1.     Mi trovi su: Homepage Homepage #4590174
    La squadra di Capello batte il Deportivo 3-1 e centra la vittoria consecutiva n. 6, gli azulgrana superano il Getafe (1-0, gol di Ronaldinho, poi espulso): entrambi restano in vetta. Nell'altro anticipo, il Valencia perde in casa col Villarreal

    MILANO, 26 maggio 2007 - Il Real Madrid inanella il sesto successo consecutivo e conquista il primato solitario, prima che il Barcellona superi il Getafe nell'anticipo serale della terz'ultima gara della Liga e dunque ricomponga la coppia di vertice. Nella prima gara di oggi il Valencia, sconfitto in casa, resta al quarto posto abbandonando ogni velleità di vincere il titolo spagnolo. Al Bernabeu finisce 3-1 a favore dei padroni di casa. Grande protagonista del match David Beckham, autore di due assist e di una prova tutta sostanza (ma un palo gli nega il gol). A segno Ramos, Raul e Van Nistelrooy, di Capdevila il gol della bandiera per il Deportivo la Coruna. Al Camp Nou termina 1-0, match winner Ronaldinho, che segna dopo due soli minuti e viene espulso al 40' del primo tempo.

    IL REAL ALLUNGA - Il Real mosso dall'imperativo categorico di vincere a tutti i costi non solo centra l'obiettivo, ma lo fa giocando un buon calcio e dominando il Deportivo La Coruna dal primo all'ultimo minuto. Nel primo tempo il Deportivo è tutto in un paio di fiammate iniziali, quando Arizmendi e Capdevila cercano di spezzare l'iniziativa dei blancos ma sbagliano la mira. Per il resto è un Real che fa la partita e passa in (meritato) vantaggio: Estoyanoff in corridoio per Beckham, il suo cross getta lo scompiglio in area Depor, alla fine è Ramos, al quinto gol, a indovinare il tocco vincente. La squadra di Capello non si ferma, il Depor non riesce a reagire, tantomeno a farsi pericoloso. E allora Beckham con un destro a girare su punizione colpisce l'esterno della rete, poi Cannavaro cerca di concretizzare una punizione dell'ex capitano dell'Inghilterra ma manda alto. Alla fine dei primi 45' l'unico vero brivido per i blancos sarà un tentativo di autorete di Cannavaro, salvato sulla linea da Roberto Carlos.

    VAN NISTELROOY RECORD - La ripresa si apre con un palo colpito da Beckam, poi una raffica di tre conclusione ravvicinate, tutte respinte da Casillas, fa da preludio al momentaneo pareggio del Deportivo. Al 10' sarà il capitano Capdevila (4 gol per lui in Liga, di cui 2 al Real) a siglare l'1-1 su cross di De Guzman. Ma il pari dura poco: dopo 3 minuti Raul, capitano dei blancos, realizza il suo settimo gol stagionale in Liga irrompendo su un cross di Beckham. E il Real conferma l'impressione di poter far quel che vuole della gara. Prova ne è il tris, centrato al 30' da Van Nistelrooy che ottimizza un pallone schizzato dalle sue parti da un contrasto fra Raul e Coloccini. Per l'olandese è la sesta gara consecutiva condita dal gol (8 reti nelle ultime 6 gare, 23 in tutto), meglio della "cinquina" realizzata a suo tempo da Ronaldo.

    RONALDINHO, GOL E ROSSO - Nell'anticipo della sera il Barcellona supera 1-0 il Getafe e subito riaggancia il Real in vetta alla classifica della Liga. Nella prima frazione la gara è interessante solo a sprazzi, quando cioè Ronaldinho, Eto'o e Messi inventano qualche guizzo dei loro. Per il resto è l'onesto trapestare del Getafe a tenere banco, dopo che Ronaldinho fredda Abbondanzieri con un destro ravvicinato su assist di Eto'o dopo due minuti dall'inizio del match. Il Barcellona bada al sodo, accontentandosi di controllare la gara nel primo tempo e sfiorando più volte il raddoppio nella ripresa, l'avversaria invece vorrebbe ma non può, e dunque finisce com'era iniziata, con la squadra di Schuster brava nel chiudere gli spazi ma completamente impotente in zona-gol (salvo un'occasione di Pachon sventata da Oleguer), e dunque incapace di ribaltare il vantaggio catalano, nonostante dal 40' del primo tempo il Barcellona giochi in dieci per l'espulsione di Ronaldinho (fallo di reazione su Belenguer).

    VALENCIA, ADDIO LOTTA PER TITOLO - Esce dalla lotta per il titolo spagnolo il Valencia, sconfitto a sorpresa 2-3, in casa, dal Villarreal. Nel primo anticipo della 36ª giornata i padroni di casa si portano in vantaggio con Villa su rigore. Ma poi subiscono il ritorno degli avversari che pareggiano con Forlan e passano in vantaggio con Tomasson. Ancora Forlan chiude la partita ed è inutile la seconda rete di Villa, al 90'. Il Valencia resta quarto a 65 punti.

  Liga: il Real mette la sesta Ma il Barça tiene il passo

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina