1.     Mi trovi su: Homepage #4585027
    Il tecnico dell'Inter si complimenta con i vincitori ma esalta la prova dei nerazzurri: "Grandissimi quanto a carattere, gioco e tecnica". Su Morganti: "C'era un rigore nettissimo, se vai sull'1-0 cambia tutto. Per me non ha arbitrato bene, ma non ho nulla contro di lui"

    17 maggio 2007 - "La Roma è stata bravissima all'andata, noi oggi siamo stati straordinari, abbiamo fatto la gara che volevamo, ma siamo stati sfortunati a non andare in gol nel primo tempo". Questo il commento di Roberto Mancini al termine della finale di ritorno che ha consegnato la Coppa Italia ai giallorossi. "Per me c'era il rigore su Stankovic - spiega il tecnico nerazzurro -. Nel secondo tempo siamo stati eccezionali, poi l'espulsione ci ha tolto un giocatore importante (Cordoba, ndr)".

    "CI STAVA IL 4-0" - "La gara di oggi non era semplice - prosegue l'analisi di Mancini -. I ragazzi sono stati veramente bravi. Ci poteva anche stare il 4-0, poi in 10 contro 11 era difficile, loro giocano benissimo anche in parità numerica... Abbiamo comunque dimostrato grandissimo carattere, gioco e tecnica". Sull'arbitraggio di Emidio Morganti, che ha tra l'altro espulso il tecnico jesino per proteste, Mancini dice che "c'era un rigore nettissimo, se vai sull'1-0 cambia tutto. Non mi è piaciuto, non ho nulla contro di lui ma per me non ha arbitrato bene. Forse era un po' fuori forma, ma i meriti della Roma vanno sottolineati, sono stati bravi a farci sei gol all'andata". Infine, un pronostico sulla finale di Champions League: "Milan e Liverpool sono due grandi squadre. Chi vince? Credo il Milan".
  2.     Mi trovi su: Homepage #4585028
    C'è la Coppa, Fiumicino in tilt

    Migliaia di tifosi hanno accolto ieri sera la squadra all'arrivo a Roma. Giocatori sul pullman e traffico bloccato intorno allo scalo. L'abbraccio tra il presidente Sensi e Francesco Totti

    ROMA, 18 maggio 2007 - E' stato un rientro trionfale quello dei giallorossi dopo la conquista della coppa Italia nella finale con l'Inter. Ad attendere la squadra, arrivata a Fiumicino dopo le 23.30 di ieri sera, c'erano il presidente del club Franco Sensi e migliaia di tifosi che hanno atteso i giocatori all'uscita del terminal A in un vero bagno di folla.

    SUL PULLMAN - Già dalle 21.30 parecchi sostenitori della Roma avevano raggiunto l'aeroporto Da Vinci per abbracciare i giocatori a poche ore dalla partita persa a San Siro (2-1), che è valsa la vittoria del trofeo in virtù del 6-2 dell'andata. A fatica la squadra e tutto lo staff giallorosso, accompagnati da lunghi applausi e cori, hanno raggiunto il pullman del club parcheggiato all'esterno degli arrivi nazionali. Una decina di giocatori sono quindi saliti sul tetto del pullman sventolando a loro volta bandiere con i colori della Roma. Poco dopo la mezzanotte, il pullman della squadra è riuscito a lasciare lo scalo romano per raggiungere il centro sportivo di Trigoria scortato dalla polizia e da decine di automobili

    L'ABBRACCIO - Particolarmente toccante è stato il lungo abbraccio tra Franco Sensi e la figlia Rosella, e poi quello tra il presidente e Francesco Totti. Il proprietario della Roma ha accolto, visibilmente emozionato, l'arrivo della squadra a Fiumicino dopo il successo colto a Milano, il primo dopo l'annata trionfale del 2001 con lo scudetto e la Supercoppa italiana.
  3.     Mi trovi su: Homepage #4585029
    Spalletti "Vittoria con triplice dedica"

    Milano, 17 maggio - Luciano Spalletti si gode la vittoria della Coppa Italia: `E` dedicata alla squadra, al pubblico e al presidente Sensi`. `Sicuramente per la squadra e` un traguardo importante - ha detto il tecnico della Roma al termine della finale di ritorno - Abbiamo fatto passi in avanti notevoli, i ragazzi si sono impegnati molto. E` una vittoria che va dedicata a loro, a questo splendido pubblico e al presidente Franco Sensi. Non ho mai vinto niente per cui questa coppettina ce l`avro` anch`io da far vedere agli amici quando vengono. Avevo detto a Roberto Mancini di farmi prestare una delle sue perche` e` pieno`.



    Totti "Sara' il primo di tanti trofei"

    Milano, 17 maggio - Francesco Totti e` felice per aver alzato la Coppa Italia: `Ripartiamo da qui, non e` l`ultimo trofeo ma il primo di tanti`. `Eravamo abituati a veder vincere sempre l`Inter, non era piu` possibile, c`era la consapevolezza di volerli battere e ci siamo riusciti - ha detto il capitano della Roma - Dedico questa Coppa a tutta la mia famiglia, perche` mi e` stata vicina nei momenti piu` difficili e piu` importanti. Il futuro? Tutti vogliamo ripartire da questo gruppo importante e compatto con qualche innesto in piu`, poi sta alla societa` e al mister decidere`. Un elogio a Spalletti: `Ha portato convinzione e compattezza nel gruppo, ci eravamo sgretolati, abbiamo camminato tutti su questa strada, abbiamo messo in campo lo spirito del mister`.



    R.Sensi "Vittoria dedicata a mio padre"

    Milano, 17 maggio - L`ad della Roma Rosella Sensi dopo la conquista della Coppa Italia: `Va dedicata a mio padre, che e` il primo tifoso`. `Se la merita veramente tanto - ha detto la Sensi dopo la finale di ritorno a San Siro - Vincere e` bello, ma faccio i complimenti a tutti per la stagione. Adesso godiamoci questo successo e continuiamo a lavorare bene`.
  4.     Mi trovi su: Homepage #4585030
    Mihajlovic: "La Roma ha meritato"

    17 maggio 2007 - "La Roma è una grande squadra, sicuramente ha meritato la coppa Italia, hanno giocato meglio di noi all'andata. Complimenti". Sinisa Mihajlovic rende merito alla Roma, vincitrice della Tim Cup 2006/2007: all'Inter non è bastata una prova d'orgoglio per ribaltare il 6-2 dell'andata. "Noi la nostra partita l'abbiamo persa all'Olimpico - spiega Mihajlovic, vice di Roberto Mancini espulso per proteste al 15' della ripresa, dopo il 2-1 del Meazza -. Ci stava di perdere, non di prendere 6 gol. Rimontare non era facile, ci abbamo provato, abbiamo mostrato carattere. Loro nel primo tempo non hanno fatto niente, noi abbiamo avuto 3-4 occasioni da gol. Se avessimo fatto un gol sarebbe cambiata la storia". Qualche polemica sull'arbitraggio di Emidio Morganti: "Poteva starci un rigore su Stankovic, era netto - ha detto ancora Mihajlovic ai microfoni Rai -. Se si andava sull'1-0 per noi alla fine del primo tempo era tutta un'altra storia. Ma va bene comunque".
  5.     Mi trovi su: Homepage #4585033
    Originally posted by Torre878
    Bravi loro, straordinari i miei, pirla io

    :cool:
    :asd: :asd:
    solo due cose sono infinite l'universo e la stupidita' delle persone
    A. Einstein


    [SIZE=1][I]Il mago fece un gesto e scomparve la fame, fece un altro gesto e scomparve l'ingiustizia, poi un altro ancora e te
  6.     Mi trovi su: Homepage #4585034
    Pizarro si gode la coppa: "Che bello battere l'Inter"

    Il cileno: "Vincere contro la squadra che ha dominato il campionato è una soddisfazione. Complimenti dai nerazzurri? Non ne ho ricevuti". E sul suo futuro: "Basta comproprietà"

    ROMA, 18 maggio 2007 - In teoria sarebbe in comproprietà tra Roma e Inter, ma David Pizarro sembra già aver fatto una scelta di campo. A favore dei giallorossi. Il centrocampista cileno, il giorno dopo la vittoria in Coppa Italia, è intervenuto a Radio Centro Suono Sport, parlando del successo contro i nerazzurri, ma anche del suo futuro.

    NESSUN COMPLIMENTO - Così Pizarro: "È una soddisfazione aver battuto una squadra che ha dominato il campionato. È stato bello completare con la Coppa Italia quello che abbiamo fatto in tutto l'anno. Complimenti da parte dell'Inter? Non me ne sono arrivati".

    NO COMPROPRIETA' - Sul futuro il centrocampista della Roma è deciso: "Deciderá la Roma insieme all'Inter. Qui mi sono trovato benissimo con i compagni che mi hanno accolto subito nel modo migliore. Comunque se dovessi dare un consiglio a un giocatore, gli direi di non essere mai ceduto in comproprietà. Personalmente, è una cosa che non farò più. Io sono sempre stato chiaro sulla mia preferenza, ma fino ad ora non ho mai saputo nulla".

    MAI UN'ALTRA MANCHESTER - Il cileno, infine, torna sulla disfatta di Manchester: "Fino al riscaldamento ci sentivamo tutti bene, poi dopo il primo gol siamo calati inspiegabilmente. Ma sono sicuro che se rigiocassimo quella partita il risultato sarebbe diverso. Magari perderemmo, ma non in quel modo".
  7.     Mi trovi su: Homepage #4585035
    Moratti è soddisfatto: "C'era lo spirito giusto"

    Il presidente nerazzurro fa i complimenti alla squadra per la prestazione di ieri. "É stata una buona Inter, la situazione era difficile da rimettere a posto". Su Figo: "Ne parliamo tutti i giorni, aspettiamo e vediamo"

    MILANO, 18 maggio 2007 - "È stata una buona Inter". Il giorno dopo la finale di ritorno di coppa Italia contro la Roma, Massimo Moratti è soddisfatto della prestazione dei suoi giocatori. Al presidente è piaciuto il modo in cui la squadra ha lottato e vinto, anche se poi il trofeo è andato alla Roma. "Mi sembra che la squadra abbia giocato con serietà e con voglia di vincere - spiega- ed era importante che fosse così. Di certo la situazione era difficile da rimettere in sesto. Tuttavia, visto come era andata la prima all'Olimpico, posso dirmi contento".

    MORGANTI - Dispiaciuto come Mancini per l'arbitraggio di Morganti? "Sì, ma capita. Al momento magari ti arrabbi di più, poi il giorno dopo il buonsenso ti mette in condizione di prendertela di meno".

    FIGO - Figo è stato uno dei giocatori più positivi in questa stagione: il suo futuro è ancora da decidere. "Ne parliamo tutti i giorni - confida il presidente - aspettiamo e vediamo".

    ADRIANO - Un altro giocatore che continua a far discutere è Adriano. "Non credo proprio che parta subito per il Brasile", sottolinea leggermente stizzito Moratti, mettendo a tacere le voci che si erano diffuse in questi giorni. Parlando poi della campagna acquisti di quest'estate, Moratti ci tiene a precisare: "Sarà un mercato di buonsenso. Adriano e Recoba? Vedrò tutti i nostri tecnici per capire un po' cosa mi propongono anche loro".

  Mancini: "Bravi loro, straordinari i miei"

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina