1. Quanti Teddy bisogna inventare per tutta la vita ?  
        Mi trovi su: Homepage #4613257
    Allarme furti nel circuito Atp.C'è un tennista cleptomane?

    Una serie di ruberie sta allarmando i giocatori. Spariscono soldi, carte di credito e documenti. Bjorkman, una delle vittime: "Pazzesco, depredato in 5 minuti. Ma secondo me i colpevoli sono gli allenatori o gli stessi atleti"


    MILANO, 21 giugno 2007 - Una misteriosa serie di furti sta mettendo a soqquadro il tennis mondiale. Negli spogliatoi dell'Open d'Australia, di Indian Wells, di Key Biscayne e persino del Roland Garros sono, infatti, spariti portafogli ed effetti personali di alcuni tennisti. Le ricerche del colpevole (ma non si esclude che ve ne possa essere più di uno) sono partite subito dopo le prime denunce da parte dei derubati e, visto che i locali sono accessibili ai soli giocatori e ai loro allenatori e che gli inservienti e gli addetti alle pulizie cambiano, necessariamente, ad ogni torneo, è forte il sospetto che il responsabile dei furti possa essere uno degli atleti.
    STEPANEK LACONICO - L'ultima vittima del "cleptomane con la racchetta" è stato Radek Stepanek che a Parigi, durante il recente Roland Garros, è stato "alleggerito" di 5.000 euro. "Quando entri in uno spogliatoio – ha raccontato il fidanzato di Martina Hingis - vedi una marea di sacche buttate per terra e se poi vai a farti una doccia, non tutti chiudono le proprie cose sotto chiave". Un errore che, però, Stepanek in futuro non ripeterà più, anche se essersi fatto fregare a quel modo gli brucia un po'.
    BJORKMAN STIZZITO - Chi, invece, è proprio furibondo è lo svedese Jonas Bjorkman, vittima per ben due volte del misterioso ladro da spogliatoio, prima a Melbourne e poi a Key Biscayne: "A Melbourne mi hanno rubato il portafoglio durante il test antidoping - ha rivelato il numero 31 della classifica Atp – ma se mi avessero preso solo i soldi, pazienza. Invece, mi hanno fregato tutto: le carte di credito, la patente … Ho dovuto bloccare le carte e rifare da capo i documenti. E pensare che mi sono allontanato cinque minuti al massimo, per andare nella stanza accanto agli spogliatoi, lasciando fuori la borsa, chiusa. Poi ho ricevuto una telefonata dalla Qantas, nella quale mi dicevano di aver ritrovato il mio passaporto in aeroporto: è chiaro che a prenderlo non poteva essere stato un inserviente, perché non avrebbe avuto senso portarlo poi in aeroporto". Quasi identico anche il copione di Miami: "Mi sono distratto per colpa di una telefonata e mi è sparito il portafoglio".
    LA TESI - Bjorkman, però, ha una sua teoria sul possibile colpevole. Decisamente inquietante. "Il responsabile o i responsabili dei furti non sono di certo i custodi degli spogliatoi, ma i giocatori o gli stessi coach, oppure i loro accompagnatori. Ormai è diventato un problema davvero molto serio perché si sta ripetendo frequentemente e dappertutto e credo che ne dovremo discutere fra noi durante il prossimo meeting di Wimbledon".

    http://www.gazzetta.it/Sport_Vari/Tennis/Primo_Piano/2007/06_Giugno/21/furti_2106.shtml

    :eek:
    Non consiste forse nel rompere il tuo pane con chi ha fame, nel portare a casa tua i poveri senza tetto, nel vestire chi è nudo, senza trascurare quelli della tua stessa carne?

  Allarme furti nel circuito Atp.C'è un tennista cleptomane?

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina