1.     Mi trovi su: Homepage Homepage #4634242
    Ranieri e' soddisfatto: “I ragazzi hanno applicato le direttive che ho dato loro”

    “Del Piero che ci ha messo grinta e personalità”.

    Dopo la sconfitta contro l’Amburgo il tecnico della Juventus Claudio Ranieri non e’ apparso preoccupato ed ha analizzato cosi’ la prestazione della sua squadra: “L’Amburgo è una squadra più veloce rispetto al Newcastle, ha giocatori più agili. Volevamo proprio un avversario così da affrontare. Sono soddisfatto perché i ragazzi hanno applicato le direttive che ho dato loro. Bene Boumsong, si sta impegnando, dimostrando grande volontà, sono contento di lui e anche di Del Piero che ci ha messo grinta e personalità”.

    Ora la Juve e’ attesa dall’impegno contro il Sunderland: “Dovrò valutare le condizioni di tutti, probabilmente sarà un mix delle formazioni scese in campo in questi due test”.
  2.     Mi trovi su: Homepage Homepage #4634243
    La Juve ancora non gira: sconfitta anche contro l’Amburgo

    Choupo-Moting sigla il gol per i tedeschi.


    Germania amara per la Juventus che esce sconfitta per 1-0 dalla gara amichevole contro l’Amburgo.

    Il primo tempo si e’ chiuso sul risultato di 0-0 ma non sono mancate le emozioni con entrambe le squadre piu’ volte vicine al gol del vantaggio. Per i padroni di casa l’occasione piu’ ghiotta e’ una punizione ben battuta da Van der Vart mentre i bianconeri si sono resi pericolosi con Del Piero, Boumsong e Criscito.

    Nella ripresa il tecnico dell’Amburgo rivoluziona la squadra mentre Claudio Ranieri lascia la stessa formazione fino al 80’ quando Almiron prende il posto di Zanetti. I tedeschi, piu’ avanti nella condizione, tengono maggiormente il possesso palla che concretizzano al 85’ con il gol di Choupo-Moting che supera Belardi.

    Tabellino

    Amburgo-Juventus 1-0

    AMBURGO: Rost; Demel, Reinhardt, Mathijensen, Benjamin; Trochowsky, De Jong, Brecko; Van der Vart, Castelen; Zidan. A disposizione: Hosl, Kompany, Olic, Jarolim, Choupo-Moting, Saka, Addo, Sam. All. Stevens.

    JUVENTUS: Belardi; Birindelli, Legrottaglie, Boumsong, Criscito; Blasi, Nocerino, Zanetti (35’ st Almiron), Salihamidzic; Del Piero (40’ st Nedved), Palladino (37’ st Iaquinta). A disposizione: Vanstrattan, Zebina, Andrade, Grygera, Chiellini, Molinaro, Tiago, Marchionni, Trezeguet. All. Ranieri.

    ARBITRO: Babark Rafati.

    NOTE: ammoniti Criscito, Salihamidzic, Blasi e Jerolim

    RETI: 40' st Choupo-Moting
  3. Quanti Teddy bisogna inventare per tutta la vita ?  
        Mi trovi su: Homepage #4634246
    Belardi - Ha il diavolo in corpo, in quei quaranta secondi in cui ci mette mani e piedi. Cancella con quell’uno- due le perplessità su qualche cross che svolazza dal_le sue parti
    6,5 Boumsong - La fase difensiva è contraddittoria, ma in compenso quando va a fare il terzo uomo in attacco ci mette il fisico e pure un tacco. Ha motivazioni estrapolate da chissà dove e per poco non lascia la sua firma in calce alla partita. Il mercato? Per ora è saltato il suo approdo a Valencia.
    6,5 Criscito - Il baby-face del calcio italiano rimane impressionato dalla verve di Castelen, ma quando la squadra gli dà coraggio conferma di avere un futuro. Un anno strepitoso da centrale, possibilità da esterno in via di definizione.
    6,5 Del Piero - La stella brilla a corrente alternata, ma quando danza palla al piede induce a sbarrare gli occhi e a chiedere a chi ci governa di fermare il tempo.
    6 Birindelli - Un po’ terzino e un po’ mediano, per chiusure inaspettate. Rimane incollato al di qua del pallone, non riuscendo mai la Juve a lasciarlo partire.
    6 Blasi - In quell’inferno ch’è la metà campo, lascia esplodere il dinamismo: va a raddoppiare quando serve e a garantire copertura sempre. Ci mette l’anima, tentando pure di allungare una squadra che ha evidente limiti atletici, rispetto all’avversario.
    5,5 Legrottaglie - Mica facile vivere da precario: l’avvio è da brividi per chiunque, per lui più che per gli altri. Con le buone e con le cattive risolve le pratiche. E oggi, incontro con il Genoa per decidere del suo futuro immediato.
    5,5 Zanetti - Vorrebbe ma non può: l’Amburgo ha più gamba, più corsa, più rapidità. E il tocco e via non gli riesce quasi mai. Pardon, mai.
    5,5 Nocerino - Rimane pietrificato dal clima e dalla fisicità altrui. Esce un po’ alla distanza, ma solo un po’, e rimane comunque un filino al di sotto delle attese.
    5,5 Palladino - Ha piedi delicati, un fisico e un passo da rifinitore: finisce in gabbia, solo contro tutti, a sfidare i mulini al vento e a ricamar nell’aria. Prima punta no, per il momento no.

    5 Salihamidzic - Vive la serata come una sorta di derby persona_le. La sua Germania gli è indigesta, l’emoziona. E manda in campo la pallida controfigura

    Dall’inviato
    Antonio Giordano
    Non consiste forse nel rompere il tuo pane con chi ha fame, nel portare a casa tua i poveri senza tetto, nel vestire chi è nudo, senza trascurare quelli della tua stessa carne?
  4.     Mi trovi su: Homepage #4634247
    Originally posted by Popov
    Si ma ste amichevole nn valgono niente, poi che difesa aveva...

    Secondo me la juve nn deluderà in campionato
    La Roma l'anno scorso ha perso tutte le amichevoli estive tranne un paio di 0-0 con squadre di serie C tipo il Rieti...
    Poi in campionato è finita seconda a +13 sulla terza... :rolleyes:

  La Juve continua a perdere

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina