1.     Mi trovi su: Homepage #4560093
    L'attaccante bianconero è nel pieno della maturità, e a fine stagione potrebbe finalmente approdare in una grande

    E' inevitabile ipotizzare Antonio Di Natale come pezzo pregiato del prossimo calcio mercato. L'attaccante napoletano, trent'anni da compiere a ottobre, è stato una delle poche note liete dell'Udinese di stagione, affidata a Malesani dopo l'esperienza-Galeone, e le sue giocate hanno sicuramente colmato le lacune di altri elementi della rosa che hanno pagato non tanto il cambio degli allenatori, quanto un momento di stanca della favola friulana, che dopo il successo-Champions di due stagioni fa non è riuscita a ricalcare partite in fotocopia a quelle della gestione-Spalletti. Che fa parte del passato, così come Pizarro, Di Michele e Jankulowsky, ex bianconeri che fecero le fortune della provinciale di Pozzo. Cambiato registro, a Udine ci si è scontrati con la realtà di chi non ha saputo (o potuto) rinnovare l'organico, così da essere scavalcati in un amen da altre realtà di provincia.

    Così i riflettori sono stati puntati inevitabilmente su Totò, attaccante dalle giocate regali, cresciuto in serie C e perfezionatosi a Empoli, laddove la nidiata degli attaccanti di successo sembra inesauribile (Saudati, Tavano, Maccarone, Pozzi, passato e presente della produzione offensiva del presidente Fabrizio Corsi) e i prodigi adesso accarezzano perfino il sogno di una nobiltà europea inimmaginabile a inizio stagione per una squadra come quella toscana. E' possibile pensare che Antonio Di Natale a Udine abbia trovato atmosfere simili, considerando la continua crescita in fatto di realizzazioni (sette il primo anno, otto dodici mesi dopo) e la recente chiamata di Roberto Donadoni per un match determinante in ottica Euro-2008. Le milanesi, Juventus e Roma, solite note in fase di campagna acquisti, hanno fatto seguire il giocatore dagli osservatori, che hanno sempre stilato rapporti positivi. Ne derivano attenzioni degne non di un fuoriclasse, ma di un ottimo elemento scoperto troppo tardi dai critici di un football incapace di rinnovarsi e di scoprire in tempo chi ha i piedi buoni.
  2. Scudetto-Mod  
        Mi trovi su: Homepage #4560094
    Di Natale è un bel giocatore...in + napoletano...che dire...lo metto sempre nel mio napoli dei sogni:cool:
    Superlega Serie A :cool:
    Campione Champions Superleague Apertura 2013/14 :cool:
    Campione Supercoppa Superleague Apertura 2013/14 :cool:

    di solito gli uomini quando sono tristi non fanno niente: si limitano a versare lacrime sulla propria situazione.Ma quando si arrabbiano, allora si danno da fare per cambiare le cose

  Antonio Di Natale, l’ultimo uomo-mercato

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina