1. Stramazzarri torna  
        Mi trovi su: Homepage #4578172
    Golden State (8)-Utah (4) 101-115 (1-3 nella serie)

    I Jazz mostrano tutto il loro carattere, zittiscono il pubblico più caldo di questa postseason, quello di Oakland, e centrano il successo in gara-4 che li porta a un passo dalla loro prima finale di Conference dal 1998 quando Utah poteva schierare la coppia più devastante della Nba: John Stockton e Karl Malone. La pallacanestro spensierata della truppa di Don Nelson questa volta non fa troppi danni ai Jazz che costringono Baron Davis e compagni a conclusioni dall’alto quoziente di difficoltà. Golden State così sporca le proprie percentuali al tiro e alla fine incassa la sua prima sconfitta casalinga di questa postseason. I Jazz ricevono ancora una volta una produzione fondamentale da Derek Fisher il quale realizza 14 dei suoi 21 punti nell’ultimo quarto. I Warriors, nonostante i problemi in attacco, riescono a tenere il passo di Utah fino alle battute finali del match. Golden State arriva al –2 a 3’47’’ dalla sirena ma i Jazz cambiano marcia, piazzano un parziale di 10-2 e zittiscono il pubblico della Oracle Arena andando addirittura a vincere in scioltezza. A fare la differenza ci pensa un Carlos Boozer decisamente ispirato che domina nella zona pitturata. "Non abbiamo giocato una buona partita - dice candidamente il tecnico di Golden State Don Nelson – Utah ha meritato il successo, alla fine ha giocato esattamente come voleva". Adesso per i Warriors si fa davvero dura.

    Golden State: Harrington, Jackson 24, Davis, Ellis 15. Rimbalzi: Biedrins 10. Assist: Davis 7.
    Utah: Boozer 34 (13/19), Fisher 21, Williams 20. Rimbalzi: Boozer 12. Assist: Williams 13.



    E ANDIAMOOOOOOOOO :soldier:

  Utah, che colpo a Oakland

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina