1.     Mi trovi su: Homepage Homepage #4623937
    L’ex ciclista Millar
    Pazzesco: Robert è diventato Philippa!
    Il corridore scozzese arrivò secondo al Giro del 1987 Colpa del doping? L’esperto «Strano, ma può essere»

    di Pietro Cabras
    Mi scusi, Miss York, può dare una controllata anche alla mia bici? Ha 49 anni, e una folta capigliatura rossastra, la donna esile che un foto_grafo del Daily Mail ha scovato ar_meggiare attorno alla sua bicicletta, nel garage di una bella casa del vil_laggio di Dorset, nella Contea del South West England. La vedono usci_re spesso in bici, i vicini, incapace co_m’è di nascondere quei capelli ribel_li sotto il casco. Loro, nel villaggio, sanno tutti chi sia veramente la si_gnora Philippa York, ma sono abitua_ti a farsi gli affari loro. Da ieri, inve_ce, da quando il Daily Mail ha pubbli_cato la foto della signora, maglionci_no in tinta con i capelli, seno accen_tuato, pantaloni neri e giacca viola sottobraccio, sanno tutti che Philippa York non si chiama così.
    Si chiama Robert Mil_lar, scozzese di Gorbals, vicino a Glasgow, è so_prattutto lo scalatore che il mitico Adriano De Zan sapeva esaltare con la cadenza cantilenata quando lo “ scozzese Millar' sbarcò al Giro d’Italia nel 1987 e finì secondo nella corsa dei veleni tra un altro bri_tannico, Roche, e Visen_tini, vincendo la tappa valdostana di Pila. Grimpeur di razza, quando era in giornata, emblema della legge_rezza:
    « Andar forte in salita è l’unico modo che ho per far soffrire i miei avversari: ma fati_co io stesso talmente tanto, che non provo gioia » , raccontò tempo fa Millar la sua vocazio_ne di corridore atipico, raro vegetariano in uno sport teso alla ricerca di energie sempre nuove, piuttosto che a privarse_ne a priori. Era stato il Tour a rivelarlo, Millar fu quarto nel 1984, vin_citore della maglia a pois dei più grandi sca_latori, tanto da meritar_si lo sforzo di fantasia dei suoi connazionali, che da allora lo chiama_rono
    King of the Moun_tains.

    Conclusa la carriera nel 1995, si era progres_sivamente allontanato dal ciclismo fino a spa_rire: non un modo di di_re. Perché dopo un ma_trimonio archiviato pre_sto con la francese Syl_vie Transler, e un figlio, Millar svanisce. Un suo amico confessa di aver_lo visto “ cambiato”, un giornalista ha appena pubblicato il libro “Alla ricerca di Millar”. Ri_cerca vana: lui non si è fatto trovare, ma per vie traverse ha fatto sapere che « non sono sparito, sono solo più sereno, faccio ciò che mi piace» . Lo fa da donna, da Philippa York, che vive con l’amica Linda Purr a Dorset, che ora rifiuta lo stupore degli altri, e di spiegare l’in_sorgenza di quel seno. A cui il Daily Mail dà l’im_mediata spiegazione di un eccesso di ormoni al_la base di una mutazio_ne rilevante nel fisico dell’antico scalatore, ri_cordando come Millar nel 1992 era risultato positivo per un valore troppo alto di testoste_rone.
    Luciano Caprino, far_macologo dell'Universi_tà La Sapienza di Roma, non esclude che « una somministrazione, sia pure eccessiva, di tali ormoni, non può comun_que portare ad una fem_minilizzazione del ca_rattere di un soggetto, anche se può avere co_me effetto avverso la crescita del seno nel_l'uomo. Un'ipotesi è che, ad esempio, qualcuno poco esperto possa aver somministrato all'atleta ormoni femminili per controbilanciare gli ef_fetti dell'eccessiva som_ministrazione di testo_sterone nel passato. Op_pure è possibile che Mil_lar possa aver sofferto di uno squilibrio ormo_nale grave» . Ma a chi lo vede uscire in bici, non importa tutto questo: quando quel fisico asciutto si allontana da casa con passo sicuro, uomo o donna, Robert o Philippa, l’andatura agi_le e la smorfia sono quelle di sempre.
    La prima Legge del Giornalismo: confermare i pregiudizi esistenti, piuttosto che contraddirli.
    Alexander Cockburn
    Il mio blog
  2. Quanti Teddy bisogna inventare per tutta la vita ?  
        Mi trovi su: Homepage #4623938
    :eek:

    Bravo Mike.Ho letto il titolo sul sito del cds ma non ho trovato nulla sull'ansa e neanche sull'adnkronos.Pazzesco.:eek:
    Non consiste forse nel rompere il tuo pane con chi ha fame, nel portare a casa tua i poveri senza tetto, nel vestire chi è nudo, senza trascurare quelli della tua stessa carne?

  Da Robert a Philippa

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina