1.     Mi trovi su: Homepage #4570598
    Infallibile Oronzo Canà!

    Oronzo Canà non ha perso il vizio e ha azzeccato il pronostico. Lino Banfi, protagonista del mitico “Allenatore nel Pallone”, era ospite allo stadio Olimpico per Juventus-Genoa e prima della gara ha lasciato la profezia a Juventus Channel: “Ho parlato con Del Piero e gli ho detto che al 18’ farà qualcosa di grande”.

    Inizia la partita e al minuto 18 il capitano si inventa la giocata per il gol di Pavel Nedved. Grande Canà e, soprattutto, grazie Lino per la previsione!

    www.juventus.it

    --------

    Forza LONGOBARDA ! :asd:
  2. Quanti Teddy bisogna inventare per tutta la vita ?  
        Mi trovi su: Homepage #4570599
    Cose da pezzi.:eek: :eek: :eek:
    Non consiste forse nel rompere il tuo pane con chi ha fame, nel portare a casa tua i poveri senza tetto, nel vestire chi è nudo, senza trascurare quelli della tua stessa carne?
  3. Quanti Teddy bisogna inventare per tutta la vita ?  
        Mi trovi su: Homepage #4570600
    ...Nel frattempo, per la gioia di molti di voi, il progetto de "L'allenatore nel pallone 2" marcia a gonfie vele e il video qui sotto ne è la prova.
    A questo punto, cari raghezzi, preparatevi a scendere in campo e a ripassare gli schemi: zona, bizona, 5-5-5 e diagonele incrocieta. Vi voglio tonici e incazzeti per la prima partita della Longobarda!


    http://www.showfarm.com/linobanfi/2007/05/nonno_libero_si_riposa_e_oronz.html

    ...Il lavoro e' ancora tutto da impostare pero'. Si sa (salvo ripensamenti) che Lunetta Savino-Cettina non ci sara' e che Banfi e' tutto preso dal suo ritorno al cinema con L'allenatore del pallone 2 o Il ritorno di Oronzo Cana' (titolo ancora incerto), ripresa di un B movie diventato con gli anni film di culto con l'attore nei panni dell'allenatore della Longobarda Oronzo Cana'. ''Fra la fine di una serie e l'inizio di un'altra passano due anni e per il momento non c'e' nulla di concreto. Per quello che mi riguarda, alla mia eta' non posso fare programmi a lunga scadenza'', dice Banfi nel suo blog cui questo pomeriggio ha allegato anche un video che documenta il suo prossimo impegno: entrare nel ruolo di Oronzo Cana', a cominciare dal taglio dei baffi.

    Dopo 13 anni, Banfi ha tolto ogni peluria ed e' in pieno lavoro sul film che conta di girare quest'estate, per l'uscita nelle sale a Natale. ''Tanti calciatori e allenatori mi hanno detto si'. Il presidente Matarrese parlera' in pugliese stretto e soprattutto mi ha detto si Carletto Mazzone, per me il simbolo del calcio pulito e nel film un consigliere di Cana'''. Il direttore di Rai Fiction Agostino Sacca' ha sottolineato che ''Un medico in famiglia si e' confermata una delle serie di maggiore successo, perché e' in grado di raccontare con simpatia e freschezza le tante dinamiche delle famiglie e della societa' di oggi''.
    http://www.ansa.it/opencms/export/site/notizie/rubriche/inbreve/visualizza_new.html_2125626945.html

    Mazzone e Matarrese :jumper: :jumper: :jumper: :jumper: :jumper: :jumper:
    Non consiste forse nel rompere il tuo pane con chi ha fame, nel portare a casa tua i poveri senza tetto, nel vestire chi è nudo, senza trascurare quelli della tua stessa carne?
  4.     Mi trovi su: Homepage #4570606
    Originally posted by GLOBO
    ''Tanti calciatori e allenatori mi hanno detto si'. Il presidente Matarrese parlera' in pugliese stretto e soprattutto mi ha detto si Carletto Mazzone, per me il simbolo del calcio pulito e nel film un consigliere di Cana'''

    invece matarrese è simbolo di un calcio...?
    c'è totti?
  5. Quanti Teddy bisogna inventare per tutta la vita ?  
        Mi trovi su: Homepage #4570608
    Originally posted by RECO
    c'è totti?


    :yy:

    Lino Banfi, uno degli attori cinematografici e di fiction più conosciuti e amati dal pubblico italiano, torna, dopo ventitrè anni torna in panchina. Il popolare attore di Andria, girerà infatti in estate il sequel di "L'allenatore del Pallone", leggendario film sul calcio del 1984 diretto da Sergio Martino, in cui avranno piccole parti la conduttrice di Sky Ilaria D'Amico e vari giocatori come Totti, Del Piero e Materazzi. Lino Banfi si aggregherà poi ai ritiri estivi di Roma e Milan, per girare alcune scene con i protagonisti delle due squadre.

    http://www.tuttomercatoweb.com/index.php?action=read&id=61133

    Oliveira farà Aristoteles ? :confused: :asd:
    Non consiste forse nel rompere il tuo pane con chi ha fame, nel portare a casa tua i poveri senza tetto, nel vestire chi è nudo, senza trascurare quelli della tua stessa carne?
  6.     Mi trovi su: Homepage #4570609
    Banfi: «Il mio Oronzo Canà per un calcio più pulito»

    «In estate gireremo alcune scene a Milanello. Che risate con Kaká e Gattuso. E se arrivasse Ronaldinho...».


    Lino Banfi, mercoledì si è tagliato i baffi, mentre ieri ha annunciato che farà visita al ritiro del Milan: “l’Allenatore nel pallone 2” è in dirittura d’arrivo?
    «Stiamo scrivendo la sceneggiatura, ma in effetti ci siamo. Dopo tre anni di insistenza, ho pensato che era giunto il momento di tirare fuori dall’armadio Oronzo Canà. L’ho deciso dopo i fatti di Calciopoli e la retrocessione della Juventus. C’è bisogno di un calcio pulito e chi meglio di Canà, magari al telefono con Moggi...».

    Perché il Milan?
    «È una squadra con molti giocatori adatti per il cinema. Come Gattuso».

    Pare che i giocatori si stiano candidando a frotte.
    «Sì, sono in molti, ma a me piacerebbe che fossero ancora di più. Se permette, lancio un appello attraverso Tuttosport: “Giocatori di serie A, chiamatemi e io verrò da voi a girare una scena!”».

    Il Milan tratta Ronaldinho: non sarebbe male ritrovarselo a luglio in ritiro.
    «Sarebbe fantastico, con quei dentoni. Meglio lui, brasiliano e solare, del freddo Shevchenko».

    A Milanello ritroverà pure Carlo Ancelotti, ai tempi giocatore della sua amata Roma.
    «Maledetto. Nel primo episodio mi prendeva in giro insieme a Pruzzo, Chierico e Graziani».

    Il buon “Ciccio” da tecnico sembra essersi ispirato al suo personaggio.
    «Giusto, ma il vero Canà è Carletto Mazzone. Una persona che stimo e che, dopo diversi tentativi, parteciperà alle riprese».

    Passando all’altra sponda di Milano, dall’Inter ha ricevuto qualche segnale?
    «Per ora no. Canà farà dei sogni durante il film, immaginandosi allenatore di diversi campioni. Materazzi e Ibrahimovic mi sembrano due bei pazzerelli adatti per la Longobarda».

    Da Milano a Torino. Ha parlato con Juve e Toro?
    «Quando ho incontrato Del Piero mi ha ringraziato per il primo film spiegandomi che ormai è più di un cult e mi ha dato la disponibilità per le riprese, aggiungendo che l’avrebbe detto a compagni azzurri come Cannavaro e Buffon. Anche il presidente Cairo mi aiuterà».

    Tanti protagonisti del calcio del Nord, ma la sua passione resta la Roma.
    «Certo. E Totti ci sarà di sicuro, insieme a Pizarro, giocatore che stimo molto. La prima volta che mi ha visto mi ha detto: “Mister, quando sono arrivato all’Udinese, la prima sera mi fecero vedere l’Allenatore nel pallone”. Ha imparato prima il pugliese dell’italiano. Ma spero di girare anche a Napoli».

    Qualche chicca ce la può raccontare prima dell’uscita prevista a Natale?
    «Ci sarà il vero Aristoteles e probabilmente ancora Gigi e Andrea. Oltre al presidente della Lega Matarrese».

    Pure lui?
    «Sicuramente. Si è autocandidato. Faremo un grande siparietto: inizieremo in italiano e finiremo litigando in pugliese stretto».
  7.     Mi trovi su: Homepage #4570610
    Carlo Mazzone “mister” sul set

    E’ nel cast del film “L’allenatore nel pallone 2”

    ASCOLI - Ve lo ricordate Lino Banfi nei panni del mister tutto da ridere della Longobarda Oronzo Canà? Ebbene, a Natale uscirà il sequel: “L’allenatore nel pallone 2” e una parte l’avrà un mister di razza come Carletto Mazzone.

    Mazzone, sparapanzato sulla spiaggia di Porto d'Ascoli, finalmente si sta godendo un po' di tranquillità con la famiglia che per tanti anni ha seguito per appuntamenti (quando la sua squadra era lontana da Ascoli, quando faceva gli allenamenti, quando preparava la partita, quando andava in trasferta e giù di lì…) e che, abbastanza di recente, ci confessò che finalmente poteva dedicarsi ai suoi cari e a se stesso senza lo stress degli impegni improrogabili. Ma nei fatti, poi, le cose non stanno proprio andando così: quasi ogni giorno c'è qualcuno che chiede qualcosa, che vuol sapere caratteristiche di questo o quel giocatore, che propone interviste, interventi di vario genere e tanto altro ancora… Sono le conseguenze del successo che ancora non si smorzano, anzi… La più singolare richiesta, però, gli è giunta personalmente dal noto attore Lino Banfi.

    Come sono andare le cose, Carlè?

    “E' stata una telefonata del tutto imprevedibile, con una richiesta formulata con una grazia ed una gentilezza tali che non ho potuto, anzi non ho voluto dire di no”.

    E quale proposta ti è stata avanzata dal popolare nonno Libero?

    “Di fare l'attore in un suo prossimo film!”.

    Puoi spiegarti meglio?

    Il signor Banfi che io conosco e ammiro, tempo fa fu protagonista di un film impostato sul calcio, chiaramente in chiave umoristica ed ironica. (1984 L'allenatore nel pallone regia di Sergio Martino -ndr) Anzi, in uno di questi impersonava la figura di un allenatore, e rifaceva la bocca a me. Ora mi ha chiesto di interpretare direttamente proprio me stesso, certamente con qualche accentuazione delle mie note battute romanesche, che ormai hanno fatto il giro di tutti gli ambienti sportivi e non solo.

    Hai subito aderito alla richiesta?

    Veramente, al momento sono rimasto perplesso, ma poi ho dato la mia assicurazione. Per la verità, secondo Banfi, hai un po' esitato fino a a quando lui ti ha confidato: Carlè, è il mio sogno averti e tu avresti risposto: A li mortè me fai commove!. Questo è quello che racconta lui e non va distante dalla verità, anzi mi ha già attribuito una delle mie battute… Poi mi ha assicurato che non sarò solo. Ci saranno giocatori come Del Piero, Totti, Gattuso, Materazzi e forse anche Matarrese. Subito dopo il mio assenso, Banfi mi ha fatto pervenire la sceneggiatura che ora sto leggendo e… studiando.

    Carletto, di sequenze troppe ne hai interpretate sui campi di gioco, durante le interviste su stampa e video, in tanti anni di vivacissima carriera, che qualche battuta sul set cinematografico non ti faranno certo paura. Anzi, molti critici, sono stati sempre convinti - ovviamente con benevolenza - che tu di colpi di cinema ne hai già improvvisati parecchi… Carletto Mazzone fa le labbra strette e la bocca a culetto di gallina, tipiche di quando la sta dicendo lunga… Certamente, ma quando si ha la responsabilità di guidare una squadra di calcio bisogna saper captare anche i momenti in cui si deve improvvisare qualche atteggiamento e qualche battuta!. Il film, dunque, dovrebbe chiamarsi L'allenatore nel pallone 2 e tutto lascia ipotizzare che avrà grande successo come il primo. Il si gira è previsto tra la fine di agosto e i primi di settembre, mentre il lancio dovrebbe avvenire (in quattrocento copie) per Natale e dovrebbe rappresentare il colpaccio dell'anno.

    Carletto Mazzone se la ride, ma si nota chiaramente che ci sta tutto, anche per la novità che subito ha interessato tutta la famiglia a cominciare dalla moglie che ormai non si stupisce più di nulla… Studia bene la parte, Carlè, tanto scriveranno che Mazzone torna ad allenare ma… al cinema! Taciamo la risposta, e non solo perché è in romanesco…


    :D :D :D :D

  Infallibile Oronzo Canà!

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina