1. Quanti Teddy bisogna inventare per tutta la vita ?  
        Mi trovi su: Homepage #4598552
    L'attaccante paraguaiano del Vicenza, che il 22 dicembre 2005 ha perso il braccio in un incidente stradale, ha segnato 5 reti con la Nazionale Farmacisti in un triangolare benefico contro il Maifredi Team e i Bindun
    Julio Gonzalez con Gene Gnocchi. Bucaria
    Julio Gonzalez con Gene Gnocchi. Bucaria
    MILANO, 3 giugno 2007 - Segnare 5 gol in un triangolare, arrivare ultimo ed essere felice. Questo è Julio Gonzalez. L’attaccante paraguyano del Vicenza che il 22 dicembre del 2005 ha perso il braccio sinistro e in parte la mobilità del destro in un terribile incidente stradale. Julio Gonzalez ha quasi 26 anni, è in forma straordinaria, basta vederlo muoversi sul campo con un’agilità insospettabile per uno di oltre 1.90, ma non ha ancora ottenuto il nulla osta per tornare a giocare in un campionato. Però non ha perso la voglia, al punto di accogliere con gioia l’invito della Nazionale Farmacisti per andare a giocare appunto la coppa Due Rose contro il Maifredi Team (una presenza ormai tradizionale grazie a Piero Montaquila) e i Bindun. Una sfida fra tre benemerite squadre onlus, piene di entusiasmo e di campioni, per sostenere, con Alliance Healthcare e Atl Telecomunicazioni, la fondazione Le Due Rose impegnata nel mondo dei disabili.
    ATMOSFERA GENUINA - Scenario: non uno stadio di Serie A ma un complesso sportivo, il CTL3, che serve tre cittadine brianzole: Bernareggio, Carnate e Ronco. Un terreno di gioco invidiabile per la perfezione nonostante le piogge di questi giorni, ma pur sempre una festa di paese, bella, divertente, con la lotteria, i panini e la banda di Ronco a suonare l’Inno di Mameli e altri classici. Atmosfera genuina, lontana dai riflettori dei palcoscenici importanti.
    ENTUSIASMO - Julio Gonzalez ha aderito con entusiasmo, si è stupito per la consegna della maglia numero 24 (l’unica personalizzata) della Nazionale Farmacisti che l’ha nominato socio onorario, ha ringraziato con la sua dolcezza: “Io sono felice di essere stato chiamato a giocare qui. Devo dire che in questi mesi ho trovato tante persone che mi vogliono bene e questo mi aiuta molto. Ogni mattina ringrazio Dio per questa fortuna”.
    COMMOZIONE - Commozione sulle tribune, commozione di Angela Calloni e Ranieri Limonta che radunano ogni anno un gruppo di straordinari amici volontari per allestire questa e altre manifestazioni di solidarietà. Poi il campo ha detto che la Nazionale Farmacisti ha messo alla frusta i marpioni guidati da mister Gigi Maifredi, orchestrati da un Gene Gnocchi ispirato e in forma da… serie A e con il “Mitico” Villa a dannarsi l’anima sulle tracce del paraguaiano con la verve di una volta (4-2 in rimonta per il Maifredi Team con doppietta di Matteo Altobelli, Gene su punizione e Lazzaro per replicare a Gonzalez e Zanon), quindi il successo di misura (1-0, rigore di Savi) dei Bindun sul Maifredi Team seguito dal pari dei “ragazzi” di Beppe Bergoni con i Farmacisti: un 4-4 con poker di Gonzalez pareggiato dalla doppietta di Riso più Savi e Di Zuzio. Insomma, benefico sì, ma calcio vero. Premiazioni senza tante parole, sindaci, sponsor e rappresentanti delle “Rose” uniti dalla sobrietà. Poi tutti alla baita ospiti dell’attivissima Associazione Nazionale Alpini di Ronco, perché se non c’è la cena finale che festa è?

    http://www.gazzetta.it/Calcio/Altro_Calcio/Primo_Piano/2007/06_Giugno/03/gonzalez.shtml
    Non consiste forse nel rompere il tuo pane con chi ha fame, nel portare a casa tua i poveri senza tetto, nel vestire chi è nudo, senza trascurare quelli della tua stessa carne?

  Gonzalez, 5 gol per i farmacisti

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina