1. Scudetto-Mod  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #4623021
    E come consuetudine, anche questa settimana seguiremo la F1, che sarà di scena a Silverstone per il Gp di Gran Bretagna:cool:

    Silverstone, quanti ricordi

    E' il circuito dove esordì la Formula 1, nel 1950, e dove la Rossa ottenne il suo primo successo, nel 1951.
    L’indirizzo Northamptonshire, NN12 8TN, UK è ben noto ai tifosi di tutto il mondo: è la sede del circuito di Silverstone, asfalto dove iniziò l’avventura della Formula 1. È infatti su questo tracciato, sorto sulle ceneri di un aeroporto dismesso della Royal Air Force, che il 13 maggio 1950 si disputò in primo Gran Premio, vinto poi da quel Giuseppe Farina che, al volante dell’Alfa Romeo, fu anche il primo iridato della storia. Silverstone è anche la pista dove, nel 1951, la Ferrari provò per la prima volta con Froilan Gonzalez l’ebbrezza della vittoria. Ci sono però anche ricordi amari per gli uomini del Cavallino Rampante, come l’incidente del 1999, quando Michael Schumacher finì contro le barriere fratturandosi entrambe le gambe.

    Il circuito, chiamato dagli inglesi “La patria dello sport motoristico britannico” è lungo 5.141 metri e in gara i piloti completeranno 60 giri per un totale di 308.355 Km. Il tracciato presenta 14 curve, 6 a sinistra e 8 a destra e, grazie ai pochi saliscendi (si ricorda che fu costruito sul terreno piatto di un aeroporto), garantisce un’ottima aderenza per le monoposto. Questo mentre gli pneumatici, grazie alle temperature basse, non si degradano in modo particolare. Obbligata la scelta di una strategia flessibile: il tempo incerto, infatti, con le improvvise precipitazioni induce le scuderie a optare per le tre soste.

    Le squadre devono anche trovare il bilanciamento ottimale: nel primo intermedio c’è una sequenza di curve veloci, la Copse, la Maggotts e la Becketts, che portano a un paio di frenate violente e poi via al lungo rettilineo dell’Hangar Straight, che immette alla Stowe. È in questo tratto che i piloti possono guadagnare o perdere decimi preziosi, determinanti per un buon tempo sul giro. Impegnativa anche la parte finale, che fu progettata alla fine degli anni '90 su consiglio del pilota inglese Damon Hill. Nel complesso Silverstone è una pista veloce (anche se è stata resa un po’ più lenta nel corso del tempo), che consente sorpassi e spettacolo.


    GP di Silverstone, il programma

    Questi il programma e la copertura tv del GP di Gran Bretagna di F1, in programma domenica a Silverstone:
    VENERDI' (diretta Sky Sport2 dalle 11)
    ore 11-12.30 prove libere
    ore 15-16.30 prove libere
    SABATO (diretta Sky Sport2 dalle 11; Raidue dalle 13.45)
    ore 11-12 prove libere
    ore 14 qualifiche
    DOMENICA (diretta Raiuno e Sky Sport2)
    ore 14 gara



    Dati del circuito
    Primo GP disputato: 13/05/1950
    Lunghezza: 5.141 m
    Velocita` massima: 335 Km/h
    Curve a destra: 8
    Curve a sinistra: 6
    Vittoria GP 2006: F. Alonso
    Pole Position GP 2006: F. Alonso - 1`20``253


    STATISTICHE DEL TRACCIATO

    Maggior numero di vittorie
    5 Alain Prost (Fra)
    3 Jim Clark (Gb)
    3 Nigel Mansell (Gb)
    3 Michael Schumacher (Ger)
    2 Alberto Ascari (Ita)
    2 David Coulthard (Gb)
    2 Jose' Froilan Gonzalez (Arg)
    2 Jackie Stewart (Gb)
    2 Jacques Villeneuve (Can)
    1 Fernando Alonso (Spa)

    11 Ferrari
    11 McLaren
    8 Williams
    3 Lotus
    2 Renault
    1 Alfa Romeo
    1 Benetton
    1 Cooper
    1 Matra
    1 Tyrrell

    Maggior numero di Pole Position
    3 Jim Clark (Gb)
    3 Damon Hill (Gb)
    3 Nigel Mansell (Gb)
    2 Fernando Alonso (Spa)
    2 Rene' Arnoux (Fra)
    2 Rubens Barrichello (Bra)
    2 Giuseppe Farina (Ita)
    2 Mika Hakkinen (Fin)
    2 Stirling Moss (Gb)
    1 Alberto Ascari (Ita)

    11 Williams
    10 Ferrari
    5 Lotus
    5 McLaren
    3 Renault
    1 Alfa Romeo
    1 Cooper
    1 Maserati
    1 Mercedes
    1 Shadow

    Maggior numero di Podi
    7 Michael Schumacher (Ger)
    6 Alain Prost (Fra)
    5 Mika Hakkinen (Fin)
    5 Nigel Mansell (Gb)
    4 Rubens Barrichello (Bra)
    4 Kimi Raikkonen (Fin)
    3 Jean Alesi (Fra)
    3 Jim Clark (Gb)
    3 David Coulthard (Gb)
    3 Juan Manuel Fangio (Arg)

    36 Ferrari
    23 McLaren
    17 Williams
    9 Benetton
    9 Lotus
    4 Alfa Romeo
    4 Brabham
    4 Renault
    3 Cooper
    3 Maserati

    Maggior numero di giri veloci
    6 Nigel Mansell (Gb)
    3 Alberto Ascari (Ita)
    3 Mika Hakkinen (Fin)
    3 Damon Hill (Gb)
    3 Michael Schumacher (Ger)
    2 Rubens Barrichello (Bra)
    2 Giuseppe Farina (Ita)
    2 Jose' Froilan Gonzalez (Arg)
    2 Mike Hawthorn (Gb)
    2 Graham Hill (Gb)

    14 Ferrari
    9 Williams
    6 McLaren
    5 Maserati
    3 Renault
    2 Alfa Romeo
    2 Brm
    1 Brabham
    1 Gordini
    1 March



    Video: Un giro di pista
  2. Scudetto-Mod  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #4623022
    Hamilton detta il ritmo !
    GP di Gran Bretagna : Prove Libere 1


    I primi novanta minuti di prove libere a Silverstone sono stati disputati in tipiche condizioni meteo britanniche, col cielo carico di nuvolosi e temperature di 16°C nell’aria e 19°C sull’asfalto.

    Come sempre un primo gruppetto di piloti che includeva Albers, Sutil, Ralf, Heidfeld, Davidson, Hamilton ed altri ha effettuato il tradizionale giro d’installazione prima di rientrare ai box. Fernando Alonso è sceso in pista subito con le gomme tenere, probabilmente a causa delle temperature troppo fresche. La Toro Rosso di Liuzzi ha sbandato in diversi punti mettendo in evidenza un terreno molto scivoloso ed insidioso e con tutta probabilità un po’ umido.

    Nelle prime battute la vettura di Mark Webber ha perso un pezzo che non è passato molto lontano dal casco di Kimi Raikkonen che si trovava dietro di lui. I primi venti minuti sono stati decisamente tranquilli, in seguito Wurz si è installato al comando delle ostilità, prima di essere superat da Trulli dall’eroe locale Hamilton, il quale montava gomme dure.

    Dopo una quarantina di minuti è apparso il sole che ha fatto salire immediatamente i termometri a 25°C sulla pista. Hamilton ha continuato a spingere migliorando il suo tempo. Anche Alonso ha successivamente deciso di montare la mescole dura di pneumatici.
    Raikkonen non ha tardato a rispondere alle McLaren portandosi a sua volta al primo posto, davanti al compagno di squadra Massa.

    La lotta tra Ferrari e McLaren si è accesa subito, ma Hamilton è rientrato dopo aver effettuato una piccola ed innocua escursione sull’erba. A circa venti minuti dalla fine Coulthard ha commesso anch’egli un errore ed è stato costretto a parcheggiare sulla terra la sua Red Bull. Sbavatura anche per Trulli che è finito in testa-coda, ma il nostro portacolori ha potuto proseguire senza problemi.

    Hamilton alla fine è riuscito a concludere davanti a tutti precedendo di poco meno di un decimo Raikkonen e di circa un decimo e mezzo Massa. Quarta piazza per Alonso davanti a Rosberg e Kubica. Dietro il polacco si è piazzato il compagno di squadra Heidfeld al settimo rango, che ha preceduto a sua volta Ralf, Barrichello e Trulli i quali chudono la top 10.
  3. Scudetto-Mod  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #4623024
    Le Ferrari all’attacco a Silverstone
    GP di Gran Bretagna : Prove Libere 2


    Il cielo di Silverstone è rimasto piuttosto nuvoloso anche per la seconda sessione di prove libere, durante la quale i termometri hanno indicato 18°C nell’aria e 23°C sulla pista.

    Da segnalare subito che in casa Hnoda, Christian Klien ha preso il posto di Jenson Button in quanto il britannico soffre di mal di schiena, da Indianapolis. Per lui si tratta certamente di un duro colpo, ma la Honda pensa che Jenson possa tornare in azione domani.

    Il primo a portarsi sotto i riflettori è stato Ralf Schumacher, il tedesco è stato immediatamente battuto dalla Williams di Rosberg, prima di rispondere al suo connazionale scavandolo di nuovo. Successivamente sono stati Heidfeld ed Alonso ad alternarsi in vetta alla graduatoria tempi, prima che intervenisse un certo Lewis Hamilton.

    Dopo circa tre quarti d’ora sono cadute alcune gocce di pioggia che però non hanno impedito ad alcuni piloti di abbassare i rispettivi tempi. Le varie squadre hanno proseguito la comparazione dei due tipi di pneumatici proposti dalla Bridgestone per questo weekend, si tratta dei prodotti appartenenti alla gamma media e dura, scelta dettata dalla natura rugosa e gibbosa del circuito britannico.


    A circa quindici minuti dal termine Adrian Sutil è uscito di pista andando a sbattere a Copse, concludendo quindi molto male la sua sessione. I dirigenti Spyker non saranno di sicuro felici… dopo quello che è accaduto di recente. La curva Copse è comunque piuttosto insidiosa, anche Fisichella si è fatto sorprendere i questo tratto, ma per fortuna il romano non ha urtato nulla e ha potuto proseguire senza problemi.

    Questa volta sono state le due Ferrari a concludere in vetta, Raikkonen davanti a Massa di circa mezzo secondo. Ottimo terzo tempo di Ralf davanti a Hamilton, Trulli ed Alonso. Settima piazza per Rosberg che precede Wurz, Webber e Davidson i quali completano la top 10 rispettivamente in 8°, 9° e 10° posizione.
  4. Scudetto-Mod  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #4623025
    Raikkonen precede Alonso e Massa
    GP di Gran Bretagna Prove libere 3


    I piloti hanno usufruito di un tracciato asciutto anche in occasione della terza ed ultima sessione di prove libere a Silverstone, nonostante il cielo sia rimasto piuttosto nuvoloso. La temperatura ambiente era di 18°C, mentre sull’asfalto c’erano circa 31°C.

    All’apertura della pit-lane tutti sono usciti per effettuare il tradizionale giro di controllo, per poi tornare ai rispettivi garage. Tranne Jenson Button che ha proseguito il suo sforzo facendo registrare il primo giro cronometrato con gomme dure. Il britannico torna in azione dopo aver saltato la sessione di ieri pomeriggio per mal di schiena.

    Jenson ha ulteriormente abbassato il proprio tempo, ma dopo alcuni minuti è stato battuto dalla Toyota di Trulli e poi dalla Toro Rosso di Liuzzi ! L’italiano è stato successivamente scalzato da Robert Kubica che subito dopo ha incontrato un problema tecnico con la sua BMW Sauber. Il pilota polacco ha rallentato improvvisamente, ma è comunque riuscito a raggiungere il suo box.

    Gli assalti al cronometro sono proseguito con Massa che si è inserito al secondo rango, prima di essere superato a sua volta da Fernando Alonso che si è portato in vetta alla graduatoria tempi.
    Alla sua prima uscita in pista, Lewis Hamilton ha incontrato problemi di aderenza, la sua McLaren scivolava un po’ ovunque ed il britannico ha quindi deciso di rientrare.

    A venti minuti dalla fine è stato Kimi Raikkonen ad issarsi al comando delle ostilità. Il finlandese è il primo ad essere sceso sotto gli 80 secondi al giro. Kubica è in seguito tornato in azione col muletto, ma probabilmente con lo stesso motore della vettura da gara.

    Raikkonen ha conservato la prima posizione fino al termine. Il finlandese ha preceduto la McLaren di Alonso e l’altra Ferrari di Massa. Quarta piazza per Hamilton davanti a Rosberg, Ralf e Liuzzi. La top 10 è stata completata da Heidfeld, Kovalainen e Davidson, rispettivamente 8°, 9° e 10°.
  5. Scudetto-Mod  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #4623026
    Hamilton in pole infiamma il pubblico britannico !
    GP di Gran Bretagna : Qualifiche


    Rispetto a stamattina, i termometri indicavano dei valori leggermente più elevati all’inizio delle qualifiche, 21°C nell’atmosfera e 40°C circa sull’asfalto, ma il cielo di Silverstone era ancora abbastanza carico di nuvole.

    I piloti Spyker sono stati i primi ad entrare in azione e Christijan Albers è stato il primo a far registrare un giro cronometrato. Ma gli altri non si sono fatti attendere. In seguito sono state le due Renault di Kovalainen e Fisichella ad alternarsi in vetta, prima che Lewis Hamilton infiammasse il pubblico inglese portandosi a sua volta davanti a tutti.

    Ma il britannico è stato superato dal compagno di squadra Fernando Alonso che ha deciso di montare subito le gomme tenere. Anthony Davidson ha concluso la prima parte delle qualifiche sulla sabbia ed è stato di conseguenza eliminato. Stessa sorte anche per Sutil, Albers, Sato, Button e Rosberg. Prestazione deludente per Button che sarà costretto a scattare nelle ultime file e che quindi dovrà disputare una gara di casa tutta in salita.

    Rosberg è stato particolarmente sfortunato. Il tedesco non ha potuto difendere la proprie chance in quanto in seguito all’uscita di Davidson sono state esposte le bandiere gialle nell’ultimo settore del circuito… Ottima prestazione invece da parte della Toro Rosso che ha piazzato entrambi i suoi piloti nella seconda fase.

    Liuzzi ha iniziato alla grande anche il secondo quarto d’ora realizzando un ottimo tempo, ma purtroppo questo giro non gli è bastato per passare alla fase finale. Stessa sorte anche per il compagno di squadra Speed, anch’egli eliminato al termine dei secondi quindici minuti. Gli altri quattro esclusi sono stati Trulli, Coulthard, Wurz e Barrichello.

    Alonso ha concluso ancora in prima posizione con un decimo di vantaggio circa su Raikkonen e due decimi e mezzo sul compagno di squadra Hamilton. Massa ha ottenuto il quarto miglior tempo davanti a Ralf, Fisichella e Kubica. Gli ultimi tre ad essersi qualificati per la battaglia finale sono stati Kovalainen, Trulli e Heidfeld.

    Si tratta di una qualifica decisamente positiva per la Toyota che conferma i progressi mostrati nelle ultime settimane piazzando entrambe le vetture nella top 10 della griglia di partenza. Era l’obiettivo che si era prefissata la marca nipponica. Quindi, missione compiuta ! Ma adesso bisognerà confermare anche in gara ed evitare in particolare eventuali incidenti nelle primissime battute, diversamente da quanto è accaduto in Francia.

    Gli ultimi quindici minuti sono stati ricchi di emozioni, soprattutto nelle ultime battute. I piloti McLaren e Ferrari hanno duellato col coltello tra i denti per conquistare la pole position, ma alla fine Hamilton ha battuto tutti i suoi avversari mandando letteralmente in delirio le migliaia di appassionati venuti a sostenerlo sulle sue terre.

    Al suo fianco in prima fila, scatterà Kimi Raikkonen che ha dovuto arrendersi per un decimo. Seconda fila per Alonso e Massa; sulla terza fila dello schieramento si lanceranno Kubica e Ralf; quarta fila per le due Renault di Kovalainen e Fisichella; quinta per Heidfeld e Trulli.

    --------------------------
    Risultati completi qualifiche
  6. Scudetto-Mod  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #4623028
    GP di Gran Bretagna - Le voci dal paddock
    Le voci dei protagonisti delle qualifiche di Silverstone



    Hamilton: "Sentivo dal tifo che ero veloce! Fino all'ultimo ho cercato di mantenere il controllo, forse ho perso un po' nella prima parte ma per il resto sono stato velocissimo specialmente nella prima curva e nella penultima. Quando ho passato la linea del traguardo sono stato felice. Sono rilassato e tranquillo, è molto bello avere questo tifo e tutti che invocano il mio nome, spero di concludere degnamente questo weekend iniziato in maniera molto positiva".

    Raikkonen: "Con quel largo all'ultima curva ho perso tempo ma ormai le cose non si possono più cambiare. Domani cercheremo di fare di meglio".

    Alonso: "Sono abbastanza felice delle condizioni odierne dell'auto, la seconda fila è il meglio che ho potuto ottenere oggi. Ho cercato di ottimizzare l'assetto e le gomme, ieri non eravamo soddisfatti, oggi è andata molto meglio".
  7. Scudetto-Mod  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #4623030
    ORARI TV:

    DOMENICA (diretta Raiuno e Sky Sport2)
    ore 14.00 gara

    :cool:




    COMUNICAZIONE DI SERVIZIO:

    Per Luca o per chi ha voglia e tempo...io OGGI non riesco a mettere risultati, classifiche e interviste, perchè sono via...
    se vuoi puoi farlo tu (o qualcun altro)..altrimenti dovete aspettare lunedì pomeriggio :)

    :sbam: :sbam: :sbam: :cool:
  8.     Mi trovi su: Homepage Homepage #4623031
    Stepney: "Sono innocente Pago per una lotta interna"

    Lungo sfogo al Sunday Times dell'ex capo meccanico Ferrari accusato di sabotaggio e spionaggio: "Non ho fotocopiato e ceduto documenti della Rossa. Non sono una spia, non ho fatto nulla di male. Anzi, sono stato pedinato e ho dovuto lasciare l'Italia"

    LONDRA (Inghilterra), 8 luglio 2007 - Licenziato, ma non per questo disposto ad arrendersi. Nigel Stepney, l'ex capo meccanico della Ferrari, torna a parlare a pochi giorni di distanza dal ritorno in Italia, dopo una vacanza "forzata" alle Filippine. Lo fa dalle colonne inglesi del Sunday Times, mentre quelle italiane continuano a sostenere la tesi di spionaggio, sabotaggio delle Rosse e trasferimento d'informazioni riservate a Mike Coughlan, ex capo progettista della McLaren, sul quale sta indagando la federazione internazionale.

    SPIONAGGIO CONTRO - Stepney, per prima cosa, ci tiene a far sapere di essere innocente e respinge, uno a uno, tutti i capi d'accusa: "Nego nella maniera più assoluta di aver fotocopiato e ceduto documenti della Ferrari. Non sono una spia, non ho fatto nulla di male. La Ferrari in Italia - dice Stepney al Sunday Times - è una religione, andare contro la Ferrari è come andare contro il Vaticano. Ho timore, ovviamente, ma credo nella giustizia italiana". Il timore, a sentire l'ex capo meccanico della Ferrari, deriverebbe da una serie di circostanze misteriose: "Ci sono stati inseguimenti ad alta velocità - racconta -. Siamo stati inseguiti da più di una macchina con targa italiana. Giovedì sera ne abbiamo bloccata una, ma le persone a bordo si sono rifiutate di parlare". La compagna dell'ingegnere sarebbe stata pedinata, sulla macchina sarebbe stata installata una trasmittente: "Qualcuno rischiava di farsi male, non avevo alternative: dovevo lasciare l'Italia".

    UN PASSO INDIETRO - Nella ricostruzione di Nigel Stepney, sospettato di aver sottratto documenti alla casa di Maranello e di averli ceduti a Mike Coughlan, capo progettista della McLaren-Mercedes, i guai sarebbero cominciati a settembre dello scorso anno. "Il primo segno di un potenziale problema si è manifestato quando Ross Brawn (ex direttore tecnico, ndr) ha detto che si sarebbe preso un anno sabbatico e che la struttura tecnica sarebbe stata cambiata. Volevo parlare con Aldo Costa, il capo dei progettisti. Era lui il referente corretto, non volevo parlare con Mario Alimondo, il nuovo direttore tecnico". All'inizio del 2007, la situazione è precipitata. "A metà febbraio i rapporti sono peggiorati, non potevo lavorare con loro. Mi mancava il rapporto diretto con Ross, dovevo rendere conto a 4 o 5 persone, era molto frustrante. Ho detto a Jean Todt che non volevo più viaggiare, volevo fermarmi e pensare al futuro. La Ferrari l'ha presa male". Alla fine di marzo la situazione è diventata "insostenibile" e Stepney ha cominciato a pensare ad un'altra sistemazione. A quell'epoca risale il contatto con Nick Fry, boss della Honda. "Ho incontrato Mike Coughlan alla fine di aprile. Avevo avuto un meeting con Fry ma non volevo andare da solo ad un secondo incontro. Mike non pensava di lasciare la McLaren anche se lì non era contento".

    FOTOCOPIE - Ciò che più sembra angosciare Stepney è la storia delle 700 pagine fotocopiate. "Non ho idea di come Coughlan sia entrato in possesso di quel materiale - racconta l'ex capo meccanico della Ferrari al Sunday Times - se ha qualcosa, proviene da un'altra fonte. Abbiamo solo parlato di come organizzare il lavoro in un'altra squadra. Non si porta una struttura da un team all'altro in un attimo. Queste cose devono svilupparsi. Mike e io eravamo d'accordo di contribuire con la nostra esperienza". Dopo i colloqui con Coughlan, "il primo giugno abbiamo incontrato Fry a Heathrow". A quel punto, però, Stepney era già al centro di una vicenda giudiziaria. "Il 17 maggio la Ferrari ha intrapreso un'azione legale nei miei confronti. I carabinieri hanno sentito alcune persone della fabbrica ma nei miei confronti non sono state mosse accuse" mentre "la mia casa a Serramazzoni è stata perquisita due volte". Ma se Stepney è innocente, cosa sta succedendo? "Mi sembra chiaro, sta capitando qualcosa all'interno della Ferrari. Io sono stato accusato da Mario Almondo di aver preso alcuni disegni. Erano legittimamente in mio possesso, ma ho preso ugualmente le carte e le ho gettate sul tavolo di Almondo. Il giorno dopo le avevo di nuovo io".

    DIFESA LEGALE - Intanto Sonia Bartolini, legale di Stepney, ha annunciato battaglia contro il licenziamento del suo cliente. Perché Stepney dice di non avere "nulla da nascondere". Anzi, è lui a custodire preziosi segreti. "La Ferrari teme che io abbia in testa cose preziose. So dove sono sepolti i cadaveri degli ultimi 10 anni", dice con un gergo che ben si addice al clima di spionaggio che anima la vicenda. Dunque il finale non può essere diverso: "Pensate che Nicolas Tombazis (capo progettista, ndr) sia venuto alla Ferrari con la testa vuota? Il nuovo anteriore della Ferrari e la nuova aerodinamica vengono dalla McLaren perchè lui li aveva in testa".
  9.     Mi trovi su: Homepage Homepage #4623032
    Originally posted by Kaiserniky
    [B]COMUNICAZIONE DI SERVIZIO:

    Per Luca o per chi ha voglia e tempo...io OGGI non riesco a mettere risultati, classifiche e interviste, perchè sono via...
    se vuoi puoi farlo tu (o qualcun altro)..altrimenti dovete aspettare lunedì pomeriggio :)
    [B]
    :approved:

  F1: Gp di Gran Bretagna

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina