1.     Mi trovi su: Homepage Homepage #4632840
    Ancora una sconfitta per i nerazzurri all'Emirates Cup, stavolta battuti 2-1 dai Gunners. Dopo il vantaggio dell'honduregno, grande reazione dei Gunners con Hleb e Van Persie. Discreto l'esordio di Chivu

    LONDRA (Inghilterra), 29 luglio 2007 - L'Inter perde 2-1 contro l'Arsenal nella seconda partita dell'Emirates Cup. Nerazzurri in vantaggio con Suazo e superati dai gol di Hleb e Van Persie. Debutto da sei in pagella per Chivu.

    LA PARTITA - Primo tempo in sofferenza per l'Inter. L'Arsenal, che gioca senza punte di fatto, si affida alle rapide incursioni di Van Persie, Hleb ed Eboué. Julio Cesar si supera in almeno tre occasioni. Dacourt e Filkor faticano in contenimento, Suazo e Balotelli in avanti la vedono poco, anche perché Jimenez non si fa mai notare. Nella ripresa ripartono ancora forte i Gunners, ed è Toldo (entrato al posto di Julio Cesar) a fernare Van Persie. Un po' a sorpresa, arriva il vantaggio dell'Inter. Bel cross di Cesar da destra, e stacco poderoso di Suazo in mezzo a Toure e Gallas. Allora l'Arsenal si getta di nuovo in avanti e arriva il pareggio, pressoché immediato, di Hleb, dopo un'azione insistita. Negli ultimi venti minuti c'è tempo di vedere gli ultimi sforzi dei padroni di casa, premiati da una perla di Van Persie.

    ESORDIO DI CHIVU - C'era molta attesa, all'inizio, per il debutto di Chivu in maglia nerazzurra. Il primo pallone toccato dal rumeno, schierato come terzino sinistro in una difesa di tutti mancini (con Cesar, Samuel e Materazzi), è un errato retropassaggio di testa che finisce in calcio d'angolo. Per il resto, prestazione sufficiente. Forse meglio nella ripresa, quando l'ex romanista torna al centro della difesa; sulla sinistra ci sono meccanismi ancora da oliare. Da segnalare qualche buon disimpegno.

    MIGLIORI E PEGGIORI - C'è da tenere conto che Mancini ha schierato ancora una formazione rimaneggiata. Tra i migliori da segnalare Suazo, che oltre al gol si è mosso bene, soprattutto nel primo tempo. A parte l'honduregno, menzione per Julio Cesar, autore di almeno tre parate decisive. Da registrare la difesa, Samuel in particolare. Spento Jimenez, Adriano (entrato nella ripresa) non pervenuto.
  2. Quanti Teddy bisogna inventare per tutta la vita ?  
        Mi trovi su: Homepage #4632843
    Originally posted by lucafiQo
    il tuo post non era buono! :cool:

    le sconfitte dell'inter devono esser messe ben in evidenza altrimenti gli giuventini non possono godere:cool:


    Sono magnanimo.:cool:
    Non consiste forse nel rompere il tuo pane con chi ha fame, nel portare a casa tua i poveri senza tetto, nel vestire chi è nudo, senza trascurare quelli della tua stessa carne?
  3. Quanti Teddy bisogna inventare per tutta la vita ?  
        Mi trovi su: Homepage #4632844
    Che caxxo ha Chivu? :confused:
    Non consiste forse nel rompere il tuo pane con chi ha fame, nel portare a casa tua i poveri senza tetto, nel vestire chi è nudo, senza trascurare quelli della tua stessa carne?
  4.     Mi trovi su: Homepage Homepage #4632846
    Materazzi si fa scivolare i fischi dei tifosi dell'Arsenal: "Se parli chiaro, paghi sempre"

    Moratti ha visto però una buona Inter ed è rimasto impressionato dal giovane Balotelli.


    E' stato fischiato, come spesso gli capita in Italia anche nel post Mondiale. In Inghilterra non era ancora successo ma le sue dichiarazioni su Henry hanno evidentemente indispettito i tifosi dell'Arsenal. Marco Materazzi non se ne cura ma spiega: "Quando ho detto che Titì valeva metà del loro attacco, volevo fare un complimento ad Henry, non denigrare l'Arsenal. Se parli chiaro, paghi. Comunque giocare qui è sempre emozionante, come fare da chioccia ai nostri giovani".

    A proposito di giovani e Materazzi, anche il presidente Moratti si sbilancia: "I fischi a Materazzi all'inizio ci potevano stare, poi però si è esagerato e m'è sembrato un comportamento antipatico e stupido. Bene anche i giovani, Balotelli in particolare". Il presidente ha parole di elogio anche per i suoi portieri ("Grandi parate da parte loro") e non è troppo preoccupato dalla sconfitta: "Perdere non fa mai piacere ma eravamo troppo incompleti: ha giocato anche Chivu che è appena arrivato, anche se mi è piaciuto come ha diretto la difesa".

    Il timbro alla voce marcatori nerazzurri, intanto, l'ha messo di nuovo David Suazo. "Spero sia l'inizio di una lunga serie - dice l'honduregno - anche perché di testa non segno spesso. Il tentativo di assist ad Adriano invece di cercare la porta? Lui mi ha chiamato palla, ma non c'è il rischio che diventi troppo altruista».

  Inter, Suazo non basta Vince l'Arsenal

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina