1. Quanti Teddy bisogna inventare per tutta la vita ?  
        Mi trovi su: Homepage #4589590
    CATANZARO - Ha preso carta e penna per scrivere al padre dalle colonne di un giornale e tentare, così, di superare il muro di incomunicabilità e indifferenza che si é creato negli anni con il genitore. Enrico Edoardo Spanarello, studente di 23 anni, parzialmente paralizzato in seguito ad un incidente stradale che lo ha costretto a dire addio alle speranze di un futuro nel calcio professionistico (ha indossato le maglie di Milan, Inter e Bologna e anche quella della Nazionale under 17), ha trovato ospitalità sul "Quotidiano della Calabria" che ha pubblicato la sua missiva nell' edizione di oggi. Ne è venuto fuori un appello, a tratti doloroso, al padre Gianfranco, medico di famiglia a Vibo Marina, con il quale, come spiega, da sette anni si sono completamente interrotti tutti i rapporti.

    "Per te ero un bel giocattolo - scrive Enrico - con il quale trastullarsi, poi improvvisamente il giocattolo si è rotto e lo hai gettato nell' immondizia. Da quel tragico incidente stradale sono trascorsi sei anni e ancora ne porto i segni, una parte del mio corpo non si muove. Io non ti ho più visto, mi hai rimosso, mi ha cancellato dal tuo cuore, mi hai tenuto fuori dalla tua vita. Capisco, ti sarei stato d' intralcio". "Se mi sono aggrappato alla vita, alla speranza con tutte le mie forze - prosegue la lettera del giovane - non lo devo a te ma a mio fratello e alla mamma. Tu non c' eri. Fa qualcosa anche per me, aiutami, prendimi per mano, fammi tornare a credere che un papà ce l' ho anch'io e forse, col tempo,potrei anche perdonarti di avermi abbandonato, di avermi sbattuto la porta in faccia nel momento più tragico della mia vita".

    http://www.ansa.it/opencms/export/site/notizie/rubriche/daassociare/visualizza_new.html_2126558248.html


    :( :( :(
    Non consiste forse nel rompere il tuo pane con chi ha fame, nel portare a casa tua i poveri senza tetto, nel vestire chi è nudo, senza trascurare quelli della tua stessa carne?
  2.     Mi trovi su: Homepage #4589593
    Originally posted by razorbladeromance
    Cristo, non capisco come si possa abbandonare un figlio........ credo che non dormirei mai più la notte.....

    :(
    magari qualcuno invece di difendere la sacralità della famiglia dall'attacco di DIco e & dovrebbe preoccuparsi di capire i motivi per cui succedono queste ed altre cose all'interno delle famiglie "normali" oggi come oggi :rolleyes: .......lo so sono polemico ma c'e' tanta di quell'ipocrisia in giro :dunno:
    solo due cose sono infinite l'universo e la stupidita' delle persone
    A. Einstein


    [SIZE=1][I]Il mago fece un gesto e scomparve la fame, fece un altro gesto e scomparve l'ingiustizia, poi un altro ancora e te
  3. I'm only happy when it rains  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #4589594
    Originally posted by lallo
    magari qualcuno invece di difendere la sacralità della famiglia dall'attacco di DIco e & dovrebbe preoccuparsi di capire i motivi per cui succedono queste ed altre cose all'interno delle famiglie "normali" oggi come oggi :rolleyes: .......lo so sono polemico ma c'e' tanta di quell'ipocrisia in giro :dunno:


    Ormai funziona in questo modo: per valorizzare una cosa, non si deve far fatica e cercare di rilanciarla, no, è molto più veloce e semplice, sminuire o non far nascere quello che può far perdere credibilità alla stessa. :rolleyes: :rolleyes: :rolleyes:
    Comincio a credere che non conta quanto tu ami qualcuno: forse quello che conta è quello che riesci a essere quando sei con qualcuno.

  Al Padre Attraverso Giornale: Mi Hai Abbandonato

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina