1.     Mi trovi su: Homepage #4574927
    Il quarto uomo da 40 metri vede e segnala all'arbitro che il fallo di Sottil su Ascoli è fuori area: decisione corretta, ottenuta senza consultare la tv. Sbagliato annullare il gol a Kakà


    MILANO, 7 maggio 2007 - La moviola della 35ª giornata di serie A.

    ATALANTA-SIENA 3-1 - Rocchi ammonisce giustamente Corvia che stoppa con la mano e cade provando a far credere un intervento che non c’è. Primo rigore per il Siena, ok: Carrozzieri tocca col braccio sinistro. Il secondo è fiscale: entratina di Bellini su Alberto. Corretti il secondo giallo ad Alberto (entra su Bombardini) e il rosso a Bertotto (protesta per il fischio).

    CAGLIARI-UDINESE 2-1 - Regolare lo 0-1, bravo Ivaldi: Muntari al momento del passaggio di Iaquinta è tenuto in gioco da Lopez. Manata di Iaquinta a Budel: fiscale, ma il rosso di Trefoloni è nella regola. Ok il 2-1 di Capone: Pepe si scansa, non disturba De Sanctis.

    CHIEVO-PARMA 1-0 - Rizzoli lascia correre, e in effetti Contini accentua quando Malagò gli appoggia la testa sulla nuca.

    EMPOLI-CATANIA 2-1 - Sarebbe più intrigante scrivere il contrario, ma il quarto uomo, Denis Salati di Trento, non può aiutarsi con la tv prima di segnalare all’arbitro Girardi che deve cambiare decisione, che è appena fuori area l’intervento di Sottil su Ascoli, e quindi è punizione e non rigore. Girardi vede l’azione da pochi metri e fischia rigore, il quarto uomo (che è un arbitro) la vede da 40 metri e gli segnala via auricolare (collaborazione permessa dal regolamento) che invece è punizione. Nasce il sospetto che per essere così sicuro veda un monitor vicino alla sua postazione o la telecamera. Un po’ come avvenuto al Mondiale per l’espulsione di Zidane per la testata a Materazzi. Ma stavolta le cose non stanno così. I vertici arbitrali assicurano che Salati non vede la tv, ma chiaramente il loro giudizio potrebbe essere considerato di parte. E quindi andiamo direttamente alla fonte neutrale, a Sky che trasmette la partita in diretta (come La7, mentre Diretta Premium di Mediaset manda le immagini salienti), ma è l’unica che riprende tutto essendo responsabile della produzione di questa partita. Il direttore Giovanni Bruno: "Escludo che il quarto uomo possa essersi aiutato con la tv. Monitor vicino a lui non ce ne sono perché durante la gara sono proibiti e quelli che usiamo per i collegamenti prima della partita li togliamo: la Lega vigila severamente. Non può aver visto neanche dal piccolo schermo della telecamera che gli sta vicino e comunque è una telecamera bassa che riprende a livello terra, mentre gli servirebbe l’immagine dell’alto che soltanto in regia vedono. Dovrebbe essere collegato con la regia, e lo escludo. Inoltre decide prima che noi mandiamo in onda il replay. Tecnicamente, quindi, impossibile l’aiuto tv". Vista da aquila, quindi, e chi in campo gli sta vicino assicura: "Salati ha proprio gridato nel microfonino: E’ fuori, fuori area. Sono sicuro". E dicono che da lì in effetti si è visto con chiarezza. Girardi quindi fa bene a dargli retta. Il guardalinee Buonocore è dall’altra parte, non può vedere. Regolare l’1-0: Pozzi servito da Moro è tenuto in gioco da Sottil.

    LAZIO-LIVORNO 1-0 - Jimenez è in fuorigioco quando Manfredini tira e Manitta respinge: non può riprendere e infatti il gol viene fatto annullare da Contini. Lucarelli chiede il rigore per un mani di Zauri, ma Dondarini valuta bene, non si vedono gli estremi.

    MESSINA-INTER 0-1 - Il mani più evidente è quello di Grosso, che dopo una respinta di Toldo allarga il braccio e poi libera di piede: Celi non dà rigore e invece lo fischia per un mani che c’è, ma la volontarietà è meno netta: braccio sinistro di Andreolli su tiro ravvicinato di Giallombardo. Regolare, senza fuorigioco, il gol di Crespo: vede bene Toscano.

    MILAN-FIORENTINA 0-0 - Rosetti vede una spinta di Kakà a Montolivo e gli annulla il gol, ma il contatto non pare falloso. Dida esce, Pazzini magari viene un po’ toccato ma è sportivissimo e resta in piedi: che bell’esempio in un mondo di mozzarelle. Gamberini sbaglia lo stop e tocca con il braccio sinistro: Rosetti fischia giustamente rigore. Mutu lanciato in posizione regolare: Favalli evita il gol.

    PALERMO-ROMA 1-2 - Buon occhio di Tagliavento e De Santis: Mexes respinge con i piedi quando il pallone di tedesco ha già varcato la linea.
  2.     Mi trovi su: Homepage #4574930
    Originally posted by knaz00
    "Rosetti, dopo un ricco pranzo concluso con 10 grappe ed un fernet, vede una spinta di Kakà a Montolivo e gli annulla il gol"
    :D
    solo due cose sono infinite l'universo e la stupidita' delle persone
    A. Einstein


    [SIZE=1][I]Il mago fece un gesto e scomparve la fame, fece un altro gesto e scomparve l'ingiustizia, poi un altro ancora e te

  Salati aiuta Girardi: che occhio

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina