1.     Mi trovi su: Homepage Homepage #4568992
    L'argentino nel Barça ruba sempre più la scena al brasiliano, che può andare via. Tutto pronto per l'assalto.

    «Bravo Messi, grazie Messi». La prodezza dell'argentino contro il Getafe trova consensi speciali in casa Milan. E la spiegazione è semplice: questo nuova perla del giovane gioiello del Barcellona può davvero aiutare i dirigenti catalani a far cadere le restanti remore sulla cessione di Ronaldinho ai rossoneri. Vale a dire il grande colpo a cui il club di Silvio Berlusconi sta lavorando ormai da mesi. L'operazione è stata avviata alla condizione di non indispettire una società «amica» qual è il Barcellona. Per questa ragione in via Turati sono in ansiosa attesa. L'auspicio è che il braccio di ferro sul nuovo contratto tra il brasiliano e la società blaugrana si concluda con la scelta consensuale di separarsi. Magari già a breve. Al momento il campione di Porto Alegre ha posto un problema economico, chiedendo un sensibile aumento del suo pur già ricco stipendio: 8 milioni di euro netti a stagione.

    Ma sullo sfondo ci sono altrettanto importanti valutazioni di natura tecnica. Ronaldinho, si sa da tempo, non lega con l'attaccante Samuel Eto'o e la costante crescita di Leo Messi consiglia la società catalana di sacrificare la sua attuale stella, che pure ha ancora ventisette anni, in favore del suo erede designato: cioè il diciannovenne Leo Messi. Perciò l'ultima magia dell'argentino contro il Getafe arriva al momento giusto. Quasi un segno del destino, giunto a convincere definitivamente tutto l'ambiente blaugrana a promuovere sul campo Messi al ruolo di prima stella. E ciò indispettirebbe (e deprezzerebbe fatalmente) l'attuale star della formidabile squadra di Frank Rijkaard. E dunque l'idea di cederlo già quest'estate sarebbe una sorta di male necessario. Guarda caso quello che Johan Cruijff, ascoltatissimo gran consigliere di Joan Laporta, va dicendo ormai da mesi. Da qualche settimana ormai Ronaldinho si allena a singhiozzo. Ogni giorno un nuovo contrattempo lo mette fuori causa. Ed è la prova chiara di quanto sia ormai con la testa altrove: leggi Milan.

  Ora Messi avvicina Ronaldinho al Milan

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina