1.     Mi trovi su: Homepage #4573223
    La polizia della Costa Azzurra ha smascherato due imbroglioni che prenotavano stanze in alberghi a 5 stelle e bottiglie di champagne carissime usando il nome dei due calciatori

    MILANO, 2 maggio 2007 - Una truffa da un milione e mezzo di euro, protagonisti (loro malgrado) Thierry Henry e Williams Gallas. Spacciandosi per i due assi dell’Arsenal, infatti, alcuni imbroglioni con base a Londra avrebbero "fregato" ben 15 hotel super lusso francesi – situati fra Parigi, Bordeaux, la Regione dello champagne, e la Costa Azzurra - prenotando suite a cinque stelle e chiedendo successivamente che fossero loro spedite rarissime bottiglie di vino (bianco e rosso) e di champagne, introvabili in Inghilterra.

    STRANA RICHIESTA Gli ordini venivano effettuati tramite fax, con tanto di carta intestata di una banca a riprova dell’autenticità, o via mail, con indirizzi riconducibili subdolamente ai due campioni che, invece, non ne sapevano assolutamente nulla. La conferma è arrivata dal procuratore di Henry, Darren Dein, e da quello di Gallas, Etienne Mendy: entrambi hanno, infatti, raccontato al Sun che i due giocatori (nati curiosamente lo stesso giorno, il 17 agosto 1977) sono stati messi al corrente della frode dalla Polizia. Un raggiro da un milione di sterline, scoperto grazie alla solerzia del direttore dell’Hotel Riviera di Saint-Jean Cap Ferrat, in Costa Azzurra. L’uomo, allarmato dalla strana richiesta di una spedizione di ben 12 bottiglie di vino del valore di 90 mila sterline (oltre 130 mila euro), incluso un rarissimo e costosissimo "Petrus 82" e insospettito dalla telefonata di una persona che si era presentata con il nome di un famoso calciatore per prenotare una stanza, aveva immediatamente avvisato la Polizia.

    ANCHE DROGBA E SAHA La conferma della prenotazione e i dettagli del falso bonifico erano stati faxati dall’anonimo truffatore utilizzando la carta intestata della Royal Bank of Scotland, ma lo staff dell’hotel aveva subito intuito che in quella procedura c’era qualcosa di strano ed era così scattato l’allarme. "I documenti che ci sono arrivati erano davvero ben fatti", ha raccontato il direttore dell’Hotel Riviera al tabloid, aggiungendo inoltre che nelle scorse settimane altri alberghi della Costa Azzurra sarebbero stati oggetto di iniziative simili che, però, avrebbero coinvolto il campione del Chelsea, Didier Drogba, e quello del Manchester United, Louis Saha. "Si tratta di una fregatura classica", ha commentato una fonte della Polizia francese.
  2. Quanti Teddy bisogna inventare per tutta la vita ?  
        Mi trovi su: Homepage #4573224
    :asd: :asd: :asd:

    Dovevano usare il nome di Adriano... nessuno si sarebbe accorto di nulla...:cool: :asd:
    Non consiste forse nel rompere il tuo pane con chi ha fame, nel portare a casa tua i poveri senza tetto, nel vestire chi è nudo, senza trascurare quelli della tua stessa carne?

  ► Suite a nome Henry-Gallas, una truffa milionaria

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina