1. Scudetto-Mod  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #4601372
    E come di consueto, questo fine settimana è dedicato al motomondiale (tutte e 3 classi):cool:
    Le moto fanno tappa a Barcellona per il Gp di Catalunya


    Presentazione del circuito di Montmelò.
    Attenzione alla gomma posteriore e alle forcelle: la prima per accelerare, le seconde per resistere ai dossi.


    Cuore del motociclismo sportivo spagnolo, il circuito di Catalunya, situato a 20 km a nord di Barcellona, è stato aggiunto al calendario del Mondiale nel 1992. Caratterizzato da lunghi curvoni a raggio costante, il tracciato richiede una guida fluida: obbligatorio per i piloti una prestazione del telaio e dei pneumatici priva di sbavature. Primo pilota a vincere qui è stato nel 1992 Wayne Rainey (Marlboro Team Roberts Yamaha) nella classe 500.

    Come il Mugello e alcuni dei tracciati già incontrati nel corso di questa stagione (Losail, Shanghai e Istanbul), il tracciato spagnolo presenta un rettilineo principale tra i più lunghi del mondo. Il resto del circuito è caratterizzato da curvoni veloci alternati a due stretti tornanti a sinistra. Questo, insieme ai regolari cambi di direzione, rende il circuito particolarmente impegnativo per il bilanciamento del telaio; la messa a punto dell'anteriore sarà il fattore chiave per tutti i piloti.

    ------------
    Con ancora addosso gli entusiasmi e le scorie del Mugello, il circus del motociclismo si sposta sul circuito del Montmelò, per il Gp della Catalunya. 4,727 km di lunghezza, Montmelò è un'alternarsi di tratti veloci e due, tre curve piuttosto lente. E' una pista che in teoria non dovrebbe riservare segreti per i piloti: qui ogni inverno si svolgono i test IRTA, per via del clima piuttosto mite e per la varietà delle caratteristiche offerte dal circuito.

    Approfittando del trimestre di pausa, il tracciato è stato completamente riasfaltato, riducendo gli avvallamenti ma anche diminuendo il livello di aderenza (prima molto alto per via dell'elevata abrasività del manto). La presenza di un rettilineo molto lungo facilita i sorpassi e rende fondamentale la trazione sulla gomma posteriore, per sfruttare al meglio l'accelerazione in uscita dalle curve che danno sul rettilineo. La moto deve dunque essere ben bilanciata, per evitare un sovraccarico sull'avantreno che rallenterebbe la prestazione sul rettilineo.

    Altro elemento importante sono le forcelle: sebbene il manto stradale sia stato riasfaltato, non sono stati elimineati del tutto dossi e avvallamenti. Bisognerà dunque sistemare le regolazioni in modo tale da permettere alle forcelle di assorbire le imperfezioni della pista. Un ultimo aspetto da tenere in considerazione sarà il clima. In caso di temperature molto alte nel fine settimana si complicherà la resa dei pneaumatici, che già saranno sottoposti a molteplici sollecitazioni su un tracciato non facile.


    Gli orari del GP
    Questi il programma e la copertura tv del GP di Catalogna, settima prova del Motomondiale, che si corre domenica al Montmelò di Barcellona:

    VENERDI
    13.05-13.35 - Prove ufficiali classe 125
    13.50-14.50 - Prove libere MotoGP
    15.05-15.50 - Prove ufficiali classe 250
    (Sintesi Italia1 alle 0.50)

    SABATO
    13.05-13.35 - Prove ufficiali classe 125
    13.50-14.50 - Prove libere MotoGP
    15.05-15.50 - Prove ufficiali classe 250
    (Diretta Eurosport dalle 13; Italia1 dalle 13.25)

    DOMENICA
    11 - GP 125
    12.15 - GP 250
    14 - GP MotoGP
    (diretta su Italia 1 ed Eurosport dalle 10.45)



    I DATI DEL CIRCUITO

    Costruzione: 1991 (modificato nel 1995)
    Lunghezza: 4.727 metri

    Curve a destra: 8
    Curve a sinistra: 5
    Rettilineo più lungo: 1.047 metri

    Gara MotoGP: 25 giri (118.175 km totali)
    Gara 250: 23 giri (108.721 km totali)
    Gara 125: 22 giri (103.994 km totali)

    TUTTO SULL'EDIZIONE 2006

    Gara MotoGP: 1) Valentino Rossi 2) Nicky Hayden 3) Kenny Roberts jr
    Pole: 1'41"855 segnata da Valentino Rossi

    Gara 250: 1) Andrea Dovizioso 2) Jorge Lorenzo 3) Alex De Angelis
    Pole: 1'46"792 segnata da Andrea Dovizioso

    Gara 125: 1) Alvaro Bautista 2) Hector Faubel 3) Sergio Gadea
    Pole: 1'50"281 segnata da Alvaro Bautista



    Video: Un giro di pista :sbam: :sbam: :cool:
  2. Scudetto-Mod  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #4601373
    GP Catalogna - Sul circuito di Barcellona Valentino Rossi e Casey Stoner rinnovano nel week-end la sfida MotoGP

    Dopo il successo del Mugello, il trionfo di casa Michelin e la caduta, improvvisa, della Ducati, sul tracciato spagnolo di Barcellona ci sarà l'opportunità per verificare quanto visto in Italia e per poter tirare le prime somme stagionali. Valentino Rossi contro Casey Stoner certo, ma anche Michelin contro Bridgestone e poi la riscossa Honda, la consistenza della Suzuki e le difficoltà di Marco Melandri. C'è davvero molto da constatare e nei prossimi Gran Premi, che porteranno i piloti a metà stagione prima della pausa estiva, avremo molto probabilmente un quadro generale più completo.

    Valentino Rossi è davvero tornato competitivo? E' mai stato in crisi? E' stato senza dubbio dato per spacciato con troppo anticipo: tre gare negative non erano sufficienti per oscurare un campione che dal 2001 domina la classe, ma è anche vero, che mai come quest'anno c'era la paura che il fenomeno si fosse eclissato. Lo scorso anno i problemi erano tanti, ma in fin dei conti era il solo Rossi in grado di fare imprese, mentre ora il giovane Stoner, pare un pericolo ben maggiore soprattutto se in sella alla Ducati.

    A Borgo Panigale regna la calma: la sconfitta del Mugello non ha minato la serenità del Team conscio che i problemi delle gomme, sono nati dal maltempo, dall'impossibilità di settare il giusto telaio attorno al motore, in grado di supportare al meglio le coperture. T ranquillità per Stoner, che comunque al termine della gara italiana era visibilmente dispiaciuto, rassegnazione per Capirossi, a cui non è bastato un nuovo motore per concludere nel miglior modo possibile il Gran Premio di casa. L'italiano ha avuto probabilmente la sfortuna di debuttare con il nuovo propulsore proprio nell'unica gara no della Ducati, ma in Spagna servirà una grande performance per ribaltare le sorti di una stagione nata male e proseguita peggio.

    Attese anche in casa Honda: Hayden a parte, ormai relegato al ruolo di semplice seconda guida, tutto il potenziale è investito su Daniel Pedrosa, che nelle ultime due prove ha mostrato di voler reagire alle difficoltà. A Le Mans ha per la prima volta mostrato dimestichezza sotto l'acqua, mentre al Mugello è stato l'unico in grado di sostenere per quasi tutto il Gran Premio, il ritmo di Valentino. A Barcellona correrà lui in casa, i tifosi spagnoli si attendono risultati importanti, anche perché per Pedrosa dal prossimo anno, oltre al pericolo Rossi e Stoner, giungerà un nuovo nemico, un pilota scomodo come Jorge Lorenzo.
  3. Scudetto-Mod  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #4601374
    GP Catalogna - Microfono ai protagonisti

    GP Catalogna - Archiviato il Mugello, piloti e team volano in Spagna per l'appuntamento catalano. Diamo voce ai probabili protagonisti della MotoGP


    Casey Stoner (Ducati). "Al Mugello abbiamo imparato diverse cose che ci serviranno per Barcellona. Come sempre cercheremo di trarre il massimo da qualsiasi situazione ci troveremo davanti. Finora abbiamo fatto un ottimo lavoro e questo mi permette di affrontare ogni gara in maniera più serena e più fiduciosa nelle mie possibilità. Barcellona è stata una delle mie piste preferite fino a quando l'asfalto si è rovinato e non è più stato lo stesso. Dal 2001 al 2003 era fantastico, dal 2004 in poi era diventato troppo ruvido e lo hanno rifatto completamente, ma non bene come prima, e le F1 hanno peggiorato la situazione. Il disegno del tracciato è impegnativo ma con sezioni molto belle e curve molto veloci. La prima parte non è difficile, non fa la differenza, la parte centrale comincia ad essere veramente tosta e le ultime curve sono addirittura cruciali, specialmente le ultime a due destrorse. E' una pista tecnica quindi speriamo sia un'altra di quelle che vanno bene per noi. La Ducati vi ha ottenuto la sua prima vittoria e chiaramente sarebbe bello ripetersi, ma l'obiettivo rimane sempre quello di lavorare al massimo per ottenere il miglior risultato possibile".

    Loris Capirossi (Ducati). "Non vedo l'ora che arrivi la prossima gara perchè spero di trovare bel tempo che ci permetta di continuare a lavorare sul nuovo motore. Le nuove specifiche vanno bene per me, mi danno un'erogazione più lineare che è migliore per il mio stile. Il mio angolo di piega in curva è maggiore rispetto agli altri piloti quindi ho bisogno di un'erogazione più morbida quando apro il gas in uscita. Al Mugello abbiamo fatto dei passi in avanti e abbiamo cominciato a migliorare il mio feeling con l'anteriore, che è cruciale per il mio stile di guida, ma dobbiamo ancora progredire in quel punto. L'anno scorso a Barcellona abbiamo avuto un fine settimana difficile, anche prima della caduta in gara, ma penso che questa volta sarà diverso. Amo questa pista, con la Ducati ho vinto nel 2003 ed il tracciato è bellissimo con tanti curvoni veloci dove hai bisogno avere un'ottima aderenza posteriore".

    Valentino Rossi (Yamaha). "Barcellona è sempre una grande gara per me e con la Yamaha sul circuito ho vinto le ultime tre edizioni, per cui speriamo di farcela un'altra volta. Sono fortunato perché in Spagna ho un sacco di fan, nonostante le rivalità con alcuni piloti spagnoli. È sempre un piacere gareggiare davanti a loro. All'inizio della stagione, quando ho vinto a Jerez mi hanno festeggiato moltissimo per cui speriamo che anche Barcellona sia una festa. Questo weekend anche Dani Pedrosa avrà molto sostegno dal pubblico e mi aspetto che anche questa volta sarà un avversario difficile da battere dopo la bella gara che ha fatto al Mugello. Anche Stoner sarà forte, in particolare sul rettilineo principale, ma la Yamaha e la Michelin hanno lavorato davvero molto per ridurre il divario dai nostri avversari e penso che ora siamo pronti a lottare con loro su qualsiasi circuito. Dopo il Mugello le prossime tre gare saranno su tre dei miei circuiti preferiti per cui speriamo di poter continuare con i grandi progressi fatti di recente e di salire ancora sul gradino più alto del podio".

    Colin Edwards (Yamaha). "Il Mugello è stato un incubo, per fortuna è finita, il circuito di Barcellona mi piace molto di più. Lì so di andare bene anche sul bagnato perchè ho vinto le qualifiche' nel test pre-stagione del 2006, per cui se capita ancora la pioggia che sembra seguirci questa volta non dovremmo avere problemi! Fondamentalmente dovremo metterci al lavoro da venerdì mattina a cominciare dalla prima sessione. Al Mugello abbiamo perso una delle due prove senza pioggia perché stavamo provando una cosa che non ha funzionato e non possiamo permetterci che accada di nuovo. Sappiamo che il nostro pacchetto è competitivo per cui dobbiamo solo prendere le decisioni giuste, ritrovare un po' di fiducia e guardare avanti."

    Marco Melandri (Honda). "La pista di Barcellona mi piace molto, è qui che ho conquistato il mio primo podio in MotoGP, anche se il ricordo della caduta dello scorso anno è ancora presente. È un bel tracciato, ma le curve lente con le successive accelerazioni violente, insieme a rettilineo di partenza di un chilometro, non giocano a nostro favore. Per fortuna dopo Barcellona arrivano piste più favorevoli. Sono comunque motivato e desideroso di archiviare la gara del Mugello".


    ---------------------------
    Dovizioso va a Montmelò in low cost con gli amici
    Il pilota Honda sarà impegnato domenica nel Gp di Catalunya, in cui trionfò l'anno scorso. E da quella vittoria è nato un ristretto fans club che ieri notte lo ha accompagnato in Spagna con un volo aereo a basso costo


    MILANO, 8 giugno 2007 - In attesa di schiarire le idee sul futuro, si parla insistentemente di un passaggio in Ducati, Andrea Dovizioso si prepara al GP di Montmelò dove già si era imposto lo scorso anno. Forse proprio per questo ha organizzato un'autentica gita per raggiungere la Spagna.
    Un viaggio particolare, semplice, come dovesse andare in vacanza e non a giocarsi il Motomondiale. Andrea è partito mercoledì notte da Forlì per Girona con un volo low coast insieme a 15 amici. Tutti, rigorosamente, uomini. Perché questi avventure non ammettono presenze femminili. Sono gli amici di sempre di Andrea, quelli che hanno fondato il fan club del giovane campione e che si sono regolarmente pagati il biglietto aereo a basso costo, prenotato da mesi, procedendo poi con delle auto a noleggio.
    Uno di loro ha visto una sola gara del Motomondiale in vita sua, quella di Montmelò del 2006. Andrea l'aveva vinta e per questo il suo amico ha risparmiato i soldi e domenica con gli altri forlivesi farà un tifo sfrenato. Piccoli cloni del fan club del "Dottor Rossi" crescono.
  4. Scudetto-Mod  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #4601375
    Pedrosa resta il migliore, Rossi in agguato
    GP di Catalunya : MotoGP - Prove Libere 2


    Valentino Rossi (Fiat Yamaha) si mette davanti al gruppo di piloti della MotoGP alla fine della seconda sessione di prove libere dedicate alla classe regina a Montmeló.

    Il pilota italiano gira in 1'43.313 nel penultimo passaggio della sessione, strappando il miglior crono a Dani Pedrosa (Repsol Honda) fino a quel momento il migliore della tabella dei tempi. Ultimo giro veloce anche per John Hopkins (Rizla Suzuki) che precede lo spagnolo Pedrosa nella tabella dei tempi,non riuscendo per 7 centesimi a raggiungere Rossi.

    Nella combinata dei tempi tra la sessione del mattino e questa seconda sessione di libere, è il tempo di Dani Pedrosa il migliore, poco più di due decimi davanti a Rossi e Hopkins. Quarto tempo della seconda sessione di libere, dietro a Pedrosa è quello di Toni Elias (Honda Gresini), quinto Casey Stoner (Ducati Marlboro).

    Con il sesto tempo Chris Vermeulen (Rizla Suzuki) davanti a Marco Melandri (Honda Gresini), Alex Barross (Pramac d'Antin) e Colin Edwards (Fiat Yamaha). Il decimo tempo è quello di Shinya Nakano (Konica Minolta Honda).


    Dodicesimo tempo per Nicky Hayden (Repsol Honda), quindicesimo Loris Capirossi (Ducati Marlboro).Gran Premi Cinzano de Catalunya Classe MotoGP - FP2
  5. Scudetto-Mod  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #4601377
    Originally posted by Giovanni1982
    Le moto sono naturali in quanto creato dall'uomo che e' un essere naturale. :cool:
    Anche l'asfalto e' naturale in quanto creato con cose naturali. :cool:



    Morale: il motociclismo e' uno sport naturale. :cool:




    dipende...se la guida Totti, diventa divina:cool:
  6. Scudetto-Mod  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #4601378
    Ricordo:cool:

    SABATO
    13.05-13.35 - Prove ufficiali classe 125
    13.50-14.50 - Prove libere MotoGP
    15.05-15.50 - Prove ufficiali classe 250
    (Diretta Eurosport dalle 13; Italia1 dalle 13.25)
  7. Scudetto-Mod  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #4601379
    Talmacsi pole in una 1° fila monocolore
    GP di Cataunya : 125cc - Qualifiche 2


    Gabor Talmacsi (Bancaja Aspar) ha conquistato la pole alla fine della seconda sessione di qualifiche della ottavo di litro. Il pilota ungherese ha fermato i cronometri su di un tempo di 1'50.012 e domani sarà alla testa di una prima fila pressoché monocolore con tre moto del team Bancaja Aspar su quattro piazze disponibili.

    Dietro a Talmacsi, secondo tempo per Hector Faubel che precede il connazionale Sergio Gadea. Il solo pilota a riuscire a inserirsi in prima fila, a 7 decimi da Talmacsi, è Bradley Smoth (Repsol Honda). Lukas Pesek (Valsir Seedorf Derbi) ottiene il quinto tempo, domani sarà il primo pilota della seconda fila.

    Sesto Raffaele De Rosa (Multimedia Racing) davanti a Tomoyoshi Koyama (Red Bull KTM) e Mattia Pasini (Polars World). Nono tempo per Simone Corsi (Skilled Racing) davanti ad Andrea Iannone (WTR No Alcol Team).

    Nel corso della sessione cadute per Dino Lombardi (Kopron Team Scot) e Lorenzo Zanetti (Team Sicilia).

    ------------------------
    Risultati completi qualifiche classe 125

    P. No. Piloti Scuderia Tempo Scarto
    01 14 TALMACSI APRILIA 1'50"012
    02 55 FAUBEL APRILIA 1'50"336 + 0'00"324
    03 33 GADEA APRILIA 1'50"529 + 0'00"517
    04 38 SMITH HONDA 1'50"806 + 0'00"794
    05 52 PESEK DERBI 1'50"933 + 0'00"921
    06 35 DE ROSA APRILIA 1'50"945 + 0'00"933
    07 71 KOYAMA KTM 1'51"072 + 0'01"060
    08 75 PASINI APRILIA 1'51"170 + 0'01"158
    09 24 CORSI APRILIA 1'51"170 + 0'01"158
    10 29 IANNONE APRILIA 1'51"295 + 0'01"283
    11 11 CORTESE APRILIA 1'51"744 + 0'01"732
    12 12 RABAT HONDA 1'51"799 + 0'01"787
    13 17 BRADL APRILIA 1'51"801 + 0'01"789
    14 6 OLIVE APRILIA 1'51"925 + 0'01"913
    15 34 KRUMMENACHER KTM 1'51"930 + 0'01"918
    16 63 DI MEGLIO HONDA 1'51"985 + 0'01"973
    17 60 RANSEDER DERBI 1'51"995 + 0'01"983
    18 44 ESPARGARO APRILIA 1'52"050 + 0'02"038
    19 18 TEROL DERBI 1'52"069 + 0'02"057
    20 22 NIETO APRILIA 1'52"113 + 0'02"101
    21 8 ZANETTI APRILIA 1'52"273 + 0'02"261
    22 7 MASBOU HONDA 1'52"383 + 0'02"371
    23 95 MURESAN DERBI 1'52"386 + 0'02"374
    24 56 VD BERG APRILIA 1'52"676 + 0'02"664
    25 30 TUTUSAUS APRILIA 1'52"677 + 0'02"665
    26 15 SANDI APRILIA 1'52"699 + 0'02"687
    27 77 AEGERTER APRILIA 1'52"819 + 0'02"807
    28 53 GROTZKYJ APRILIA 1'53"072 + 0'03"060
    29 20 TAMBURINI APRILIA 1'53"195 + 0'03"183
    30 37 LITJENS HONDA 1'53"648 + 0'03"636
    31 51 BONSEY KTM 1'53"662 + 0'03"650
    32 13 LOMBARDI HONDA 1'53"688 + 0'03"676
    33 76 MAESTRO HONDA 1'53"859 + 0'03"847
    34 99 WEBB HONDA 1'54"939 + 0'04"927
  8. Scudetto-Mod  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #4601380
    Valentino Rossi si prende la pole a Montmeló
    GP di Catalunya : MotoGP - Qualifiche



    Valentino Rossi (Fiat Yamaha) ha conquistato la pole sulla pista catalana di Montmeló; il pilota italiano ha fermato i cronometri su di un tempo di 1'41.840, dietro di lui Randy de Puniet (Kawasaki Racing) a se centesimi di distanza.

    Terzo sulla griglia domani sarà lo spagnolo Dani Pedrosa (Repsol Honda) davanti a Casey Stoner (Ducati Marlboro) e John Hopkins (Rizla Suzuki). A chiudere la seconda fila della griglia Colin Edwards (Fiat Yamaha).

    Primo pilota della terza fila Nicky Hayden (Repsol Honda) davanti a Toni Elias (Honda Gresini) e a Marco Melandri (Honda Gresini). Decimo tempo per Alex Hofmann (Pramac d'Antin). Solo diciasettesimo Loris Capirossi (Ducati Marlboro).

    ---------------------------

    Risultati completi qualifiche classe MotoGp
    Prova : MOTOGP
    P. No. Piloti Scuderia Tempo Scarto
    01 46 ROSSI YAMAHA FIAT 1'41"840
    02 14 DE PUNIET KAWASAKI 1'41"901 + 0'00"061
    03 26 PEDROSA HONDA REPSOL 1'42"002 + 0'00"162
    04 27 STONER DUCATI 1'42"117 + 0'00"277
    05 21 HOPKINS SUZUKI 1'42"233 + 0'00"393
    06 5 EDWARDS YAMAHA FIAT 1'42"283 + 0'00"443
    07 1 HAYDEN HONDA REPSOL 1'42"522 + 0'00"682
    08 24 ELIAS HONDA GRESINI 1'42"607 + 0'00"767
    09 33 MELANDRI HONDA GRESINI 1'42"623 + 0'00"783
    10 66 HOFMANN DUCATI PRMAC D'ANTIN 1'42"860 + 0'01"020
    11 71 VERMEULEN SUZUKI 1'42"967 + 0'01"127
    12 56 NAKANO HONDA KONICA MINOLTA 1'43"334 + 0'01"494
    13 50 GUINTOLI YAMAHA TECH 3 1'43"557 + 0'01"717
    14 4 BARROS DUCATI PRMAC D'ANTIN 1'43"722 + 0'01"882
    15 7 CHECA HONDA LCR 1'43"729 + 0'01"889
    16 6 TAMADA YAMAHA TECH 3 1'43"947 + 0'02"107
    17 65 CAPIROSSI DUCATI 1'43"948 + 0'02"108
    18 10 Kenny ROBERTS Jr KR TEAM ROBERTS 1'44"263 + 0'02"423
    19 19 JACQUE KAWASAKI 1'45"223 + 0'03"383
    20 80 Kurtis ROBERTS KR TEAM ROBERTS 1'45"223 + 0'03"383
  9. Scudetto-Mod  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #4601381
    Lorenzo detta la sua legge
    GP di Catalunya : 250cc - Qualifiche 2


    Jorge Lorenzo (Fortuna Aprilia) non lascia niente all'immaginazione, un secondo di distacco dal resto dei piloti, questo il responso della seconda sessione di qualifiche della 250.

    Il Campione del Mondo di 250 fa segnare un tempo di 1'45.098, quasi un secondo meglio del secondo classificato, Hector Barbera (Team Toth) che conferma il tempo della prima sessione.

    Alex Debon (Aprilia Racing) stacca il terzo tempo della sessione, precedendo Thomas Lüthi (Emmi Caffe Latte) e Alex De Angelis (Master Mapfre Aspar). Alvaro Bautista (Master Mapfre) ha il sesto tempo davanti ad Andrea Dovizioso (Kopron Team Scot) che paga oltre un secondo al miglior tempo di Lorenzo.

    Hiroshi Aoyama (Red Bull KTM) ha l'ottavo tempo davanti a Marco Simoncelli (Metis Gilera) e Yuki Takahashi (Kopron Team Scot).

    --------------------------
    Risultati completi qualifiche classe250
    01 1 LORENZO APRILIA 1'45"098
    02 80 BARBERA APRILIA 1'46"013 + 0'00"915
    03 34 DOVIZIOSO HONDA 1'46"201 + 0'01"103
    04 6 DEBON APRILIA 1'46"333 + 0'01"235
    05 12 LUTHI APRILIA 1'46"382 + 0'01"284
    06 3 DE ANGELIS APRILIA 1'46"422 + 0'01"324
    07 19 BAUTISTA APRILIA 1'46"436 + 0'01"338
    08 36 KALLIO KTM 1'46"629 + 0'01"531
    09 4 H.AOYAMA KTM 1'46"664 + 0'01"566
    10 58 SIMONCELLI GILERA 1'46"666 + 0'01"568
    11 55 TAKAHASHI HONDA 1'46"667 + 0'01"569
    12 60 SIMON HONDA 1'46"836 + 0'01"738
    13 73 S.AOYAMA HONDA 1'47"037 + 0'01"939
    14 41 ESPARGARO APRILIA 1'47"100 + 0'02"002
    15 15 LOCATELLI GILERA 1'47"820 + 0'02"722
    16 14 WEST APRILIA 1'47"894 + 0'02"796
    17 28 HEIDOLF APRILIA 1'47"903 + 0'02"805
    18 44 SEKIGUCHI APRILIA 1'47"932 + 0'02"834
    19 25 BALDOLINI APRILIA 1'48"180 + 0'03"082
    20 17 ABRAHAM APRILIA 1'48"383 + 0'03"285
    21 32 LAI APRILIA 1'48"452 + 0'03"354
    22 8 WILAIROT HONDA 1'49"139 + 0'04"041
    23 50 LAVERTY HONDA 1'49"310 + 0'04"212
    24 16 CLUZEL APRILIA 1'49"347 + 0'04"249
    25 31 MOLINA APRILIA 1'49"416 + 0'04"318
    26 10 TOTH APRILIA 1'49"729 + 0'04"631
    27 9 TIZON APRILIA 1'49"928 + 0'04"830
    28 53 BARRAGAN HONDA 1'54"203 + 0'09"105]
  10. Scudetto-Mod  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #4601382
    Microfono ai protagonisti
    GP Catalogna - Assegnate le pole nel Gran premio di Catalonya. Diamo voce ai protagonisti



    Rossi (Yamaha): "Sono davvero contento di aver ottenuto un'altra pole, quest'anno la moto va benissimo con le gomme da qualifica Michelin e mi diverto sempre molto durante la sessione! Insieme al Mugello questo è uno dei miei circuiti preferiti, è davvero difficile decidere quale dei due mi piace di più! È divertente avere due gare come queste vicine anche se c'è molto da lavorare e non c'è tempo per riposarsi. Al solito è molto importante poter cominciare dalla prima fila domani, ma penso che la lotta sarà comunque dura, specialmente con questo caldo. Pedrosa e Stoner sembrano andare forte e anche Hopkins ha un buon passo, per cui credo che i tifosi si godranno una bella lotta! Partiamo davanti, la mia M1 va bene e siamo a caccia di un'altra vittoria."

    De Puniet (Kawasaki): "È una sensazione bellissima essere in prima fila! Ieri abbiamo avuto qualche problema, ma la mia squadra ha fatto un gran lavoro ieri sera e stamattina, che ci ha ripagati con la seconda posizione nella terza sessione di prove. Abbiamo lavorato alla messa a punto della sospensione e del telaio, oltre a fare alcune modifiche alla mappatura e siamo riusciti a risolvere i problemi di grip che avevamo ieri. Stamattina ho provato anche una gomma più dura e anche se la prestazione è peggiorata un po' dopo qualche giro, sono fiducioso che vada bene per la gara. Il ginocchio mi faceva davvero male per cui abbiamo deciso di rimandare le mie qualifiche di quindici minuti. Prima sono uscito con la gomma da gara per confermarla e poi ho provato la prima gomma da qualifica. Ho spinto al massimo. Sapevo che fisicamente non sarei riuscito a dare il massimo con tutti e tre i set, come è stato. Ora sono esausto perché nelle qualifiche devi dare tutto in un solo giro. Il mio problema è dovermi fermare e ripartire, non stare in pista. La gara di domani sarà difficile ma sono sicuro che dopo un paio di giri, quando prenderò il ritmo tutto andrà bene".

    Pedrosa (Honda): "Sono molto soddisfatto delle mie qualifiche. Purtroppo ho fatto un piccolo errore nel primo parziale, così ho compromesso la possibilità di lottare per la pole. Comunque sono soddisfatto di aver conquistato la prima fila".

    Stoner (Ducati): "Questa mattina abbiamo percorso la distanza di gara senza problemi. Eravamo molto soddisfatti della gomma ma dato che non ne avevamo molte di quel tipo, nel pomeriggio ne abbiamo usata una diversa. Siamo andati bene lo stesso, meglio di tutti, prima di montare quelle da qualifica. Siamo contenti della messa a punto che abbiamo trovato e non faremo ulteriori modifiche per la gara. Per quanto riguarda le gomme che abbiamo scelto, migliorano con l'aumentare della temperatura, quindi domani pomeriggio dovrebbero andare ancora meglio. Questa mattina abbiamo decisamente trovato il grip che cercavamo e questo ci aiuta nelle curve lunghe. Abbiamo semplicemente migliorato ancora di più il bilanciamento della moto. Sono solo un po' deluso delle mie uscite con le gomme da qualifica perché pensavo di poter fare meglio ma il nostro attuale set up è più adatto agli pneumatici da gara. In ogni caso siamo in seconda fila, non troppo lontani".
  11. Scudetto-Mod  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #4601383
  12. Scudetto-Mod  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #4601384
    Vince Koyama davanti a Talmacsi e Krummenacher
    GP di Catalunya : 125cc - La corsa


    Partono bene le Repsol Honda di Bradley Smith e Esteve Rabat e le due Red Bull KTM di Tomoyoshi Koyama e Randy Krummenacher dalla griglia di Montmeló, le tre Aprilia Bancaja Aspar di Hector Faubel, Sergio Gadea e Gabor Talmacsi devono fare i conti con i piloti che arrivano dalle seconde file della griglia.

    Già dalle prima fasi si intuisce che in particolare le due KTM sono in grado di fare una gara importante. Dalla ottava piazza della griglia parte Mattia Pasini (Polaris World), ma anche a Montmeló il pilota italiano deve fare i conti con la sfortuna; Pasini finisce a terra nei primi giri e le immagini televisive lo ritraggono sfogare tutta la sua frustrazione sulla Aprilia distesa su di una via di fuga.

    Davanti intanto sono le Aprilia Aspar e le KTM a guidare la gara, con lo svizzerro Krummenacher che si toglie la soddisfazione di segnare un giro veloce davanti alle Aprilia dello squadrone spagnolo.

    A quattro giri dalla fine Lukas Pesek (Valsir Seedorf Derbi) tocca il posteriore di Faubel, i due piloti finoscono lunghi distesi in una via di fuga, il ceco riesce a tornare in gara mentre lo spagnolo è costretto al ritiro.


    La volata finale vede gomito a gomito Koyama e Talmacsi, con il giapponese che ha la meglio sul pilota ungherese, terza sul podio la seconda KTM quella guidata da Randy Kummenacher. Quarto Sergio Gadea, davanti a Pol Espargaro (Belson Campetella Aprilia) che festeggia oggi il suo sedicesimo compleanno.

    Sesto posto per Bradley Smith davanti a Simone Corsi (Skilled Racing Team) che conquista punti preziosi per il Campionato. Nono Stefan Bradl (Blusens Aprilia) davanti a Michael Ranseder (Ajo Motorsport).

    ------------------------
    Risultati completi gara classe125

    P. No. Piloti Scuderia Tempo Scarto
    01 71 KOYAMA KTM 41'06"339
    02 14 TALMACSI APRILIA 41'06"388 + 0'00"049
    03 34 KRUMMENACHER KTM 41'06"470 + 0'00"131
    04 33 GADEA APRILIA 41'06"839 + 0'00"500
    05 44 ESPARGARO APRILIA 41'08"420 + 0'02"081
    06 38 SMITH HONDA 41'11"131 + 0'04"792
    07 24 CORSI APRILIA 41'23"179 + 0'16"840
    08 6 OLIVE APRILIA 41'23"249 + 0'16"910
    09 17 BRADL APRILIA 41'23"258 + 0'16"919
    10 60 RANSEDER DERBI 41'23"261 + 0'16"922
    11 11 CORTESE APRILIA 41'23"451 + 0'17"112
    12 12 RABAT HONDA 41'23"594 + 0'17"255
    13 52 PESEK DERBI 41'23"602 + 0'17"263
    14 8 ZANETTI APRILIA 41'30"046 + 0'23"707
    15 77 AEGERTER APRILIA 41'34"705 + 0'28"366
    16 7 MASBOU HONDA 41'34"976 + 0'28"637
    17 29 IANNONE APRILIA 41'34"997 + 0'28"658
    18 30 TUTUSAUS APRILIA 41'35"365 + 0'29"026
    19 63 DI MEGLIO HONDA 41'35"958 + 0'29"619
    20 22 NIETO APRILIA 41'38"139 + 0'31"800
    21 15 SANDI APRILIA 41'53"112 + 0'46"773
    22 20 TAMBURINI APRILIA 41'53"700 + 0'47"361
    23 18 TEROL DERBI 42'00"220 + 0'53"881
    24 95 MURESAN DERBI 42'00"384 + 0'54"045
    25 56 VD BERG APRILIA 42'00"442 + 0'54"103
    26 99 WEBB HONDA 42'26"509 + 1'20"170
    27 76 MAESTRO HONDA 42'43"273 + 1'36"934
    28 51 BONSEY KTM 1 lap(s)
    29 75 PASINI APRILIA 2 lap(s)
    30 35 DE ROSA APRILIA 2 lap(s)
    31 53 GROTZKYJ APRILIA 11 lap(s)
    32 55 FAUBEL APRILIA 18 lap(s)
  13. Scudetto-Mod  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #4601385
    Lorenzo Re di Montmelò
    GP di Catalunya : 250cc - La corsa


    Jorge Lorenzo (Fortuna Aprilia) parte dalla pole e parte subito veloce, mettendosi in testa al gruppo dei piloti della quarto di litro e tentando fin dalle prime fasi di allungare, dietro allo spagnolo Andrea Dovizioso (Kopron Team Scot), Alex De Angelis (Master Mapfre Aspar) e Alex Debon (Aprilia Racing) sono i piloti che danno l'impressione di avere il ritmo sufficiente per stare al passo con il Campione del Mondo in carica.

    Si crea un gruppetto di piloti con tutti i nuovi arrivati della quarto di litro, Alvaro Bautista (Master Mapfre Aspar), Thomas Lüthi (Emmi Caffe Latte) e Mika Kallio (Red Bull KTM) che si contendono i punti giusto ai piedi del podio, oltre dieci i secondi che separa il trerzetto di nuove leve dai tre di testa.


    Lorenzo intanto sembra avere le carte in regola per allungare, De Angelis e Dovizioso sono a vista dello spagnolo ma non danno l'impressione di riuscire a tenersi in scia, in particolare è la Hodna di Dovizioso quella che sembra soffrire di più la velocità delle due Aprilia.

    -------------------
    Risultati completi gara classe250

    P. No. Piloti Scuderia Tempo Scarto
    01 1 LORENZO APRILIA 40'51"620
    02 3 DE ANGELIS APRILIA 40'54"814 + 0'03"194
    03 34 DOVIZIOSO HONDA 41'02"216 + 0'10"596
    04 12 LUTHI APRILIA 41'08"720 + 0'17"100
    05 19 BAUTISTA APRILIA 41'11"918 + 0'20"298
    06 36 KALLIO KTM 41'12"186 + 0'20"566
    07 4 H.AOYAMA KTM 41'12"235 + 0'20"615
    08 80 BARBERA APRILIA 41'15"204 + 0'23"584
    09 58 SIMONCELLI GILERA 41'28"323 + 0'36"703
    10 60 SIMON HONDA 41'28"387 + 0'36"767
    11 73 S.AOYAMA HONDA 41'31"212 + 0'39"592
    12 15 LOCATELLI GILERA 41'39"648 + 0'48"028
    13 16 CLUZEL APRILIA 41'58"705 + 1'07"085
    14 17 ABRAHAM APRILIA 42'03"488 + 1'11"868
    15 44 SEKIGUCHI APRILIA 42'09"007 + 1'17"387
    16 6 DEBON APRILIA 42'11"274 + 1'19"654
    17 8 WILAIROT HONDA 42'11"442 + 1'19"822
    18 25 BALDOLINI APRILIA 42'14"863 + 1'23"243
    19 50 LAVERTY HONDA 42'27"173 + 1'35"553
    20 41 ESPARGARO APRILIA 42'34"149 + 1'42"529
    21 14 WEST APRILIA 42'47"452 + 1'55"832
    22 10 TOTH APRILIA 1 lap(s)
    23 31 MOLINA APRILIA 1 lap(s)
    24 32 LAI APRILIA 11 lap(s)
    25 28 HEIDOLF APRILIA 15 lap(s)
    26 55 TAKAHASHI HONDA 22 lap(s)
  14. Scudetto-Mod  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #4601386
    Stoner vince una battaglia epica con Rossi
    GP di Catalunya : MotoGP - La corsa


    Nuovo trionfo di Casey Stoner (Ducati Marlboro), il quarto della stagione, davanti a Valentino Rossi (Fiat Yamaha) e Dani Pedrosa (Repsol Honda). Questi i protagonisti della gara catalana, con loro anche John Hopkins (Rizla Suzuki) che però nelle fasi finali della gara ha dovuto rallentare il ritmo.

    Una serie di ultime curve mozzafiato per i tre piloti di testa, gomito a gomito e separati di millimetri che hanno tentato in ogni maniera di conquistare la vittoria sul circuito catalano.

    Quarto posto per Hopkins, apparso non troppo soddisfatto del risultato, davanti a Randy de Puniet (Kawasaki Racing) quinto nonostante un evidente lesione al ginocchio eredità del Mugello.

    Sesto Loris Capirossi (Ducati Marlboro) che recupera undici posizioni, partiva dalla 17ª piazza della griglia.

    Settimo Chris Vermeulen (Rizla Suzuki) davanti ad Alex Barros (Pramac d'Antin) e a Marco Melandri (Honda Gresini).
    Decimo Colin Edwards (Fiat Yamaha), undicesimo Nicky Hayden (Repsol Honda).

    -----------------------
    Risultati completi gara classe MotoGp

    P. No. Piloti Scuderia Tempo Scarto
    01 19 JACQUE KAWASAKI 0'00"000
    02 27 STONER DUCATI 43'16"907 + 43'16"907
    03 46 ROSSI YAMAHA FIAT 43'16"976 + 43'16"976
    04 26 PEDROSA HONDA REPSOL 43'17"297 + 43'17"297
    05 21 HOPKINS SUZUKI 43'24"721 + 43'24"721
    06 14 DE PUNIET KAWASAKI 43'34"760 + 43'34"760
    07 65 CAPIROSSI DUCATI 43'36"316 + 43'36"316
    08 71 VERMEULEN SUZUKI 43'36"402 + 43'36"402
    09 4 BARROS DUCATI PRMAC D'ANTIN 43'41"769 + 43'41"769
    10 33 MELANDRI HONDA GRESINI 43'41"870 + 43'41"870
    11 5 EDWARDS YAMAHA FIAT 43'52"255 + 43'52"255
    12 1 HAYDEN HONDA REPSOL 43'53"208 + 43'53"208
    13 6 TAMADA YAMAHA TECH 3 43'55"627 + 43'55"627
    14 66 HOFMANN DUCATI PRMAC D'ANTIN 43'57"841 + 43'57"841
    15 50 GUINTOLI YAMAHA TECH 3 44'01"306 + 44'01"306
    16 56 NAKANO HONDA KONICA MINOLTA 44'11"010 + 44'11"010
    17 10 Kenny ROBERTS Jr KR TEAM ROBERTS 44'16"562 + 44'16"562
    18 7 CHECA HONDA LCR 44'19"222 + 44'19"222
    19 80 Kurtis ROBERTS KR TEAM ROBERTS 44'20"229 + 44'20"229
    20 24 ELIAS HONDA GRESINI 14 lap(s)

  Motomondiale: Gp di Catalunya

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina