1.     Mi trovi su: Homepage Homepage #4572217
    Anonimo gregario nella prima semifinale tra Chelsea e Liverpool, l'ex bomber milanista si confessa. Dalle tattiche di Mourinho all'Ucraina. E su Kakà dice: "E' il migliore del mondo"

    LONDRA (Ing), 27 aprile 2007 - In Inghilterra si chiedono dove sia finito l’attaccante che risolveva ogni partita importante e se lo chiede qualcuno anche in Italia, vedendolo girare lontano dalle zone calde del gol. Lui invece non si chiede niente. «Io faccio quello che mi dicono di fare». E’ sempre stato così, Andriy Shevchenko: quando era al Milan, le discussioni con l’allenatore erano talmente rare da fare epoca.
    Contro il Liverpool Mourinho l’ha fatta giocare a centrocampo.
    «Per il Chelsea era meglio se giocavo così e non sono abituato a discutere le teorie dell’allenatore. In questa stagione ho fatto anche gol importanti, e poi con il Liverpool abbiamo vinto e conta il risultato. Non sono un egoista, penso alla squadra, non a me stesso».
    Bel calcio fra Manchester e Milan, battaglia a Stamford Bridge.
    «Fra Chelsea e Liverpool le partite sono così».
    Sarà perché i due allenatori non si stanno simpatici?
    «Sarà perché il Liverpool una volta ha eliminato il Chelsea e i miei compagni cercano la rivincita. Quanto ai due allenatori, non mi sembrano tipi che portano in campo le loro preferenze personali».
    Dicono che Mourinho resti: lei sarebbe contento?
    «Mourinho ha fatto la storia del Chelsea, ha vinto due campionati e al momento siamo in corsa per vincere tutto: c’è bisogno di aggiungere commenti?».
    E’ ancora convinto che il Milan andrà in finale?
    «A Manchester il Milan ha giocato un calcio eccezionale nel primo tempo e il calo, soprattutto quando sono usciti Maldini e Gattuso, è stato normale. Ma il Milan ha quello che serve per passare il turno».
    Il calcio italiano è un po’ in disgrazia, ma a Manchester sembrano apprezzare il Milan.
    «Il Milan piace perché fa sempre belle partite, gioca a viso aperto e in Champions ha dato il meglio di sé. E c’è rispetto per i suoi campioni, e per il club».
    E’ meglio Kakà o Cristiano Ronaldo?
    «Kakà è il giocatore più forte del mondo. Merita il Pallone d’oro e lo vincerà di sicuro, se non questa volta molto presto».
    Berlusconi ha detto che per lei una finale col Milan sarebbe un colpo al cuore. Il suo ex presidente avrebbe preferito Milan-Liverpool ed è certo che neppure lei vorrebbe incontrare il Milan.
    «Non voglio pensarci, c’è ancora una partite prima della finale. Certo, per me sarebbe una serata emozionante e complicata, perché il Milan non è la mia ex squadra, ma una famiglia, un pezzo di vita. Per le due società sarebbe fantastico: quando raggiungi una finale, sai che già questo è un risultato magnifico».
    Per lei è stata magnifica anche l’assegnazione degli Europei 2012.
    «E’ un’occasione per l’Ucraina e la Polonia, l’Ucraina potrà avvicinarsi all’Europa. Sapremo lavorare e presentarci bene».
    Hanno dipinto l’Ucraina come un Paese inadatto all’evento.
    «Quelli che dicono che non abbiamo strade o alberghi devono fare una cosa sola: prendere un aereo e venire a vedere. Quanto alla situazione politica, tante discussioni verranno dimenticate: ci sarà più pace con un obiettivo comune da ottenere. Ci sarà stabilità».
    Tornando alla Champions, come si spiega la presenza di tre club inglesi in semifinale?
    «Il calcio inglese è in crescita, gli stadi sono pieni, c’è entusiasmo. Al momento l’Inghilterra ha qualcosa in più rispetto all’Italia: la tranquillità. In Italia la gente è incavolata per lo scandalo, gli stadi sono vuoti e anche i giocatori si sono sentiti traditi dai sistemi che c’erano. Ma gli italiani hanno un’arma unica: la passione. Amano il calcio più di ogni cosa e credo che si riprenderanno in fretta».
    Le ha fatto piacere lo scudetto all’Inter?
    «Era il loro anno. Hanno trovato l’equilibrio, hanno bravi giocatori e un bravo allenatore. Meritano lo scudetto e lo merita Moratti che ha speso tantissimi soldi e ha tanta passione».
    Ma il Milan?
    «Spero che ci troveremo per giocarci qualcosa di grande».
    E poi?
    «E poi vinca il migliore».
  2.     Mi trovi su: Homepage #4572219
    Originally posted by Giovanni1982
    Potrei godere se:
    - Il Milan batte il Chelsea in finale e magari Sheva si fa parare un rigore
    - Il Manchester vince la finale sul Liverpool
    - Il Liverpool batte ancora il Milan



    il chelsea natte il milan 1-0 grazie ad un gol di sheva!!!! :asd: :asd: :asd: :asd:

  "Faccio il centrocampista, ma sono sempre Sheva"

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina