1.     Mi trovi su: Homepage #4602132
    Milano, 9 giugno - Il futuro di David Trezeguet rappresenta un `nodo` importante nel mercato estivo delle grandi d`Italia. L`attaccante francese della Juventus piace a mezza Europa, non solo nello Stivale, e quando prendera` una decisione sul suo prossimo club tante trattative attualmente in corso si sbloccheranno.

    L`ipotesi piu` probabile e` che Trezeguet lasci la Juve. In tal caso la societa` bianconera, perso quasi certamente Gilardino, si buttera` su Klaas Jan Huntelaar, giovane attaccante olandese in rotta con l`Ajax. La pista italiana vede invece in pole position il bomber della Samp, Fabio Quagliarella. A Genova vorrebbero tenerselo stretto, ma di fronte a un`offerta importante sarebbe difficile dire di no alla Vecchia Signora.

    Se Trezeguet lascera` la Juve, dove andra`? In Italia su tutti c`e` l`Inter di Massimo Moratti, che sembra orientata a cedere Adriano. Al posto del brasiliano, ormai totalmente fuori sintonia con il club di via Durini, potrebbe arrivare proprio il centravanti transalpino, che in nerazzurro ritroverebbe l`ex-compagno Ibrahimovic. La trattativa tra la societa` e il padre-procuratore di `Trezegol` e` gia` intavolata, resta da valutare l`opportunita` da parte dell`Inter di spendere 9 milioni in piu` (clausola Fifa) per assicurarsi subito il giocatore, sotto contratto con la Juve fino al 2008.

    La situazione e` in rapida evoluzione, tutti aspettano l`ultima parola di Trezeguet. Poi parecchi tasselli di questo calciomercato andranno al loro posto.
  2.     Mi trovi su: Homepage #4602134
    Juve, Camoranesi si allontana: chiesti all'Inter 5 milioni più Burdisso

    E continua il tam tam: l’affare è già fatto. Per radio mercato Moratti preferirebbe dare Samuel, che però ha un ingaggio esagerato.

    Se divorzio sarà - e tutto fa pensare che si stia andando in quella direzione - non sarà dopo un litigio: la Juventus e Camoranesi si separeranno consensualmente. Troppo distanti domanda e offerta, difficile, forse impossibile, trovare un accordo, anche perché l’irrequieto oriundo potrebbe trasformarsi in un otti_mo modo di fare cassa o di ottenere pedine di scambio importanti. Lo vuole l’Inter, ma potrebbe esserci anche il Milan, più complicata (quasi remota) l’ipotesi Roma e all’estero, per il momento, non ci sono piste aperte. La Juventus e l’Inter hanno già abbozzato un discorso a proposito del giocatore. Alla richiesta dei nerazzurri, i bianconeri hanno risposto chiedendo Nicolàs Burdisso e un conguaglio economico intorno ai 5 milioni di euro, valutando l’ala destra 15 milioni. La risposta di Palazzo Durini è stata proporre Samuel al posto di Burdisso. Non se n’è fatto niente. Questo dice radio-mercato, ma a Torino il tam tam che dà l’intesa fra le due società per già raggiunta è sempre più assordante.

    La situazione di Camoranesi inevitabilmente si riflette su quella degli altri bianconeri destinati a occupare la fascia destra del campo. In particolare di Marco Marchionni, sulla permanenza del quale arrivano sempre maggiori conferme. Soprattutto perché una è arrivata direttamente all’agente del giocatore: «Ranieri ha posto il veto alla cessione di Marco». Salta così la possibilità di un trasferimento in viola dell’ex parmense, considerato dal nuovo tecnico un tassello fondamentale della nuova Juve al pari di Hasan Salihamidzic. Cambiano insomma le gerarchie, anche perché Camoranesi, stante le poche (eufemismo) richieste arrivate per Trezeguet, rimane il giocatore con maggior mercato del gruppo bianconero e soprattutto quello che ha già in casa le alternative. E’ chiaro che l’eventuale cessione di Camoranesi non sarebbe fine a se stessa, ma utile ad aumentare la potenzialità economica della Juve sul mercato. Sul fronte punte (e dintorni) da segnalare che l'altra sera Giuly ha ribadito la sua intenzione di lasciare Barcellona e che il padre procuratore ha rivelato di aver ricevuto offerte da Marsiglia, Monaco, Fiorentina e Juventus.
  3.     Mi trovi su: Homepage #4602136
    Adriano via, contatto Trezeguet

    Il brasiliano trovato sovrappeso: 8 chili. Incontro tra i nerazzurri e il padre di David.

    Mentre Adriano in Brasile si è messo a dieta, l’Inter si è incontrata con quello che potrebbe essere il suo successore, David Trezeguet. Il summit, a cui hanno partecipato il padre (e procuratore dell’attaccante) ed i dirigenti nerazzurri, si è svolto ieri a Milano. Jorge Trezeguet ha ribadito la volontà del figlio di lasciare Torino e di non rinnovare il contratto in scadenza nel 2008. E’ stato un modo per verificre la disponibilità dell’Inter di aprire una trattativa con la Juve. Gli uomini mercato di via Durini, che avevano pensato al francese già un anno fa, hanno preso nota affiancando il nome di David a quello delle altre punte candidate alla sostizione di Adriano (Shevchenko, Cassano ed Eto’o; quella di Suazo è un discorso a parte e quasi concluso). Resta da capire se sia possibile far nascere una trattativa con il club bianconero senza ricorrere alla norma della Fifa (sgradita a Moratti e finora mai messa in pratica dai grandi club) attraverso cui il giocatore potrebbe liberarsi pagando, in questo caso, 9 milioni di euro. A Torino nessuno vuole venderlo ai nerazzurri. Meglio perderlo a parametro zero, dicono i tifosi. Le difficoltà insomma non mancano.

    In Sudamerica, intanto, l’Imperatore è dieta per evitare di appesantire ulteriormente un fisico che ha già 7-8 chili in più rispetto al peso forma. Il check up medico a cui si è sottoposto mercoledì all’ospedale Albert Einstein di San Paolo lo ha inchiodato: il ginocchio destro è in buone condizioni, ma deve dimagrire e così, dopo essere stato sottoposto ad esami del sangue (niente epatite come qualcuno ha scritto in Brasile) e ad un’endoscopia che avrebbe evidenziato una leggera pancreatite (dovuta a calcoli biliari o a un consumo superiore al lecito di alcolici?), ha fatto tappa nello studio di uno stimato nutrizionista. Verdetto? Assolutamente vietati i sandwich ed i panini con formaggi e salse, specialmente fuori dei pasti ed alle ore più impensate, drastica anche la riduzione degli alcolici: ecco i divieti che per Adriano sono suonati come autentiche condanne. Alla visita, oltre al procuratore Gilmar Rinaldi, era presente anche Rosilda, la madre dell’attaccante. E’ stata lei che ha ritirato il foglio con la dieta e sarà lei a preparare le pietanze ipocaloriche.
  4.     Mi trovi su: Homepage #4602139
    Originally posted by Pezzotto
    [B]Adriano via, contatto Trezeguet

    Il brasiliano trovato sovrappeso: 8 chili. Incontro tra i nerazzurri e il padre di David.

    Mentre Adriano in Brasile si è messo a dieta, l’Inter si è incontrata con quello che potrebbe essere il suo successore, David Trezeguet. Il summit, a cui hanno partecipato il padre (e procuratore dell’attaccante) ed i dirigenti nerazzurri, si è svolto ieri a Milano. Jorge Trezeguet ha ribadito la volontà del figlio di lasciare Torino e di non rinnovare il contratto in scadenza nel 2008. E’ stato un modo per verificre la disponibilità dell’Inter di aprire una trattativa con la Juve. Gli uomini mercato di via Durini, che avevano pensato al francese già un anno fa, hanno preso nota affiancando il nome di David a quello delle altre punte candidate alla sostizione di Adriano (Shevchenko, Cassano ed Eto’o; quella di Suazo è un discorso a parte e quasi concluso). Resta da capire se sia possibile far nascere una trattativa con il club bianconero senza ricorrere alla norma della Fifa (sgradita a Moratti e finora mai messa in pratica dai grandi club) attraverso cui il giocatore potrebbe liberarsi pagando, in questo caso, 9 milioni di euro. A Torino nessuno vuole venderlo ai nerazzurri. Meglio perderlo a parametro zero, dicono i tifosi. Le difficoltà insomma non mancano.

    In Sudamerica, intanto, l’Imperatore è dieta per evitare di appesantire ulteriormente un fisico che ha già 7-8 chili in più rispetto al peso forma. Il check up medico a cui si è sottoposto mercoledì all’ospedale Albert Einstein di San Paolo lo ha inchiodato: il ginocchio destro è in buone condizioni, ma deve dimagrire e così, dopo essere stato sottoposto ad esami del sangue (niente epatite come qualcuno ha scritto in Brasile) e ad un’endoscopia che avrebbe evidenziato una leggera pancreatite (dovuta a calcoli biliari o a un consumo superiore al lecito di alcolici?), ha fatto tappa nello studio di uno stimato nutrizionista. Verdetto? Assolutamente vietati i sandwich ed i panini con formaggi e salse, specialmente fuori dei pasti ed alle ore più impensate, drastica anche la riduzione degli alcolici: ecco i divieti che per Adriano sono suonati come autentiche condanne. Alla visita, oltre al procuratore Gilmar Rinaldi, era presente anche Rosilda, la madre dell’attaccante. E’ stata lei che ha ritirato il foglio con la dieta e sarà lei a preparare le pietanze ipocaloriche. [/B]


    magari :lol:
    "Xchè? Xchèèè? 3-1, 3-2, 3-3 !!!"
  5. Quanti Teddy bisogna inventare per tutta la vita ?  
        Mi trovi su: Homepage #4602141
    Originally posted by Pezzotto
    Ma Burdisso non puo' giocare in Champions!! :eek:

    Ah gia' dimenticavo....nemmeno la Juve! :asd:

    :asd: :asd: :asd:
    Non consiste forse nel rompere il tuo pane con chi ha fame, nel portare a casa tua i poveri senza tetto, nel vestire chi è nudo, senza trascurare quelli della tua stessa carne?

  Si attende la "mossa" di Trezeguet

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina