1. Quanti Teddy bisogna inventare per tutta la vita ?  
        Mi trovi su: Homepage #4557546
    Calaiò chiamerà il figlio "Cristian", come Bucchi

    L’amicizia è più forte della concorrenza: se sarà maschio, Calaiò chiamerà il secondo figlio Cristian, come Bucchi, il compagno con cui si alterna alla guida dell’attacco del Napoli. In un’intervista rilasciata a Sky Sport e trasmessa ieri nel programma «100% Calcio Sabato», Federica Del Deo, la moglie napoletana di Calaiò, ha annunciato di aspettare il secondo figlio. Ancora non si conosce il sesso del bambino, ma Federica, che è incinta di tre mesi, ha rivelato al giornalista di Sky Sport che se fosse un maschietto la coppia lo chiamerebbe Cristian, come l’altro attaccante del Napoli, che quattro anni fa ha perso la moglie ed è papà di una bambina, Emily. Emanuele e Federica hanno un maschio, Jacopo, due anni e mezzo.
    http://www.tuttonapoli.net/index.php?action=read&idnotizia=18816
    Non consiste forse nel rompere il tuo pane con chi ha fame, nel portare a casa tua i poveri senza tetto, nel vestire chi è nudo, senza trascurare quelli della tua stessa carne?
  2. Quanti Teddy bisogna inventare per tutta la vita ?  
        Mi trovi su: Homepage #4557547
    Gli azzurrini "vendicano" la prima squadra: a segno Romano, Palumbo e D' Urso

    Il Napoli primavera batte il Crotone 3-1 e si porta a 27 punti in classifica. I ragazzi di Caffarelli liquidano i calabresi penultimi in classifica grazie ai gol di Palumbo, Romano e D' Urso. In classifica adesso è più vicina la zona playoff, a solo 3 lunghezze di distanza. Sabato prossimo scontro importante con la Cisco Roma. Di seguito infine, il tabellino dell' incontro vinto dagli azzurrini:



    Napoli-Crotone 3-1
    NAPOLI: Marino, Perna, De Simone, Arini, Izzo, Angri, Del Prete (dal 74' Giannone), Palumbo, Romano (dal 65' Ramaglia), D Urso, Pascucci (dal 65' Borrelli). A disposizione: Gatti, Cuomo, Amoroso, Orefice. All. Caffarelli.
    CROTONE: Fornoni, Guizzetti (dal 62' Scuteri), Leto (dal 62' Sestito), Stigari, Mercurio, Rota, Selvaggi (dal 72' Cristaldi), Fabiano, Guerra, Minauda, Conversi. A disposizione: Corito, Risiglione, Martino, Molinaro. All. Cimicata.
    Arbitro Operato Di Isernia
    Marcatori: Romano (N) al 25', D Urso (N) al 30', Palumbo (N) al 70', Fabiano (C) su rigore al 80'
    Non consiste forse nel rompere il tuo pane con chi ha fame, nel portare a casa tua i poveri senza tetto, nel vestire chi è nudo, senza trascurare quelli della tua stessa carne?
  3. Quanti Teddy bisogna inventare per tutta la vita ?  
        Mi trovi su: Homepage #4557548
    Ieri per il tecnico goriziano è arrivata la quarta espulsione da quando è sulla panchina del Napoli.


    All' Ezio Scida di Crotone è arrivata, per opera dell' arbitro Messina, la quarta espulsione per Edy Reja da quando siede sulla panchina del Napoli. L' allenatore goriziano, ieri mandato fuori per avere oltrepassato l' area tecnica destinata a chi sta in panchina, era stato già espulso quest' anno nella trasferta vittoriosa di La Spezia, ma in quell' occasione non venne poi squalificato. Alle due espulsioni di questo campionato, si devono aggiungere altri due "rossi" ricevuti in serie C1.
    Non consiste forse nel rompere il tuo pane con chi ha fame, nel portare a casa tua i poveri senza tetto, nel vestire chi è nudo, senza trascurare quelli della tua stessa carne?
  4. Quanti Teddy bisogna inventare per tutta la vita ?  
        Mi trovi su: Homepage #4557549
    Oggi il compleanno del brasiliano


    La Redazione di Tuttonapoli.net porge i più sentiti ed affettuosi Auguri di buon compleanno al giocatore Inacio Pià, che compie oggi 25 anni
    Non consiste forse nel rompere il tuo pane con chi ha fame, nel portare a casa tua i poveri senza tetto, nel vestire chi è nudo, senza trascurare quelli della tua stessa carne?
  5. Quanti Teddy bisogna inventare per tutta la vita ?  
        Mi trovi su: Homepage #4557550
    Un De Laurentiis scatenato,stamattina a Napoli per alcuni incontri in Comune, ha rilasciato le seguenti dichiarazioni:



    "Per quanto riguarda il capitolo stadio vorrei che capiste che il futuro del calcio è un impianto dove la società fa giocare la squadra davanti a spettatori invitati, e non paganti. Qui si cerca di fare un discorso che guarda al 2012, ma questi signori poi ci saranno ancora? o lasceranno in eredità a chi verrà poi le loro malefatte? perchè in Italia così si fa, e io spesso mi sono vergognato di essere italiano".



    Il Presidente ha poi parlato del momento della squadra, che lui stesso non ha definito critico:



    "La squadra deve stare tranquilla, io non voglio intervenire come feci l'anno scorso dopo la sconfitta con la Juve Stabia perchè ricordatevi che questa rimane ancora la seconda forza del campionato.Ora io vi posso dire che non avrei schierato Giubilato al fianco di Maldonado, non avrei messo Domizzi in un ruolo non suo, ma io ragiono da tifoso razionale, non da tecnico. Io i mie tecnici li ho, mi fido di loro, e adesso spetta a loro portarci fuori da questa situazione. Marino e Reja sono persone competenti, io tre anni fa ho scelto Pierpaolo perchè avevo bisogno di un Direttore Generale cui affidare la stragrande maggioranza dei compiti. Voglio spendere due parole anche per il nostro allenatore, perchè ho sentito qualche voce assolutamente non veritiera: se il Napoli andrà in serie A, Reja rimarrà sicuramente con noi, almeno per il primo anno. Confermo che gli investimenti che ho fatto sono relativi a un piano biennale, che io avevo stilato quando ancora non sapevo che la Juve avesse partecipato a questo torneo, quindi quello che stanno facendo i giocatori va lodato doppiamente. Questa sconfitta di Crotone che è stata indigesta per tutti noi ci può anche stare, ora bisogna guardare avanti e i calciatori sapranno e dovranno tornare presto alla vittoria".
    Non consiste forse nel rompere il tuo pane con chi ha fame, nel portare a casa tua i poveri senza tetto, nel vestire chi è nudo, senza trascurare quelli della tua stessa carne?
  6. Quanti Teddy bisogna inventare per tutta la vita ?  
        Mi trovi su: Homepage #4557551
    Birra Moretti si lancia in una trovata originale. Per ogni birra venduta, fino a fine luglio, verranno devoluti 5 centesimi di percentuale alla società calcistica di Aurelio De Laurentiis.
    "Supportiamo il Napoli" è lo slogan rivolto al tifoso bevitore, che ha la possibilità di finanziare la sua squadra del cuore, scegliendo la marca suggerita dallo sponsor. Heineken Italia con il marchio Moretti sponsorizza il trofeo estivo omonimo con Napoli, Inter e Juve.
    http://www.tuttonapoli.net/index.php?action=read&idnotizia=18887


    Allora paghiamolo in birre il prezzo del biglietto... con 200 già si paga una curva...
    Non consiste forse nel rompere il tuo pane con chi ha fame, nel portare a casa tua i poveri senza tetto, nel vestire chi è nudo, senza trascurare quelli della tua stessa carne?
  7. Quanti Teddy bisogna inventare per tutta la vita ?  
        Mi trovi su: Homepage #4557552
    Antonio Careca e Francesco Montervino giocano insieme. Non è l’ultima novità del calciomercato del Napoli, ma solo il simpatico siparietto visto questo pomeriggio alla Mostra d’Oltremare nel corso della seconda giornata di “Calcio Festival, la testa nel pallone”, la kermesse organizzata dalla Jo.ve di Mimmo Mazzella che si concluderà domenica. L’indimenticato bomber brasiliano e il centrocampista della formazione di Reja si sono infatti incontrati questo pomeriggio al padiglione 6, dove si sta svolgendo la rassegna. Pochi sguardi d’intesa, una pacca sulle spalle e poi i due atleti hanno “invaso” festosamente l’area giochi, accompagnati dalle telecamere e dai flash dei presenti. Quindi la decisione di sfidarsi in un’inusuale partita di calcio balilla. Una sfida che ha catalizzato l’attenzione dei presenti. Solo per la cronaca, Montervino ha battuto Careca 7-3.
    Poi i due si sono salutati: Montervino ha lasciato la Mostra mentre Careca si è dedicato al convegno “Il Napoli che ha fatto sognare” con la presenza dell’ex tecnico azzurro, Ottavio Bianchi
    http://www.tuttonapoli.net/index.php?action=read&idnotizia=18906
    Non consiste forse nel rompere il tuo pane con chi ha fame, nel portare a casa tua i poveri senza tetto, nel vestire chi è nudo, senza trascurare quelli della tua stessa carne?

  Casa Napoli.19/3.San Giuseppe Artigiano.

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina