1.     Mi trovi su: Homepage #4600024
    Fabio Bazzani non arriva.

    Salvo sconvolgimenti dell’ultima ora, mai impossibili quando c’è di mezzo il vulcanico presidente Spinelli, sarà ancora Nando Orsi il nuovo tecnico degli amaranto. Del resto le cifre parlano a favore dell’ex delfino di Roberto Mancini: all’ombra dei quattro mori il tecnico romano ha conquistato 14 punti in 10 gare, con una media migliore del suo predecessore, Daniele Arrigoni. Quel che non si capisce è perché dal 20 Maggio, partita di Torino che sanci’ la salvezza, si è lasciato passare una ventina di giorni facendo volteggiare sulla testa di Orsi decine di nomi, da quelli con pedigree eccelso come Novellino o Mazzarri a giovani promesse tipo Di Carlo o Antonio Conte. Fortunatamente dopo qualche inelegante tentennamento si è scelto di onorare il contratto con l’ex portiere di Catania e Lazio.

    FIDUCIA TOTALE Nei confronti di Orsi deve però esserci una fiducia totale, altrimenti come negli ultimi anni al primo spirar di vento la panchina del mister vacillerebbe come scossa da un moto tellurico; non è un caso che prima Colomba, poi Donadoni e buon ultimo Arrigoni abbiano pagato con l’esonero un lieve calo di rendimento. Occorre poi un cambio, netto, di strategia societaria. La prossima sarà un stagione nella quale, per dirla con le parole del preparatore atletico Ventrone “si rivedrà la vera serie A” per cui è fondamentale rinforzare la squadra anche a costo di qualche sacrificio finanziario. Del resto la partenza del campione del mondo Amelia porterà nelle casse di Via Indipendenza qualcosa come 7 milioni di euro, più che sufficienti per potenziare l’organico.

    SVINCOLATI MA NON SOLO Spinelli è da sempre un mago nel portare in amaranto atleti rimasti senza squadra pescando “cum grano salis” nel vasto calderone degli svincolati, ma per la prossima stagione occorre uno sforzo ulteriore. Ok gli svincolati, ma sarebbe gradito, ed opportuno, l’innesto di giocatori giovani ma già affermati che abbiano il potere, particolare troppo spesso sottaciuto, di riaccendere l’entusiasmo di una piazza stanca di gironi di ritorno giocati a ritmi da retrocessione. Inoltre anche in considerazione che il torneo inizierà diversi giorni prima della chiusura delle trattative mai come in questa stagione è necessario completare l’organico se non al momento della partenza per il ritiro quantomeno qualche giorno prima dell’avvio del torneo e non come accaduto negli ultimi anni allo scadere del mercato.

    BAZZANI ADDIO Intanto è svanito il primo rinforzo, Fabio Bazzani ha rescisso il contratto con gli amaranto dopo le contestazioni della frangia più accesa del tifo labronico per una sua presunta amicizia con i “Mod’s” gruppo estremo della tifoseria bolognese. L’impressione è che il marito di Alessia Merz abbia colto al balzo la situazione per accasarsi, magari a condizioni economicamente migliori, con il Brescia del suo vecchio mentore Serse Cosmi.

    TRATTATIVE Molte le voci sui giocatori che interessano il Livorno, si parte dagli svincolati Scaglia, centrocampista esterno del Bari, e Lucenti, esterno del Catania, per arrivare ai gioiellini del Treviso Russotto, trequartista dalla tecnica infinita, e Acquafresca, seconda punta dalla grande velocità, elementi giovani su cui si potrebbe investire qualcosa oggi nella speranza di vederseli esplodere all’approdo con la massima serie.

  Il Punto sul Livorno: Spinelli conferma Orsi

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina