1.     Mi trovi su: Homepage #4625002
    Perchè non avrebbero mai fatto affermazioni del genere!!!!!!!

    Il ministro sottolinea come le violenze sulle donne non derivino
    dalle religioni, ma dalle tradizioni culturali di alcuni paesi
    Amato: "Picchiare le donne
    è tradizione siculo-pakistana"

    Prestigiacomo: "Straparla, chieda scusa o lo querelo"

    ROMA - "Nessun Dio autorizza un uomo a picchiare la donna. E' una tradizione siculo-pakistana che vuole far credere il contrario". Lo ha detto il ministro dell'Interno Amato nel suo intervento al convegno su Islam e integrazione. Amato ha più volte ricordato come solo fino agli anni '70 si trovavano in Sicilia costumi e tradizioni non molto distanti da quelle che ora in Italia sono importate dagli immigrati di certi gruppi musulmani.

    Il ministro ha sottolineato nel suo intervento che l'integrazione "passa anche di qua: attribuire alla tradizione ciò che appartiene alla tradizione che non vuol dire negare Dio" ma semmai "l'io" che domina negli atteggiamenti patriarcali e maschilisti. Dobbiamo evitare di imputare a Dio - ha ribadito - il Dio dei cristiani e dei musulmani, che in realtà è lo stesso, ciò che è da imputare invece agli uomini".

    Il ministro dell'Interno ha poi sottolineato come sia necessario evitare, quando pensiamo agli immigrati e in particolare ai musulmani, di avere di fronte dei "blocchi umani" invece che singole persone. "Non esiste il concetto noi contro gli altri - ha sottolineato - se lo deve cacciare fuori di testa tutto l'occidente: ognuno di noi è diverso e questo è importante soprattutto quando si parla di Islam", ha evidenziato, ricordando come questa religione non abbia una autorità gerarchica unica ma una pluralità di voci al suo interno. "Noi siamo gelosi della nostra identità - ha concluso - e ciascuno ha diritto alla sua".

    Parole che hanno scatenato l'ira dell'ex ministro delle Pari Opportunità Stefania Prestigiacomo (che è di Siracusa): "Amato straparla. Chieda subito scusa ai siciliani o lo querelo". Le fa eco Ignazio La Russa, An, anche lui di origini siciliane: "Amato ha compiuto un'operazione inaccettabile per servilismo culturale". Affermazioni "molto gravi" perché "offende la Sicilia, che fa parte dell'Italia", poi perché "vengono offese le stesse donne siciliane". Alessandra Mussolini, segretario nazionale di Azione Sociale ed europarlamentare di Alternativa Sociale. Sandro Bondi, coordinatore di FI, si interroga invece sulla salute del ministro: "Lo stesso Amato profeticamente aveva sostenuto l'impazzimento dell'Italia, pensando di esserne personalmente immune".
  2.     Mi trovi su: Homepage #4625004
    Originally posted by Giovanni1982
    A parte che non mi sembra l'affermazione piu' importante che ha fatto quindi complimenti a chi ha fatto il titolo. Poi nn bisogna chiedersi se l'affermazione e' intelligente, ma se e' supportata da studi antropologici e storici.


    Prima che mi copri di insulti. Mi riferisco al giornalista. :cool:
  3. Staff ScudettoWeb  
        Mi trovi su: Homepage #4625005
    Originally posted by Giovanni1982
    A parte che non mi sembra l'affermazione piu' importante che ha fatto quindi complimenti a chi ha fatto il titolo. Poi nn bisogna chiedersi se l'affermazione e' intelligente, ma se e' supportata da studi antropologici e storici.


    Io direi che ha molto ragione quando responsabilizza i singoli. Parlare però di tradizione sicialiana o pakistana, posto che sia quello che ha detto, ha poco senso. O meglio, se è vero, servirebbero citazioni, esempi, studi. Io posso anche dire che a Napoli non si pagano le tasse o che a Milano non si emettono gli scontrini, ma devo poterlo supportare con dei dati.

    Ma poi tutto l'articolo è fatto volutamente per sviare, dal titolo alla citazione della Prestigiacomo che parla non già da donna ma da siciliana, mentre nel sommarietto viene venduta come opinione femminile.
  4. Staff ScudettoWeb  
        Mi trovi su: Homepage #4625007
    Originally posted by Zanetti_Capitano
    potete pure girarci intorno quanto volete, ma la frase l'ha detto, giusto? Per me è un'affermazione idiota, punto.
    Se l'avesse detta Calderoli l'avremmo spacciata per razzismo, non è che se lo dice Amato non son più d'accordo. Resta una frase idiota.


    Vabbeh ma se l'avesse detta Calderoli Repubblica ci avrebbe fatto la prima pagina, che c'entra? :asd: Ma come nel caso di Berlusconi e di un Calderoli qualsiasi, pure qui va capito cosa intendeva. La parte sulla Sicilia è offensiva, parecchio, per i siciliani. Però in questo maldestro modo di parlare ha detto una cosa importante: nessuno può dire che una divinità lo ha portato a fare del male, perché sono gli uomini a contare. Questo era il succo del discorso, purtroppo espresso in modo avvilente.
  5. Deus In Macchina  
        Mi trovi su: Homepage #4625009
    Originally posted by Zanetti_Capitano
    potete pure girarci intorno quanto volete, ma la frase l'ha detto, giusto? Per me è un'affermazione idiota, punto.
    Se l'avesse detta Calderoli l'avremmo spacciata per razzismo, non è che se lo dice Amato non son più d'accordo. Resta una frase idiota.
    Se leggi bene l'articolo, si riferiva agli anni 70, ed e' pura Verita':P se la Prestigiacomo si e' incxxxt:asd: :asd: farebbe meglio a pensare ad altro, che lei ben sa':rolleyes:
    ------------------------------------------------
    YOU GOT MUCH COMPLEX THAN THE FIRST MAY CONCERT!
    c'hai più complessi tu ch'er concerto der primo maggio

  Perchè le donne sono più intelligenti?

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina