1.     Mi trovi su: Homepage #4618020
    «Il Pd nasce per unire gli italiani. Pieno sostegno al governo Prodi. La priorità è la lotta alla precarietà»

    TORINO - «Fare un'Italia nuova: è questa la ragione e la missione del Partito democratico», che nasce «per unire gli italiani e ciò che oggi viene contrapposto: nord e sud, giovani e anziani, lavoratori autonomi e dipendenti». Così Walter Veltroni ha iniziato il suo discorso al Lingotto di Torino con il quale dovrebbe annunciare la sua candidatura per la segreteria del Pd. «Il Partito democratico - ha proseguito - nasce per quei milioni di italiani che credono nell'innovazione, nel merito. Quei milioni di italiani che spesso trovano la politica chiusa».

    «CORAGGIO» - Veltroni ha poi ringraziato il «fondatore dell'Ulivo» Romano Prodi, i Ds e la Margherita (in particolare i rispettivi leader, Piero Fassino e Francesco Rutelli) «per aver accettato la sfida mettendo in gioco se stessi». Il Pd, ha proseguito il sindaco di Roma, sarà «una forza riformista che l'Italia non ha mai avuto. Sarà il partito del nuovo millennio e della libertà, che sfiderà i conservatorismi di destra e di sinistra. Un'esperienza decisiva, resa possibile dalla confluenza di grandi storie politiche che hanno restituito la libertà e hanno consentito all'Italia di crescere nella democrazia». «Parlo da italiano, da persona che ama il suo Paese e che mette il bene di tutti prima di ogni particolarismo». «Vedo la tendenza all'illegalità diffusa, a difendere con i denti i grandi e piccoli privilegi. E vedo crescere uno stato d'animo di malessere, di stanchezza e pessimismo. Questi sono segni di un declino mentre l'Italia ha bisogno di crescita». «Dobbiamo superare gli odi - ha affermato Veltroni - i rancori e le divisioni che impediscono di guardare con lucidità alla crescita del Paese, che non è né di destra né di sinistra».

    LAVORO - Veltroni ha poi puntato il dito contro la precarietà: «In un tempo fantastico per la loro vita, ai giovani viene chiesto solo di aspettare per avere un lavoro certo, un mutuo per la casa. La vita non può essere saltuaria, non può essere part-time. Spetta alla comunità rendere certo l'incerto. È la lotta alla precarietà la grande sfida del Pd».

    GOVERNO - Parole di apprezzamento per l'esecutivo: dal futuro Partito democratico arriverà il «pieno, deciso e coerente sostegno al governo Prodi» a cui è anche legato «il successo del Pd».

    UE - Il sindaco di Roma ha rivolto la sua attenzione anche alla politica estera. «Bisogna combattere il vento dell'euroscetticismo» ha detto.

    CLIMA - «In cima alle priorità della politica c'è il futuro ambientale del Paese e dell'intero pianeta». Per questo, ha spiegato Veltroni, è necessario affrontare il tema dei grandi cambiamenti climatici e realizzare gli obiettivi del Trattato di Kyoto per limitare le emissioni di gas serra. «Combattere i cambiamenti climatici non è solo una questione etica, ma un interesse concreto - ha affermato Veltroni - il futuro ambientale e in cima alle priorità. L'Italia deve giocare da protagonista questa partita. Altrimenti non solo avremo mancato di dare il nostro contributo, ma ci troveremmo indietro rispetto agli altri Paesi anche in termini di investimenti». «Non si può però dire di no all'alta velocità se poi l'alternativa è il traffico che inquina e la qualità della vita che peggiora. Non si può dire no al ciclo di smaltimento dei rifiuti moderno ed ecologicamente compatibile e lasciare che l'alternativa siano le discariche a cielo aperto. Il nostro è l'ambientalismo dei sì».

    PENSIONI - Veltroni ha poi parlato del «patto tra le generazioni». A proposito della questione-pensioni, il sindaco di Roma ha spiegato che l'innalzamento dell'età anagrafica «non è una disgrazia» e il futuro Partito democratico lavorerà per «un nuovo e solidale patto generazionale», che «modificherà profondamente» le politiche e gli strumenti previdenziali. «Il sindacato, che nel corso della nostra storia ha svolto una funzione preziosa, sta dimostrando e deve dimostrare di poter essere protagonista di questo nuovo patto, non deve tutelare solo lavoratori e pensionati, deve sapere tutelare i giovani che faticano a entrare nel mondo del lavoro».

    DISPARI OPPORTUNITA' - Capitolo a parte per l'«abisso di dispari opportunità» e l'«immobilismo sociale» che «entro 10 anni» si deve «ridurre del 30%», facendo «ripartire quella mobilità sociale» di cui la società ha bisogno e di cui i primi a soffrirne l'assenza sono «i ragazzi», che vivono un vita segnata da un «orologio sociale sfasato». «Perché mai oggi un ragazzo non deve avere le stesse opportunità dei suoi coetanei inglesi?».

    TASSE ED EVASIONE FISCALE - «Una politica finanziaria rigorosa non è figlia delle ideologie ma della necessità di abbattere il debito pubblico» ha affermato poi Veltroni, parlando di «un circolo virtuoso tra crescita e risanamento». Voglio un Partito Democratico che in tema di lotta all'evasione fiscale bandisca ogni pregiudizio classista». «Un Pd - ha aggiunto - che consideri egualmente esecrabile l'imprenditore che evade, l'impiegato nella pubblica amministrazione che non fa il suo dovere, chi utilizza lavoro nero: sono tutti egualmente esecrabili».

    fonte: corriere.it

    ############################

    si respira aria pulita, finalmente :)
    :champion:Albo d'oro Superlega (aggiornato 30/5/07) :grazie: [url=http://forum.videogame.it/showthread.php?&postid=903504#post903504]Storico Squadre Superlega (xls aggio
  2.     Mi trovi su: Homepage #4618025
    Originally posted by mbrio
    [I]

    LAVORO - Veltroni ha poi puntato il dito contro la precarietà: «In un tempo fantastico per la loro vita, ai giovani viene chiesto solo di aspettare per avere un lavoro certo, un mutuo per la casa. La vita non può essere saltuaria, non può essere part-time. Spetta alla comunità rendere certo l'incerto. È la lotta alla precarietà la grande sfida del Pd».


    Veramente la lotta alla precarieta' l'avete gia' vinta. ora c'e' la disoccupazione. :asd:
  3.     Mi trovi su: Homepage #4618026
    Originally posted by Giovanni1982
    Veramente la lotta alla precarieta' l'avete gia' vinta. ora c'e' la disoccupazione. :asd:
    caspita! è la "miseria"... mancano "terrore" e "morte" poi la profezia di Berluscadamus sarà compiuta :eek:

    quando c'era lui ci eravamo dimenticati cos'era la disoccupazione :cry:

    Silvio torna! ti prego! :asd:
    :champion:Albo d'oro Superlega (aggiornato 30/5/07) :grazie: [url=http://forum.videogame.it/showthread.php?&postid=903504#post903504]Storico Squadre Superlega (xls aggio
  4.     Mi trovi su: Homepage #4618027
    Originally posted by mbrio
    caspita! è la "miseria"... mancano "terrore" e "morte" poi la profezia di Berluscadamus sarà compiuta :eek:

    quando c'era lui ci eravamo dimenticati cos'era la disoccupazione :cry:

    Silvio torna! ti prego! :asd:


    Quando c'era Berlusconi si stava molto meglio.
  5. Scudetto-Mod  
        Mi trovi su: Homepage #4618028
    buon discorso:cool: ....aspetto i fatti:D
    Superlega Serie A :cool:
    Campione Champions Superleague Apertura 2013/14 :cool:
    Campione Supercoppa Superleague Apertura 2013/14 :cool:

    di solito gli uomini quando sono tristi non fanno niente: si limitano a versare lacrime sulla propria situazione.Ma quando si arrabbiano, allora si danno da fare per cambiare le cose
  6.     Mi trovi su: Homepage #4618029
    Originally posted by Giovanni1982
    Quando c'era Berlusconi si stava molto meglio.



    Ohi....Chi ha SKY vada su TG24ACTIVE e si senta e risenta tutto il Veltronpensiero...

    Non un discorso di parte ma....finalmente....un discorso dalla parte....Di un po' tutti...

    Nell'ultima mezz'ora in alcuni momenti addirittura commovente...

    Un gran bel sogno....


    Giova....senza pregiudizi che non appartengono alla Tua intelligenza....
    Ascolta, Riascolta....e poi dimmi:)


    Ritrovo il piacere di essere italiano...qui e in Nepal:) :approved:
  7.     Mi trovi su: Homepage #4618030
    Originally posted by SUPERPADREPIO
    Ohi....Chi ha SKY vada su TG24ACTIVE e si senta e risenta tutto il Veltronpensiero...

    Non un discorso di parte ma....finalmente....un discorso dalla parte....Di un po' tutti...

    Nell'ultima mezz'ora in alcuni momenti addirittura commovente...

    Un gran bel sogno....


    Giova....senza pregiudizi che non appartengono alla Tua intelligenza....
    Ascolta, Riascolta....e poi dimmi:)


    Ritrovo il piacere di essere italiano...qui e in Nepal:) :approved:


    finalmente quello che attendevo!

    18:19 Veltroni: "Fuori dalla politica il credo spirituale"

    "Resti fuori dalla porta della politica il credo spirituale, al tempo stesso ognuno è tenuto a rispettare la costituzione: la laicità dello Stato" afferma Veltroni.

    Superpadrepio, l'ultima tua frase è bellissima :)
  8.     Mi trovi su: Homepage #4618032
    Originally posted by ivann74
    buono il discorso di Veltroni... anke se avrei preferito ke in qualke passaggio fosse stato più duro diciamo... cmq meglio di prodi c'e sikuramente.

    Però sto Partito Democratiko mi sembra una cosa ke non è ne carne e ne pesce


    questo è un passaggio importante sul Partito Democratico. Mi sembra lo spieghi abbastanza bene.

    Ma il Partito Democratico non è la pura conclusione di un cammino. Se lo fosse, o se si raccontasse così, inchioderebbe se stesso al passato.

    Sono convinto che il 14 ottobre sarà un giorno importante per la democrazia italiana. Nasce, in forma nuova, un partito nuovo. Nasce consentendo a chiunque creda in questo progetto di iscriversi, naturalmente e direttamente, e di candidarsi. Associazioni e gruppi, comitati e movimenti, singole persone potranno, nello stesso momento, formare un nuovo partito e decidere gli organi dirigenti e il leader nazionale.

    E' un fatto mai accaduto prima. E' stato sempre più facile che nuovi partiti nascessero da scissioni o da proiezioni personali di leader carismatici.

    Nel Partito democratico ognuno sarà e dovrà essere, fin dal primo momento, alla stessa stregua dell'altro. Per questo abbiamo voluto il principio "una testa, un voto".

    [...] Le forze politiche che hanno deciso con i loro congressi di andare oltre se stesse, hanno compiuto una scelta che resterà nella storia politica del Paese. Il mio pensiero, in questo momento, è rivolto al coraggio e alla passione politica di tanti italiani che in questi anni hanno tenuto vive le idee della sinistra e dei democratici.

    Unire le culture e le forze riformiste del nostro Paese. Superare la parzialità e l'insufficienza di ognuna di esse, di ognuno di noi. Dar vita a una forza plurale attraverso non il semplice accostamento, ma una creazione nuova. Far nascere, finalmente, il Partito democratico, la grande forza riformista che l'Italia non ha mai avuto.

  Veltroni: «Fare un'Italia nuova»

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina