1.     Mi trovi su: Homepage #4576888
    Giro 2007: dalla Sardegna scatta la 90.a edizione

    Milano, 10 maggio - Poco meno di un anno fa Ivan Basso vinceva il Giro da trionfatore: da sabato la corsa rosa cerca un nuovo padrone. Il varesino, bloccato dalle note vicende doping, non potra’ difendere la maglia conquistata nel 2006, quando straccio’ tutti gli avversari facendo storcere il naso a qualcuno – vista la successiva esplosione dell’Operacion Puerto spagnola. Perso il protagonista piu’ atteso, il Giro 2007 puo` contare su altri protagonisti di sicuro talento. Su tutti Damiano Cunego, capitano della Lampre-Fondital, il sempreverde Gilberto Simoni, alfiere della Saunier Duval, Paolo Savoldelli, il “Falco” dell’Astana, e Danilo Di Luca, uomo di punta dello squadrone Liquigas.

    Con ogni probabilita’ saranno loro a giocarsi la vittoria finale di questo Giro, che scatta sabato con una cronometro a squadre da Caprera, in Sardegna, per onorare la memoria di Giuseppe Garibaldi nell’anno della novantesima edizione della corsa rosa. Sono 3.442 i chilometri complessivi che porteranno la carovana attraverso l’Italia e per due volte all’estero, in Francia e in Austria: un totale di 21 tappe, intervallate da due giorni di riposo. L’arrivo e’ un classico, a Milano il prossimo 3 giugno. La tappa piu’ lunga e’ la settima, 239 km tra Spoleto e Scarperia, in pieno centro Italia. La piu’ impegnativa e’ la quindicesima, quella del 27 maggio da Trento alle Tre Cime di Lavaredo, dove il Giro torna per la quinta volta (l’ultima nel 1989). Un arrivo nuovo e’ quello del Santuario di Nostra Signora della Guardia, in Liguria, alla decima tappa. Sara’ il secondo arrivo in salita dopo quello di Montevergine alla 4.a tappa. In tutto sono cinque le scalate “da traguardo” (compresa la breve crono di Oropa), tra cui spicca alla 17.a frazione il Monte Zoncolan, vero spauracchio dei corridori durante l’ultima settimana di gara. La Cima Coppi, il tetto della 90.a edizione del Giro, e’ piazzata ai 2774 metri di altitudine del Colle dell’Agnello, prima scalata della 12.a frazione, il “tappone” alpino che arriva a Briancon.

    Ci sara’ spazio anche per velocisti e cronomen, fin dalle prime tappe in terra sarda. Petacchi e compagni sono attesi a Frascati, alla 5.a frazione, poi a Fiorano Modenese, al termine di un’8.a tappa che scatta da Barberino del Mugello ed e’ dedicata interamente al mito della velocita’, in occasione dei 60 anni della Ferrari. Gli specialisti delle corse contro il tempo avranno pane per i loro denti il giorno prima dell’arrivo, nei 42 km tra Bardolino e Verona. Poi la passerella nel circuito di Milano, ultima occasione per i velocisti superstiti di stappare lo spumante dal podio. Ma soprattutto a Milano verra’ incoronata la novantesima maglia rosa nella storia del Giro d’Italia, nonche’ la prima maglia bianca dopo il 1994. Torna infatti il premio per il miglior giovane, assegnato ai corridori nati dopo il 1982. In lizza ci sono sicuri talenti del movimento nostrano, che portano il nome di Ricco’ e Nibali. In tutto oltre 190 atleti si daranno battaglia per le strade d’Italia, provando a cancellare in bicicletta l’ombra che il ciclismo si e’ gettato addosso affidandosi agli stregoni del doping.
  2.     Mi trovi su: Homepage #4576889
    Giro 2007: le 21 tappe


    Sabato 12/05 1.a Tappa: CAPRERA - LA MADDALENA (km 25,6) - cronometro a squadre
    Domenica 13/05 2.a Tappa: TEMPIO PAUSANIA - BOSA (km 205)
    Lunedi` 14/05 3.a Tappa: BARUMINI – CAGLIARI (km 181)
    Martedi` 15/05 Riposo (trasferimento a SALERNO)
    Mercoledi` 16/05 4.a Tappa: SALERNO - MONTEVERGINE DI MERCOGLIANO (km 153)
    Giovedi` 17/05 5.a Tappa: TEANO - FRASCATI (km 173)
    Venerdi` 18/05 6.a Tappa: TIVOLI - SPOLETO (km 177)
    Sabato 19/05 7.a Tappa: SPOLETO - SCARPERIA (km 254)
    Domenica 20/05 8.a Tappa: BARBERINO DI MUGELLO - FIORANO MODENESE (km 200)
    Lunedi` 21/05 9.a Tappa: REGGIO EMILIA - LIDO DI CAMAIORE (km 177)
    Martedi` 22/05 10.a Tappa: CAMAIORE - SANT. NOSTRA SIGNORA DELLA GUARDIA (km 250)
    Mercoledi` 23/05 11.a Tappa: SERRAVALLE SCRIVIA - PINEROLO (km 198)
    Giovedi` 24/05 12.a Tappa: SCALENGHE - BRIANÇON (Francia) (km 163)
    Venerdi` 25/05 13.a Tappa: BIELLA - SANTUARIO DI OROPA (km 12,6) - cronoscalata individuale
    Sabato 26/05 14.a Tappa: CANTU - BERGAMO (km 192)
    Domenica 27/05 15.a Tappa: TRENTO - TRE CIME DI LAVAREDO/AURONZO (km 184)
    Lunedi` 28/05 Riposo (trasferimento ad AGORDO)
    Martedi` 29/05 16.a Tappa: AGORDO/Dolomiti Stars - LIENZ (Austria) (km 189)
    Mercoledi` 30/05 17.a Tappa: LIENZ (Austria) - MONTE ZONCOLAN (km 142)
    Giovedi` 31/05 18.a Tappa: UDINE - RIESE PIO X (km 203)
    Venerdi` 01/06 19.a Tappa: TREVISO - TERME DI COMANO (km 179)
    Sabato 02/06 20.a Tappa: BARDOLINO - VERONA (km 43) - cronometro individuale
    Domenica 03/06 21.a Tappa: VESTONE - MILANO (km 185)
  3.     Mi trovi su: Homepage #4576891
    Giro d`Italia: l`albo d`oro completo


    1909 Luigi Ganna (ITA)
    1910 Carlo Galetti (ITA)
    1911 Carlo Galetti (ITA)
    1912 Team Atala
    1913 Carlo Oriani (ITA)
    1914 Alfonso Calzolari (ITA)
    1919 Costante Girardengo (ITA)
    1920 Gaetano Belloni (ITA)
    1921 Giovanni Brunero (ITA)
    1922 Giovanni Brunero (ITA)
    1923 Costante Girardengo (ITA)
    1924 Giuseppe Enrici (ITA)
    1925 Alfredo Binda (ITA)
    1926 Giovanni Brunero (ITA)
    1927 Alfredo Binda (ITA)
    1928 Alfredo Binda (ITA)
    1929 Alfredo Binda (ITA)
    1930 Luigi Marchisio (ITA)
    1931 Francesco Camusso (ITA)
    1932 Antonio Pesenti (ITA)
    1933 Alfredo Binda (ITA)
    1934 Learco Guerra (ITA)
    1935 Vasco Bergamaschi (ITA)
    1936 Gino Bartali (ITA)
    1937 Gino Bartali (ITA)
    1938 Giovanni Valetti (ITA)
    1939 Giovanni Valetti (ITA)
    1940 Fausto Coppi (ITA)
    1946 Gino Bartali (ITA)
    1947 Fausto Coppi (ITA)
    1948 Fiorenzo Magni (ITA)
    1949 Fausto Coppi (ITA)
    1950 Hugo Koblet (SVI)
    1951 Fiorenzo Magni (ITA)
    1952 Fausto Coppi (ITA)
    1953 Fausto Coppi (ITA)
    1954 Carlo Clerici (SVI)
    1955 Fiorenzo Magni (ITA)
    1956 Charly Gaul (LUS)
    1957 Gastone Nencini (ITA)
    1958 Ercole Baldini (ITA)
    1959 Charly Gaul (LUS)
    1960 Jacques Anquetil (FRA)
    1961 Arnaldo Pambianco (ITA)
    1962 Franco Balmamion (ITA)
    1963 Franco Balmamion (ITA)
    1964 Jacques Anquetil (FRA)
    1965 Vittorio Adorni (ITA)
    1966 Gianni Motta (ITA)
    1967 Felice Gimondi (ITA)
    1968 Eddy Merckx (BEL)
    1969 Felice Gimondi (ITA)
    1970 Eddy Merckx (BEL)
    1971 Gösta Pettersson (SVE)
    1972 Eddy Merckx (BEL)
    1973 Eddy Merckx (BEL)
    1974 Eddy Merckx (BEL)
    1975 Fausto Bertoglio (ITA)
    1976 Felice Gimondi (ITA)
    1977 Michel Pollentier (BEL)
    1978 Johan De Muynck (BEL)
    1979 Giuseppe Saronni (ITA)
    1980 Bernard Hinault (FRA)
    1981 Giovanni Battaglin (ITA)
    1982 Bernard Hinault (FRA)
    1983 Giuseppe Saronni (ITA)
    1984 Francesco Moser (ITA)
    1985 Bernard Hinault (FRA)
    1986 Roberto Visentini (ITA)
    1987 Stephen Roche (IRL)
    1988 Andrew Hampsten (USA)
    1989 Laurent Fignon (FRA)
    1990 Gianni Bugno (ITA)
    1991 Franco Chioccioli (ITA)
    1992 Miguel Induráin (SPA)
    1993 Miguel Induráin (SPA)
    1994 Eugeni Berzin (RUS)
    1995 Tony Rominger (SVI)
    1996 Pavel Tonkov (RUS)
    1997 Ivan Gotti (ITA)
    1998 Marco Pantani (ITA)
    1999 Ivan Gotti (ITA)
    2000 Stefano Garzelli (ITA)
    2001 Gilberto Simoni (ITA)
    2002 Paolo Savoldelli (ITA)
    2003 Gilberto Simoni (ITA)
    2004 Damiano Cunego (ITA)
    2005 Paolo Savoldelli (ITA)
    2006 Ivan Basso (ITA)
  4. Scudetto-Mod  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #4576892
    per la cronaca:

    personalmente penso di non fare lo Speciale Giro D'Italia, quest'anno, mancanza di tempo in primis...se qualcun altro ha intenzione di farlo, ben venga;) :D :cool:


    Pezz... se ti servono link, ti passo tutto;)
  5.     Mi trovi su: Homepage #4576895
    Originally posted by Kaiserniky
    per la cronaca:

    personalmente penso di non fare lo Speciale Giro D'Italia, quest'anno, mancanza di tempo in primis...se qualcun altro ha intenzione di farlo, ben venga;) :D :cool:


    Pezz... se ti servono link, ti passo tutto;)
    Mi spiace, credevo di ripetere la collaborazione della scorsa edizione :)

    Comunque chiunque altro voglia darmi una mano....e' il benvenuto :D

    ps mandami pure un pm ;)
  6. Scudetto-Mod  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #4576896
  7.     Mi trovi su: Homepage #4576897
    Petacchi: "Vincere al Giro per voltare pagina"

    A un anno dall'infortunio Ale-jet è pronto: "Obiettivo la prima tappa e la maglia rosa. Ho avuto mille dubbi, ma non potevo mollare. Ora avverto di nuovo sensazioni speciali"

    MILANO, 4 maggio 2007 - "Devo tornare a vincere al Giro. E devo vincere la prima volata, per vestire la maglia rosa. Riuscirci per me è fondamentale. Sarebbe una grande emozione e un modo per chiudere con il passato". Alessandro Petacchi ha un conto aperto col destino: un anno fa cadde nella tappa di Namur e si fratturò la rotula del ginocchio sinistro, cominciando un lungo calvario. Ora ne è uscito, e sogna di tornare Ale-jet con un’altra giornata come quella di Lecce 2003, quando battè l’iridato Cipollini e indossò la sua prima maglia rosa.
  8.     Mi trovi su: Homepage #4576898
    Discovery, Popovych leader

    L'ucraino sarà l'uomo di punta dopo l'addio di Basso: "Quella di Ivan è senza dubbio una perdita importante, ma non è un disastro" dice il ds Sean Yates. Mano tesa dall'Amore e Vita-McDonald's al varesino che sarebbe indagato anche a Bergamo

    ROMA, 5 maggio 2007 - È Yaroslav Popovych il leader della Discovery Channel per il Giro d'Italia, al via il 12 maggio. Il team statunitense ha scelto come uomo di punta il corridore ucraino dopo l'addio di Ivan Basso, coinvolto nell'Operacion Puerto. "Quella di Basso è senza dubbio una perdita importante per il nostro team ma non è un disastro", ha sottolineato il d.s. della Discovery Channel, Sean Yates. Popovych, che chiuse al terzo posto la Corsa Rosa nel 2003, è stato scelto come capitano di una squadra composta da nove corridori di otto diverse nazionalitá. L'obiettivo del team statunitense è salire sul podio finale del Giro, ma anche conquistare almeno una vittoria di tappa e la maglia rosa provvisoria. Questa la squadra della Discovery Channel per il Giro d'Italia annunciata oggi: Yaroslav Popovych e Volodymyr Bileka (Uke), Steve Cummings (Gbr), Pavel Padrnos (Cze), Jose Luis Rubiera (Spa), Tomas Vaitkus (Lit), Brian Vandborg (Dan), Jurgen Van Goolen (Bel), Matthew White (Aus).
  9.     Mi trovi su: Homepage #4576899
    Originally posted by Pezzotto
    Mi spiace, credevo di ripetere la collaborazione della scorsa edizione :)

    Comunque chiunque altro voglia darmi una mano....e' il benvenuto :D

    ps mandami pure un pm ;)
    l'hanno scorso avevo contribuito (non ricordo se al giro o al tour)

    se vuoi lo posso fare anche quest'anno ;)
    :champion:Albo d'oro Superlega (aggiornato 30/5/07) :grazie: [url=http://forum.videogame.it/showthread.php?&postid=903504#post903504]Storico Squadre Superlega (xls aggio
  10.     Mi trovi su: Homepage #4576900
    Savoldelli: "Il caso Basso? Meglio prima del Giro"

    Il bergamasco: "Dispiace ma è meglio che i casini siano usciti adesso, prima del Giro. Penso che però l'inchiesta non è finita". Di Luca: "Ivan? Gesto apprezzabile"

    OLBIA (Sassari), 9 maggio 2007 - L’aeroporto di Olbia è tappezzato con le insegne del Giro. Recitano: "Parte dalla Sardegna la passione italiana". Fuori un pomeriggio assolato da pennichella estiva. Qualcuno è già arrivato, come Gilberto Simoni e il suo discepolo Riccò. Qualcuno arriverà, come Petacchi, Cunego e per ultimo l’iridato Bettini, attesi nel dopocena. Intanto c’è chi è appena sbarcato: Paolo Savoldelli. Il bergamasco, maglia rosa nel 2002 e 2005, è rimasto fuori dalla mischia in questi giorni difficili per il ciclismo. Parla adesso, alla vigilia di un Giro che parte con il fardello della confessione di Ivan Basso, l’ultimo vincitore, e l’incubo di nuovi scandali legati al doping.

    FINO IN FONDO - "Non è bello - commenta Savoldelli, reduce da un ottimo Romandia - ma è meglio che i casini siano venuti fuori prima del Giro. La volontà degli organizzatori del resto era quella. Secondo me, però, non è finita. Il Cio vuole andare fondo e credo che verranno fuori tutti i nomi dei corridori coinvolti nell’Operacion Puerto e anche quelli degli atleti di altri sport. Sarebbe giusto per equità e me lo auguro". Savoldelli, che quest’anno difenderà i colori dell’Astana, la squadra kazaka creata da Alexandre Vinokourov, ha viaggiato in compagnia del suo nuovo gregario Eddy Mazzoleni, il corridore amico di Basso e fidanzato con la sorella Elisa, indagata dalla Procura di Bergamo nell’ambito dell’Operazione Athena sulle palestre.

    STANCHEZZA - Domanda: che aria si respira in gruppo? Risposta all’unisono: "Siamo stanchi. Si parla sempre delle stesse cose". Poi ancora Savoldelli: "Spero solo che, come temo, non si tiri fuori il nome di un campione ogni sei mesi, come è successo ora con Basso. Non ne usciremmo più". Poco dopo atterra Danilo Di Luca, il re della Liegi-Bastogne-Liegi: "Sto bene, mi basterebbe avere la stessa condizione per tutto il Giro. Basso? Bisogna dargli atto di un gesto apprezzabile. Ma c’è anche la confessione di Scarponi. Siamo sulla strada giusta. La gente al Giro sarà tanta e pronta ad applaudirci". Sabato si comincia con la cronosquadre da Caprera alla Maddalena. Le squadre temono il vento. Ma con quest’aria c’è altro di cui preoccuparsi.
  11.     Mi trovi su: Homepage #4576901
    Tutti in bici sulla portaerei

    Alla vigilia della Corsa Rosa che partirà sabato da Caprera, i 198 partecipanti sfileranno sulla "Giuseppe Garibaldi" che è attraccata a Santo Stefano

    MILANO, 7 maggio 2007 - La tradizionale sfilata dei "girini" alla vigilia del Giro d'Italia si terrà venerdì pomeriggio, prima del via da Caprera, a bordo della Portaerei Giuseppe Garibaldi, attraccata a Santo Stefano per rendere omaggio all'Eroe dei Due Mondi di cui ricorre il bicentenario della nascita. Un breve e significativo cerimoniale accompagnerà la visita, parte integrante del programma ufficiale del Giro.

    SFILATA - Una cerimonia d'apertura in perfetto stile olimpico, con le squadre che sfileranno precedute dalla loro bandiera e si porranno, in bell'ordine, sul ponte di volo dell'Ammiraglia della Marina Militare; la fanfara della Brigata Sassari che accoglierà i 198 atleti e il seguito, per celebrare nel migliore dei modi l'inizio del Giro d'Italia numero 90. I ciclisti non saliranno a bordo in bici, naturalmente, ma l'ideale sfilata procederà con una sola bici, portata a mano da ciascuna delle 22 formazioni in lizza. Sul ponte, aerei a decollo verticale ed elicotteri, incluso il nuovissimo Eh 101, per la gioia del campione del mondo Paolo Bettini che potrà finalmente vedere da vicino una delle sue passioni.

  90° Giro D'Italia

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina