1. Scudetto-Mod  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #4601344
    Ed eccoci qui:cool: Questo week-end seguiremo come di consueto la Formula 1 che sarà di Scena a Montreal per il Gp del Canada:cool:



    Presentazione del circuito 'Villeneuve' di Montreal.
    Pista veloce ma anche ricca di insidie. E la recente riasfaltatura aumenta l'incertezza.
    Sarà Gran Premio di memorie struggenti e insidie conosciute. Il circuito di Montreal è tutto questo. Di memorie struggenti perchè la struttura è intitolata a Giles Villeneuve, il più grande pilota canadese di Formula 1. E Jacques, ora in forza alla Bmw, qui sa che "correre è sempre un'emozione". Di insidie conosciute perchè il circuito è piuttosto veloce e molto tecnico, una pista capace di giocare brutti scherzi.

    Montreal è appuntamento molto suggestivo. La struttura semicittadina sorge sull'isola di Notre Dame, vicino il centro della città canadese. Lungo 4,361 km, con 12 curve (5 a sinistra e 7 a destra), il circuito Gilles Villeneuve è abbastanza veloce ma continuamente 'interrotto' da curve piuttosto lente. Il tratto più impegnativo è quello che va dalla partenza alla prima curva da affrontare a meno di 80 km/h. La brusca decelerazione e la consueta bagarre che si verifica al momento di ogni partenza, favoriscono un'alto numero di incidenti.

    Altro punto fondamentale è la curva di raccordo che unisce le due parti del circuito. Affrontandola le macchine devono decelerare improvvisamente e indovinare la traiettoria. Se la curva viene presa male, le monoposto avranno poi dei problemi sul tratto degli 'Old Pits', un lungo rettilineo dove c'erano un tempo i vecchi box e dove ovviamente si può tentare il tutto per tutto nel sorpasso.

    Dunque Montreal è un circuito che alterna parti veloci (la maggioranza) a momenti particolarmente lenti. E come sempre in questi casi, la quadratura del cerchio si rivela opera particolarmente difficile. Un ruolo fondamentale viene giocato chiaramente dai freni, dalla stabilità della macchina e dall'impianto di raffreddamento. Ma la chiave della gara sarà la questione aerodinamica: la necessità di sfruttare al meglio i tratti veloci impone una bassa carica aerodinamica. Che però potrebbe rendere più difficile il controllo della vettura nelel curve e in frenata.



    Gli orari del GP
    Questi il programma e la copertura tv del GP del Canada, in programma domenica a Montreal (l'orario espresso è quello italiano):

    VENERDI
    16-17.30 - Prove libere
    20-21.30 - Prove libere
    (diretta su Sky Sport 2 dalle 16)

    SABATO
    16-17 - Prove libere
    19 - Qualifiche
    (diretta Sky Sport 2 dalle 16, Raidue dalle 18.45)

    DOMENICA
    19 - GP del Canada
    (diretta Raiuno e Sky Sport 2)



    STATISTICHE DEL TRACCIATO

    Primo GP disputato: 30/10/1978
    Lunghezza: 4.361 m
    Velocita` massima: 348 Km/h
    Curve a destra: 7
    Curve a sinistra: 5
    Vittoria GP 2006: F. Alonso
    Pole Position GP 2006: F. Alonso - 1`14``942



    Maggior numero di vittorie
    7 Michael Schumacher (Ger)
    3 Nelson Piquet (Bra)
    2 Alan Jones (Aus)
    2 Ayrton Senna (Bra)
    1 Michele Alboreto (Ita)
    1 Jean Alesi (Fra)
    1 Fernando Alonso (Spa)
    1 Rene' Arnoux (Fra)
    1 Gerhard Berger (Aut)
    1 Thierry Boutsen (Bel)

    10 Ferrari
    7 Williams
    5 McLaren
    2 Benetton
    2 Brabham
    1 Ligier
    1 Renault

    Maggior numero di Pole Position
    6 Michael Schumacher (Ger)
    3 Nelson Piquet (Bra)
    3 Ayrton Senna (Bra)
    2 Alain Prost (Fra)
    2 Ralf Schumacher (Ger)
    1 Fernando Alonso (Spa)
    1 Rene' Arnoux (Fra)
    1 Jenson Button (Gb)
    1 David Coulthard (Gb)
    1 Elio De Angelis (Ita)

    8 Williams
    6 Ferrari
    5 McLaren
    3 Brabham
    2 Benetton
    2 Lotus
    1 Bar
    1 Renault

    Maggior numero di Podi
    12 Michael Schumacher (Ger)
    5 Jean Alesi (Fra)
    5 Rubens Barrichello (Bra)
    5 Nelson Piquet (Bra)
    5 Alain Prost (Fra)
    4 Giancarlo Fisichella (Ita)
    3 Damon Hill (Gb)
    3 Eddie Irvine (Gb)
    3 Riccardo Patrese (Ita)
    3 Gilles Villeneuve (Can)

    27 Ferrari
    17 Williams
    15 McLaren
    11 Benetton
    3 Brabham
    3 Jordan
    2 Ligier
    2 Renault
    1 Bar
    1 Dallara

    Maggior numero di giri veloci
    4 Michael Schumacher (Ger)
    2 Gerhard Berger (Aut)
    2 Alan Jones (Aus)
    2 Nelson Piquet (Bra)
    2 Didier Pironi (Fra)
    2 Kimi Raikkonen (Fin)
    2 Ayrton Senna (Bra)
    1 Fernando Alonso (Spa)
    1 Rubens Barrichello (Bra)
    1 David Coulthard (Gb)

    8 McLaren
    7 Williams
    5 Ferrari
    3 Benetton
    1 Brabham
    1 Ligier
    1 Lotus
    1 Renault
    1 Tyrrell


    Video: Un giro di pista :sbam: :sbam: :cool:
  2. Scudetto-Mod  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #4601345
    Grande successo annunciato a Montreal
    Il GP fa il pieno di spettatori


    Alcuni giorni fa c’erano ancora alcuni biglietti da vendere per il fine settimana di gara di Montreal, ma oggi è ufficiale : il Gran Premio del Canada 2007 verrà disputato col tutto esaurito.

    Naturalmente si tratta di una notizia che soddisfa molto gli organizzatori dell’evento.

    "Gli organizzatori vogliono ringraziare gli appassionati, grazie ai quali questo avvenimento è un grande successo, in particolare quest’anno che segna il quarantesimo anniversario dell’arrivo della Formula 1 in terra canadese.
    Auguriamo a tutti gli spettatori un Gran Premio molto gradevole," è stato dichiarato in un comunicato.


    -----------------------------
    Brawn potrebbe tornare in Ferrari
    Previsto un incontro con Jean Todt


    Ross Brawn ha indicato che l’anno prossimo potrebbe tornare in Formula 1 in seno alla Scuderia Ferrari.

    Il britannico sta vivendo un 2007 sabbatico dopo aver trascorso numerose stagioni con Cavallino come direttore tecnico, ma si mormora che potrebbe assumere un nuovo ruolo come ad esempio capo scuderia.

    Brawn dovrebbe incontrare Jean Todt nelle prossime settimane. "Scoprirò quello a cui sta pensando la Ferrari, come mi sento, e cosa possiamo fare in futuro.
    So che c’è stato dell’interesse da parte di altri team, ma la Ferrari è sempre stata la mia prima priorità," ha detto Brawn a Kicker.

    ---------------------------------
    Adrian Newey si ricorda di Montreal 1991
    Poteva essere la sua 1° vittoria in F1


    Adrian Newey, responsabile tecnico della Red Bull, si ricorda ancora oggi del Gran Premio del Canada del 1991. Bisogna dire comunque che tutti ne hanno sentito parlare.

    "Il GP del Canada 1991 avrebbe dovuto essere la mia prima vittoria in F1 come ingegnere. Nigel Mansell era in testa alla corsa con un vantaggio molto confortevole… il resto adesso appartiene alla storia," ha detto Newey.

    "All’epoca è stato molto difficile per me accettarlo, perché dopo lunghi anni passati alla Leyton House e poi alla Williams, pensavo che fosse giunta l’ora del mio primo successo. Ma a qualche centinaio di metri dall’arrivo tutto è partito in fumo. Mi ricordo che ero particolarmente scoraggiato," ha aggiunto Newey.

    Mansell era al comando della gara con circa mezzo giro di vantaggio su Nelson Piquet.
    All’inizio dell’ultimo giro Mansell ha iniziato a salutare il pubblico, ma quando è entrato nel tornate principale, il suo motore è calato.

    Nigel si trovava in quel momento ad un km dal traguardo. La sua Williams, come quella del compagno di squadra Riccardo Patrese era stata vittima di problemi di trasmissione. La vittoria è andata naturalmente a Piquet, mentre Patrese è giunto 3° nonostante i suoi problemi tecnici. Mansell è riuscito ad ereditare la sesta piazza.

    --------------------------------
    Versailles, GP reale in vista?
    Con Magny-Cours ormai a rischio, la Francia continua a sfornare proposte per un GP alternativo più accattivante: dopo Torre Eiffel e Eurodisney, l'ultima idea vorrebbe i bolidi nello scenario del Castello del Re Sole e Maria Antonietta


    PARIGI (Francia), 6 giugno 2007 - Certificata la "morte" di Magny-Cours direttamente per mano di Bernie Ecclestone, il GP di Francia potrebbe rinascere in stile reale tra le strade e il parco di Versailles. Un sogno che potrebbe trasformarsi in realtà grazie a un gruppo di combattivi consiglieri comunali della cittadina alle porte di Parigi che avrebbero già in mente un ipotetico tracciato.
    SOLE - “Quello che prima era impensabile - dichiara all’Equipe Jean Baptiste Marvaud, vicesindaco di Versailles - ora potrebbe diventare realtà”. Già nel 2009. Ecclestone aspirava a una gara tra Tour Eiffel e Champs Elysées, ma potrebbe farsi sedurre da un tracciato che passa davanti all’antica residenza del Re Sole e Maria Antonietta, e anche nel parco reale. “Se il castello non compare sullo sfondo di una F.1 – spiega Marvaud – allora non vale neanche la pena cominciare a lavorarci”.
    PRESTIGIO - Versailles offrirebbe un circuito cittadino come quello di Montecarlo, ma con i paddock in versione ultrachic nel cortile del Chateau, un tracciato da quattro chilometri e mezzo, con un rettilineo sull’Avenue de Paris, che parte dalla celebre residenza reale e che non ha nulla da invidiare agli Elisi.
    LAUREA - Due anni fa, due studenti di architettura riportarono alla ribalta la proposta di un circuito parigino, evocata già negli Anni ’80, presentando un tracciato di 7 chilometri che passava sotto i principali monumenti della capitale. Un percorso spettacolare rimasto nel cassetto anche per la diffidenza dei politici locali.
    DISNEY - La determinazione dei consiglieri comunali di Versailles invece potrebbe sentenziare la fine di Magny-Cours che ospita dal 1991 il GP di Francia. E a fine mese potrebbe essere l’ultima volta. Ecclestone lo ha ripetuto una settimana fa: “Mancano le infrastrutture e tutte le promesse degli amministratori per migliorare viabilità e ospitalità sono rimaste sulla carta”. Due mesi fa era spuntata anche l’ipotesi di un circuito a Eurodisney, location in grado di gestire il flusso di appassionati, professionisti e scuderie. Resta da capire se vale di più la grandeur della villa di Zio Paperone o del castello di Re Sole.
  3. Scudetto-Mod  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #4601346
    Penso che questo weekend sarà migliore
    Parla Kimi Raikkonen


    I fotografi amano le conferenze stampa della Scuderia Ferrari Marlboro qui sulla Ile St Laurent perchè i piloti si siedono e conversano con i giornalisti in una cornice fatta di siepi e piante ornamentali, che rendono diverso il normale sfondo utilizzato per questi incontri. Finora, Kimi Raikkonen ha sempre saputo cosa aspettarsi dalle domande della stampa, data la sua sfortuna che finora ha avuto nel Campionato, ma non sarebbe comunque nel suo stile fare promesse avventate in ogni caso.

    "Sono arrivato martedì e credo di avere buone possibilità su questo circuito, anche se è molto difficile fare previsioni attendibili prima della gara" - ha iniziato il pilota finlandese - "spero di ottenere un buon risultato e di conquistare risultati migliori rispetto alle ultime due gare. Considerato il distacco accumulato in classifica, questa potrebbe essere una prova importante; in ogni caso non la considero solo in questi termini e proverò semplicemente a vincere la gara. Non mi ha sorpreso che le McLaren siano state così competitive a Monaco, ma mi aspetto che questa situazione qui possa cambiare. L'anno scorso, il fondo della pista ha iniziato a sgretolarsi durante la gara, quindi spero che abbiano risolto il problema e che quest'anno possiamo disputare una gara senza problemi."

    I giornalisti a questo punto sono ritornati sull'argomento della situazione in Campionato e Raikkonen ha dichiarato che, per parte sua, è tranquillo.
    "Tutto dipende da ciò che fanno gli altri piloti. E' sufficiente che in una gara soltanto ottengano un risultato negativo e questo può condizionare l'esito dell'intero Campionato. Quello che posso fare è dare il massimo e considerare questi aspetti in un secondo tempo. Penso che le prossime due o tre gare ci daranno una visione più chiara di come potrebbe svilupparsi il Campionato. C'è ancora gran parte della stagione davanti a noi e la situazione attuale non è la fine del mondo."

    "Non sento una reale pressione riguardo ai punti, anche se sono sempre molto esigente con me stesso e me la prendo con me se è per qualche mio errore che le cose non vanno come dovrebbero. Mi piace questo circuito. E' un posto speciale, penso che abbiamo un buon pacchetto, e ne sapremo di più dopo la prima sessione di prove libere di domani. Abbiamo svolto dei buoni test al Paul Ricard, con la monoposto settata per Montreal; a Monaco penso abbiamo raggiunto un assetto buono ed anche più confacente al mio stile di guida. La F2007 sta raggiungendo quello che mi aspetto, quindi penso che saremo molto competitivi

    Il pilota della Scuderia Ferrari Marlboro ha poi dissolto molto rapidamente le speculazioni della stampa circa la sua posizione all'interno della Scuderia. "Non leggo i giornali e non mi interessa cosa dicono. Quello che importa è che la squadra lavori con me e niente cambi all'interno di essa, e che tutti lavoriamo insieme."

    Riguardo alla possibilità che altre squadre si inseriscano nella attuale battaglia tra la Ferrari e la sua principale avversaria, Raikkonen ha affermato: "La BMW sta ottenendo dei buoni risultati , anche se non è ancora al livello delle due Scuderie di testa, ma dobbiamo guardarla con attenzione perchè potrebbe crearci qualche ostacolo in alcune delle prossime gare."

    -----------------
    GP del Canada - Con 5 podi nei primi 5 Gran Premi, Tyler Hamilton fa paura anche al campione del mondo Fernando Alonso, suo compagno di squadra alla McLaren Hamilton

    E' certamente il personaggio della Formula Uno, che più di tutti ha catturato l'attenzione in questo avvio di stagione. L'inglese Lewis Hamilton che, fino a pochi mesi fa era ancora alle prese con la GP2, proiettato nella scuderia di Ron Dennis ha già fatto vedere di che pasta è fatto, sorprendendo tutti, addetti al lavori e non, in particolare il suo compagno di squadra, il campione del mondo, lo spagnolo Fernando Alonso.

    "Ogni anno, passando da una categoria all'altra devi sempre cambiare qualcosa nell'allenamento: gli allenamenti diventano più intensi e più duri o più lunghi - ha detto Hamilton - Passando dalla Formula 3 alla GP2 il salto è stato abbastanza lungo, lo stesso passando in Formula 1: si sa, qui il salto è ancora maggiore e quindi ho preso un personal trainer e un fisioterapista per aiutarmi".

    Per prepararsi al mondo dei professionisti, Hamilton si affida alle cure del fisioterapista, trainer personale e preparatore atletico Adam Costanzo

    "Credo che per molti piloti arrivare in F1 sia una lotta - continia Hamilton - passi prima attraverso un paio di gare e poi arrivi a fare la stagione cercando di migliorare. Io sono stato fortunato ad avere un grande team alle spalle che mi aiuta e supporta nella preparazione".

    A 20anni, Hamilton, piombato come un ciclone nel mondo della F1, nei primi cinque gran premi della stagione è salito sempre sul podio: 4 volte secondo, una volta, all'esordio in Australia, 3°. E siamo solo all'inizio, con Alonso che, fra tutti i rivali, si ritrova proprio il più pericoloso in casa.

    ----------------------------

    GP Canada: Fisichella `Spero di crescere ancora`

    In Canada Giancarlo Fisichella spera di ripetere la bella prestazione ottenuta a Montecarlo, dove si e` piazzato 4.o. Forse la particolarita` del tracciato cittadino monegasco e` risultata determinante per il romano della Renault, ma `Fisico` spera che il trend positivo non si fermi alla scorsa gara. `Stiamo davvero lavorando sodo per migliorare, concentrandoci in alcune aree dettagliate - spiega il primo pilota del team francese - Con la nuova ala anteriore abbiamo fatto un bel passo avanti, chiudendo davanti alle BMW. Ma dire quanto stiamo crescendo dopo Montecarlo non e` facile` .

    Alla vigilia del Gran Premio del Canada, Fisichella mantiene alta la concentrazione, su un tracciato che lo ha visto due volte secondo in gara e quarto lo scorso anno. `Qui ho ottimi ricordi, quattro volte sono andato a podio, per la prima volta in carriera nel 1997. Non e` un circuito semplice, l`aderenza e` bassa soprattutto dove si frena - avverte il romano - E` difficile mantenere stabile la vettura, ma ho buone sensazioni. Mi sento a mio agio su questa pista, e` sicuramente un buon punto di partenza`
  4. Scudetto-Mod  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #4601347
    McLaren e Ferrari rimangono il riferimento
    GP del Canada : Prove Libere 1


    La prima ora e mezza di prove libere del Gran Premio del Canada si è svolta sotto un sole nuvoloso, ma per fortuna il tracciato è rimasto asciutto per tutti i 90 minuti, consentendo ai team di lavorare al meglio sulle regolazioni delle monoposto e sulla comparazione delle gomme Bridgestone.

    Il primo tempo di riferimento è stato segnato dopo circa un quarto d’ora da Nakajima, che stamattina ha girato al volante della Williams di Nico Rosberg. Il pilota nipponico ha proseguito il suo sforzo abbassando il proprio riscontro cronometrico ad ogni passaggio.

    Dopo alcuni minuti si sono fatte vedere le due Toyota di Jarno Trulli e Ralf Schumacher. Quest’ultimo, sotto pressione a causa delle sue scarse prestazioni, si è portato in vetta alla graduatoria davanti al suo compagno di squadra italiano, che però lo ha scalzato dalla prima piazza, prima di essere a sua volta superato di nuovo da Ralf !

    In seguito sono entrate in sena le Ferrari. Kimi Raikkonen ha preso il terzo posto al primo tentativo ed il primo al secondo. Il finlandese deve cercare di guadagnare un massimo di punti perché accusa già un ritardo di 15 lunghezze in campionato nei confronti dei leader. Dietro di lui si è inserito Felipe Massa sulla seconda F2007.


    Giancarlo Fisichella è stato subito protagonista, come è spesso accaduto in passato per lui sul circuito Gilles Villeneuve; il romano si è issato al quarto rango abbastanza facilmente, mentre Lewis Hamilton ha provato ad attaccare le due Ferrari, ma il britannico ha dovuto inizialmente accontentarsi del terzo miglior tempo ad un secondo dalle Rosse di Maranello.

    Tuttavia, Hamilton ha continuato a spingere riuscendo a piazzarsi al comando delle ostilità dopo alcuni tentativi. Nonostante una piccola escursione sull’erba, Fernando Alonso si è inserito a sua volta al secondo posto dietro il compagno di squadra. McLaren e Ferrari rimangono ancora i due team di riferimento. Ma Alonso ha premuto ancora più forte sull’acceleratore e dopo circa un’ora di prove si è portato in cima alla classifica. Lo spagnolo ha poi migliorato il proprio tempo nei giri successivi.

    La sessione si chiusa con le due MP4-22 davanti alle due F2007. Mark Webber ha realizzato un’ottima prestazione piazzando la sua Red Bull al quinto posto, mentre il suo compagno di squadra David Coulthard ha faticato un po’ di più a controllare la sua RB3 e dopo due escursioni fuori pista, lo scozzese ha concluso col nono miglior tempo.

    Le Toyota non sono andate male, in particolare quella di Ralf, il quale ha ottenuto l’ottavo tempo dietro Fisichella e Heidfeld. La top 10 è stata completata da Jarno Trulli.

    ----------------------
    McLaren, Ferrari, McLaren… Ferrari
    GP del Canada : Prove Libere 2


    La seconda sessione di prove libere di Montreal è iniziata in condizioni meteo piuttosto calde con 29°C nell’aria e 48°C sull’asfalto. I primi a scendere in pista sono stati Ralf, Albers, Kubica e Sato, seguiti da Liuzzi, Speed, Trulli e Davidson.

    Speed ha vissuto un piccolo momento di gloria salendo in prima posizione per alcuni minuti, prima di essere scalzato dalla Red Bull di Mark Webber. Fernando Alonso ha iniziato questa seconda ora e mezza di lavoro con gomme dure e usate, ma forse la scelta non è stata ideale perché lo spagnolo ha scivolato in diversi punti del tracciato canadese. Problemi anche per Wurz che ha effettuato una piccola escursione sull’erba nelle prime battute, ma con pneumatici teneri.

    Robert Kubica è andato in testa-coda al volante della sua BMW Sauber, il polacco ha leggermente urtato un muro di protezione e ha preferito rientrare ai box per effettuare i controlli del caso. Dopo 21 minuti Liuzzi si è issato al quarto posto con gomme dure, mentre Massa si è portato al terzo rango con la mescola tenera della Bridgestone.

    Intorno alla mezz’ora Jarno Trulli rientra ai box con una ruota anteriore che non tocca più il suolo, ma il pescarese non ha colpito alcun ostacolo e consiglia via radio di fermare Ralf perché pensa si tratti di un difetto del pezzo in questione. Ralf è quindi anch’egli tornato nel garage. I tecnici Toyota hanno iniziato ad ispezionare la monoposto di Trulli per capire dove sia il problema.


    Qualche istante dopo sbaglia Heikki Kovalainen che urtando una barriera ha danneggiato la sua ruota anteriore sinistra. Il circuito di Montreal, come quello di Monaco, non consente un gran margine di errore…

    In ogni caso quello che è risultato evidente oggi è che le Ferrari non erano alo stesso livello delle McLaren, anche se nelle libere del venerdì, naturalmente non si conoscono i livelli di carburante dei vari team. Sbavatura anche per Nick Heidfeld che ha anch’egli toccato leggermente le barriere ed è rientrato ai box.

    Giornata nera per Jarno Trulli che dopo essere tornato in pista ha nuovamente rotto la sua sospensione anteriore sinistra. Il guasto si è verificato per due volte in un breve arco di tempo e naturalmente per la marca nipponica è abbastanza inquietante…

    Questi secondi 90 minuti si sono conclusi come i primi con le due McLaren e le due Ferrari davanti al resto del plotone. Alonso ha segnato il miglior tempo davanti a Massa, Hamilton e Raikkonen. Heidfeld ha ottenuto un buon quinto tempo precedendo Rosberg, Barrichello e Fisichella.
  5. Scudetto-Mod  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #4601348
    DTM: Hakkinen, il gran ritorno

    Il finlandese ha centrato la sua seconda vittoria nella serie due anni dopo Spa. Si tratta anche della prima vittoria della nuova Mercedes -Benz C Class da competizione. Di Resta secondo va in testa al campionato


    LAUSITZRING (Germania), 20 maggio 2007 - F.1 o Dtm? Per Mika Hakkinen non c'è differenza. Il finlandese lo ha dimostrato oggi al Lausitzring vincendo alla grande la terza prova del campionato turismo tedesco. Un successo importante quallo di Mika, il secondo della sua carriera nella serie tedesca dopo quello di Spa due stagioni fa. Importante perché il due volte iridato in F.1 ha portato per la prima volta al successo la versione da competizione della nuova Mercedes-Benz C-Class.
    L’esordiente Paul di Resta (JAWA4U.de AMG Mercedes) ha condotto la Mercedes Classe C del 2005 al secondo posto come già due settimane fa ad Oschersleben. Lo scozzese ha così preso la testa della classifica con 16 punti. Bruno Spengler (DaimlerChrysler Bank AMG Mercedes C-Class) e Bernd Schneider (Genuine Parts AMG Mercedes C-Class) rispettivamente in terza e quarta posizione hanno completato la grande giornata della Mercedes.
    "È stato molto emozionante vincere la mia seconda gara nel DTM davanti ad un pubblico così numeroso (77mila presenze nel fine settimana; n.d.r.) - ha detto Hakkinen - per me e per tutto il team Mercedes-Benz è stato un week-end favoloso. La corsa è stata eccitante. Ringrazio tutti per il supporto, sono davvero felice. È stato un grande show”. Paul di Resta si accontenta del secondo posto: "Sono felice per la prima posizione in graduatoria generale. Sarebbe bello continuare così".
    Giusto Ferronato
  6. Scudetto-Mod  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #4601349
    Ricordo: :cool:

    SABATO
    16-17 - Prove libere
    19 - Qualifiche
    (diretta Sky Sport 2 dalle 16, Raidue dalle 18.45)



    p.s non garantisco l'aggiornamento stasera, ma comunque entro domani in mattinata avrete risultati e interviste relative alle qualifiche:cool:
  7. Scudetto-Mod  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #4601350
    Hamilton in pole a Montreal !
    GP del Canada : Qualifiche


    I piloti sono stati accolti dal bel tempo anche in occasione delle qualifiche ufficiali di Montreal. La sessione si è svolta con 25°C nell’aria e 51°C circa sull’asfalto.

    Coulthard è stato il primo ad entrare in azione nei primi 15 minuti, seguito da Ralf Schumacher e dal compagno di squadra Trulli. Si sono mosse subito anche le due Spyker e le due Renault. Coulthard ha incontrato immediatamente un piccolo problema in quanto ha effettuato un’escursione sull’erba innocua.

    Le due Toyota si sono installate in testa, prima di essere superate da Giancarlo Fisichella. Ma dopo soli sei minuti c’è stato subito un incidente che ha costretto l’esposizione delle bandiere rosse. Heikki Kovalainen ha infatti colpito il muro, probabilmente a causa di un errore di guida… Il finlandese è rientrato ai box senza alettone posteriore. Per lui non si tratta certamente del miglior weekend dell’anno.

    Quando la sessione è ripresa mancavano circa otto minuti alla fine e tutti si sono precipitati in pista per cercare di accedere al secondo turno. Massa si è issato al primo posto, con gomme dure. Dietro di lui si è inserito Hamilton, anch’egli con la mescola dura delle Bridgestone. Coulthard è rientrato ai box ed i meccanici hanno spinto la sua monoposto nel garage, ma David è comunque approdato ai secondi 15 minuti. Sono stati eliminati Sutil, Albers, Wurz, Kovalainen, Ralf e Davidson.


    Coulthard e Trulli sono stati i primi ad entrare in azione nella seconda parte, entrambi con gomme tenere, come la maggior parte dei loro colleghi. Webber è passato al comando delle ostilità, prima di essere battuto dalla McLaren di Hamilton, dietro il quale si è subito piazzato il compagno di squadra Alonso. A Heidfeld è stato annullato il suo miglior tempo di questa seconda parte in quanto il tedesco ha tagliato la chicane. Gli altri sei eliminati sono stati : Button, Coulthard, Barrichello, Sato, Speed e Liuzzi.

    All’inizio dell’ultimo quarto d’ora tutti si sono immediatamente lanciati in pista per cercare di bruciare carburante, prima di montare gomme nuove per il rush finale. Hamilton è passato al comando, ma il britannico è stato superato da Heidfeld. Lewis ha risposto, come anche Heidfeld subito dopo !

    Nella battaglia finale per la pole a spuntarla è stato Hamilton ! Accanto a lui scatterà in prima fila il compagno di squadra Alonso. Nick Heidfeld è riuscito a sorpresa a lasciarsi dietro le due Ferrari, grazie ad un bel terzo tempo. Partirà dalla seconda fila assieme a lui Raikkonen. Massa si accontenterà della terza fila assieme a Webber.

    -------------------
    Risultati completi qualifiche
  8. Scudetto-Mod  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #4601351
    Le voci dal paddock
    GP del Canada - Le voci dei protagonisti delle qualifiche del Gran Premio del Canada dominate dal duo McLaren



    Hamilton: "Sono sulla luna. Segno la mia prima pole position in F1 su un circuito sul quale non avevo mai girato prima. Sapevo di essere in un buon giro, ero assolutamente a fondo. Ho quasi toccato il muro nellultima curva, ma quando ho passato la linea darrivo e mi hanno detto che ero in pole, ero molto felice. Aspetto la corsa di domani con impazienza. Spero che io e Fernando non faremo nulla di stupido. Naturalmente vorrei restare davanti. Adesso ho bisogno di un po di tempo per assimilare tutto questo trascorrendo una bella serata. La vettura, il motore e le gomme hanno funzionato molto bene e la squadra ha svolto un lavoro eccellente. Avere due vetture sulla prima fila ed in testa al campionato è una bella ricompensa per tutti quelli del team".

    Alonso: "Sono contento di essere in prima fila ed anche per Lewis che è in pole. E' un ottimo risultato per la squadra. Nel mio ultimo giro sono stato il più veloce nei primi due settori, ma sono uscito un po' dalla traiettoria ideale ella curva 10 finendo anche sulla sabbia. Ho saputo subito che avevo perso almeno tre decimi, per cui ho alzato il piede perché non potevo più sperare di migliorare il mio tempo precedente. Questo mi ha aiutato a risparmiare un po' di benzina. Penso che il livello di aderenza non sia molto diverso tra la destra e la sinistra della pista, quindi aspetto la corsa con impazienza. Ovviamente ho voglia di vincere, ma so anche che non vincerò il campionato in questo weekend".

    Heidfeld: "Sono molto soddisfatto del mio terzo posto, soprattutto perché ho perso molto tempo stamattina, nella terza sessione di libere ho fatto un solo giro cronometrato. Volevamo risparmiare un po' il chilometraggio e poi nel finale ho avuto un problema idraulico. Era molto difficile abituarsi alle condizioni di pista perché il vento è cambiato parecchio. Il pomeriggio invece, è stato piuttosto liscio, ma ho tagliato la chicane dell'ultima curva. L'impatto con le barriere non è stato violento rispetto a ieri, ero fiducioso sul fatto che non sarebbe stato un grosso problema, ma lo sterzo era leggermente fuori dalla linea ideale e nell'ultima parte delle qualifiche è peggiorato un po'. Siamo venuti qui con la speranza di essere più forti rispetto a Monaco, puntando ad essere veloci come negli ultimi due anni, perché la BMW è sempre stata competitiva sui circuiti veloci, come anche la Sauber".

    Raikkonen: "E' chiaro che avremmo voluto essere più avanti sulla griglia di partenza ma sappiamo di avere una macchina competitiva sul ritmo di gara e sul risultato odierno pesa sempre l'incognita del quantitativo di benzina imbarcato dai piloti in lizza nella terza qualifica. Non abbiamo avuto particolari problemi oggi: ci è mancata un po' di velocità, soprattutto nei confronti dei nostri avversari principali. Peraltro, prima di fasciarci la testa, dobbiamo aspettare e vedere come andrà la corsa: noi faremo il massimo per ottenere il miglior risultato possibile".

    Massa: "Non possiamo certamente essere felici di questo risultato ma dobbiamo aspettare la gara di domani per dare una valutazione completa della situazione, anche alla luce delle scelte strategiche effettuate dalle squadre. La nostra macchina è molto buona sul ritmo di gara e, magari, in partenza sarà possibile guadagnare delle posizioni".

    Rosberg: "Possiamo essere soddisfatti di questo settimo tempo, è una posizione buona, anche se è un peccato aver mancato la sesta piazza per soli sei millesimi. Nelle ultime prove libere, stamattina, non ho trovato un buon set up, ma per le qualifiche abbiamo raddrizzato la situazione. In gara, sarà dura lottare con le squadre di punta, ma mi batterò e spero di segnare qualche punto".

    Webber: "E' positivo terminare le prove senza veri problemi, la squadra ha svolto un buon lavoro. La vettura si è comportata bene dall'inizio del weekend e adesso aspetto la corsa con interesse. La scorsa notte sono rimasto sul circuito fino a tardi perché volevo tornarci presto oggi. Ho lo stesso feeling per domani".

    Kubica: "E' stata abbastanza dura per me. Fin dall'inizio del weekend ho avuto problemi col bilanciamento della macchina che non siamo riusciti a risolvere prima delle qualifiche. Oggi la situazione è rimasta identica, non c'era grip al posteriore. Ma dovremo vedere come andrà la corsa".

    Fisichella: "Finora ho vissuto un buon weekend e questo è ancora più frustrante quando si pensa che non sono riuscito a piazzarmi meglio nella terza fase di qualifiche. La vettura si è comportata molto bene nella seconda qualifica e avevo ancora del margine, per cui ero piuttosto fiducioso di potermi lanciare da una buona posizione. Ma nell'ultimo giro ho commesso un errore alla curva 6, attaccavo molto forte per cercare di migliorare e ho perso il controllo del mezzo nelle curve 10 e 13. Speriamo di fare meglio del nono posto di oggi, ma credo che possiamo rimanere ottimisti per domani. La macchina è molto competitiva con le gomme dure e questo sarà senza dubbio la mescola più utilizzata in corsa dalle squadre, credo che abbiamo un buon ritmo. Sono fiducioso in vista di domani".

    Trulli: "Oggi non potevo andare più forte di così, per cui sono molto felice, anche se avremmo voluto essere meglio piazzati. Siamo stati condizionati dai problemi incontrati ieri naturalmente e questo ha limitato il nostro chilometraggio. Malgrado tutto, è un buon risultato. La corsa sarà un'altra storia, ma è un tracciato interessante, è una gara nella quale si può cedere, bisogna aggrapparsi con tutte le forze per essere all'arrivo. Se ci riusciremo, credo che potremo ripartire con un risultato positivo in tasca".
  9. Scudetto-Mod  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #4601353
  10. Quanti Teddy bisogna inventare per tutta la vita ?  
        Mi trovi su: Homepage #4601354
    Originally posted by Kaiserniky
    io sono curioso di vedere che combina Heildifield :)

    Io Kovalainen,Sutil e Albers.:cool:
    Non consiste forse nel rompere il tuo pane con chi ha fame, nel portare a casa tua i poveri senza tetto, nel vestire chi è nudo, senza trascurare quelli della tua stessa carne?
  11. Scudetto-Mod  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #4601355

  F1: Gp del Canada

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina