1.     Mi trovi su: Homepage #4591113
    MILANO - Tracce di cocaina, sebbene in lieve quantità, sono state trovate nei polmoni di Dario Evola, il 15enne di Cusano Milanino che il 16 maggio scorso è morto in classe per un malore dopo aver fumato uno spinello con alcuni compagni di scuola. Sono questi i primi risultati degli esami tossicologici disposti subito dalla magistratura per capire, questo era il sospetto, se il ragazzo avesse fumato insieme alla cannabis qualche sostanza nociva.

    Da quanto si è saputo gli esiti di questi accertamenti, sebbene ci vogliano una ventina di giorni per avere un quadro completo, non avrebbero evidenziato nel corpo del giovane residui di hascisc. Ed è proprio in base a ciò che ora gli inquirenti ipotizzano che il giovane abbia fumato o inalato - pare due o tre tiri - 'cocaina crackata', i cui effetti sono di gran lunga superiori rispetto al normale. Inoltre la procura di Monza, titolare dell'inchiesta per morte come seguito di altro reato, ancora a carico di ignoti, hanno disposto ulteriori e più approfonditi accertamenti per scoprire se Dario, al quale era già stato riscontrato il cuore leggermente ingrossato, non avesse altre anomalie o malformazioni congenite.
  2.     Mi trovi su: Homepage #4591114
    Il ministro della Salute ha anticipato la richiesta che rivolgerà al collega dell'Istruzione
    Ma ha aggiunto "va cambiata la legge attuale, severissima solo nel colpire il consumo"


    Proposta-choc della Turco a Fioroni
    "Nas nelle scuole contro la droga"


    La risposta è fredda: "Prima di tutto dobbiamo rendere i ragazzi
    consapevoli di cosa rischiano con l'uso di alcol e stupefacenti"



    MILANO - I Nas nelle scuole in funzione antidroga. Lo propone il ministro della Salute Livia Turco a quello dell'Istruzione Fioroni, che però pone l'accento sull'"azione educativa" che "è prioritaria".

    Livia Turco ha annunciato la sua proposta questa mattina a Milano come una delle strade per arginare l'allarme droga, soprattutto per quanto riguarda lo spaccio, tra gli studenti di licei e istituti tecnici italiani. Allarme che desta sempre più preoccupazione dopo che lo scorso 16 maggio un ragazzo di 15anni è morto in classe per un malore: durante l'intervallo avrebbe fumato con alcuni compagni uno spinello nel quale, si teme, sia stata inserita una sostanza altamente tossica.

    Ad aumentare l'allarme anche la vicenda del preside di un liceo di Torino che, con una lettera, ha chiesto ai carabinieri di fare un sopralluogo nella scuola: alcuni dei suoi alunni erano stati male e temeva facessero uso di sostanze stupefacenti. Timori fondati, perché durante il blitz un ragazzo e stato 'beccato' mentre si preparava uno spinello e in un sottoscala sono stati trovati cinque dosi di hashish.

    "Proporrò al ministro Fioroni un'attività ispettiva dei Nas nelle scuole", ha detto Livia Turco prima di lasciare il Tetro Nuovo di Milano, al temine delle celebrazioni per l'80esimo anniversario dell'Avis. "Ci ho pensato un po' e credo sia utile un'ispezione a tappeto dei Nas", ripete sottolineando la necessità di un coordinamento con il collega dell'Istruzione. Anche perché per tutelare i ragazzi "in preda alle sostanze stupefacenti", non di rado tagliate con sostanze altamente nocive, c'è, inoltre, "un lavoro educativo da fare ed è la cosa più faticosa ma è fondamentale".

    E poi, ha sottolineato Livia Turco, è necessario "combattere i trafficanti. Abbiamo una legge severissima che colpisce il consumo, ma ciò non serve a nulla. Bisogna, invece, colpire duramente il traffico. E' quello che abbiamo intenzione di fare".

    Quindi per rispondere all'allarme droga nelle scuole e tra gli adolescenti è fondamentale agire su più piani. Accanto al Governo, "le forze dell'ordine - prosegue - facciano fino in fondo la loro parte" così come i presidi, gli insegnanti e i genitori. "Non è più tollerabile questa diffusione capillare delle sostanze stupefacenti, non possiamo lasciare i nostri ragazzi in preda alle varie droghe. Il mio appello è l'assunzione di responsabilità da parte di tutti".

    E ancora il ministro della Salute, ritorna a constatare che "la normativa in vigore sulle dipendenze è molto dura nei confronti degli stupefacenti, ma purtroppo risulta inefficace". Quindi, conclude il ministro, "ciascuno deve fare la sua parte e nello stesso tempo è necessario cambiare questa normativa che voleva tanto essere severa e che, in realtà, ha dato scarsi risultati".

    Il ministro Fioroni, però, non sembra in perfetta sintonia con la collega. "Dobbiamo prima di tutto rendere i ragazzi consapevoli dei rischi che corrono con l'uso di alcol e droga", ha detto il titolare dell'Istruzione, ricordando che "nelle linee di indirizzo per il rispetto della legalità presentate a Palermo ci sono tante azioni mirate per ripristinare ogni livello di rispetto delle regole e le attività di prevenzione".
  3.     Mi trovi su: Homepage #4591116
    Finalmente la REPRESSIONE per cose UTILI ...

    Lo STATO liberticida almeno stavolta fa una proposta volta a tutelare la salute dei ragazzi !

    Fa bene la MORATTI a mandare i TEST : i genitori di questo ragazzo giuravano e spergiuravano che non fosse un DROGATO : poveretti ... !
    chi ha un' idea GIUSTA, e' un FOLLE, finche' tutti non capiscono che e' GIUSTA, poi diventa un GENIO, ma lui lo sapeva fin dall' inizio di esserlo, per cui ...

    Bresciani si NASCE, smerdostrisciati SI DIVENTA : c'e' una bella differenza, poveretti
  4. Quanti Teddy bisogna inventare per tutta la vita ?  
        Mi trovi su: Homepage #4591117
    Originally posted by Maxultrasbrixia
    Finalmente la REPRESSIONE per cose UTILI ...

    Lo STATO liberticida almeno stavolta fa una proposta volta a tutelare la salute dei ragazzi !


    Sogno o son desktop ?:eek: :eek: :eek:
    Non consiste forse nel rompere il tuo pane con chi ha fame, nel portare a casa tua i poveri senza tetto, nel vestire chi è nudo, senza trascurare quelli della tua stessa carne?
  5.     Mi trovi su: Homepage #4591118
    Originally posted by massituo
    :yahwn: sono anni che si sentono sempre le stesse cose...se invece di riempirli di soldi i bambini li riempissero di mazzate quando sbagliano forse farebbero meno caxxate


    Quoto. C'e' la crisi della famiglia in Italia. i bambini ormai fanno quel caxxo che vogliono. I calci nel cuxo son la soluzione.
  6.     Mi trovi su: Homepage #4591119
    Originally posted by Maxultrasbrixia
    Finalmente la REPRESSIONE per cose UTILI ...

    Lo STATO liberticida almeno stavolta fa una proposta volta a tutelare la salute dei ragazzi !

    Fa bene la MORATTI a mandare i TEST : i genitori di questo ragazzo giuravano e spergiuravano che non fosse un DROGATO : poveretti ... !



    SII HITLER........:asd: :asd:
    SIGNORI SI NASCE, ED IO MODESTAMENTE LO NACQUI'

    [URL=http://imageshack.us][/URL] [URL=http://imageshack.us][IMG]http://img464.imageshack.us/img46
  7. Scudetto-Mod  
        Mi trovi su: Homepage #4591120
    Però:

    voglio i Nas anche nelle camere del parlamento.

    voglio i Test anche per tutti i parlamentari, improvvisi e senza avviso.


    voglio che le stesse soluzioni che si vogliono adottare per dei minorenni o maggiorenni venga utilizzato anche per i parlamentari.


    nn mi piace chi giudica e poi fa lo stesso:cool:


    che poi bisogna fare qulcosa per i ragazzi ok...ma a tutto c'è un limite, per me:cool:
    Superlega Serie A :cool:
    Campione Champions Superleague Apertura 2013/14 :cool:
    Campione Supercoppa Superleague Apertura 2013/14 :cool:

    di solito gli uomini quando sono tristi non fanno niente: si limitano a versare lacrime sulla propria situazione.Ma quando si arrabbiano, allora si danno da fare per cambiare le cose
  8.     Mi trovi su: Homepage #4591121
    assolutamente contrario agli sbirri a scuola.

    1) i ragazzi crescerebbero col rifiuto totale di questa istituzione

    2) si toglie una gamba alla scuola, che deve essere indipendente e deve saper fare anche da "guardiano".

    E se per caso un ragazzo muore anche coi controlli a scuola? Perchè magari si controlla nella scuola, ma lui ci è arrivato carico da prima....
  9.     Mi trovi su: Homepage #4591123
    certo che il problema è la famiglia, ma la famiglia come componente della società, quella società che la TV ha cambiato e plasmato come voleva e come conveniva, portandola a come è oggi.

    Però il problema dei troppi soldi ai ragazzotti non credo si veda in questo caso, perchè il ragazzo drogato c'è da sempre, e c'era anche quando la Società italiana aveva ancora qualche valore da insegnare e le famiglie non riempivano di soldi i loro figli.
    Quindi temo che anche la sapiente cura suggerita sia inefficace.


    Discorso a parte merita l'articolo, nel quale i soli due punti veritieri sembrano quando si dice che in fondo il ragazzo aveva solo LIEVI TRACCE di cocaina, e che aveva già di suo una MALFORMAZIONe CARDIACA ...

    quindi il ragazzo era di sicuro uno che usava quella roba, ma da li a spacciare la sua morte collegandola certamente a quello spinello secondo me ce ne corre parecchio.
  10.     Mi trovi su: Homepage #4591124
    Originally posted by common
    certo che il problema è la famiglia, ma la famiglia come componente della società, quella società che la TV ha cambiato e plasmato come voleva e come conveniva, portandola a come è oggi.

    Però il problema dei troppi soldi ai ragazzotti non credo si veda in questo caso, perchè il ragazzo drogato c'è da sempre, e c'era anche quando la Società italiana aveva ancora qualche valore da insegnare e le famiglie non riempivano di soldi i loro figli.
    Quindi temo che anche la sapiente cura suggerita sia inefficace.


    Discorso a parte merita l'articolo, nel quale i soli due punti veritieri sembrano quando si dice che in fondo il ragazzo aveva solo LIEVI TRACCE di cocaina, e che aveva già di suo una MALFORMAZIONe CARDIACA ...

    quindi il ragazzo era di sicuro uno che usava quella roba, ma da li a spacciare la sua morte collegandola certamente a quello spinello secondo me ce ne corre parecchio.


    nn si muore di cannabis, certo se hai un cuore ballerino e ci mischi pure la cocaina....
    Il problema di troppi soldi in questo caso c'è eccome xchè a 15 anni la cocaina non te la puoi mica permettere...
    "Xchè? Xchèèè? 3-1, 3-2, 3-3 !!!"
  11.     Mi trovi su: Homepage #4591125
    Ma qualcuno ci crede veremante sul fatto che i Nas vadano nelle scuole?

    Forse ci andranno in questi 10 gg. a seminare terrore poi finisce l'anno scolastico e l'anno venturo se qualcun altro non pianta la testa sul banco tornerà tutto come prima.

    Siamo in Italia e l'unica cosa che conta è che fino al 2010 siam campioni del mondo, che il milan ha vinto la champions, che l'inter ha vinto uno scudetto sul campo e che Sheva ha imparato l'inglese.... tutto il resto è superfluo.
    NON LASCIARE MAI CHE LA PAURA DI PERDERE TI IMPEDISCA DI PARTECIPARE!!!
  12. Deus In Macchina  
        Mi trovi su: Homepage #4591126
    io vivo in un paese del terzo mondo:rolleyes: dove spesso fanno dei controlli delle urine, anche in scuole minori:D il tutto a Campione senza nessun preavviso:D
    ------------------------------------------------
    YOU GOT MUCH COMPLEX THAN THE FIRST MAY CONCERT!
    c'hai più complessi tu ch'er concerto der primo maggio
  13.     Mi trovi su: Homepage #4591127
    Originally posted by digital_boy84
    nn si muore di cannabis, certo se hai un cuore ballerino e ci mischi pure la cocaina....
    Il problema di troppi soldi in questo caso c'è eccome xchè a 15 anni la cocaina non te la puoi mica permettere...


    unica, piccola, obiezione. Purtroppo non è più vero che non puoi permettertela. Se hai una voglia matta di drogarti con 2 euro ti prendi una pasta. La coca non so, ma ti assicuro che ultimamente c'è il boom della cocaina. Per trovare un pò di fumo devi girare notte e giorno, la coca vengono loro a chiederti se ne vuoi.

  Morto in classe: tracce di cocaina nei polmoni

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina