1.     Mi trovi su: Homepage #4622707
    Ospite di un convegno a Roma, il presidente della Lega prova a rassicurare tutti: "E' vero, al nostro interno è scoppiata la guerra, ma le scadenze ci sono e noi le rispetteremo"

    ROMA, 5 luglio 2007 - "Chiediamo un atto di fiducia, tutti ci dicono cosa dobbiamo fare e forse ce lo meritiamo per quello che è successo negli ultimi anni. In questi mesi però abbiamo contribuito notevolmente a migliorare il mondo del calcio, quindi basta con le lezioni, è finito il tempo in cui dovevamo pagare per i nostri errori". Ospite del convegno "A che gioco giochiamo promosso da "Stampa Romana", il presidente della Lega Calcio, Antonio Matarrese, due giorni dopo la spaccatura all'interno della stessa Lega tra i grandi club e i piccoli, chiede fiducia al governo e ribadisce che sui diritti televisivi la Lega troverà un accordo nei tempi previsti dalla legge.

    GRAZIE AL GOVERNO - "Tutti ci chiedono di fare presto - ha aggiunto Matarrese - ma mi sento di rassicurarli dicendo che faremo in tempo. È vero che in Lega è scoppiata la guerra, ma le scadenze ci sono e noi le rispetteremo". Il presidente della Lega Calcio ha voluto sottolineare come a partire dalla tragedia dell'ispettore Raciti sia il governo che il mondo del calcio abbiano fatto molto per riportare il sistema ad una situazione di normalità: "Il governo - ha ammesso Matarrese - a differenza di altri governi amici del calcio ha fatto molto per noi. È vero che abbiamo commesso tanti errori, ma ricordiamoci che c'è gente che non fa più parte del nostro mondo. Ci sono ancora, è vero, Matarrese e Abete, ma entrambi possiamo camminare a testa alta perché abbiamo la fedina penale pulita. Dopo aver ricevuto la fiducia dall'Osservatorio ed essere nuovamente tornati a gestire i calendari adesso chiediamo a tutti di non attaccarci più, perché dopo il terremoto abbiamo iniziato a costruire il futuro del calcio italiano e per questo non accetteremo più lezioni da nessuno".

    LE ISCRIZIONI - "Non ci sono particolari preoccupazioni per le 42 società di A e di B che dovranno partecipare ai prossimi campionati di calcio. Se, come penso, la Covisoc darà conferma, il 19 luglio faremo finalmente i calendari per la prossima stagione". Il presidente della Lega Calcio Antonio Matarrese ha spiegato con soddisfazione che non ci dovrebbero essere problemi per l'iscrizione ai campionati delle 42 società di A e B e per la disputa delle partite a porte aperte, augurandosi inoltre che sulla legge 91 (quella del professionismo) il mondo del calcio possa essere coinvolto dal governo senza che nessuno gli dica cosa fare.

    GLI STADI - "Rispetto all'anno scorso la situazione è nettamente migliorata. Gli unici due stadi ancora a rischio - ha aggiunto il numero uno della Lega - sono a Udine e Catania. Stanno risolvendo i loro problemi, per il resto non ci sono fatti clamorosi". L'ultimo campionato, ha precisato Matarrese, è costato un grosso dispendio economico alle società, ma il problema degli stadi di proprietà resta aperto: "È una questione da affrontare molto seriamente - ha confessato Matarrese - e le parole non bastano. Sono anche spariti quei 20 milioni di euro previsti dalla Finanziaria, forse ci hanno fatto pagare la sconfitta di Euro 2012. Noi come Lega stiamo pensando di creare un organismo finanziario economico che dovrà affrontare proprio questi problemi. È chiaro che il Parlamento può aiutarci con delle procedure facilitate".

    LE PLUSVALENZE - L'ultima battuta del presidente Matarrese è sulle plusvalenze: "È un problema ampio, non ci sono errori esorbitanti e noi come Lega non siamo responsabili di questa situazione". Al termine del convegno "A che gioco giochiamo", presso la Camera del Commercio di Roma, il presidente della Lega nel pomeriggio avrà un incontro per parlare della legge sui diritti tv dapprima con il sottosegretario allo Sport Giovanni Lolli e poi presso la Commissione cultura della Camera.

  Matarrese: "Basta lezioni, al calcio serve fiducia"

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina