1.     Mi trovi su: Homepage Homepage #4580207
    Il Casarano e’ campione d’Italia

    Termina alla terza partita la serie scudetto ma quanta fatica per Casarano cucirsi addosso quel triangolino tricolore per il quale già da sabato scorso, dopo gara2, erano iniziati i preparativi per la grande festa. Sorride infine l’Italgest, però solo dopo che Bologna le ha fatto passare le classiche pene dell’inferno. United avanti per 59 minuti su 60, una partita ai limiti della perfezione quella dei rossoblu, che si arrendono solo dopo due tempi supplementari, al termine di un match avvincente, giustamente esaltato dalla bella telecronaca di Giacomo Capuano e Franco Chionchio, un vero grande spot per la pallamano italiana.

    Bologna è più incerottata del solito, mancano Miglietta. Di Leo e Brasini, Lumello lascia il posto nei primi sette al veterano Torri, Raupenas parte dalla panchina. Ma c’è Montalto, che non diresti affatto reduce da un’operazione al ginocchio, ci sono Slyusaryev, Pettinari e Maione. La squadra di Beppe Tedesco non è scesa nel Salento in gita, né appagata e tanto meno rassegnata. Di contro Casarano è contratto, timido, impacciato. Bologna è sempre avanti, di autorità, quando Montalto e Raupenas sono in campo insieme l’attacco rossoblu fa davvero paura. Dall’altra parte l’unico che irrompe e lascia il segno sulla gara è il Lupo Kovacevic, 5 gol in pochi minuti, non a caso è suo il primo pareggio sul 12-12. Dura poco però, le rotazioni ospiti funzionano, entra Ceso e va subito in rete, Slyusaryev dà il massimo vantaggio a Bologna proprio prima dell’intervallo, 17-13 per un parziale di 5-1 negli ultimi sette minuti e mezzo e soprattutto Casarano in grandissimo affanno contro la difesa del “Capo” Stefan.

    Stesso copione nella ripresa, tanti protagonisti nello United, ma Pettinari, Slyusaryev, Montalto e Raupenas sopra le righe. Le uniche reti di Pardales e Lumello fanno sprofondare anche a “-5” un’Italgest in cui solo Lovecchio e Lisicic provano a dare qualche scossa. I tentativi di rimonta si fermano sempre sulla soglia delle tre reti, a dieci minuti dalla fine Bologna comanda 28-24, con Dino Zaniboni superbo in difesa e con la prospettiva sempre molto più concreta di riportare la serie scudetto al palaSavena di San Lazzaro. Barrios si gioca nuovamente la carta Kovacevic, e con l’ex rossoblu in campo Casarano in effetti fa più paura e rimonta, di Tarafino il “-1” (27-28 al 53’), di Torbica il primo pareggio (28-28 al 56’30”) e anche il primo ed unico vantaggio (29-28 al 59’). Guai poi a dimenticare le parate ancora una volta determinanti di Vito Fovio, che dà vita ad un duello altamente spettacolare con il dirimpettaio Pettinari, un autentico show nello show quello offerto dai due “portieroni” nel secondo tempo.

    Lo United accusa la stanchezza, si confonde in attacco, non segna per nove minuti. Digiuno che in maniera provvidenziale spezza Raupenas, una conclusione dalla distanza per il 29-29 a trenta secondi dalla sirena. L’Italgest prova il tutto per tutto con sette uomini di campo ma l’ultimo attacco dei regolamentari si stampa sulla traversa, è un bolide di Kovacevic deviato quel tanto che basta da San Pettinari.

    I supplementari sono emozioni, equilibrio, un po’ di “braccino” corto, un grandissimo Slyusaryev, il 33-32 di Tarafino in penetrazione perentoria, il 33-33 di un incredibile Ceso, il 34-33 ancora di Tarafino, l’uomo più scudettato d’Italia e poi l’ultima porta chiusa di Fovio a Lumello. Sono loro, Tarafino e Fovio, certo non a caso, a cucirsi addosso il tricolore, lo avevano già fatto un anno fa a Conversano.

    Bologna lascia con un pizzico di amarezza ma al contempo con la consapevolezza di una grande stagione alle spalle e di una finale giocata alla pari. L’anno prossimo i rossoblu proveranno a salire un altro gradino ancora, sempre protagonisti in Italia ed anche in Europa, con l’esordio in coppa Ehf.

    :champion: :champion:
    La prima Legge del Giornalismo: confermare i pregiudizi esistenti, piuttosto che contraddirli.
    Alexander Cockburn
    Il mio blog

  Italgest Salento vince lo scudetto di pallamano

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina