1.     Mi trovi su: Homepage Homepage #4585320
    L'agente del brasiliano: "Offerte? Non ci interessavano". Gli uomini del portghese lavorano a far saltare l'accordo con l'Al Ittihad. Recoba in dubbio, per lui c'è anche l'ipotesi Roma

    MILANO, 19 maggio 2007 - Dal girone degli incerti esce Adriano. Si sprecano le voci su una sua possibile partenza, ma a smentire l’ipotesi di un suo divorzio dall’Inter è una voce più che autorevole, quella di Gilmar Rinaldi, l’agente del brasiliano che con i suoi alti e bassi ha diviso la critica.

    NO A TRATTATIVE - Gilmar Rinaldi parla al telefonino da San Paolo, dove ha appena fatto ritorno da Milano: "Sono stato una decina di giorni a Milano e ho seguito da vicino Adriano, ho parlato a lungo con lui e i dirigenti dell’Inter. Tutto è tranquillo. Non vedo problemi. Neanche con Mancini: sento parlare di polemiche, ma sono solo fantasie". Ma Adriano resta? "Non ci sono offerte, anche perché non le prenderemmo in considerazione".

    IL CAPITANO - Un aiuto ad Adriano arriva anche da Zanetti che ieri ha festeggiato i 5 anni della fondazione Pupi, creata dal capitano nerazzurro e da sua moglie Paula per aiutare i bambini argentini: "Dipende solo da lui e dalla sua testa, deve solo convincersi che è uno dei più forti giocatori del mondo. Noi continueremo ad aiutarlo perché è giusto così".

    RECOBA - E veniamo a Recoba. Il Chino chiede un minimo di continuità, ma i segnali lanciati finora da Mancini non sono certo incoraggianti in questo senso. A breve, l’uruguaiano chiarirà sentimenti e desideri personali direttamente con Moratti. Ma stavolta starebbe vagliando con attenzione le offerte a sua disposizione. S’è fatto avanti l’Atletico Madrid, ma ci sarebbe anche una pista italiana. E non da poco. Luciano Spalletti l’ha sempre stimato e anche nell’ultima partita di coppa Italia i giallorossi sono stati molto affettuosi con lui: Totti e De Rossi per primi. Facile, allora, che il suo nome entri negli affari all’orizzonte tra Inter e Roma. E intanto Moratti s’è portato molto avanti con il Cagliari per David Suazo, in attesa che il club sardo si salvi.

    FIGO - Anche per Luis Figo c’è grande attenzione. L’incontro di mercoledì con Moratti ha lasciato aperta la porta della speranza. E gli agenti del portoghese stanno lavorando per far saltare l’accordo con l’Al Ittihad. Quindi l’Inter ci conta sempre più sulla sua conferma per un’altra stagione.

    CRUZ - C’è sempre più sereno all’orizzonte, invece, per Julio Cruz, in attesa di rinnovo di contratto (ora in scadenza nel 2008). Il suo agente Jorge Cyterszpiler sarà a Milano a fine mese, ma tutto lascia credere che la vicenda verrà risolta senza particolari sussulti.

    CRESPO - Anche per quanto riguarda Hernan Crespo l’Inter deve solo attendere. E neanche ieri sono arrivate comunicazioni dal Chelsea. Ciò significa, dunque, che il club di Roman Abramovich tiene ancora in sospeso la questione: senza ricorrere a strappi. E va ricordato che se entro il 31 maggio non ci saranno mosse ufficiali da parte inglese, l’Inter sarà liberà d’accordarsi con l'attaccante argentino, impaziente di legarsi ai nerazzurri sino al 2009.

    GONZALEZ - S’è rivisto nelle ultime gare ufficiali. L’Inter può riscattarne la comproprietà dal Palermo per 2,5 milioni, ma è molto probabile che torni al mittente.
  2. Scudetto-Mod  
        Mi trovi su: Homepage #4585323
    Gonzales a me piace come giocatore, un ottimo esterno che può giocare su entrambi i lati, se manco il palermo lo vuole per 2,5 milioni io la comproprietà la prenderei:cool:
    Superlega Serie A :cool:
    Campione Champions Superleague Apertura 2013/14 :cool:
    Campione Supercoppa Superleague Apertura 2013/14 :cool:

    di solito gli uomini quando sono tristi non fanno niente: si limitano a versare lacrime sulla propria situazione.Ma quando si arrabbiano, allora si danno da fare per cambiare le cose
  3.     Mi trovi su: Homepage Homepage #4585324
    Moratti in pressing su Figo

    Il presidente dell'Inter: "Luis è fondamentale. Credo che sia importante, per me e per la squadra, che rimanga. Se va via bisogna fare una pensata su come andare sul mercato. Recoba? Non so se incatenarlo ancora: lasciamo scegliere a lui"

    MILANO, 21 maggio 2007 - Il mercato dell'Inter ruota intorno a Luis Figo. La decisione del portioghese condiziona le mosse del club nerazzurro . E a mettere l'ex del Real al centro delle operazioni nerazzurre è Massimo Moratti che - in occasione di un incontro organizzato dal quotidiano Il Giorno e seguito dagli sguardi di Luisito Suarez, Mario Corso e Roberto Boninsegna - non ha mancato di spaziare su più fronti, passando da Gianluigi Buffon ad Alvaro Recoba fino al caso Adriano. "Non c'è bisogno di grandi interventi ha ribadito il presidente dell'Inter -, giusto qualcosa per dare continuità in certi ruoli. Credo che sia importante, per me e per la squadra, che rimanga Figo. Se va via bisogna fare una pensata su come andare sul mercato. Luis è fondamentale. Poi credo che vadano riforzati centrocampo e difesa. Direi, tre giocatori, se non quattro, ma se a settembre ritrovassimo la stessa squadra non mi preoccuperei di affrontare campionato e Champions League».

    "RECOBA LIBERO DI SCEGLIERE" - Forte di tanti campioni, l'Inter del prossimo anno non dovrebbe contare sullo juventino Gigi Buffon presentando in porta, ancora, il brasiliano Julio Cesar. "Confermo quello che ho detto sino ad ora - ha puntualizzato Moratti -: abbiamo la fortuna di avere trovato un portiere molto bravo e con un buon potenziale. Buffon è il più grande del mondo ma non si può avere tutto e poi è un meglio che costa molti soldi". Sbarrato, almeno per ora, un approdo nerazzurro per il portiere, i cancelli dell'Inter potrebbero anche aprirsi, in uscita, per l'uruguaiano Alvaro Recoba che non ha nascosto il desiderio di giocare con più continuità senza scartare un'ipotesi Roma. "Un pò mi sento in colpa; perchè non ha potuto esprimersi al meglio. Il calcio migliore lo ha espresso quando era al Venezia. Non so se incatenarlo ancora: lasciamo scegliere a lui". Quanto a un eventuale sbarco di Recoba nella Capitale, sponda giallorossa, Moratti si è limitato a commentare con un "ho sentito le voci, prima ne parliamo e poi vediamo. So che è forte e mi dispiacerebbe trovarlo in campo contro l'Inter".

    IL CASO ADRIANO - Il rientro in Brasile di Adriano, atteso domenica alla festa scudetto nerazzurra, non preoccupa Moratti secondo cui "è bello anche per Adriano che sia" presente ai festeggiamenti. Il giocatore "sta cercando la soluzione migliore per riprendersi in fretta ed essere pronto" per l'inizio del campionato: "Credo - ha precisato - che voglia rimanere e noi vogliamo che lui rimanga".
  4.     Mi trovi su: Homepage #4585325
    Originally posted by Pezzotto
    [B]
    IL CASO ADRIANO - Il rientro in Brasile di Adriano, atteso domenica alla festa scudetto nerazzurra, non preoccupa Moratti secondo cui "è bello anche per Adriano che sia" presente ai festeggiamenti. Il giocatore "sta cercando la soluzione migliore per riprendersi in fretta ed essere pronto" per l'inizio del campionato: "Credo - ha precisato - che voglia rimanere e noi vogliamo che lui rimanga".
    :asd:
    torna di sicuro in italia, non manca mai alle feste
    cerca la soluzione migliore per essere in forma per l'ultima giornata di campionato o per le vacanze estive?!
  5.     Mi trovi su: Homepage Homepage #4585326
    Moratti fa i conti a arriva a 4 regalini per Mancio: "Per sostituire Figo ne servono due, più altri due per difesa e centrocampo. Comunque anche se restiamo così non mi preoccupo..."

    Quando si tratta di parlare di mercato, Massimo Moratti non si tira mai indietro, men che meno quando il presidente dell'Inter è chiamato ad esprimersi sui due suoi pupilli Recoba ed Adriano, vogliosi rispettivamente di vacanze romane e brasiliane: "Se Recoba mi parlerà dell'ipotesi Roma, vedremo. Di sicuro mi spiacerebbe trovarmelo contro perchè per me resta il più forte di tutti, ma non so se incatenarlo ancora: lascerò scegliere lui. Un pò mi sento in colpa, perchè non ha potuto esprimersi al meglio. Il calcio migliore lo ha espresso quando era al Venezia. Adriano resta? Si decide sempre in due: io credo che lui voglia rimanere, noi vogliamo che rimanga, ma con la possibilità di esprimersi al meglio. Sta a lui ridarci fiducia. Quanto al viaggio in Brasile, è giusto e bello che pure lui partecipi alla festa di domenica, ma non trovo così importante se sceglierà o meno di andare prima a casa: è più importante che sia pronto per l'inizio della prossima stagione".

    Stagione che vedrà i nerazzurri più che mai agguerriti per cercare di sfatare la maledizione Champions, con una squadra possibilmente potenziata: "Non c'è bisogno di grandi interventi - premette Moratti - giusto qualcosa per dare continuità in certi ruoli. Credo che sia importante, per me e per la squadra, che rimanga Figo. Se va via bisogna fare una pensata su come andare sul mercato, Luis è fondamentale. Per sostituirlo bisognerebbe prendere due giocatori: un'ala e un trequartista. Dunque, considerando anche l'utilità di un rinforzo in difesa e uno a centrocampo, potrebbero servirci 3-4 giocatori. Se poi uno sarà italiano tanto meglio, ma se l'Inter ha tanti o troppi stranieri è colpa mia: si scelgono meglio, anche dal punto di vista economico, e io sono sempre stato affascinato da chi arriva dall'estero, perchè trovo che porti novità. Comunque se a settembre ritrovassimo la stessa squadra non mi preoccuperei di affrontare campionato e Champions League".

    Il patron nerazzurro si sofferma anche su qualcuno dei molti nomi accostati alla Beneamata: "Ronaldinho non è un obiettivo possibile, Messi non lo è per adesso, nel senso che le scelte del Barcellona ci impediscono di farlo rientrare nei piani di quest'anno. Ribery e Malouda sono ipotesi che non abbiamo considerato, di Cassano non ho più sentito parlare. Buffon? Confermo che aver trovato Julio Cesar è stata una fortuna, perchè è molto bravo: sarebbe sbagliato deludere lui e le aspettative che su di lui abbiamo riposto. Buffon è il più forte del mondo, ma non verrebbe gratis... E se dovesse andare al Milan? Pazienza, non si possono inseguire tutti gli obiettivi. Per il momento è così, e quando dico 'per il momento' intendo dire che per cambiare idea dovrebbe succedere una rivoluzione...".
  6.     Mi trovi su: Homepage #4585329
    Originally posted by lucafiQo
    L'agente del brasiliano: "Non ci sono offerte, anche perché non le prenderemmo in considerazione".

    ciccio bello prima ti fanno un offerta e poi non la prendi in considerazione :rolleyes:
    solo due cose sono infinite l'universo e la stupidita' delle persone
    A. Einstein


    [SIZE=1][I]Il mago fece un gesto e scomparve la fame, fece un altro gesto e scomparve l'ingiustizia, poi un altro ancora e te
  7.     Mi trovi su: Homepage #4585333
    Originally posted by massituo
    lasciagli far mercato come vogliono:cool:
    si ma a me questi manager dei giocatori che vendon fumo mi han rootto i balls ....questo ad esempio dove era quando il suo assistito si sputtanava la stagione e buona parte della carriera?:rolleyes:
    solo due cose sono infinite l'universo e la stupidita' delle persone
    A. Einstein


    [SIZE=1][I]Il mago fece un gesto e scomparve la fame, fece un altro gesto e scomparve l'ingiustizia, poi un altro ancora e te

  Adriano resta, Figo forse

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina