1.     Mi trovi su: Homepage Homepage #4631272
    MILANO - Kaka' rompe il suo lungo silenzio e prova a spegnere una volta per tutte le voci di un suo futuro al Real Madrid: "Non ho mai rivendicato niente al Milan, non ho mai chiesto di andare via, di rifare il contratto o di avere una clausola rescissoria - ha detto il brasiliano in conferenza stampa - Come il Milan cerca di rinforzarsi andando a cercare altri giocatori anche il Real l'ha fatto cercandomi. L'incontro con il Real Madrid c'e' stato ma il primo a saperlo e' stato proprio il Milan. Io comunque mi vedo simbolo di una grande squadra e spero che questa sia il Milan. I tifosi possono stare tranquilli dopo quello che ha detto il presidente Berlusconi, io ho un contratto con il Milan fino al 2011, la porta del Real Madrid e' chiusa e solo il Milan puo' riaprirla se decide di vendermi". (Agr)
  2. Scudetto-Mod  
        Mi trovi su: Homepage #4631275
    Originally posted by Zanetti_Capitano
    per questa intervista quanto l'avranno pagato? :asd:


    avrà qualche altro parente da sistemare:cool:
    Superlega Serie A :cool:
    Campione Champions Superleague Apertura 2013/14 :cool:
    Campione Supercoppa Superleague Apertura 2013/14 :cool:

    di solito gli uomini quando sono tristi non fanno niente: si limitano a versare lacrime sulla propria situazione.Ma quando si arrabbiano, allora si danno da fare per cambiare le cose
  3. Quanti Teddy bisogna inventare per tutta la vita ?  
        Mi trovi su: Homepage #4631276
    Originally posted by massituo
    nell'intervista completa dice qualcosa di piu interessante...appena la trovo ve la posto

    Che il suo sogno è di diventare un giocatore del Napoli ma che nel centrocampo azzurro c'è già Montervino...che fa Kakà.:cool:
    Non consiste forse nel rompere il tuo pane con chi ha fame, nel portare a casa tua i poveri senza tetto, nel vestire chi è nudo, senza trascurare quelli della tua stessa carne?
  4.     Mi trovi su: Homepage #4631279
    Originally posted by wfw
    il presidente aveva pure detto che creava un milioni di posti di lavoro!! :asd: :asd:



    come presidente del milan è un altra cosa......


    spero
    SUPERLEGA serie A1
    Albo d'oro
    1 SUPERLEGA (apertura 09/10) (finalista clausura 13/14)
    2 CHAMPIONS SUPERLEAGUE (apertura 09/10 - clausura 13/14)
  5. Scudetto-Mod  
        Mi trovi su: Homepage #4631280
    intanto kakà vuole diventare un simbolo....


    ...il problema è che è indeciso fra questo $ o quest'altro €:cool:
    Superlega Serie A :cool:
    Campione Champions Superleague Apertura 2013/14 :cool:
    Campione Supercoppa Superleague Apertura 2013/14 :cool:

    di solito gli uomini quando sono tristi non fanno niente: si limitano a versare lacrime sulla propria situazione.Ma quando si arrabbiano, allora si danno da fare per cambiare le cose
  6.     Mi trovi su: Homepage #4631282
    buhauhauhauhauhauu :rotfl: :rotfl:

    Kakà: "Mai chiesto di andare via"
    Il fuoriclasse brasiliano rassicura i tifosi rossoneri: "Per il Real la porta è chiusa, ho un contratto fino al 2011. Il mio destino è nelle mani del Milan: i soldi comunque non sono tutto, voglio diventare il simbolo di questa squadra"

    MILANO, 24 luglio 2007 - "Non ho mai chiesto nulla al Milan: né il rinnovo, né di avere una clausola rescissoria, né tantomeno di andar via. Che il Real mi segua è normale, anche il Milan cerca giocatori di altre squadre, e altre cercano giocatori rossoneri. C'è stato un incontro con i dirigenti spagnoli, ma la prima a saperlo è stata la società. Io voglio diventare il simbolo di una grande squadra e spero che questa sia il Milan". Dopo l'intervento del presidente rossonero, che aveva definito "aria fritta" le tante voci che volevano Kakà a un passo dal Real, è lo stesso fuoriclasse brasiliano a cercare di rassicurare i tifosi.
    PORTA CHIUSA - Nella prima conferenza stampa stagionale, all'indomani del raduno, Kakà ribadisce la sua volontà di continuare a vestire la maglia rossonera. Anche se, per rispetto di tutti, non si sente di promettere che sarà per sempre. "È una frase che non voglio dire. È un'affermazione pesante che un domani, se il Milan decidesse di vendermi, potrebbe ritorcersi contro di me. Saranno i dirigenti a decidere se vendermi prima o poi. Per il Real la porta è chiusa perchè io ho un contratto fino al 2011. Se il Milan vorrà vendermi e gli spagnoli fare un'offerta, saranno le due società a parlarsi".
    RINNOVO DEL CONTRATTO - La vicenda di Shevchenko, che dopo essere andato al Chelsea lo scorso anno farebbe ora carte false per tornare, rappresenta una lezione importante: "Il Real Madrid - sottolinea Kakà - è una grandissima squadra, ma come ha detto anche Pelé i soldi non sono tutto e ho visto come soffrono amici che hanno lasciato questa maglia". La prossima tappa ora dovrebbe essere il rinnovo contrattuale: il brasiliano non ha fretta, ma è evidente che si aspetta un riconoscimento dalla società rossonera: "Come successo negli anni passati aspetto che siano loro a cercarmi. Mio papà e la società devono trovare il giorno giusto per parlarsi".
  7.     Mi trovi su: Homepage #4631283
    Originally posted by Zanetti_Capitano
    buhauhauhauhauhauu :rotfl: :rotfl:

    Kakà: "Mai chiesto di andare via"
    Il fuoriclasse brasiliano rassicura i tifosi rossoneri: "Per il Real la porta è chiusa, ho un contratto fino al 2011. Il mio destino è nelle mani del Milan: i soldi comunque non sono tutto, voglio diventare il simbolo di questa squadra"

    MILANO, 24 luglio 2007 - "Non ho mai chiesto nulla al Milan: né il rinnovo, né di avere una clausola rescissoria, né tantomeno di andar via. Che il Real mi segua è normale, anche il Milan cerca giocatori di altre squadre, e altre cercano giocatori rossoneri. C'è stato un incontro con i dirigenti spagnoli, ma la prima a saperlo è stata la società. Io voglio diventare il simbolo di una grande squadra e spero che questa sia il Milan". Dopo l'intervento del presidente rossonero, che aveva definito "aria fritta" le tante voci che volevano Kakà a un passo dal Real, è lo stesso fuoriclasse brasiliano a cercare di rassicurare i tifosi.
    PORTA CHIUSA - Nella prima conferenza stampa stagionale, all'indomani del raduno, Kakà ribadisce la sua volontà di continuare a vestire la maglia rossonera. Anche se, per rispetto di tutti, non si sente di promettere che sarà per sempre. "È una frase che non voglio dire. È un'affermazione pesante che un domani, se il Milan decidesse di vendermi, potrebbe ritorcersi contro di me. Saranno i dirigenti a decidere se vendermi prima o poi. Per il Real la porta è chiusa perchè io ho un contratto fino al 2011. Se il Milan vorrà vendermi e gli spagnoli fare un'offerta, saranno le due società a parlarsi".
    RINNOVO DEL CONTRATTO - La vicenda di Shevchenko, che dopo essere andato al Chelsea lo scorso anno farebbe ora carte false per tornare, rappresenta una lezione importante: "Il Real Madrid - sottolinea Kakà - è una grandissima squadra, ma come ha detto anche Pelé i soldi non sono tutto e ho visto come soffrono amici che hanno lasciato questa maglia". La prossima tappa ora dovrebbe essere il rinnovo contrattuale: il brasiliano non ha fretta, ma è evidente che si aspetta un riconoscimento dalla società rossonera: "Come successo negli anni passati aspetto che siano loro a cercarmi. Mio papà e la società devono trovare il giorno giusto per parlarsi".
    :asd: :asd: :asd:

  Calcio, Kaka': "La porta del Real Madrid e' chiusa"

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina