1. Quanti Teddy bisogna inventare per tutta la vita ?  
        Mi trovi su: Homepage #4624730
    Il neo allenatore ha deciso di introdurre la disciplina orientale tra i metodi d'allenamento. Vicina la firma dell'attaccante della Reggina. Il nuovo proprietario del club, Shinawatra, rischia il carcere in Thailandia

    LONDRA, 10 luglio 2007 - Sven Goran Eriksson ha un’arma segreta per trasformare il suo Manchester City in uno squadrone in grado di competere con United, Chelsea e Liverpool: si tratta dello yoga. Sì, proprio la disciplina orientale di cui il tecnico svedese è seguace da anni e che si dice avrebbe già usato quando era alla guida della Nazionale inglese (in questo caso, per la verità, senza risultati apprezzabili).
    YOGA PER IL CITY - Stando all’irriverente Sun, che nell’edizione online si è divertito a immortalare Eriksson in posa da guru, in questi giorni il neo allenatore sta passando in rassegna tutti i metodi di allenamento finora impiegati nel club e, pur essendo rimasto favorevolmente impressionato dalle strutture del centro sportivo, starebbe pensando di includere nella preparazione anche alcuni esercizi di yoga, che verrebbero mostrati ai giocatori da maestri specializzati, di cui avrebbe già richiesto l’ingaggio al boss thailandese Shinawatra, insieme a un plotone di dietologi. “Sven conosce i benefici effetti dello yoga sul rilassamento e sul recupero da un infortunio – ha rivelato una fonte anonima del club al tabloid – e lui crede molto nella sperimentazione di nuove tecniche di allenamento. La sua intenzione è di entrare nel City con la forza di un uragano per portare in fretta i giocatori nella miglior condizione. Ma lo yoga non è una passeggiata nel parco. Sarà doloroso al pari di quanto lo è stato lo scorso anno per il City cercare di fare gol”.
    BIANCHI - Un problema, quello del gol, che Eriksson potrebbe risolvere non tanto con lo yoga quanto, piuttosto, con Rolando Bianchi. Il ventiquattrenne attaccante della Reggina, 18 reti nella passata stagione, è, infatti, vicinissimo all’accordo con il City. Stando a quanto annunciato dallo stesso presidente del club italiano, Lillo Foti, Reggina e Manchester City avrebbero raggiunto un accordo preliminare per il trasferimento a titolo definitivo di Bianchi sulla base di 8,8 milioni di sterline (circa 13 milioni di euro). La firma nero su bianco è attesa per domani.
    PROCESSO IN THAILANDIA - A turbare l’idilliaca atmosfera post seduta di yoga è, però, arrivata la notizia (riportata ancora dal Sun) che il governo della Thailandia avrebbe ingiunto a Thaksin Shinawatra, proprietario del Manchester City nonché ex primo ministro thailandese, di rientrare in patria insieme alla moglie per difendersi dalle accuse di corruzione nel processo che prenderà il via il prossimo 14 agosto. Attualmente, i due vivono in esilio e hanno sempre ribadito la loro ferma intenzione di non fare ritorno in Thailandia fino a quando non verrà restaurata la democrazia. Nel caso in cui Shinawatra venisse giudicato colpevole, rischia 10 anni di carcere.
    Simona Marchetti

    :asd: :asd: :asd:


    http://www.gazzetta.it/Calcio/Calciomercato/Primo_Piano/2007/07_Luglio/10/manchcity.shtml
    Non consiste forse nel rompere il tuo pane con chi ha fame, nel portare a casa tua i poveri senza tetto, nel vestire chi è nudo, senza trascurare quelli della tua stessa carne?

  La cura Eriksson per il City:

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina