1. Quanti Teddy bisogna inventare per tutta la vita ?  
        Mi trovi su: Homepage #4559245
    NAPOLI - Ha solo sette anni ma è già 'condannato' a pagare le tasse: Antonio L., di Sant'Antonio Abate (Napoli) ha infatti ricevuto una bolletta da 20,36 euro da parte del commissario straordinario della Regione Calabria per la gestione del comprensorio del Consorzio di bonifica Sibari-Crati. La notizia viene riportata dal quotidiano Metropolis, al quale la famiglia del ragazzo - che vive a Sant'Antonio Abate (Napoli) - ha raccontato il suo stupore e la sua indignazione. Antonio, oltre ad essere probabilmente tra i contribuenti più giovani d'Italia, ha un altro piccolo record. E' nato tre minuti dopo la mezzanotte del primo gennaio 2000 nell'ospedale Mauro Scarlato di Scafati (Salerno). Il bimbo ha avuto tra le mani la missiva a lui indirizzata. Ha scartato l'incartamento della Gest Line e ha letto anche le istruzioni per il pagamento.

    Antonio avrebbe quattro rate da pagare. La prima, di 9,26 euro entro sessanta giorni dalla data di notifica della cartella esattoriale. Poi, dovrebbe mettere in conto 3,70 euro ogni sei mesi. Ma come è possibile che un ente calabrese pretenda da un bimbo di sette anni di Sant'Antonio Abate il pagamento di una bolletta? "E' un mistero - dicono i genitori - Ora, naturalmente, faremo ricorso. Scherzando, gli abbiamo anche chiesto se, per caso, aveva qualche proprietà in Calabria, ma ha giurato di no. Niente e nessuno ci lega alla Regione Calabria". La bolletta a carico di Antonio L., evidentemente, è un clamoroso errore, anche se il codice fiscale riportato è il suo. "In osservanza delle leggi vigenti, la formazione del ruolo spetta all'ente impositore e l'agente della riscossione è obbligato a procedere alla notifica della cartella di pagamento. Nessuna responsabilità, dunque, può essere riconducibile, in questo come in casi analoghi, raccontati dagli organi di informazione all'attività di Gestline". Lo rende noto l'ufficio stampa di Gestline in relazione all'invio di una cartella esattoriale a un bambino di 7 anni a Sant'Antonio Abate, nel Napoletano.
    http://www.ansa.it/opencms/export/site/notizie/rubriche/daassociare/visualizza_new.html_2114725642.html
    :asd: :asd: :asd:
    Non consiste forse nel rompere il tuo pane con chi ha fame, nel portare a casa tua i poveri senza tetto, nel vestire chi è nudo, senza trascurare quelli della tua stessa carne?

  A Sette Anni Bimbo Deve Gia' Pagare Le Tasse

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina