o se guarda il pallone; l'arbitro deve solo considerare se c'è uno che ha alzato Troppo il piede o se c'è uno che ha abbassato troppo la testa

    Chi alza il piede a livello di testa fa gioco pericoloso; chi abbassa troppo la testa, mettendola a rischio di essere colpita dal piede avversario, commette anche lui gioco pericoloso, certo il pericolo è tutto suo, ma il fallo c'è
  12.     Mi trovi su: Homepage #4557482
    Originally posted by ScudettoWeb
    Allora, da regolamento qualsiasi giocatore fuori dal rettangolo di gioco è estraneo all'azione. E questo mi sembra un principio sacrosanto: se non posso giocare la palla, tantomeno posso influire sull'azione. Esempi perfetti sono i casi, contemplati anche dal regolamento, in cui l'attaccante esce dal campo per non andare in fuori gioco e per non inficiare l'azione.

    L'unico cosa che il regolamento contempla è la messa in fuori gioco dell'avversario uscendo dal campo. Quel caso è sanzionato con l'ammonizione solo dopo che il gioco è proseguito regolarmente. In tutta sincerità non vedo nemmeno gli estremi per eventuali dubbi: il giocatore è uscito per mettere in fuori gioco? No. E allora è fuori dal campo e non influisce sull'azione. Se poi c'è qualche arbitro che sa di qualche circolare esplicativa, tanto meglio. :)


    forse non mi sono spiegato .. a livello di regolamento alla rai è stato detto e dimostrato che era da annullare e va bene così, ed ho visto anche io Cesari dire il contrario, tanto per dimostrare quanto sia asino

    però secondo me a livello di logica non è tutto così limpido .. quando il giocatore nello slancio finisce fuori campo, tu mi dici che non può giocare il pallone e quindi NON è in gioco a tutti gli effetti, ma se gli basta un solo passo per rientrare in campo e rimettersi in gioco 10 secondo dopo, credo che diventi un'anomalia e che li ci sia un vuoto da regolamentare
  13. Staff ScudettoWeb  
        Mi trovi su: Homepage #4557483
    Originally posted by common
    però secondo me a livello di logica non è tutto così limpido .. quando il giocatore nello slancio finisce fuori campo, tu mi dici che non può giocare il pallone e quindi NON è in gioco a tutti gli effetti, ma se gli basta un solo passo per rientrare in campo e rimettersi in gioco 10 secondo dopo, credo che diventi un'anomalia e che li ci sia un vuoto da regolamentare


    Secondo me no. Partiamo dalla fase offensiva: va bene che un giocatore esca dal campo per non finire in fuori gioco? Direi di sì, a logica poi comunque quando rientra deve uscire dal fuori gioco. Parte difensiva: va bene che un giocatore esca dal campo per mettere in fuori gioco? No, e infatti il regolamento lo vieta. Se quindi senza volerlo un giocatore esce dal campo, non vedo come si dovrebbe o potrebbe intervenire altrimenti. Il giocatore esce, rientra, e gioca. Se lo considerassimo sulla linea di fondo, sarebbe quasi un giochino quello di spintonare l'avversario fuori per tenere in gioco gli altri. Se poi si fosse infortunato, peggio ancora: il giocatore dolorante fuori dal campo tiene in gioco tutti.
  14. Quanti Teddy bisogna inventare per tutta la vita ?  
        Mi trovi su: Homepage #4557484
    E tutto un magna magna... assegnatemi il goal di Mancini...!!! :asd: :asd: :asd:
    Non consiste forse nel rompere il tuo pane con chi ha fame, nel portare a casa tua i poveri senza tetto, nel vestire chi è nudo, senza trascurare quelli della tua stessa carne?
  15.     Mi trovi su: Homepage #4557485
    Originally posted by ScudettoWeb
    Secondo me no. Partiamo dalla fase offensiva: va bene che un giocatore esca dal campo per non finire in fuori gioco? Direi di sì, a logica poi comunque quando rientra deve uscire dal fuori gioco. Parte difensiva: va bene che un giocatore esca dal campo per mettere in fuori gioco? No, e infatti il regolamento lo vieta. Se quindi senza volerlo un giocatore esce dal campo, non vedo come si dovrebbe o potrebbe intervenire altrimenti. Il giocatore esce, rientra, e gioca. Se lo considerassimo sulla linea di fondo, sarebbe quasi un giochino quello di spintonare l'avversario fuori per tenere in gioco gli altri. Se poi si fosse infortunato, peggio ancora: il giocatore dolorante fuori dal campo tiene in gioco tutti.


    secondo me i tuoi esempi, tutti validi, confermano solo il vuoto normativo
    perchè a questo punto è anche vero che nel regolamento NON è contemplato l'obbligo al giocatore uscito NON volontariamente dal campo di RIentrare subito, quindi il difensore che nello slancio esce fuori, se si accorge di rimettere in gioco qualcuno, magari ci rimane, Pur avendo la possibilità, in caso di necessità, di fare un passettino e rientrare subito

    altra casistica .. qua c'era lo slancio del gioco, ma se il difensore va fuori campo per distrazione e per errore, perchè magari guarda il pallone o l'attaccante, quindi NON volontariamente ? anche li può rimanere fuori se gli fa comodo o rientrare in un attimo se serve ??

    tu hai postato degli esempi in un verso, io altri in un altro verso .. e sono sicuro che a pensarci ne troveremo ancora ... sicuro sia tutto così limpido ?

  Il gol di Mancini era regolare

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina