1.     Mi trovi su: Homepage #4567538
    «Felice per Moratti, è una persona che fa bene al calcio»

    Henry, la parola «Milano» le suscita pensieri particolari? «La prima cosa che mi viene in mente è San Siro. Bellissimo giocare in quello stadio, davvero. Certo, ogni tanto il prato somiglia a una spiaggia...».

    Sa che per vederla a San Siro, in serie A, le squadre milanesi sarebbero disposte a fare follie? «Ho un contratto firmato con l'Arsenal, sarebbe ingiusto mettersi a parlare di ipotetici trasferimenti. Ma vorrei dire che sono davvero felice che l'Inter si stia avviando a vincere questo campionato. Sul campo, intendo. Lo scudetto che hanno sulle maglie non l'hanno certo rubato, ma questo avrà tutto un altro sapore».

    È contento per Moratti? «Sì, sono felice per lui, perché è una persona che fa bene al calcio. È un bel personaggio, se non sbaglio una volta l'ho visto addirittura arrivare allo stadio in bicicletta. Lui, il presidente di un club tanto prestigioso, che va a San Siro in bici... Non è una bella scena?».

    Questi complimenti all'Inter faranno arrabbiare i milanisti. Vuole rimediare con qualche consiglio ai rossoneri per la Champions League? «Se pensa che ora mi metterò a disegnare soluzioni tattiche per battere il Manchester Utd si sbaglia. È vero, noi dell'Arsenal siamo gli unici che hanno battuto due volte lo United in questa stagione. All'Old Trafford abbiamo dato spettacolo, poi abbiamo vinto anche all'Emirates Stadium, anche se - devo ammettere - non del tutto meritatamente. Ma non c'è un vero e proprio segreto. Bisogna aggredirli dal primo all'ultimo minuto. Noi ce l'abbiamo fatta due volte segnando nel finale di gara, ci abbiamo creduto fino in fondo».

    Il Manchester United è una delle tre squadre inglesi in semifinale di Champions League. Il calcio che si gioca da voi è davvero così superiore alla concorrenza? «Avrebbe potuto dire la sua anche l'Arsenal, se non avessimo pagato l'inesperienza. Però sì, in questo momento il calcio inglese domina a livello di club. Il Mondiale l'ha vinto l'Italia. Punto e basta. Ci siamo rifatti nelle qualificazioni a Euro 2008, ma era una vittoria che valeva solo tre punti. Detto questo, giocare contro l'Italia non sarà mai, mai, mai una partita come le altre».
  2.     Mi trovi su: Homepage #4567540
    almeno una battutina sul 7 a 1 della Roma poteva farla....mi ha deluso molto :(
    solo due cose sono infinite l'universo e la stupidita' delle persone
    A. Einstein


    [SIZE=1][I]Il mago fece un gesto e scomparve la fame, fece un altro gesto e scomparve l'ingiustizia, poi un altro ancora e te

  Henry tifoso speciale: «Brava Inter, questo è lo scudetto più bello»

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina