1.     Mi trovi su: Homepage #4557486
    http://sport.alice.it/it/cmc/calcio/200712/cmc_107519.html

    Ormai virtualmente Campione d'Italia, l'Inter ha già iniziato ad operare sul mercato in vista della prossima stagione: tra i principali obbiettivi del mercato nerazzurro c'è una punta che prenda il posto di Hernan Crespo, destinato a fare ritorno al Chelesea.

    Il primo nome sull'agenda nerazzurra è, curiosamente, lo stesso della scorsa stagione prima che si virasse sull'argentino e su Zlatan Ibrahimovic, ovvero Luca Toni, bomber della Fiorentina e giocatore considerato fondamentale per dare l'assalto alla Champions League, prossimo grande obbiettivo del club di Via Durini.

    Ovviamente l'intenzione della società gigliata è di tenere il suo attaccante ma questi potrebbe essere ceduto per fare cassa e per un vecchio accordo non scritto del quale vi abbiamo già parlato poco tempo fa.

    L'accordo risalirebbe alla scorsa estate, quando il giocatore era vicinissimo ad essere ceduto proprio all'Inter ma, dopo un lungo colloquio con il patron Diego Della Valle, accettò di restare a Firenze per aiutare la squadra a restare in A nonostante la penalizzazione subita per Calciopoli.

    Lo stesso bomber avrebbe però chiesto al suo patron di essere lasciato libero l'estate successiva (la prossima, per intenderci) nel caso i Viola fossero rimasti in A senza però raggiungere la Champions League, vero sogno dell'attaccante, e ovviamente, in caso di offerta importante.

    In sostanza, qualora una Big tornasse alla carica a giugno per il bomber della Fiorentina e della Nazionale (e l'Iter è già alla porta) e questi fosse interessato (cosa tutt'altro che da escludere), allora Della Valle darebbe il via libera alla trattativa per la cessione in virtù di questo accordo.

    Non a caso, nei giorni scorsi, parlando di mercato, Andrea Della Valle era stato esplicito: "Toni? Non ne parliamo fino a fine campionato: abbiamo ancora un paio di mesi", aveva detto Della Valle Jr ai microfoni di Fiorentina.it

    Per lasciare partire il suo attaccante, la Fiorentina vuole però almeno 20 milioni di euro oppure una cifra inferiore più una contropartita tecnica di gradimento: questa potrebbe essere Adriano.

    Ormai " bruciatosi" presso Mancini a causa di alcuni comportamenti extra-calcistici tutt'altro che ortodossi, il brasiliano è virtualmente sul mercato e a Firenze troverebbe chi l'ha già valorizzato nei primi tempi della sua avventura italiana, ovvero Cesare Prandelli, suo tecnico al Parma.

    In alternativa ad Adriano, la Fiorentina punterebbe su Alberto Gilardino - altro pupillo del tecnico viola ma che il Milan in questo momento non vuole cedere - o Rolando Bianchi, giovane punta della Reggina già "bloccato" da Pantaleo Corvino ma sul quale c'è il pressing sia dei rossoneri che della Juventus.
  2. Scudetto-Mod  
        Mi trovi su: Homepage #4557490
    adriano...con prandelli...io se fossi in Adriano e la fiorentina lo farei di corsa...è il giusto allenatore che conoscendolo già potrebbe farlo tornare ai livelli di un tempo

    se fossi in Toni lo farei di corsa...nn ha molti anni davanti a se e se vuol vincere qualcosa e giocare la champions è una delle poche soluzioni

    per l'inter ci sono vantaggi e svantaggi: la coppia ibra - toni sarebbe fenomenale( visto che toni si avvicina al gioco di cruz che con ibra gira bene) e si garantirebbe una coppia ottima per 3 stagioni....perde un investimento importante fatto in passato su adriano
    Superlega Serie A :cool:
    Campione Champions Superleague Apertura 2013/14 :cool:
    Campione Supercoppa Superleague Apertura 2013/14 :cool:

    di solito gli uomini quando sono tristi non fanno niente: si limitano a versare lacrime sulla propria situazione.Ma quando si arrabbiano, allora si danno da fare per cambiare le cose

  adriano per toni?

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina