1.     Mi trovi su: Homepage #4624386
    Roma, 12:06
    Un appunto, non firmato, con un chiaro invito ai collaboratori della Gea a "non sbandierare" il nome di Luciano Moggi, ex direttore generale della Juventus, e a evitare minacce ai calciatori "come già avvenuto in passato". L'appunto, trovato nella scrivania dell'ex amministratore delegato della Gea, Franco Zavaglia, il 9 marzo 2006, è ritenuto dai pm Luca Palamara e Maria Cristina Palaia una delle prove principali del processo a Luciano Moggi e ad altri cinque imputati in corso a Roma per i presunti illeciti legati all'attività della Gea, società che gestiva le procure sportive di numerosi calciatori. La circostanza è emersa oggi nel corso del processo.

    Si usava il nome di Moggi come con i bambini l'Uomo Nero :asd: :asd:
    solo due cose sono infinite l'universo e la stupidita' delle persone
    A. Einstein


    [SIZE=1][I]Il mago fece un gesto e scomparve la fame, fece un altro gesto e scomparve l'ingiustizia, poi un altro ancora e te
  2. Staff ScudettoWeb  
        Mi trovi su: Homepage #4624387
    Originally posted by lallo
    La circostanza è emersa oggi nel corso del processo.


    Ma non è assolutamente vero, si sa da un anno o quasi che comunicazioni interne in GEA davano ordine di non usare più minacce legate al potere dei soci e dei loro parenti.

    Tra l'altro, parlando d'altro, questo filone della GEA per me, e il forum mi è testimone che lo dico da un po', è il più scottante perché esula completamente dall'ambito sportivo e sconfina direttamente in quello penale. Qui pare ci fosse gente che minacciava i giocatori, capito? Dacci la procura o in Nazionale non ci andrai mai. Fatti vendere da noi, vai in questa squadra qui, ecc. oppure ti roviniamo la carriera. Questo tipo di cose, insomma...
  3.     Mi trovi su: Homepage #4624388
    Originally posted by ScudettoWeb
    Ma non è assolutamente vero, si sa da un anno o quasi che comunicazioni interne in GEA davano ordine di non usare più minacce legate al potere dei soci e dei loro parenti.

    Tra l'altro, parlando d'altro, questo filone della GEA per me, e il forum mi è testimone che lo dico da un po', è il più scottante perché esula completamente dall'ambito sportivo e sconfina direttamente in quello penale. Qui pare ci fosse gente che minacciava i giocatori, capito? Dacci la procura o in Nazionale non ci andrai mai. Fatti vendere da noi, vai in questa squadra qui, ecc. oppure ti roviniamo la carriera. Questo tipo di cose, insomma...


    Io lo sostengo da quando Trezeguet per rinnovare con la Juventus abbandono' Caliendo per andare con la Gea. C'e' da dire che per quanto riguarda le minacce si potrebbe andare anche al di la' della Gea.
    Moggi operava cosi, la societa' di procure gli ha dato solo piu' potere. Tutti si ricorderanno per fare un es. di "o vai a giocare li oppure non giochi piu' in Italia" a Paolo Di Canio.
  4.     Mi trovi su: Homepage #4624389
    Originally posted by ScudettoWeb
    Ma non è assolutamente vero, si sa da un anno o quasi che comunicazioni interne in GEA davano ordine di non usare più minacce legate al potere dei soci e dei loro parenti.

    Tra l'altro, parlando d'altro, questo filone della GEA per me, e il forum mi è testimone che lo dico da un po', è il più scottante perché esula completamente dall'ambito sportivo e sconfina direttamente in quello penale. Qui pare ci fosse gente che minacciava i giocatori, capito? Dacci la procura o in Nazionale non ci andrai mai. Fatti vendere da noi, vai in questa squadra qui, ecc. oppure ti roviniamo la carriera. Questo tipo di cose, insomma...
    sono sicuro che questa potrebbe produrre sbocchi nel penale anche se alcuni nomi sono molto scomodi da maneggiare.
    Per il resto ironizzavo solo sul fatto che il solo nome di Moggi bastava per spaventare e convincere e questa cosa mi lascia capire che in pratica tutti sapevano ma nessuno parlava...poi ci si scandalizza quando si parla di omertà mafiosa e compagnia bella...di fondo siamo un paese omertoso in generale è queste vicende lo confermano :)
    solo due cose sono infinite l'universo e la stupidita' delle persone
    A. Einstein


    [SIZE=1][I]Il mago fece un gesto e scomparve la fame, fece un altro gesto e scomparve l'ingiustizia, poi un altro ancora e te
  5. Staff ScudettoWeb  
        Mi trovi su: Homepage #4624391
    Originally posted by lallo
    sono sicuro che questa potrebbe produrre sbocchi nel penale anche se alcuni nomi sono molto scomodi da maneggiare.
    Per il resto ironizzavo solo sul fatto che il solo nome di Moggi bastava per spaventare e convincere e questa cosa mi lascia capire che in pratica tutti sapevano ma nessuno parlava...poi ci si scandalizza quando si parla di omertà mafiosa e compagnia bella...di fondo siamo un paese omertoso in generale è queste vicende lo confermano :)


    Ma infatti mica ce l'avevo con te, ce l'avevo con l'articolista. :) Il resto è tutto sottoscrivibile.
  6.     Mi trovi su: Homepage #4624392
    Calciopoli: chiesto processo per 37

    Frode sportiva nel 2004/05, tra gli imputati Moggi e Giraudo

    NAPOLI, 10 LUG - Chiesto dai pm di Napoli Filippo Beatrice e Giuseppe Narducci il rinvio a giudizio per 37 imputati nell'inchiesta su "Calciopoli". Le accuse vanno dall'associazione a delinquere alla frode in competizioni sportive in alcune gare del 2004/05. Luciano Moggi, Antonio Giraudo, Paolo Bergamo, Pierluigi Pairetto e Massimo De Santis sono fra gli imputati. Per alcuni indagati la procura ha chiesto l'archiviazione, mentre altre posizioni sono state stralciate, come quella di Gianluca Paparesta.
    solo due cose sono infinite l'universo e la stupidita' delle persone
    A. Einstein


    [SIZE=1][I]Il mago fece un gesto e scomparve la fame, fece un altro gesto e scomparve l'ingiustizia, poi un altro ancora e te

  Calcio, Gea: In Un Appunto 'non Minacce Come In Passato'

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina