1. Scudetto-Mod  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #4588658
    Questa settimana seguiremo,direttamente da Montecarlo, lo storico e affascinante Gp di Monaco



    27/5 MONACO - Montecarlo

    E’ forse uno circuiti piu` famosi al mondo e, di certo, uno dei piu` affascinanti visto che si snoda tra le vie cittadine del Principato di Monaco. Non si puo` dire, pero`, che sia altrettanto apprezzato dai piloti. La pista e` molto stretta, la pit lane e` scomoda da percorrere e le curve sono lente e senza via di fuga. A causa della configurazione del circuito, dove e` molto difficile sorpassare, e` fondamentale ottenere un buon piazzamento in prova.


    Questi il programma e la copertura tv del GP di Monaco di F.1, in programma domenica a Montecarlo (le prime prove libere si disputano giovedì):

    GIOVEDI
    10-11.30 - Prove libere
    14-15.30 - Prove libere
    (Diretta su Sky Sport 2)

    SABATO
    11-12 - Prove libere
    14 - Qualifiche
    (diretta Rai2 dalle 13.45 e su Sky Sport 2)

    DOMENICA
    14 - GP di Monaco
    (diretta Rai1 e Sky Sport 2)



    Primo GP disputato: 21/05/1950
    Lunghezza: 3.340 m
    Velocita` massima: 305 Km/h
    Curve a destra: 10
    Curve a sinistra: 6

    Vittoria GP 2006: F. Alonso
    Pole Position GP 2006: F. Alonso - 1`13``962



    STATISTICHE DEL TRACCIATO

    Maggior numero di vittorie
    6 Ayrton Senna (Bra)
    5 Graham Hill (Gb)
    5 Michael Schumacher (Ger)
    4 Alain Prost (Fra)
    3 Stirling Moss (Gb)
    3 Jackie Stewart (Gb)
    2 David Coulthard (Gb)
    2 Juan Manuel Fangio (Arg)
    2 Niki Lauda (Aut)
    2 Jody Scheckter (Saf)

    13 McLaren
    8 Ferrari
    7 Lotus
    5 Brm
    3 Cooper
    3 Tyrrell
    3 Williams
    2 Benetton
    2 Brabham
    2 Maserati

    Maggior numero di Pole Position
    5 Ayrton Senna (Bra)
    4 Jim Clark (Gb)
    4 Juan Manuel Fangio (Arg)
    4 Alain Prost (Fra)
    4 Jackie Stewart (Gb)
    3 Niki Lauda (Aut)
    3 Stirling Moss (Gb)
    3 Michael Schumacher (Ger)
    2 Mika Hakkinen (Fin)
    2 Graham Hill (Gb)

    10 McLaren
    9 Lotus
    8 Ferrari
    7 Williams
    4 Renault
    3 Brabham
    2 Tyrrell
    1 Alfa Romeo
    1 Benetton
    1 Brm

    Maggior numero di Podi
    8 Ayrton Senna (Bra)
    7 Graham Hill (Gb)
    7 Michael Schumacher (Ger)
    6 Alain Prost (Fra)
    5 Jody Scheckter (Saf)
    4 Rubens Barrichello (Bra)
    4 Gerhard Berger (Aut)
    4 David Coulthard (Gb)
    4 Eddie Irvine (Gb)
    4 Niki Lauda (Aut)

    44 Ferrari
    22 McLaren
    15 Lotus
    14 Williams
    10 Brm
    9 Brabham
    7 Cooper
    7 Maserati
    7 Tyrrell
    4 Benetton

    Maggior numero di giri veloci
    5 Michael Schumacher (Ger)
    4 Juan Manuel Fangio (Arg)
    4 Alain Prost (Fra)
    4 Ayrton Senna (Bra)
    3 Mika Hakkinen (Fin)
    2 Jean Alesi (Fra)
    2 Jim Clark (Gb)
    2 Patrick Depailler (Fra)
    2 Graham Hill (Gb)
    2 Jackie Stewart (Gb)

    14 Ferrari
    9 McLaren
    7 Lotus
    4 Brm
    3 Brabham
    3 Williams
    2 Benetton
    2 Cooper
    2 Ligier
    2 Tyrrell



    Video:Un giro di pista :sbam: :sbam: :cool:
  2. Scudetto-Mod  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #4588659
    Monaco, 10 punti pesanti
    Si corre domenica a Montecarlo la corsa più affascinante del Mondiale: grande curiosità per vedere come se la caverà il giovane Hamilton che guida la classifica. Alonso e Raikkonen carichi


    MONTECARLO (Monaco), 22 maggio 2007 - Con 12 GP ancora da disputare non sarà una corsa decisiva. Però dirà tante cose, per esempio chi è al momento il pilota più convinto, in forma e affamato della stagione. Il GP di Monaco è da sempre un Mondiale nel Mondiale perché a Montecarlo è difficile vincere per caso. Tra muretti e guard rail spacca-sospensioni sfiorati a tutto gas per 78 lunghissimi giri non si può bluffare. Logico pensare che in un campionato così equilibrato, con 4 piloti racchiusi in 8 punti, domenica non saranno in palio 10 punti "normali": sarà in palio per il vincitore anche un messaggio di forza ai rivali.

    HAMILTON - La curiosità è tanta perché McLaren e Ferrari, molto vicine nelle prestazioni, si affideranno soprattutto ai piloti. A Montecarlo i motori e le vetture sono meno sollecitati, conterà tantissimo l'abilità di guida e i temi sono molti. In casa McLaren per esempio sarà interessante vedere come se la caverà Lewis Hamilton, leader iridato. "È una pista dove ho sempre sognato di correre in F.1 - ha detto l'inglese - soprattutto dopo averci corso negli ultimi due anni con la F3000 e la GP2. Per me è il miglior circuito dell'anno, nessun altro posto ti da più adrenalina. Da una parte dico che voglio battermi per la vittoria, dall'altra, però, dico anche che bisogna essere realisti: sarà la mia quinta corsa in F.1, devo continuare a crescere".

    ALONSO - Anche perché Fernando Alonso, secondo in classifica, a questo GP tiene molto: "Pensando a questo fine settimana provo un sentimento fantastico - ha detto ancora lo spagnolo - Monaco è una di quelle corse che ogni pilota vorrebbe vincere. In queste ultime due gare non ho ottenuto i risultati che mi aspettavo, anche se sono comunque riuscito a conquistare punti importanti, oltre a portare avanti lo sviluppo della monoposto. Bisogna essere precisi e avere uno stile di guida differente dal solito. In frenata bisogna essere meno aggressivi e la macchina deve avere un set up particolare soprattutto all'anteriore. È così che si possono guadagnare gli ultimi millesimi di secondo".

    KIMI - In casa Ferrari, oltre a un Felipe Massa su di giri per le due vittorie nelle ultime due corse, c'è anche un Kimi Raikkonen smanioso di rifarsi: "Se dovessi seguire la F.1 come tifoso e potessi scegliere di assistere soltanto ad una gara non avrei dubbi: andrei a Montecarlo. È il più importante fra tutti i GP". La scorsa settimana il finlandese è stato impegnato per due giorni di prove al Paul Ricard, nel sud della Francia: "Ogni volta che salgo in macchina migliora la mia conoscenza degli pneumatici, che sono molto diversi da quelli che utilizzavo fino allo scorso anno. Sarà fondamentale fare una buona qualifica, abbiamo lavorato molto per migliorare. Dopo i test sono tornato a casa dove mi sono allenato duramente: sono pronto per Montecarlo".


    ------------------------------
    Novità in tv: la F.1 torna su Sky
    Accordo triennale tra la pay satellitare e la Fom di Ecclestone: i 13 GP rimanenti e quelli di 2008 e 2009 andranno in onda anche sulla tv di Murdoch. Sky Sport 2 il canale di riferimento durante i fine settimana dei GP


    MILANO, 21 maggio 2007 - I 13 GP di F.1 ancora da disputare della stagione 2007 e tutti quelli previsti per l'edizioni del 2008 e 2009, andranno in onda in diretta su anche su Sky Sport. La tv satellitare di Rupert Murdoch ha raggiunto un accordo triennale con la Formula One management di Bernie Ecclestone per trasmettere in diretta le prossime tre stagioni del Mondiale, già a partire dal GP di Monaco, in programma domenica prossima. Ecclestone ha confermato che gli accordi con la Rai resteranno inalterati, i GP continueranno ad andare in onda anche sulla tv di Stato.
    F.1 IN 16:9 - Per gli abbonati di Sky è certamente una bella notizia. Nei weekend di gare, Sky Sport 2 diventerà il canale di riferimento della F.1, con servizi esclusivi, collegamenti in diretta e una serie di riproposizioni degli avvenimenti dedicati a chi non avrà potuto assistere in diretta a prove e gare o desidera in ogni caso rivederle. La novità più importante per gli abbonati sarà già a partire dalle prove libere di giovedì 24, la trasmissione dell'evento nel formato panoramico 16:9.

    PROMOZIONE SPORT - L'accordo permetterà alla pay tv italiana di trasmettere anche le gare di campionati motoristici quali il Porsche Super Cup e la GP2. Agli abbonati al Pacchetto Sport la F.1 sarà offerta gratis, senza costi aggiuntivi di alcun tipo. E per festeggiare l'arrivo della F.1 Sky lancerà anche una promozione speciale: il Pacchetto Sport sarà gratuito fino a ottobre per chi si abbonerà entro il 30 giugno.
  3. Scudetto-Mod  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #4588660
    McLaren davanti nel Principato
    GP di Monaco : Prove Libere 1


    Le prime prove libere sul mitico tracciato di Monaco sono iniziate in perfette condizioni meteo. Sotto un bel sole, i termometri hanno toccato i 29°C nell’aria e i 30°C sulla pista.

    Coulthard e Liuzzi sono stati i primi a scendere in pista, ma i due uomini sono stati raggiunti subito da Sutil, Webber, Trulli, Speed, Hamilton, Ralf e tanti altri. Il plotone è ritornato ai box dopo il tradizionale giro di controllo. Barrichello ha avuto a disposizione circa un paio di minuti di pista libera. Trulli è stato il primo a far registrare un giro cronometrato, con pneumatici “duri”. La Bridgestone propone per questo weekend le mescole tenera e super tenera, ma per chiarezza utilizzeremo le espressioni dure e morbide.

    Trulli ha proseguito il proprio sforzo abbassando il suo riscontro cronometrico. Il pilota italiano si trova molto a suo agio su questo circuito molto difficile, sul quale si è già imposto nel 2004 al volante di una Renault. Dopo 25 minuti Albers è stato costretto a fermarsi in pista con la sua Spyker probabilmente in preda a qualche problema tecnico. I commissari sono stati costretti a sventolare la bandiera rossa, anche se solo brevemente.

    La sessione è ripresa qualche istante dopo con Kubica che si è issato al secondo rango, prima di essere battuto dalla Ferrari di Massa. Il brasiliano si è successivamente portato al comando delle ostilità, prima di essere a sua volta scalzato da Lewis Hamilton, attuale leader del mondiale.


    Ha attaccato anche Raikkonen che si è avvicinato al compagno di squadra piazzando la sua F2007 al terzo rango. Grosso spavento per Nick Heidfeld che alla chicane ha seriamente rischiato di testare la resistenza delle barriere di protezione. Dopo questa disavventura il tedesco ha preferito rientrare al proprio garage.

    Alonso è stato uno dei primi a provare la mescola più morbida di pneumatici e lo spagnolo ha subito realizzato il nuovo miglior tempo dopo un’ora di prove. Tuttavia, i tempi dello spagnolo sono scesi immediatamente dopo il primo giro veloce. La specifica più tenera della Bridgestone ha perso rapidamente di efficacia.

    Fisichella ha vissuto un finale di sessione un po’ agitato. Il romano ha infatti picchiato contro le barriere dopo aver segnato il quarto miglior tempo nelle ultimissime battute. Le due McLaren di Alonso e Hamilton hanno concluso rispettivamente in prima e seconda posizione separate da poco meno di sette decimi. Heidfeld ha realizzato un buon terzo miglior tempo.

    Quarta piazza per Fisichella davanti a Raikkonen, Webber, Massa e Kubica.

    ------------------------------
    Alonso rimane al vertice
    GP di Monaco : Prove Libere 2

    Fin dalle prime battute della seconda sessione di prove libere di Monaco, i piloti non hanno perso tempo, oggi è importante trovare la regolazioni di base per tutto il fine settimana, in vista delle qualifiche di sabato e della gara di domenica.

    Il primo ad installarsi al vertice della graduatoria tempi è stato Robert Kubica, il quale si è migliorato giro dopo giro. Il polacco, al volante della sua F1.07, sembra decisamente a suo agio sulle strette vie della capitale monegasca. Dopo circa dieci minuti, è stato Lewis Hamilton a scalzarlo dal primo posto, equipaggiato con gomme dure.

    Intanto, Nico Rosberg si è issato al quarto rango con gli pneumatici teneri. Hamilton ha iniziato a fare immediatamente sul serio abbassando in modo significativo il suo tempo ! Il britannico si conferma un vero talento. Qualche istante dopo, Adrian Sutil recupera miracolosamente il controllo della sua Spyker, evitando al pelo un buongiorno con le barriere !

    I due ferraristi hanno iniziato la sessione con le gomme dure, ma si sono portati abbastanza facilmente agli avamposti.
    Hamilton ha continuato progressivamente a migliorare le sue prestazioni, sempre con la specifica meno morbide di gomme…

    Dopo circa 50 minuti David Coulthard ha avuto un incontro ravvicinato del terzo tipo coi muri di Monaco ed è stato costretto a tornare al proprio garage. A furia di spingere come un dannato, Lewis Hamilton è finalmente riuscito a trovare il proprio limite, effettuando un incontro ravvicinato del primo tipo con le barriere della pista monegasca ! Passata la prima ora, c’è stata la toccata di Sutil che ha costretto i commissari a sventolare le bandiere rosse per alcuni minuti.

    Alla fine Fernando Alonso è riuscito a conservare la prima piazza davanti alla Ferrari di Kimi Raikkonen e all’altra MP4-22 di Hamilton. Quarto posto per Jarno Trulli, come sempre molto a suo agio sulle vie di Monaco. Il pescarese ha preceduto il connazionale Giancarlo Fisichella. Sesto posto per Felipe Massa davanti a Kubica, Rosberg e Webber.
  4. Scudetto-Mod  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #4588661
    Ridurre l'influenza della sorte
    Luca Baldisserri parla di Monaco


    riguardo al Gran Premio di Monaco e una delle definizioni più citate è che la gara sia una lotteria. A volte però, anche giocando alla lotteria, è possibile sfruttare una strategia, cosa che i team di Formula 1 fanno nella preparazione della gara più famosa in calendario.

    La responsabilità delle decisioni strategiche della Scuderia Ferrari Marlboro è affidata al Responsabile delle operazioni in pista, Luca Baldisserri, che ci aiuta a capire le apparentemente infinite possibilità che un team ha per cercare di disputare una gara vincente su questa pista: "Monte Carlo è probabilmente il posto più difficile nel quale pianificare una strategia" - spiega Baldisserri - "poiché bisogna sempre tenere in considerazione la necessità di rimanere davanti alle altre vetture, per avere a disposizione aria pulita ed evitare il traffico al via, ma anche, d'altra parte, il bisogno di imbarcare molto carburante per evitare di ripartire troppo attardato dopo i pit stop, magari bloccato da vetture più lente. Se queste poi sono su una diversa strategia rispetto alla tua, possono letteralmente distruggere la tua corsa".

    Una ulteriore complicazione deriva dalle regole sull'uso delle gomme, che prevedono l'utilizzo di entrambe le mescole a disposizione nel corso della gara: "Abbiamo provato le super-morbide e le morbide che la Bridgestone porterà qui" - dichiara Baldisserri -, "Il Paul Ricard non si è rivelato il luogo migliore per prove di comparazione; non siamo riusciti a rilevare bene le differenze perché la specifica super-morbida arrivava a fatica al termine del giro.
    Dovremo quindi adattare il nostro programma del giovedì per capire quale pneumatico sia il più veloce. E' importante capirlo sia in prospettiva delle qualifiche che della gara".

    Quest'anno c'è una nuova regolamentazione anche per quanto riguarda la Safety Car, per cui quando questa scende in pista la pit lane viene chiusa: "Questa norma riduce la flessibilità in termini di strategia, poiché non è possibile cambiarla per anticipare la sosta. Lo scorso anno la Safety Car è entrata in pista a metà gara. Per i piloti in testa ciò non ha avuto effetti perché hanno rifornito tutti nell'ultima fase della corsa. Quest'anno sarà diverso perché se la Safety Car entra quando ti rimangono cinque giri di carburante, bisogna comunque rimanere fuori, altrimenti si prende una penalità da scontare dopo il restart. Chiaro che così si compromette tutto, pertanto la strategia più flessibile e in grado di minimizzare gli effetti di una Safety Car è ridurre il numero dei pit stop. Così però bisogna mettere in pista una monoposto molto carica di carburante, che è molto penalizzante in qualifica e rischia di metterti nei guai ad inizio corsa. Per di più, se non succede niente di strano, si rischia anche di ritrovarsi con una strategia troppo poco aggressiva, che non ti permette di vincere".

    Quando una squadra è impegnata ad inseguire il Titolo, una strategia conservativa non può essere una opzione percorribile: "Vogliamo vincere questa corsa perché non ci riusciamo dal 2001" - conferma Baldisserri -. "Dovremo lavorare tanto per decidere cosa fare e sarà molto importante il giovedì. Quindi sì, è davvero una lotteria ma le possibilità possono essere un po' di più a nostro favore se riusciamo a mettere in pista una macchina veloce. Sarebbe l'ideale perché così potremmo usare un po' di margine prestazionale in modo da essere un pochino più conservativi. Per quanto abbiamo visto sin qui però nessun team ha questo margine e quindi sarà una battaglia durissima. Monaco è una pista che richiede molto ai piloti, i muri sono molto vicini e oltre ad essere veloci bisogna essere anche estremamente precisi".

    Anche il meteo potrebbe complicare il fine settimana, le previsioni infatti danno condizioni instabili, specialmente sabato. In aggiunta bisogna sottolineare che alcuni tratti della pista sono stati riasfaltati: "Dobbiamo capire che tipo di aderenza genererà questo asfalto" - conclude Baldisserri. "In termini di vettura, , adatteremo l'angolo di sterzata della nostra F2007 alle strette curve del Principato e utilizzeremo soluzioni atte ad aumentare il carico aerodinamico".
  5. Scudetto-Mod  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #4588662
    Celebrazione Senna a Monaco
    All’hotel Fairmont Montecarlo


    L’hotel Fairmont di Montecarlo sta rendendo attualmente omaggio – dal 19 al 27 maggio – al triplice campione del mondo brasiliano Ayrton Senna, tramite un’esposizione che include le tre McLaren Honda con le quali è divenuto campione del mondo nel 1988, 1990 e 1991.

    Ayrton Senna è sempre stato molto competitivo a Monaco. Su 10 partecipazioni, Ayrton ha conquistato 6 vittorie, delle quali 5 consecutive.

    In questa stagione, il nome Senna tornerà nella competizione nelle vie del Principato. Bruno, il nipote, è iscritto nel GP2, categoria in cui ha registrato un grande successo nella gara principale disputata al Catalunya.

    Il Principe Alberto II di Monaco e numerose personalità dello sport automobilistico, giornalisti specialisti della F1 che hanno conosciuto Senna, hanno apportato il loro sostegno e la loro collaborazione a questo progetto.
    L’integralità degli introiti derivanti dagli ingressi sarà riversata all’Istituto Ayrton Senna.

    I punti forti della manifestazione saranno :

    - la deposizione di una placca commemorativa al Fairmont hotel, venerdì 25 maggio, in omaggio al pilota scomparso.

    - l’asta, tramite l’avvocato Hervé Poulain, il 25 maggio alle 18h30, i cui profitti saranno riversati integralmente alla Fondazione Ayrton Senna.


    -------------------------------------------------
    :D :D :approved: :approved: :cool:
  6. Scudetto-Mod  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #4588663
    Mosley : semaforo rosso alle corse notturne
    La sicurezza resta un problema


    Max Mosley, Presidente della FIA, ha insistito a Monaco sul fatto che la federazione non ha ancora approvato i piani di Bernie Ecclestone di organizzare un Gran Premio di notte.

    Ecclestone è da diverso tempo impegnato con l’obiettivo di creare una gara notturna a Singapore e forse in Australia e Malesia, ma Mosley ha affermato che la FIA deve dare il suo consenso definitivo prima che un simile progetto possa essere realizzato.

    "Non esiste ancora alcun criterio," ha detto Mosley, sottolineando che se dovesse essere fatta davvero una richiesta per una gara notturna, allora probabilmente sarà compito del Consiglio Mondiale approvarla o respingerla. "Non approveremo le gare notturne se non soddisferanno tutte le condizioni di sicurezza," ha precisato Mosley.

    Soltanto Monaco rappresenta un’eccezione.
    "Monaco ha fatto parte della F1 per 70 o 80 anni, ma non possiamo abbattere i palazzi per aumentare le vie di fuga. I nuovi tracciati cittadini dovranno in ogni caso soddisfare tutti i criteri delle altre piste in termini di sicurezza," ha confermato Mosley.

    Max Mosley ha infine precisato che Bernie Ecclestone non ha ancora indicato, contrariamente a quanto era stato suggerito, una data per la l’eventuale corsa di Suzuka dell’anno prossimo.
  7. Scudetto-Mod  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #4588664
    Sbuca la sorpresa Sutil sul bagnato !
    GP di Monaco : Prove Libere 3


    Come avevano indicato le previsioni meteo, la terza sessione di prove libere nel Principato di Monaco è stata disputata su una pista bagnata. Diversi rovesci si sono abbattuti sulla capitale monegasca lungo tutta la mattinata. La direzione gara ha dichiarato la sessione umida e quindi i piloti hanno potuto montare pneumatici da pioggia fin dalle prime battute.

    I primi a lanciarsi sono stati Ralf e Liuzzi, seguiti immediatamente da Trulli, Heidfeld, Davidson, Kubica, Alonso, Albers e le due Renault. Tutti hanno iniziato l’ora di prove con gomme intermedie, non c’erano grosse tracce d’acqua sull’asfalto.

    Coulthard ha voluto tentare con le coperture da asciutto e lo scozzese è finito subito dritto alla chicane… Dopo un giro d’ispezione tutti sono rientrati. Le Ferrari non hanno partecipato a questa prima ricognizione, forse il team di Maranello ha ricevuto indicazioni che la pista si asciugherà presto e che la pioggia non disturberà le qualifiche di oggi pomeriggio.

    Dopo poco più di dieci minuti anche Heidfeld ha testato le gomme da asciutto, ma dopo un giro prudente, il tedesco è tornato ai box con la pioggia che iniziava a ricadere.
    In pochi minuti l’intensità della precipitazione è aumentata ed il circuito è stato subito inondato.

    Negli ultimi 20 minuti la pioggia è cessata di nuovo ed il tracciato è progressivamente migliorato, pur non consentendo a nessuno di girare con gli pneumatici da asciutto. In questa situazione molto precaria è stato Adrian Sutil a concludere la sessione al primo posto. Il tedesco della Spyker ha preceduto la Ferrari di Kimi Raikkonen e la McLaren di Lewis Hamilton.

    Quarta piazza per Fisichella davanti a Speed, Alonso, Kovalainen e Rosberg. Le qualifiche di oggi pomeriggio si annunciano in ogni caso piuttosto emozionanti nel caso in cui il meteo dovesse rimanere così imprevedibile.



    -------------------

    Orario Tv
    Sabato 26/5/2007:

    14 - Qualifiche
    (diretta Rai2 dalle 13.45 e su Sky Sport 2)
  8. Scudetto-Mod  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #4588666
  9. Scudetto-Mod  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #4588667
  10. Scudetto-Mod  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #4588669
    Pole di Alonso davanti a Hamilton
    GP di Monaco : Qualifiche


    Le qualifiche del Gran Premio di Monaco si sono aperte con temperature miti, 25°C nell’aria e 30°C sull’asfalto, ma su di un tracciato leggermente umido e quindi piuttosto insidioso. Tuttavia, quando le monoposto sono entrate in azione, l’aderenza è apparsa buona.

    Nel primo quarto d’ora, la maggior parte dei piloti hanno utilizzato le gomme più dure, ma alcuni, come ad esempio Heikki Kovalainen, sono stati costretti a montare quelle super tenere per cercare di segnare un buon tempo ed evitare un’eliminazione prematura.

    Al termine della prima fase la sorpresa è stata l’eliminazione della Toyota di Ralf Schumacher, la gara del tedesco si annuncia di conseguenza decisamente complicata partendo così indietro sulla griglia. Anche Albers, Davidson, Speed, Sato e Sutil non sono riusciti ad accedere alla seconda parte.

    Contrariamente ai primi 15 minuti, i piloti hanno preferiti in gran parte utilizzare la mescola più soft della Bridgestone. Da sottolineare che le due McLaren sono apparse le vetture più veloci, col britannico davanti al compagno di squadra duplice campione del mondo.

    La seconda fase è stata molto animata e combattuta ed è stata segnata dall’episodio che ha coinvolto Coulthard e Kovalainen. Lo scozzese della Red Bull ha disturbato il finlandese della Renault impedendogli di qualificarsi.
    La direzione gara ha quindi inflitto una penalità a Coulthard escludendolo dalla fase finale delle qualifiche. David è stato sostituito da Jenson Button. Gli altri eliminati sono stati Raikkonen, a sorpresa. I suoi meccanici hanno lavorato sulla sua Ferrari fino alle ultime battute, ma il finlandese non ha potuto tornare in pista. Eslcusi anche Trulli, Kovalainen, Wurz, Liuzzi e Button.

    Le due McLaren sono rimaste velocissime anche nell’ultimo quarto d’ora. Hamilton sembrava destinato ad ottenere la pole position, ma alla fine Alonso gliela ha strappata per poco meno di due decimi. La Ferrari non ha ancora detto l’ultima parola in quanto Massa si è qualificato ad un bel terzo posto. Accanto al brasiliano scatterà sempre in seconda fila Giancarlo Fisichella al volante della sua Renault.

    Terza fila per Rosberg e Webber; quarta per Heidfeld e Kubica; quinta per le due Honda di Barrichello e Button. Sessione deludente per Trulli che dovrà accontentarsi del 13° posto sullo schieramento di partenza.


    --------------------
    Risultati completi qualifiche
  11. Scudetto-Mod  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #4588670
    cmq secondo me la penalizzazione a Coulthard è stata eccessiva...sia lui che Kovalainnen stavano "tirando" in più Montecarlo è notoriamente un circuito dove è difficile sorpassare..:rolleyes:
  12.     Mi trovi su: Homepage #4588672
    Originally posted by Kaiserniky
    cmq secondo me la penalizzazione a Coulthard è stata eccessiva...sia lui che Kovalainnen stavano "tirando" in più Montecarlo è notoriamente un circuito dove è difficile sorpassare..:rolleyes:
    Kovalainnen stava facendo il suo ultimo giro ed era in vantaggio per enrare nei 10, Coulthard era nel giro di lancio regolamento alla mano non f auna piega :cool:

    cmq a meno di pioggia o eventi particolari le mclaren domani fanno doppietta ;)
    solo due cose sono infinite l'universo e la stupidita' delle persone
    A. Einstein


    [SIZE=1][I]Il mago fece un gesto e scomparve la fame, fece un altro gesto e scomparve l'ingiustizia, poi un altro ancora e te

  F1: Gp di Monaco

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina