1.     Mi trovi su: Homepage #4633078
    Dopo la confessione del deputato sul suo coinvolgimento al festino hard
    Cesa accetta le dimissioni di Mele
    Il segretario udc: «Fatto personale ma incompatibile con i nostri valori». E aggiunge: «Dura la vita da deputato, spesso si è soli»

    ROMA - Il segretario dell'Udc, Lorenzo Cesa, ha accettato le dimissioni del deputato Cosimo Mele, il deputato di origini brindisine che ha confessato di essere il parlamentare protagonista della serata hard in un albergo romano con una signora poi finita in ospedale forse a causa del consumo di droghe e alcol. «Sono profondamente amareggiato per quello che è accaduto - ha detto Cesa -. Ho immediatamente accettato le dimissioni del deputato», spiega nel corso di una conferenza stampa. Quanto accaduto, ha aggiunto il leader centrista, «è incompatibile con i valori che difende l'Udc» :asd: . Cesa esprime la sua solidarietà alla moglie del deputato Mele, con la quale si è intrattenuto al telefono per un colloquio «molto sentito, in questo momento delicato». Quanto alle battute al vetriolo che arrivano dalle altre forze politiche il segretario centrista evita di replicare: «Non rispondo alle provocazioni e alle strumentalizzazioni che riguardano le singole persone». E sulle dimissioni da deputato, Cesa ricorda che «spetta alla persona decidere se restare deputato o meno».

    LA VITA DA DEPUTATO - Cesa sottolinea anche il «problema» dei parlamentari che vivono a Roma da fuori sede, «e fuori dalla loro città hanno una vita abbastanza dura». Lo dice riferendosi anche alla sua vita pubblica: «Quando ero eurodeputato, stavo da solo tutta la settimana e la solitudine è una cosa molto seria». Per questo, ripete più volte, «la vita del parlamentare è molto dura» e bisognerebbe pensare, propone, all'ipotesi di un ricongiungimento familiare: più soldi a deputati e senatori, quindi, per poter permettere il trasferimento delle loro famiglie a Roma.
    REAZIONI DEI POLITICI - Da più parti politiche si continua a sostenere l'ipotesi che Mele debba abbandonare anche il ruolo di deputato, contrariamente all'intenzione da lui manifestata. A Mele arrivano però anche dichiarazioni di solidarietà. Come quella dell'ex presidente della repubblica, Francesco Cossiga, vicino al «collega ingiustamente crocifisso». «Smettiamola di essere ipocriti» ha detto il senatore a vita.
    PROCURA INDAGA - Intanto finirà all'attenzione della procura di Roma la serata «allegra» di Mele. A piazzale Clodio si attende di ricevere il rapporto della polizia sulla vicenda per aprire un fascicolo e valutare se esistano elementi di rilevanza penale. «Poco importa che la ragazza non abbia presentato una denuncia contro il parlamentare o che non siano stati individuati estremi di reato da parte di chi ha verbalizzato il suo racconto. Questa è una valutazione che faremo noi», hanno spiegato a palazzo di giustizia.
    30 luglio 2007

    e magari anche un buono sconto per i clienti delle prostitute?:cool:
  2.     Mi trovi su: Homepage #4633081
    La squillo del caso Mele è incinta
    Francesca Zenobi indice una conferenza stampa e dichiara di aspettare un bambino. Il padre? No comment!

    Sembra che i guai che hanno coinvolto poco più di un mese fa Cosimo Mele non siano ancora finiti. Francesca Zenobi, la ragazza che era con l'ex deputato Udc quella famosa notte del festino a trea base di sesso e coca all'Hotel Flora di Roma, quella che poi si era sentita male provocando, involontariamente, lo scandalo, è incinta. Ma sembra non essere troppo sicura sull'identità del padre e per ora il suo laconico no comment rilasciato al Corriere della Sera lascia in realtà aperta ogni strada. Anche quella che il figlio possa essere dello stesso Mele.

    La notizia della gravidanza era stata data due giorni fa in occasione di una conferenza stampa indetta all'Hotel Villa Braida di Mogliano, vicino a Treviso dove una specie di movimento politico locale ha eletto Francesca quale simbolo della lotta alla corruzione dei politici. All'epoca del "fattaccio" a dire il vero la Zenobi, 29 anni, era fidanzata, ma dopo lo scandalo il suo fidanzato si sarebbe dato alla macchia "L'ultima volta che ci siamo visti - racconta al Corriere - è stato il 10 agosto. Abbiamo avuto un'altra discussione, poi lui è partito per le vacanze". Ma "tra poco sarò da lui e finalmente potremo parlare". Perché, si sa, la speranza è sempre l'ultima a morire, soprattutto in amore. E un chiarimento in una vicenda così intricata è doveroso. Specie se si corre il rischio che una notizia come questa possa raggiungere l'ipotetico diretto interessato attraverso i media. Sarà per questo che Francesca per ora sembra essere più preoccupata di parlare col suo compagno che non del fatto di aspettare un bambino senza avere la certezza di chi possa essere il padre.

    E se Mele centrasse qualcosa?. "E' una questione delicata", liquida misteriosa la ragazza, che invece non ha dubbi sulla felicità che prova nel diventare madre: "E' una cosa importante, bella". E aggiunge: "Spero sia un maschio. I maschi sono più attaccati alle madri". Intanto continua a sognare la tivvù. (Libero News)

    Fotogallery

    :rolleyes:
  3. Scudetto-Mod  
        Mi trovi su: Homepage #4633082
    ma se una rimane incinta deve fare una conferenza stampa??:asd: :asd:
    Superlega Serie A :cool:
    Campione Champions Superleague Apertura 2013/14 :cool:
    Campione Supercoppa Superleague Apertura 2013/14 :cool:

    di solito gli uomini quando sono tristi non fanno niente: si limitano a versare lacrime sulla propria situazione.Ma quando si arrabbiano, allora si danno da fare per cambiare le cose

  w l'italia

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina