1. Scudetto-Mod  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #4627755
    E questo week-end tornano in pista le moto...seguiremo attentamente le classe125, 250 e Moto Gp nel Gp di Germania, direttamente da Sachsenring:cool:


    Gp di Germania
    Il circuito tedesco non spicca certo per la velocità, ma è uno degli appuntamenti più combattuti del Motomondiale.
    Il circuito del Sachsenring si trova ad una novantina di km da Dresda, 45 km a sud di Lipsia e a 10 km da Chemnitz, porzione di terra dell’ex DDR. Il tracciato ha regolarmente ospitato il Gp della Germania Est dal 1961 al 1972. Nel 1990 gli viene ritirata l’omologazione a causa della mancata conformità alle nuove regole sulla sicurezza. E' così che si decide di ridisegnare completamente l’impianto. I lavori durano circa undici mesi, al termine dei quali si è alla presenza di un circuito moderno. Con 3,671 km, il Sachsenring è anche il più corto tra quelli che ospitano gare iridate.

    Il senso di percorrenza è antiorario, il rettilineo principale è lungo 780 m e, a causa delle sue curve strette e sinuose (10 a sinistra e 4 a destra) e dei suoi numerosi sali-scendi, quello tedesco è uno dei circuiti più lenti nel calendario, ma non per questo poco interessante. Le differenze tra le moto si riducono (i tempi della classe 250 sono simili a quelli della MotoGP) dando vita a gare spesso molto combattute. Le velocità medie sul giro si attestano intorno ai 153 km/h ed è importante trovare l’assetto giusto.

    Gli orari del Gran Premio di Germania
    SABATO 14 LUGLIO
    13.05-13.35: Prove ufficiali 125
    13.50-14.50: Prove ufficiali MotoGp
    15.05-15.50: Prove ufficiali 250
    DOMENICA 15 LUGLIO
    11: Gran Premio classe 125
    12.15: Gran Premio classe 250
    14: Gran Premio classe MotoGp



    DATI DEL CIRCUITO
    Anno di apertura: 1996
    Lunghezza: 3.704 m
    Lunghezza rettilineo piu` lungo: 560 m
    Curve a destra: 6
    Curve a sinistra: 13

    Vittoria MotoGP 2006: V. Rossi (Yamaha)
    Pole Position MotoGP 2006: D. Pedrosa (Honda) 1’21’’815



    VIDEO: Un giro di pista :sbam: :sbam:
  2. Scudetto-Mod  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #4627756
    Stagione 2007 - Mercato a due ruote
    Capirossi e Melandri non convincono, Lorenzo e Dovizioso invece promossi



    Nubi sul 2008 di Loris Capirossi e Marco Melandri. I due piloti italiani stanno vivendo una stagione in sordina per i troppi problemi con le rispettive moto e sembrano non aver convinto ancora: i rinnovi a mercato in corso tardano ad arrivare e chi sembrava tentato dai nostri alfieri, Kawasaki per il primo, Suzuki per il secondo, per ora preferisce tacere. L'imolese è ancora in attesa di un incontro con la Ducati che invece ha già bloccato il giovane talentuoso Casey Stoner. Ad Assen non solo non c'è stato alcun contatto tra il pilota e Borgo Panigale ma si è pure sparsa la voce secondo cui ai box della Rossa si vedrebbe di buon occhio l'arrivo proprio di Marco Melandri con cui c'è un'opzione firmata precedentemente.

    Nessun dubbio invece sulle potenzialità di Jorge Lorenzo e Andrea Dovizioso che sono stati promossi nella classe regina, anche se i dettagli delle operazioni sono ancora da confermare in via ufficiale. L'arrivo dello spagnolo di Maiorca alla Yamaha dovrebbe essere fatto il prossimo 17 agosto a Brno: per certo si sa che correrà in sella ad una YZR M1 gommata Michelin come Valentino Rossi che tuttavia potrebbe non essere suo futuro compagno di squadra. In corso il progetto di struttura a lui dedicata diretta da Dani Amatriain. Per il forlivese invece si attende una risposta definitiva del presidente HRC Masumi Hamane che dovrebbe incontrare il suo team manager Cirano Mularoni al Sachsenring. Saltasse l'ipotesi Honda, sembra poco realizzabile lo schieramento di una settima RC212V, per Dovizioso si sono messi in fila Lucio Cecchinello, Fausto Gresini, Ducati e Suzuki.

    Pronto al salto di categoria anche Alex De Angelis. Il sammarinese ha però meno frecce al suo arco: saltato l'accordo con Hamamatsu per una terza Suzuki GSV-R, rimane da sondare l'idea-Ducati con il team Pramac d'Antin.

    ---------------------

    Hopkins in Kawasaki per due anni

    L'annuncio ufficiale è arrivato : John Hopkins ha firmato un contratto di due anni con la Kawasaki. A Michael Bartholemy sono state necessarie due settimane per convincere l'anglo'americano ad integrare il clan dei Verdi.

    "Era da un po' di tempo che avevamo un occhio su John, non abbiamo esitato un solo secondo ad aprire le trattative con lui. Le discussioni non sono state facili perché John è uno dei piloti più richiesti del paddock. Siamo felici che alla fine abbia scelto di raggiungere la Kawasaki," ha confidato Bartholemy.

    "John ha il talento e la motivazione necessari per vincere delle gare, ma prima di quest'anno non ha mai avuto il buon materiale. Sono convinto che l'associazione di John Hopkins e della Kawasaki Ninja ZX-RR sarà competitiva, siamo impazienti di vederlo. Per me la decisione di John di impegnarsi con noi per due anni è un'indicazione dei progressi che abbiamo compiuto, sia a livello della squadra che della moto.
    12 mesi fa non avremmo potuto attirare un pilota del suo calibro," ha aggiunto Bartholemy.
  3. Scudetto-Mod  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #4627757
    Germania - Caccia a Stoner
    Domenica si corre a Sachsenring per il Gp di Germania, decimo appuntamento di questa avvincente stagione. Dopo la fantastica vittoria di Assen, Valentino Rossi cerca un nuovo successo per recuperare terreno sul leader sul leader del mondiale Stoner


    Si riparte dallo Sachsenring. Il circuito tedesco, nella passata stagione, vide trionfare Valentino Rossi, col Dottore, partito dal via in 11a posizione, impegnato a compiere una delle sue imprese. Impresa che Vale ha emulato nell'ultimo gran premio di questa stagione, ad Assen. Anche due settimane fa, infatti, il pilota di Tavullia era dovuto partire, manco a farlo apposta, dall'undicesima piazza. Evidentemente il numero 11, oltre al 46, è un numero che porta bene a Rossi.

    Una vittoria, quella in terra olandese, che ha sancito il ritorno del Dottore. Iniezione di fiducia a tutto il mondo Yamaha, impegnata a fornire una moto più veloce al sette volte campione del mondo. Al giro di boa della stagione la caccia a Casey Stoner è sempre più aperta. Il giovane talento della Ducati, infatti, è sempre in testa con un vantaggio di 21 punti su Rossi. Lotta, apertissima, che è oramai da considerarsi una affare solo per due. Tagliati fuori, oramai, sembrano i due piloti Honda (Pedrosa e Hayden) e, per ora, i deludenti Melandri e Capirossi.

    Sulle 9 gare disputate fino ad ora, l'australiano conduce il numero delle vittorie sul pescarese 5 a 3 e sul difficile circuito tedesco il Dottore proverà a colmare questo "fastidioso" divario.

    Il circuito di Sachsenring, su cui si corre in senso antiorario, è caratterizzato da numerose e strette curve che ne fanno uno dei gran premi più lenti di tutto il campionato. Queste stesse caratteristiche, però, permettono di assistere a gare molto combattute, equilibrate e ricche di sorpassi. Rossi spera nel bel tempo, la sua Yamaha, e le Michelin, infatti non rendono ancora al meglio sul bagnato, per regalarsi una nuova vittoria che sarebbe un nuovo, e forte, segnale a Stoner.

    In 250cc Lorenzo è praticamente imbattibile. Anche ad Assen il campione del mondo in carica non ha avuto rivali. De Angelis e Dovizioso inseguono a -23 in classifica. Il sanmarinese, in particolar modo, è alla ricerca della prima vittoria stagionale, mentre il pilota italiano è sembrato l'unico, quest'anno, a poter infastidire Lorenzo. Una nuova, e schiacciante, vittoria del campione spagnolo sarebbe una "mazzata" pesante, più per il morale che per la classifica, sui poveri de Angelis e Dovizioso.

    In 125cc Pasini proverà a realizzare il tris, dopo i due successi di fila a Donington e Assen. Vincere per "rosicchiare" qualche altro punto al leader del mondiale Faubel, e continuare a coltivare il sogno mondiale.

    --------------------------
    Una lezione di settings
    Per il Sachsenring


    I tecnici del Team Gresini Honda ci spiegano come si passa da una pista medio veloce come quella di Assen ad una lenta e tortuosa quale quella del Sachsenring.

    "Ad Assen occorre una moto che giri bene nella parte lenta, ma che sia anche potente per il tratto veloce che si affronta con la manopola del gas aperta. Sachsenring invece è una pista dove non ci sono lunghi rettilinei e neanche curve veloci, l'unica medio veloce è infatti quella prima del rettifilo in discesa che si affronta in 4°, per il resto sono tutte curve da fare in 2° e 3° marcia" - spiega Antonio Jimenez, capo tecnico di Marco Melandri - "la ciclistica diventa importantissima e più che la potenza medio alta conta l'erogazione del motore che deve essere dolce ed elastica soprattutto a bassi giri. Anche il cambio è molto sollecitato perché il pilota resta molto tempo in 2° e 3° marcia".

    "Occorre una moto che giri bene" – sottolinea Fabrizio Cecchini, capo tecnico di Toni Elias – "per quanto riguarda il setting, rispetto ad Assen, si sceglie un assetto più morbido sia di forcella sia di ammortizzatore”. L'incognita principale resta la temperatura, che in questa parte di Germania varia tantissimo. Le temperature dell'asfalto infatti possono andare da 22° a 45-50°.
    "

    "La scelta delle coperture diventa fondamentale, ma potrà essere fatta solo una volta che team e piloti saranno sul posto. La scelta degli pneumatici deve inoltre tenere conto anche di un altro fattore: a Sachsenring ci sono in prevalenza curva a sinistra (10 per l'esattezza), per cui il pilota resta tanto tempo sull'angolo perché le curve sono molto tonde."
  4.     Mi trovi su: Homepage Homepage #4627759
    Stoner è subito un razzo

    L'australiano della Ducati è il più veloce nella prima sessione di prove libere al Sachsenring: Checa secondo a sette decimi, poi Hopkins. Solo ottavo Valentino Rossi, Capirossi è dodicesimo

    SACHSENRING (Germania), 13 luglio 2007 - Casey Stoner irresistibile nella prima sessione di prove libere del Gran Premio di Germania di MotoGp, in programma sul circuito del Sachsenring nel week-end. L'australiano della Ducati, leader della classifica mondiale, ha fatto segnare il miglior tempo con 1'23''058, precedendo di quasi sette decimi Carlos Checa su Honda (1'23''744). Terzo tempo per John Hopkins (Suzuki), che con 1'24''085 è a oltre un secondo da Stoner mentre il primo degli italiani è Marco Melandri che con la sua Honda si è attestato a 1''119 dall'australiano. Solo ottavo Valentino Rossi (1'24''300), in ritardo di 1''2 mentre Capirossi è 12°, a +1''628 dal compagno di scuderia.
  5.     Mi trovi su: Homepage Homepage #4627760
    Dietro Stoner c'è solo Rossi

    L'australiano della Ducati si conferma il più veloce nella seconda sessione di prove libere al Sachsenring ma Valentino è 2° a tre decimi. Terzo Pedrosa a mezzo secondo, disastro Hayden

    SACHSENRING (Germania), 13 luglio 2007 - Stoner prova a scappare ma Rossi c'è. E' questo il bilancio della prima giornata di prove libere, al termine della seconda sessione. L'australiano su Ducati si è confermato il più veloce anche nel pomeriggio, girando in 1'22''737. Alle sue spalle, però, c'è la Yamaha di Valentino, secondo con in 1'23''083, unico pilota, ala momento, in grado di contrastare la leadership Ducati, visto che la Honda dello spagnolo Dani Pedrosa, terza, ha chiuso in 1'23''366.

    DISASTRO HAYDEN - E' proprio questo il dato più eclatante del circuito di Sachsenring: dietro a Stoner e Rossi, sembra esserci il vuoto. Hopkins, su Suzuki, è caduto alla prima curva, rialzandosi per fortuna senza alcun danno. Stesso discorso per Barros, finito a terra al mattino e costretto alle cure della clinica mobile per una ferita al mignolo della mano destra. Per non parlare di Hayden, tradito dal motore sul rettilineo d'arrivo dell'ultimo giro dopo aver fatto segnare appena il 17° tempo. Capirossi, infine, chiude a quasi un secondo dal compagno di scuderia, ma quest'anno non è certo una novità.

    TALMACSI VOLA IN 125 - Gabor Talmacsi è in pole provvisoria nella classe 125 del GP di Germania. Sul tracciato del Sachsenring, il pilota ungherese dell'Aprilia ha girato in 1'26''930 nella prima sessione di qualifiche. Secondo tempo (1'27''465) per Mattia Pasini, sempre in sella ad una moto della casa di Noale. Il dominio dell'Aprilia, che ha monopolizzato le prime 5 posizioni, è confermato dal terzo posto provvisorio del tedesco Sandro Cortese (1'27''819), seguito dagli iberici Sergio Gadea (1'27''839) e Hector Faubel (1'27''921).

    LIBERE 250, PRIMO BARBERA - Hector Barbera ha fatto segnare il miglior tempo nelle prime libere della classe 250. Il centauro spagnolo dell'Aprilia ha fermato il cronometro sul tempo di 1'25''103, precedendo di 232 millesimi il finlandese della Ktm, Mika Kallio (1'25''335). Terzo tempo per Jorge Lorenzo su Aprilia, in ritardo di quasi tre decimi dal connazionale (1'25''398) mentre il più rapido degli italiani è Andrea Dovizioso che con la sua Honda si attesta in settima posizione, a 79 centesimi da Barbera e davanti Marco Simoncelli, ottavo con 1'26''113. Alle 15.05 la seconda sessione.
  6. Scudetto-Mod  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #4627761
    ORARI TV:

    Sabato 14 luglio
    13.50 Italia1 Motomondiale 2007 GP Germania Prove MotoGP
    15.00 Italia1 Motomondiale 2007 GP Germania Prove 125
    15.15 Italia1 Motomondiale 2007 GP Germania Prove 250

    :cool:
  7. Scudetto-Mod  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #4627762
    Stoner imprendibile
    GP di Germania : Qualifiche


    Casey Stoner (Ducati Marlboro) conquista la pole position sul circuito di Sachsenring. Il leader della classifica mondiale si è confermato il più veloce anche nelle qualifiche di oggi, dopo che già ieri aveva dimostrato di avere una marcia in più sulla pista tedesca.

    Con un tempo di 1'22.384 Stoner precede Dani Pedrosa (Repsol Honda), distaccato di soli 4 millesimi e a un passo dallo strappare al pilota australiano la pole. Terzo tempo per Marco Melandri (Honda Gresini).

    Primo pilota della seconda fila è il francese Randy de Puniet (Kawasaki Racing) che ha rischiato di vanificare lo sforzo compiuto in queste qualifiche con una rovinosa caduta nell'ultimo giro a disposizione. Dietro al francese John Hopkins (Rizla Suzuki) davanti a Valentino Rossi (Fiat Yamaha) mai tra i primissimi nel corso della sessione.

    Loris Capirossi (Ducati Marlboro) ottiene il settimo tempo davanti ad Alex Barros (Pramac d'Antin) e a alla Dunlop Yamaha Tech 3 del francese Sylvain Guintoli. Decimo tempo per Shinya Nakano con la Honda del team Konica Minolta.

    Da sottolineare la buona prestazione generale delle moto gommate Bridgestone che piazzano sei piloti tra i primi dieci, sono solo due le Michelin nelle prime due file della griglia, la Honda di Pedrosa e la Yamaha di Rossi.


    ------------
    Risultati completi qualifiche classe MotoGp

    1 27 C.STONER DUCATI 1'22"384 + 0"000 + 0"000 160.41 20
    2 26 D.PEDROSA HONDA REPSOL 1'22"388 + 0"004 + 0"004 160.41 29
    3 33 M.MELANDRI HONDA GRESINI 1'22"397 + 0"013 + 0"009 160.39 30
    4 14 R.DE PUNIET KAWASAKI 1'22"539 + 0"155 + 0"142 160.11 14
    5 21 J.HOPKINS SUZUKI 1'22"561 + 0"177 + 0"022 160.07 30
    6 46 V.ROSSI YAMAHA FIAT 1'22"605 + 0"221 + 0"044 159.99 28
    7 65 L.CAPIROSSI DUCATI 1'22"615 + 0"231 + 0"010 159.97 25
    8 4 A.BARROS DUCATI PRMAC D'ANTIN 1'22"897 + 0"513 + 0"282 159.42 8
    9 50 S.GUINTOLI YAMAHA TECH 3 1'22"958 + 0"574 + 0"061 159.30 26
    10 56 S.NAKANO HONDA KONICA MINOLTA 1'22"969 + 0"585 + 0"011 159.28 28
    11 71 C.VERMEULEN SUZUKI 1'23"039 + 0"655 + 0"070 159.15 19
    12 13 A.WEST KAWASAKI 1'23"056 + 0"672 + 0"017 159.12 15
    13 5 C.EDWARDS YAMAHA FIAT 1'23"090 + 0"706 + 0"034 159.05 28
    14 1 N.HAYDEN HONDA REPSOL 1'23"151 + 0"767 + 0"061 158.93 26
    15 7 C.CHECA HONDA LCR 1'23"182 + 0"798 + 0"031 158.88 27
    16 66 A.HOFMANN DUCATI PRMAC D'ANTIN 1'23"199 + 0"815 + 0"017 158.84 15
    17 84 M.FABRIZIO HONDA GRESINI 1'23"491 + 1"107 + 0"292 158.29 27
    18 6 M.TAMADA YAMAHA TECH 3 1'23"744 + 1"360 + 0"253 157.81 23
    19 80 K.ROBERTS KR TEAM ROBERTS 1'24"209 + 1"825 + 0"465 156.94 25
  8. Scudetto-Mod  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #4627763
    Talmacsi conferma la pole
    GP di Germania : 125cc - Qualifiche 2


    Gabor Talmacsi ha confermato le prestazioni di ieri e di stamattina conquistando la pole position sul circuito del Sachsenring, sotto un caldo sole estivo.

    In ogni caso, soltanto nelle ultime battute la sessione si è animata un po'. Mattia Pasini e poi Talmacsi sono entrati nel vivo del soggetto. L'ungherese si è imposto migliorandosi di un solo decimo rispetto a sabato. Pasini ha comunque mantenuto la seconda piazza in griglia e domani sarà certamente protagonista.

    Hector Faubel, attuale leader del mondiale, è progredito conquistando la prima fila dello schieramento davanti al britannico Bradley Smith, il quale non sembra soffrire dea ferita che si è procurato ad Assen.

    Lukas Pesek ha piazzato la sua Derbi in seconda fila davanti al tedesco Sandro Cortese. Seguono Simone Corsi e Randy Krummenacher che conoscendo bene la pista tedesca spera di lottare davanti domenica.


    Sergio Gadea, uno dei pochi a non aver migliorato, ha dovuto accontentarsi della terza fila assieme a Esteve Rabat, Michael Ranseder e Andrea Iannone. Quarta filaper Pol Espargaro, Olivé, Koyama e Bradl.

    ------------------------------
    Risultati completi qualifiche classe 125

    P. # Pilote Nat. Ecurie Pneu Temps Prec. Prem. V moy. Trs Prog.
    1 14 G.TALMACSI APRILIA 1'26"839 + 0"000 + 0"000 152.19 14
    2 75 M.PASINI APRILIA 1'27"255 + 0"416 + 0"416 151.46 13
    3 55 H.FAUBEL APRILIA 1'27"266 + 0"427 + 0"011 151.44 14
    4 38 B.SMITH HONDA 1'27"576 + 0"737 + 0"310 150.90 17
    5 52 L.PESEK DERBI 1'27"706 + 0"867 + 0"130 150.68 12
    6 11 S.CORTESE APRILIA 1'27"728 + 0"889 + 0"022 150.64 17
    7 24 S.CORSI APRILIA 1'27"798 + 0"959 + 0"070 150.52 14
    8 34 R.KRUMMENACHER KTM 1'27"829 + 0"990 + 0"031 150.47 18
    9 33 S.GADEA APRILIA 1'27"839 + 1"000 + 0"010 150.45 13
    10 12 E.RABAT HONDA 1'28"094 + 1"255 + 0"255 150.02 14
    11 60 M.RANSEDER DERBI 1'28"108 + 1"269 + 0"014 149.99 5
    12 29 A.IANNONE APRILIA 1'28"204 + 1"365 + 0"096 149.83 15
    13 44 P.ESPARGARO APRILIA 1'28"212 + 1"373 + 0"008 149.82 12
    14 6 J.OLIVE APRILIA 1'28"268 + 1"429 + 0"056 149.72 14
    15 71 T.KOYAMA KTM 1'28"277 + 1"438 + 0"009 149.71 15
    16 17 S.BRADL APRILIA 1'28"318 + 1"479 + 0"041 149.64 10
    17 22 P.NIETO APRILIA 1'28"343 + 1"504 + 0"025 149.59 14
    18 20 R.TAMBURINI APRILIA 1'28"689 + 1"850 + 0"346 149.01 15
    19 63 M.DI MEGLIO HONDA 1'28"711 + 1"872 + 0"022 148.97 9
    20 95 R.MURESAN DERBI 1'28"825 + 1"986 + 0"114 148.78 17
    21 64 G.FROEHLICH HONDA 1'28"894 + 2"055 + 0"069 148.67 17
    22 27 S.BIANCO APRILIA 1'28"905 + 2"066 + 0"011 148.65 15
    23 35 R.DE ROSA APRILIA 1'29"038 + 2"199 + 0"133 148.43 13
    24 8 L.ZANETTI APRILIA 1'29"076 + 2"237 + 0"038 148.36 7
    25 37 J.LITJENS HONDA 1'29"136 + 2"297 + 0"060 148.26 16
    26 7 A.MASBOU HONDA 1'29"431 + 2"592 + 0"295 147.77 5
    27 15 F.SANDI APRILIA 1'29"489 + 2"650 + 0"058 147.68 9
    28 18 N.TEROL DERBI 1'29"499 + 2"660 + 0"010 147.66 17
    29 53 S.GROTZKYJ APRILIA 1'29"575 + 2"736 + 0"076 147.54 16
    30 51 S.BONSEY KTM 1'29"712 + 2"873 + 0"137 147.31 18
    31 56 H.VAN DEN BERG APRILIA 1'30"139 + 3"300 + 0"427 146.61 7
    32 66 P.UNGER APRILIA 1'30"180 + 3"341 + 0"041 146.55 15
    33 77 D.AEGERTER APRILIA 1'30"264 + 3"425 + 0"084 146.41 7
    34 99 D.WEBB HONDA 1'30"363 + 3"524 + 0"099 146.25 17
    35 13 D.LOMBARDI HONDA 1'30"669 + 3"830 + 0"306 145.76 16
    36 65 E.HUEBSCH HONDA 1'30"746 + 3"907 + 0"077 145.63 15
    37 67 S.ECKNER HONDA 1'32"176 + 5"337 + 1"430 143.37 13
  9. Scudetto-Mod  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #4627764
    Kallio in pole al Sachsenring
    GP di Germania 250cc - Qualifiche 2


    Il finlandese Mika Kallio (Red Bull KTM) si prende la pole position sulla pista di Sachsenring dopo che già nella sessione della mattina si era dimostrato il più veloce.

    Il pilota KTM fa segnare un tempo di 1'24.413 precedendo così Andrea Dovizioso (Kopron Team Scot) di poco più di due decimi.

    Terzo tempo per Alex De Angelis (Master Mapfre Aspar) che precede Jorge Lorenzo (Fortuna Aprilia) domani ultimi pilota della prima fila della griglia. Julian Simon (Repsol Honda) aprirà la seconda fila dello schieramento, dietro allo spagnolo la Red Bull KTM di Hiroshi Aoyama e la Aprilia del team Toth di Hector Barbera.

    Ottavo tempo per Marco Simoncelli (Metis Gilera) davanti ad Alvaro Bautista (Master Mapfre Aspar) e Yuki Takahashi (Kopron Team Scot). Quattordicesimo tempo per Roberto Locatelli (Metis Gilera).

    -----------------------------------
    Risultati completi qualifiche classe250

    P. # Pilote Nat. Ecurie Pneu Temps Prec. Prem. V moy. Trs Prog.
    1 36 M.KALLIO KTM 1'24"413 + 0"000 + 0"000 156.56 26
    2 34 A.DOVIZIOSO HONDA 1'24"643 + 0"230 + 0"230 156.13 21
    3 3 A.DE ANGELIS APRILIA 1'24"647 + 0"234 + 0"004 156.13 26
    4 1 J.LORENZO APRILIA 1'24"735 + 0"322 + 0"088 155.96 23
    5 60 J.SIMON HONDA 1'24"845 + 0"432 + 0"110 155.76 21
    6 4 H.AOYAMA KTM 1'24"870 + 0"457 + 0"025 155.72 8
    7 80 H.BARBERA APRILIA 1'24"910 + 0"497 + 0"040 155.64 22
    8 58 M.SIMONCELLI GILERA 1'24"928 + 0"515 + 0"018 155.61 24
    9 19 A.BAUTISTA APRILIA 1'25"082 + 0"669 + 0"154 155.33 23
    10 55 Y.TAKAHASHI HONDA 1'25"099 + 0"686 + 0"017 155.30 23
    11 41 A.ESPARGARO APRILIA 1'25"213 + 0"800 + 0"114 155.09 22
    12 12 T.LUTHI APRILIA 1'25"240 + 0"827 + 0"027 155.04 23
    13 28 D.HEIDOLF APRILIA 1'25"585 + 1"172 + 0"345 154.41 21
    14 15 R.LOCATELLI GILERA 1'25"599 + 1"186 + 0"014 154.39 21
    15 25 A.BALDOLINI APRILIA 1'25"616 + 1"203 + 0"017 154.36 11
    16 32 F.LAI APRILIA 1'25"800 + 1"387 + 0"184 154.03 22
    17 73 S.AOYAMA HONDA 1'25"856 + 1"443 + 0"056 153.93 25
    18 44 T.SEKIGUCHI APRILIA 1'26"225 + 1"812 + 0"369 153.27 17
    19 7 E.VAZQUEZ APRILIA 1'26"236 + 1"823 + 0"011 153.25 24
    20 17 K.ABRAHAM APRILIA 1'26"685 + 2"272 + 0"449 152.46 25
    21 16 J.CLUZEL APRILIA 1'26"890 + 2"477 + 0"205 152.10 20
    22 8 R.WILAIROT HONDA 1'26"960 + 2"547 + 0"070 151.97 23
    23 31 A.MOLINA APRILIA 1'27"066 + 2"653 + 0"106 151.79 22
    24 10 I.TOTH APRILIA 1'27"644 + 3"231 + 0"578 150.79 20
    25 45 D.LINFOOT APRILIA 1'27"886 + 3"473 + 0"242 150.37 13
    26 50 E.LAVERTY HONDA 1'27"984 + 3"571 + 0"098 150.20 13
    27 18 J.SOMMER HONDA 1'28"840 + 4"427 + 0"856 148.76 13
    28 38 T.WALTHER HONDA 1'28"962 + 4"549 + 0"122 148.55 19
  10. Scudetto-Mod  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #4627765
    Microfono ai protagonisti
    Le dichiarazioni dei principali protagonisti delle qualifiche della MotoGP



    Stoner: Posso solo dire che mi suona strano il fatto che nessuno abbia mai vinto partendo dalla pole position. Ma non per questo ho paura, anche perché oggi siamo stati molto veloci e partire primi qui in Germania è molto importante. Ho solo una gran voglia di vincere. Ho tre gomme che funzionano piuttosto bene. Oggi nel secondo giro ho provato quelle da qualifica e se non avessi commesso un errore andando largo avrei fatto un tempo ancora migliore. Anche quelle da gara vanno molto bene, quindi deciderò nelle prossime ore.

    Pedrosa: La prima parte del circuito è stretta e così essere in prima fila è molto importante qui in Germania. Non ho chiesto cosa è successo, preferisco non saperlo. Domani andrò in gara e cercherò di fare il massimo. Non è tutto perfetto ma domani speriamo che il risultato sia buono.

    Melandri: E pensare che ho anche fatto un errore nella prima curva. Durante il giro di lancio avevo John Hopkins davanti a me. Questo mi ha impedito di andare veloce come volevo e di scaldare così le gomme. Per questo appena iniziato il giro lanciato mi è scappata la moto e ho perso quel decimo che mi è costato la pole. Queste marmitte vanno bene, anche se c'era chi non credeva che sarebbero funzionate. Adesso mi diverto, inizio a guidare una moto che funziona. Anche se è arrivato tardi ringrazio la Honda per il materiale che mi ha dato. Domani spero di fare bene.

    Rossi: Credo che alla fine sia un weekend molto difficile per tutti dato che siamo molto vicini. Però pensavo di andare più forte. Il fatto è che alla fine abbiamo trovato alcuni problemi che non ci aspettavamo. Parto sesto perché la gomma da qualifica non teneva un giro intero. Andava bene sino al T3 e poi dovevo rallentare. Purtroppo con questo regolamento ho dovuto usare solo poche volte la gomma anteriore mi dava più sicurezza. Ora dobbiamo scegliere la gomma posteriore e con questo caldo non è facile. Il passo non è male, ma ci sono delle modifiche da fare. Oggi pomeriggio è andato molto forte, vuol dire che il potenziale c'è. Partire dietro è difficile con questo rettilineo stretto, ma la seconda fila non è lontana. Sorpassare sarà difficile, vedremo cosa succederà. L'importante è il feeling che si ha con la moto.

    Capirossi: Sono veloce e questo mi conforta per domani. Partire in terza fila non è male. Domani sarà dura, anche perché ci saranno più di 50 gradi sull'asfalto. Ma non siamo messi male. Il futuro? Sto aspettando che la Ducati mi dica qualcosa. Le offerte non mi mancano, però io voglio sentire il parere del mio team. Poi deciderò. Il fatto che John Hopkins abbia firmato per la Kawasaki non cambia i miei piani. Sapevo già che loro volevano sia lui che me per il prossimo anno. Io, comunque, aspetto la Ducati.
  11. Scudetto-Mod  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #4627766
    ORARI TV:

    Domenica 15 luglio
    10.45 Italia1 Motomondiale 2007 GP Germania 125 Gara
    12.10 Italia1 Motomondiale 2007 GP Germania 250 Gara
    14.00 Italia1 Motomondiale 2007 GP Germania MotoGP Gara


    :cool:
  12. Scudetto-Mod  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #4627767
    Dominio Talmacsi

    Gabor Talmacsi (Aprilia) domina il Gp di Germania, classe 125cc, e vince davanti al giapponese Koyama (Ktm) e Faubel (Aprilia). Quarto Corsi, migliore degli italiani. Sforunato Pasini che cade subito alla prima curva. Con il successo odierno Talmacsi scavalca Faubel in classifica generale


    Il giovane ungherese dell'Aprilia, partito in pole position, parte subito bene e mantiene la prima posizione. Colpo di scena nella prima curva: Mattia Pasini viene toccato da De Rosa e finisce nella ghiaia. L'italiano, vincitore degli ultimi due Gp, si rialza ma la sua gara è compromessa e decide di ritirarsi a metà gran premio.

    Nel frattempo Talmacsi si scatena e inizia a dettare un ritmo infernale, insostenibile per i suoi avversari. L'ungherese sembra volare con la sua Aprilia e accumula secondi su secondi a ogni giro. L'ungherese amministra la corsa e taglia in solitaria il traguardo con quasi 5 secondi di vantaggio sui suoi inseguitori e vince il suo secondo gran premio in questa stagione.

    Tra i suoi inseguitori si scatena una lotta a colpi di sorpassi tra Faubel (Aprilia), Corsi (Aprilia) e un ottimo Koyama (Ktm) . Il giapponese prima passa l'italiano e poi decide che oggi è decisamente più veloce del leader del mondiale spagnolo, e con un gran sorpasso, si invola verso il traguardo in seconda posizione. Corsi, purtroppo, non riesce più a passare Faubel e si accontenta del quarto posto.

    Lotta serrata anche per il quarto e quinto posto tra Gadea e Krummenacher, con lo spagnolo che, però, cade e perde punti preziosi per la lotta nel mondiale.

    La classifica generale, dopo questo Gp, ha un nuovo leader: Talmacsi, grazie alla vittoria odierna, supera Faubel e si porta in testa. Sono, infatti, 156 i punti dell'ungherese contro i 154 dello spagnolo. Insegue a 118 Koyama, mentre Corsi è sempre quinto, migliore degli italiani, a 110 punti.

    -------------------
    Risultati completi gara classe 125

    POS PILOTA NAZ. TEAM TEMPO GIRO VELOCE
    1 G. Talmacsi Hun Aprilia 39'30''802 1'26''909
    2 T. Koyama Gia KTM a 3''532
    3 H. Faubel Spa Aprilia a 3''610
    4 S. Corsi Ita Aprilia a 4''444
    5 R. Krummenacher Sui KTM a 11''851
    6 L. Pesek Cze Derbi a 11''920
    7 S. Cortese Ger Aprilia a 17''271
    8 B. Smith Gb Honda a 19''484
    9 P. Nieto Spa Aprilia a 20''950
    10 M. Ranseder Aut Derbi a 22''628
    11 J. Olive Spa Aprilia a 26''044
    12 E. Rabat Spa Honda a 27''096
    13 S. Bradl Ger Aprilia a 42''805
    14 G. Frohlich Ger Honda a 43''503
    15 M. Di Meglio Fra Honda a 44''402
    16 S. Bianco Ita Aprilia a 46''386
    17 R. Muresan Rou Derbi a 53''208
    18 S. Bonsey Usa KTM a 53''719
    19 A. Masbou Fra Honda a 53''739
    20 R. Tamburini Ita Aprilia a 53''887
    21 D. Aegerter Sui Aprilia a 1'00''165
    22 N. Terol Spa Derbi a 1'00''625
    23 F. Sandi Ita Aprilia a 1'09''928
    24 A. Iannone Ita Aprilia a 1'16''082
    25 H. Van Den Berg Ola Aprilia a 1'18''721
    26 E. Huebsch Ger Aprilia a 1'18''836
    27 D. Webb Gb Honda a 1'27''243
    28 L. Zanetti Ita Aprilia a 1 giro
    29 S. Eckner Ger Honda a 1 giro
    D. Lombardi Ita Honda rit.
    S. Gadea Spa Aprilia rit.
    J. Litjens Ola Honda rit.
    S. Grotzki Giorgi Ita Aprilia rit.
    M. Pasini Ita Aprilia rit.
    R. De Rosa Ita Aprilia rit.
    P. Espargaro Spa Aprilia rit.
    P. Unger Ger Aprilia rit.
  13. Scudetto-Mod  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #4627768
    Assegnate le vittorie sul circuito del Sachsenring. Ascoltiamo le parole dei protagonisti dell'appuntamento tedesco


    CLASSE 125CC

    Talmacsi (Aprilia, vincitore): "Un gran week end. Ho conquistato la pole e ho vinto la gara. Sono felicissimo. Sono in gran forma, la moto va benissimo, il team ha lavorato proprio bene. Ora sono anche in testa al mondiale. A Brno mi aspetto tanti tifosi ungheresi a sostenermi, non vedo l'ora".

    Koyama (Ktm, 2° classificato): "Un week end difficile. Il team ha lavorato bene però, e mi ha dato una buona moto oggi. Sono proprio contento per il secondo posto ottenuto oggi".

    Faubel (Aprilia, 3° classificato): "E' stata una gara difficile, il pneumatico dietro mi dava problemi. Il campionato è apertissimo, non sono dispiaciuto. Io e Talmacsi siamo vicinissimi, mentre gli altri sono lontani".
  14. Scudetto-Mod  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #4627769
    Classifica mondiale piloti classe 125
    1 G. Talmacsi 156
    2 H. Faubel 154
    3 T. Koyama 118
    4 L. Pesek 113
    5 S. Corsi 110
    6 S. Gadea 105
    7 B. Smith 71
    8 J. Olive 68
    9 M. Pasini 66
    10 P. Espargaro 62
    11 S. Cortese 53
    12 M. Ranseder 49
    13 R. De Rosa 42
    14 R. Krummenacher 41
    15 E. Rabat 37
    16 P. Nieto 35
    17 L. Zanetti 30
    18 M. Di Meglio 22
    19 A. Iannone 18
    20 S. Bradl 16
    21 A. Masbou 13
    22 N. Terol 6
    23 S. Bianco 5
    24 S. Bonsey 3
    25 D. Aegerter 2
    26 E. Jerez 2
    27 G. Frohlich 2
    28 S. Grotzki Giorgi 1

  Motomondiale: Gp di Germania

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina