1.     Mi trovi su: Homepage Homepage #4633644
    La Bild parla di 40 milioni, Sport di 70 milioni per l'accoppiata con Robben. Di certo sarebbe felice Mourinho, che ha scaricato il tedesco. Gli Hammers hanno le mani su Alan Smith e Gudjohnsen

    LONDRA (Inghilterra), 31 luglio 2007 - Quaranta milioni di euro per Michael Ballack: questa l’offerta che il Chelsea avrebbe ricevuto dal Real Madrid. La rivelazione del giornale tedesco Bild ha però diviso la stampa spagnola e mentre Marca reputa impossibile che i blancos spendano una cifra simile per un giocatore di 31 anni a settembre, per giunta infortunato (è reduce da una seconda operazione alla caviglia sinistra per le complicazioni sopraggiunte dopo il primo intervento e attualmente è ancora a Monaco a curarsi), SPORT rivela che il Real sarebbe disposto a tirar fuori addirittura 70 milioni di euro per l’accoppiata Ballack-Robben, per la gioia del tecnico Schuster. Di sicuro, il più felice di un’eventuale trasferimento a Madrid del centrocampista tedesco sarebbe José Mourinho, ai ferri corti con il suo ex pupillo da quando si è fatto operare senza il suo consenso (saltando così la finale di FA Cup con il Manchester).

    FELICITA' MOURINHO - “Ho tanti buoni giocatori in squadra – ha ribadito il tecnico - e quando Ballack recupererà dalla lesione alla caviglia, non so se ritroverà il suo posto”. Come dire, fai le valigie. E secondo fonti tedesche, il giocatore starebbe seriamente considerando la possibilità di lasciare Stamford Bridge, ma in questo caso il Real si troverebbe di fronte a un ostacolo non da poco, ovvero il principesco ingaggio da 9 milioni di euro l’anno. Difficile che Ballack accetti un “taglio” del compenso, ma se il Madrid dovesse dargli davvero tutti quei soldi, allora ad arrabbiarsi sarebbe Raul, che ad oggi è il madrilista più pagato, con 6 milioni di euro. Per quanto riguarda Robben, invece, l’accordo sembra ormai in dirittura d’arrivo: Chelsea e Real contano di chiuderlo in settimana.

    ALEX - Assai più complicata, invece, la vicenda di Alex. L’asso brasiliano era, infatti, sbarcato a Londra domenica scorsa, per negoziare il contratto di 4 anni con il Chelsea, ma ha fatto immediatamente ritorno in patria quando ha scoperto che, mancandogli il permesso di lavoro, non poteva restare in Inghilterra. Così, furibondo, è salito sul primo volo destinazione Brasile, con grande sconcerto dei Blues e massima irritazione di Mourinho, che deve già fronteggiare l’emergenza infortuni che gli sta falcidiando la squadra (gli acciaccati sono 12). Stando alle leggi inglesi, i giocatori non europei hanno bisogno di un permesso di lavoro per essere ammessi in Premier League, che viene rilasciato solo se hanno disputato il 75% delle partite internazionali con le loro nazionali negli ultimi due anni. Ma Alex, acquistato dal Santos nel 2004 per 7,8 milioni di sterline (11,5 milioni di euro) e “parcheggiato” dal Chelsea al PSV Eindhoven, non ha il requisito richiesto perché è stato impiegato solo in 8 delle ultime 14 gare del Brasile, con una percentuale di poco inferiore al 60%. Secondo il club di Abramovich, invece, la documentazione del brasiliano è in ordine. Ora i londinesi hanno 28 giorni per presentare appello.

    DECO – Il portoghese del Barcellona manda un messaggio a Mourinho attraverso il Sun: “Josè, vieni a prendermi”. L’ingaggio di Henry da parte degli azulgrana ha, infatti, ridotto le possibilità di Deco di trovare spazio in un reparto così affollato, da qui la sua preghiera al tecnico Blues, con cui ha lavorato ai tempi del Porto: “L’idea di essere allenato ancora da lui mi intriga tantissimo. Mourinho ha avuto una grande influenza sulla mia carriera e ha fatto tanto per me. Per ora, sono un giocatore del Barcellona, ma le cose nel calcio cambiano rapidamente: se il club mi vuole vendere, me lo dica e me ne andrò. So che ci sono tante grosse squadre che mi vogliono, ma se lascerò la Liga mi vedo solo in Italia o in Inghilterra”. Stando a fonti spagnole, un possibile scambio con Lampard potrebbe essere la chiave giusta per chiudere l’affare.

    WEST HAM – Doppio colpo in vista per i londinesi: secondo il Daily Express, gli obiettivi sarebbero Eidur Gudjohnsen del Barcellona e Alan Smith del Manchester United. Costo totale dell’operazione, 17 milioni di sterline (25 milioni di euro), 10 per l’islandese e 7 per l’attaccante dei Red Devils. Il mese scorso gli Hammers avevano già tentato l’assalto al campione azulgrana, ma erano stati respinti. Ora, però, l’ingaggio di 90.000 sterline a settimana (133.000 euro) avrebbe smosso Iceman. Stando al giornale, la trattativa si dovrebbe chiudere entro la settimana. Per quanto riguarda Smith, invece, l’attaccante piace anche a Manchester City e Newcastle, ma i soldi del West Ham potrebbero fare la differenza.

    HEINZE – Il Daily Mail riporta la notizia del forte interessamento della Juventus per Gabriel Heinze del Manchester United. Il difensore argentino è in rotta con il club per il divieto posto da Sir Alex Ferguson al suo possibile trasferimento al Liverpool (disposto a pagare 6.8 milioni di sterline – 10 milioni di euro) e ha minacciato il ricorso all’Alta Corte pur di far rispettare i propri diritti.

  Ballack, offerta-choc del Real Doppio colpo West Ham

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina