1.     Mi trovi su: Homepage #4563406
    Discovery fatale
    di Giuseppe Lo Bianco e Piero Messina

    Una camionetta della polizia in retromarcia. Un urto. Poi l'ispettore si accascia. Dal verbale di un agente forse una nuova verità sulla tragedia di Catania Giallo Raciti in curva Nord

    Le immagini sotto accusaIl DiscoveryIl Discovery della polizia si muove in retromarcia per sfuggire all'inferno di pietre, fumo e bombe carta scatenato dagli ultras catanesi. Poi, un botto improvviso sulla vettura. In quel momento l'ispettore Filippo Raciti si porta le mani alla testa e si accascia. Due colleghi lo adagiano nel sedile posteriore del fuoristrada; l'ispettore si lamenta dal dolore e non riesce a respirare. Potrebbe essere in questo racconto, nel verbale redatto il 5 febbraio scorso alla squadra mobile di Catania, la soluzione del 'caso Raciti'', l'ispettore di polizia morto dopo gli scontri con i tifosi durante il derby Catania-Palermo del 2 febbraio.

    A raccontare è l'autista del fuoristrada, l'agente scelto S. L., 46 anni. È lui che ricostruisce dettagliatamente quella giornata di follia: dall'arrivo dei pullman con i tifosi del Palermo sino agli ultimi momenti di Raciti. Il passaggio più importante del verbale va collocato intorno alle 20,30. Più di un'ora dopo il presunto contatto con gli ultras di fronte al cancello della curva Nord e a partita appena conclusa, mentre fuori dallo stadio continua la guerriglia. Rivela S. L.: ". In quel frangente sono stati lanciati alcuni fumogeni, uno dei quali è caduto sotto la nostra autovettura sprigionando un fumo denso che in breve tempo ha invaso l'abitacolo. Raciti ci ha invitato a scendere dall'auto per farla areare. Il primo a scendere è stato Raciti. Proprio in quel frangente ho sentito un'esplosione, e sceso anch'io dal mezzo ho chiuso gli sportelli lasciati aperti sia da Balsamo che dallo stesso Raciti ma non mi sono assolutamente avveduto dove loro si trovassero poiché vi era troppo fumo. Quindi, allo scopo di evitare che l'autovettura potesse prendere fuoco, mentre era in corso un fitto lancio di oggetti e si udivano i boati delle esplosioni, chiudevo gli sportelli e, innescata la retromarcia, ho spostato il Discovery di qualche metro. In quel momento ho sentito una botta sull'autovettura e ho visto Raciti che si trovava alla mia sinistra insieme a Balsamo portarsi le mani alla testa. Ho fermato il mezzo e ho visto un paio di colleghi soccorrere Raciti ed evitare che cadesse per terra". Raciti viene adagiato sul sedile e soccorso da un medico della polizia.


    L'ispettore muore per la manovra imprudente di un collega alla guida del Discovery? A ipotizzarlo, dopo avere letto il verbale, è adesso la difesa dell'unico indagato, il minorenne Antonio S. arrestato pochi giorni dopo gli scontri, e accusato dell'omicidio. Scrive il medico Giuseppe Caruso, nella consulenza di parte: le fratture delle quattro costole dell'ispettore e le sue lesioni al fegato sono compatibili, "con abbondante verosimiglianza, con il bordo dello sportello di un fuoristrada o dello spigolo posteriore di un identico autoveicolo".

    Si potrebbe ribaltare dunque lo scenario proposto dalla polizia e dal pm della Procura presso il Tribunale per i minorenni, Angelo Busacca, che accusano il giovane di avere scagliato, con altri, un pezzo di lamiera contro un gruppo di agenti, tra cui Raciti, che tentavano di proteggere i tifosi del Palermo. Un gesto compiuto, come testimoniano le riprese video, tra le 19,04 e le 19,09. La partita giudiziaria ora si gioca sul terreno medico-legale. A sostegno della nuova richiesta di scarcerazione per mancanza di indizi del minorenne gli avvocati Giuseppe Lipera e Grazia Coco hanno depositato la consulenza di Caruso che demolisce le considerazioni del medico-legale del pm, Giuseppe Ragazzi. "La frattura delle coste, a maggior ragione quando le coste fratturate sono diverse", scrive Caruso, "comporta dolori lancinanti e difficoltà respiratorie immediate e non consentono, a chiunque, lo svolgimento delle normali attività fisiche". Come ha fatto Raciti, dunque, si chiedono i difensori, a fronteggiare gli ultras catanesi, dalle 19,08 sino alle 20,20, con quattro costole fratturate e un'emorragia al fegato senza avvertire dolori? La risposta è affidata a una nuova consulenza medico-legale collegiale, che gli avvocati hanno chiesto al gip Alessandra Chierego, con "esperti di chiara fama, non escludendo l'ipotesi di dovere chiedere la riesumazione del corpo dell'ispettore". Oltretutto Raciti, dopo le 19,08, ha continuato il suo lavoro senza problemi, come testimonia il suo collega Lazzaro: "Mentre eravamo in macchina non ho sentito Raciti lamentare dolori o malessere". Dopo due mesi di indagini della polizia di Catania ora il caso Raciti è affidato ai carabinieri del Ris di Parma: i risultati della nuova perizia si conosceranno entro un paio di mesi.
  2.     Mi trovi su: Homepage #4563408
    Originally posted by ScudettoWeb
    Inizia già ad avvertirsi l'odore fetido del delinquente che la fa franca.


    beh, se l'accusa era unicamente quella dell'omicidio di Raciti e viene provato che non è stato lui allora è giusto così :)
    Se invece, come mi sembrerebbe più giusto, oltre che dell'omicidio è stato accusato di molte altre cose allora non la farà franca, perchè non avrà l'omicidio, ma ha tutte le altre infrazioni a cui dove rispondere :)
  3. Staff ScudettoWeb  
        Mi trovi su: Homepage #4563409
    Originally posted by Zanetti_Capitano
    beh, se l'accusa era unicamente quella dell'omicidio di Raciti e viene provato che non è stato lui allora è giusto così :)
    [/QUOTE]

    Non è proprio così. Non ci sarà alcuna prova di non colpevolezza perché serve semmai l'opposto. Chiaro, se non c'è la certezza è giusto che sia così, ma per esperienza questo mi sembra un tentativo di sporcare le acque.

    [QUOTE]Originally posted by Zanetti_Capitano

    Se invece, come mi sembrerebbe più giusto, oltre che dell'omicidio è stato accusato di molte altre cose allora non la farà franca, perchè non avrà l'omicidio, ma ha tutte le altre infrazioni a cui dove rispondere :)


    Questo no, nel senso che una volta caduta l'accusa che rende un senso al procedimento, il resto sono quisquiglie. Dovrà rispondere di cose di piccolo conto, per le quali essendo incensurato non sconterà nulla. È un film già visto che dà garantista trovo desolante.
  4.     Mi trovi su: Homepage #4563410
    Originally posted by ScudettoWeb
    Non è proprio così. Non ci sarà alcuna prova di non colpevolezza perché serve semmai l'opposto. Chiaro, se non c'è la certezza è giusto che sia così, ma per esperienza questo mi sembra un tentativo di sporcare le acque.



    Questo no, nel senso che una volta caduta l'accusa che rende un senso al procedimento, il resto sono quisquiglie. Dovrà rispondere di cose di piccolo conto, per le quali essendo incensurato non sconterà nulla. È un film già visto che dà garantista trovo desolante.

    non so, mi fido sicuramente di chi ne sa di più, quindi te. Le mie considerazioni ammetto che partivano soprattutto da una base teorica. Però lo trovo strano tutto quanto.
    Cioè, se io vengo accusato per
    1) omicidio
    2) carica
    3) resistenza a pubblico ufficiale
    (li sto sparando a caso, tanto per fare un esempio)
    se il primo va a cadere dovrò rispondere degli altri 2, no? :dunno:

    Cmq è vero che potrebbe essere anche un modo per inquinare le acque, ma anche l'opposto, ossia un modo per renderle più trasparenti. Anche perchè alla fine ho sempre e solo sentito che era stato il ragazzo, mai qualche altra ipotesi; se ora venisse provato questo, vorrebbe dire che le acque ce le hanno inquinate dall'inizio per ingigantire l'accusa ai tifosi per aver risonanza mediatica più forte......o no?
  5.     Mi trovi su: Homepage #4563411
    Originally posted by ScudettoWeb
    Non è proprio così. Non ci sarà alcuna prova di non colpevolezza perché serve semmai l'opposto. Chiaro, se non c'è la certezza è giusto che sia così, ma per esperienza questo mi sembra un tentativo di sporcare le acque.



    Questo no, nel senso che una volta caduta l'accusa che rende un senso al procedimento, il resto sono quisquiglie. Dovrà rispondere di cose di piccolo conto, per le quali essendo incensurato non sconterà nulla. È un film già visto che dà garantista trovo desolante.


    Acque sporche dall'inizio...con mille versioni diverse dell'accaduto...Questa e quella del candelotto vagante sono...a naso...le piu` verosimili....piu` questa se si considera il tipo di ferite...e se l'interrogatorio dell'autista e` riportato correttamente.





    Beh...se son cose di piccolo conto....con un Previti e altri in liberta`....dove vorresti piazzare il ragazzino incensurato ???:eek: :rolleyes:
  6. Staff ScudettoWeb  
        Mi trovi su: Homepage #4563412
    Originally posted by SUPERPADREPIO
    Beh...se son cose di piccolo conto....con un Previti e altri in liberta`....dove vorresti piazzare il ragazzino incensurato ???:eek: :rolleyes:


    Ma guarda che io sono assolutamente d'accordo con te. Mi rammarico del fatto che per una lunga serie di motivi alla fin fine non si punisce mai. Sulla galera io sono poco entusiasta, la userei solamente per persone pericolose dal punto di vista sociale o come punizione per la reiterazione dei reati. Però un'ammenda adeguata è giusta.
  7. Staff ScudettoWeb  
        Mi trovi su: Homepage #4563413
    Originally posted by Zanetti_Capitano
    non so, mi fido sicuramente di chi ne sa di più, quindi te. Le mie considerazioni ammetto che partivano soprattutto da una base teorica. Però lo trovo strano tutto quanto.
    Cioè, se io vengo accusato per
    1) omicidio
    2) carica
    3) resistenza a pubblico ufficiale
    (li sto sparando a caso, tanto per fare un esempio)
    se il primo va a cadere dovrò rispondere degli altri 2, no? :dunno:
    [/QUOTE]

    Una volta smontata una tesi, e una volta che il PM si vede togliere dalle mani un capo importante, cambia tutto. Sì, dai, resistenza a pubblico ufficiale (posto che ci sia, ovviamente), incensurato, ce n'erano 100 che lo facevano, la polizia ha usato troppa forza, ecc. e magari ci scappa anche una comparsata al Costanzo.

    [QUOTE]Originally posted by Zanetti_Capitano

    Cmq è vero che potrebbe essere anche un modo per inquinare le acque, ma anche l'opposto, ossia un modo per renderle più trasparenti. Anche perchè alla fine ho sempre e solo sentito che era stato il ragazzo, mai qualche altra ipotesi; se ora venisse provato questo, vorrebbe dire che le acque ce le hanno inquinate dall'inizio per ingigantire l'accusa ai tifosi per aver risonanza mediatica più forte......o no?


    Mah, sarà, io di gente che è stata investita da un metro di distanza, si è rialzata ed è morta tempo dopo non ne ho sentita. Ne ho sentita tanta invece che ha seguito lo stesso iter per ordigni esplosivi o per contusioni multiple. Ma ovviamente il mio parere vale nulla rispetto a quello dei periti.
  8.     Mi trovi su: Homepage #4563414
    come già detto, a me questa nuova svolta stupisce parecchio :eek:

    se fosse vero (e xchè no, se il poliziotto autista fa questa dichiarazione dettagliata, xchè dovrebbe dire il falso?) purtroppo molti delinquenti ultras diranno "eh, i soliti poliziotti, noi non avevamo fatto niente" e si sentiranno in diritto di tornare a fare come prima...

    anche se non si rendono conto (o forse si, ma gli fa comodo così) che se l'ha ucciso una manovra di jeep, o un candelotto, o un lavandino tiratogli contro, è comunque morto a causa del delirio ultras.
    "Xchè? Xchèèè? 3-1, 3-2, 3-3 !!!"
  9.     Mi trovi su: Homepage #4563415
    Originally posted by ScudettoWeb
    Ma guarda che io sono assolutamente d'accordo con te. Mi rammarico del fatto che per una lunga serie di motivi alla fin fine non si punisce mai. Sulla galera io sono poco entusiasta, la userei solamente per persone pericolose dal punto di vista sociale o come punizione per la reiterazione dei reati. Però un'ammenda adeguata è giusta.


    Allora anch'io sono assolutamente d'accordo con Te:D

    T'avevo letto male e di corsa:)

    Sarei anche per punire chi e` il vero responsabile di un qualsiasi reato....di chiunque si tratti...e non e`...ahinoi...cosi` ovvio come dovrebbe essere.


    Per pagare l'ammenda bisogna avere i dane`...finirebbe...come mas o meno e` gia`....che i ricchi pagano (avvocato o ammende) e stan fuori...
    Questione di potersi permettere buoni Avvocati a livellio normale...di corruzione di giudici corruttibili a livello di impunibili:cool:


    Diciamo che io non sono in grado di suggerire soluzioni, tranne robette desuete come la prevenzione e l'educazione...diciamo anche che manco mi sogno di fare il Ministro dell'Interno...vuria mai essere come quello la`:rolleyes:
  10.     Mi trovi su: Homepage #4563416
    Originally posted by ScudettoWeb
    Inizia già ad avvertirsi l'odore fetido del delinquente che la fa franca.


    mi spieghi perchè dai per certo che sia questo un tentativo di sporcare le acque e per certo che non ci sia stato precedentemente l'inquinamento delle prove ?

    sia ben chiaro che questa non diventa automaticamente la verità ma che fin da quanto vidi comparire tante possibilità sulla morte di Raciti sentii puzza di bruciato

    e sia anche ben chiaro che il teppistello rimane tale perchè se non sbaglio ha anche ammesso la sprangata, e quindi dovrebbe stare dentro per il tentato omicidio

    Però io questa fiducia incondizionata in tutto quello che la Polizia dice la comprendo poco, come l'automatico sbugiardamento di tutti quelli che li smentiscono
  11. Staff ScudettoWeb  
        Mi trovi su: Homepage #4563417
    Originally posted by common
    mi spieghi perchè dai per certo che sia questo un tentativo di sporcare le acque e per certo che non ci sia stato precedentemente l'inquinamento delle prove ?

    sia ben chiaro che questa non diventa automaticamente la verità ma che fin da quanto vidi comparire tante possibilità sulla morte di Raciti sentii puzza di bruciato

    e sia anche ben chiaro che il teppistello rimane tale perchè se non sbaglio ha anche ammesso la sprangata, e quindi dovrebbe stare dentro per il tentato omicidio

    Però io questa fiducia incondizionata in tutto quello che la Polizia dice la comprendo poco, come l'automatico sbugiardamento di tutti quelli che li smentiscono


    A me francamente convince poco l'idea della retro, fa molto "magic bullet" di JFK. Ma detto questo, è tutta la vicenda che non mi ha convinto molto. Le Forze dell'Ordine, in linea di massima, hanno sempre torto e anche in questo caso mi sembra che pian piano si punti lì. Sul discorso delle prove, la questione è sempre la stessa: visto che per condannare servono prove certe, è molto più facile levare la certezza che darla. E quindi di solito le teorie alternative sono fatte proprio per confondere. Poi per carità, io sto dalla parte della giustizia: se non ci sono prove sufficienti è giusto che non si condanni e si chieda semmai scusa a chi è stato ingiustamente accusato. Dico solo che ho paura che più che un caso di non colpevolezza questo sarà un caso di non condannabilità. E in galera io sono abbastanza sicuro che non ci rimarrà proprio, perché se la tesi della difesa regge, sarà facile ricostruire tutto per dire che nella concitazione il giovane si è confuso e non ha colpito nessun agente (tanto è vero che l'agente non sarebbe stato colpito da lui).
  12.     Mi trovi su: Homepage #4563418
    Originally posted by digital_boy84
    come già detto, a me questa nuova svolta stupisce parecchio :eek:

    se fosse vero (e xchè no, se il poliziotto autista fa questa dichiarazione dettagliata, xchè dovrebbe dire il falso?) purtroppo molti delinquenti ultras diranno "eh, i soliti poliziotti, noi non avevamo fatto niente" e si sentiranno in diritto di tornare a fare come prima...

    anche se non si rendono conto (o forse si, ma gli fa comodo così) che se l'ha ucciso una manovra di jeep, o un candelotto, o un lavandino tiratogli contro, è comunque morto a causa del delirio ultras.


    e io proprio non capisco perchè si vorrebbe far passare inosservata la POSSIBILE mistificazione della verità da parte della Polizia, come se anche quella non fosse grave
  13.     Mi trovi su: Homepage #4563419
    Originally posted by ScudettoWeb
    A me francamente convince poco l'idea della retro, fa molto "magic bullet" di JFK. Ma detto questo, è tutta la vicenda che non mi ha convinto molto. Le Forze dell'Ordine, in linea di massima, hanno sempre torto e anche in questo caso mi sembra che pian piano si punti lì.


    vebbè non ho visto JfK e quindi non mi pronuncio
    mi pare solo strana la tesi che le forze dell'ordine, in linea di massima, avrebbero sempre torto.

    A me pare ci sia la tendenza sempre contraria, anche perchè è una tendenza cavalcata da tanti partiti politici e facilmente sponsorizzata dal giustizialismo latente che colpisce tutti quando non si è vittime di quel giustizialismo.

    Se è solo una strategia della difesa capisco le preoccupazioni, ma io sono sempre ANCHE precoccupato dalle libertà che alcuni poliziotti si prendono, proprio perchè spesso coperti o giustificati da chiunque e a prescindere.
  14.     Mi trovi su: Homepage #4563420
    Originally posted by common
    e io proprio non capisco perchè si vorrebbe far passare inosservata la POSSIBILE mistificazione della verità da parte della Polizia, come se anche quella non fosse grave


    ma io non capisco che scopo avrebbe la polizia di autoaccusarsi? quale verità scomoda dovrebbe nascondere? anzi farebbe molto comodo la versione ultras assassino...
    "Xchè? Xchèèè? 3-1, 3-2, 3-3 !!!"

  L'Espresso: novità sulla morte di raciti. E' stato l'autista?

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina