1. Stramazzarri torna  
        Mi trovi su: Homepage #4635057
    Corvino a 360°: "Opzionato Gulan. Presidenti, puntate sui giovani"


    03/08/2007


    Ecco acune delle parole di Corvino a "La Gazzetta dello Sport":

    "Già quest'inverno mi sono mosso per acquistare giovani di prospettiva come i portoghesi Pepe, Nani e Quaresma. Ma ho dovuto toccare con mano che certe aste non sono più alla nostra portata. La Fiorentina ha investito tanto e intende continuare a farlo, ma alle attuali condizioni è difficile lavorare....Essenzialmente è una questione di disponibilità finanziaria. E non solo per le spese di cartellino, ma soprattutto per quelle d'ingaggio. Ora come ora inglesi e spagnoli sono avvantaggiati rispetto a noi. E non dipende solo dalla bravura dei dirigenti....Cosa propongo? Si devono trovare delle soluzioni normative che ci aiutino a superare le difficoltà economiche, aprendo il nostro mercato ormai condizionato da mille paletti. Dobbiamo fare i conti con una stortura vera e propria che parifica i comunitari ai nostri giocatori, mentre ci penalizza fuori dall'Unione Europea. E così c'è il paradosso che si può schierare una squadra tutta di stranieri, ma poi ci poniamo il problema degli extracomunitari...Cosa penso di cambiare? Va rivisto, appunto, il limite d'ingresso ai calciatori extracomunitari. Capisco le remore dell'Asso-calciatori. Do atto che la cura dimagrante degli ultimi anni ha aiutato a risanare i bilanci. Ma ora va invertita la tendenza. L'allargamento delle frontiere aiuterebbe più le società medio-piccole che le stesse grandi...Perchè? Faccio l'esempio di quando ero al Lecce. Dopo la cessione di Lucarelli dovevo cercare delle punte di valore e grazie alla norma che permetteva d'ingaggiare a parte i giovani extracomunitari riuscii a portare in giallorosso prima Ernesto Chevanton, poi, Mirko Vucinic e Valerj Bojinov con un evidente vantaggio per la società salentina....Da quando sono in viola le regole sui tesseramenti sono cambiate? E i problemi non sono mancati. Ricordo ancora che al primo anno ero riuscito a convincere Maxwell a vestire la maglia viola. Era fatta, ma per questo benedetto limite saltò tutto...Altri intoppi? L'ultimo della serie riguarda il talento serbo Gulan. Sono a Belgrado per vederlo all'opera con il Partizan. L'abbiamo opzionato, ma non possiamo tesserarlo per colpa della solita norma...Quando l'ho scoperto? Quest'inverno a Barcellona nella sfida tra la rappresentativa europea under 18 contro quella africana. In quella squadra c'era anche Hable. E sono pronto a scommettere su entrambi...Il Milan ha preso Pato? Complimenti, bel colpo. Sarò monotono, ma dico: se i rossoneri avessero sotto mano un altro talento ora hanno chiuso il bonus annuale. E rischiamo di perdere altri talenti....Qui è un problema di competitività. Il calcio italiano per restare al top deve sempre prendere il meglio. E la qualità non ha età. Aggiungo che la nostra scuola è sempre di valore, ma manca il coraggio. C'è troppa improvvisazione sui vivai. Invece negli altri Paesi europei non si ha paura a dare fiducia ai giovani di qualità. La Fiorentina, comunque, sta valorizzando sia gli italiani che gli stranieri: non a caso nell'ultima stagione avevamo in media otto italiani in squadra. Tuttavia non bisogna avere paura del confronto....La ricchezza del nostro campionato è stata sempre caratterizzata dalla simbiosi tra le differenti scuole calcistiche. Non a caso gli stranieri da noi si completano...Il campionato italiano s'è già impoverito, ma bisogna invertire la tendenza. Non entro nel merito delle vicende di Lega, ma se le grandi continuano a prendere tanti soldi dai diritti televisive, il divario aumenta. Così le altre devono arrangiarsi per provare a competere ancora. Di sicuro bisognerà trovare nuove risorse con il merchandising e con lo sfruttamento degli stadi. Ma serve anche altro...Se prevale il pessimismo? No, è realismo. Bisogna aver il coraggio di voltare pagina e la pazienza per dare una nuova cultura a tutto l'ambiente. Anche i tifosi non devono badare troppo ai nomi e guardare in prospettiva. Ci hanno già superato Inghilterra, Spagna e Germania. Ma siamo dietro anche ai francesi, perché loro sono più bravi a valorizzare i giovani con i loro centri di formazione giovanile in cui i migliori, dai 12 ai 16 anni, crescono alla scuola di autentici maestri. Guardiamoci intorno. E' meglio"


    Leggete e imparate
    :cool:
  2.     Mi trovi su: Homepage #4635060
    Bisogna puntare sui giovani bravi. Il problema e' che in Italia fino a 30 anni sei considerato giovane mentre negli altri paesi a 20 anni già ti buttano nella mischia ed e' così che dovrebbe essere, nel calcio come in tutti i settori della vita.
    Il Milan, sotto questo punto di vista, rappresenta il mal costume del nostro paese che poi porta a diversi problemi sociali.
  3.     Mi trovi su: Homepage Homepage #4635062
    Adesso parla Bojinov: "Corvino, altro che padre..."

    "E' stato lui a non volermi più alla Fiorentina, i soldi non c'entrano", questa la verità del bulgaro.

    Valeri Bojinov è un giocatore del Manchester City ma, prima di voltare pagina, ci tiene a chiarire una volta per tutte il suo passato. E il suo bersaglio ha un nome e un cognome ben precisi: Pantaleo Corvino, che a Lecce era stato per lui quasi un secondo padre.

    "Ma quale padre e padre, chiariamo una volta per tutte: lui mi ha scoperto ed è vero, ma se sono diventato un giocatore di livello è solo per i miei sforzi sul campo - ha dichiarato l'attaccante ai microfoni di Sky - lui su di me ha sempre e solo cercato di guadagnare, non mi è mai stato vicino nei momenti difficili".

    Cosa che ha fatto invece Prandelli, a quanto pare. "Il mister non mi faceva giocare perchè glielo imponevano - spiega - mi dispiace non potere più lavorare con lui. Io non volevo nemmeno lasciare Firenze, se non ho rinnovato non è stato certo per soldi come detto da qualcuno: il problema è stato sempre e solo Corvino. Stop".

    :ciaociao:
  4. Quanti Teddy bisogna inventare per tutta la vita ?  
        Mi trovi su: Homepage #4635063
    Originally posted by Giovanni1982
    Il Milan, sotto questo punto di vista, rappresenta il mal costume del nostro paese che poi porta a diversi problemi sociali.


    La droga e le stragi del sabato sera ad esempio.:cool:
    Non consiste forse nel rompere il tuo pane con chi ha fame, nel portare a casa tua i poveri senza tetto, nel vestire chi è nudo, senza trascurare quelli della tua stessa carne?
  5. Stramazzarri torna  
        Mi trovi su: Homepage #4635064
    Originally posted by lucafiQo
    [B]Adesso parla Bojinov: "Corvino, altro che padre..."

    "E' stato lui a non volermi più alla Fiorentina, i soldi non c'entrano", questa la verità del bulgaro.

    Valeri Bojinov è un giocatore del Manchester City ma, prima di voltare pagina, ci tiene a chiarire una volta per tutte il suo passato. E il suo bersaglio ha un nome e un cognome ben precisi: Pantaleo Corvino, che a Lecce era stato per lui quasi un secondo padre.

    "Ma quale padre e padre, chiariamo una volta per tutte: lui mi ha scoperto ed è vero, ma se sono diventato un giocatore di livello è solo per i miei sforzi sul campo - ha dichiarato l'attaccante ai microfoni di Sky - lui su di me ha sempre e solo cercato di guadagnare, non mi è mai stato vicino nei momenti difficili".

    Cosa che ha fatto invece Prandelli, a quanto pare. "Il mister non mi faceva giocare perchè glielo imponevano - spiega - mi dispiace non potere più lavorare con lui. Io non volevo nemmeno lasciare Firenze, se non ho rinnovato non è stato certo per soldi come detto da qualcuno: il problema è stato sempre e solo Corvino. Stop".

    :ciaociao: [/B]



    Se sfracellavi meno i coglxxxoni forse Corvino non ti prendeva sul caxxo e ora giocavi ancora nella Fiore. :cool:
  6.     Mi trovi su: Homepage Homepage #4635065
    Originally posted by Giovanni1982
    Bisogna puntare sui giovani bravi. Il problema e' che in Italia fino a 30 anni sei considerato giovane mentre negli altri paesi a 20 anni già ti buttano nella mischia ed e' così che dovrebbe essere, nel calcio come in tutti i settori della vita.
    Il Milan, sotto questo punto di vista, rappresenta il mal costume del nostro paese che poi porta a diversi problemi sociali.
    3 finali di champions in 5 anni 2 vinte, 1 semifinale, un quarto di finale...primi indiscussi nel ranking europeo da 3 anni.
    Grazie Giovanni:cool:
  7.     Mi trovi su: Homepage #4635066
    Originally posted by massituo
    3 finali di champions in 5 anni 2 vinte, 1 semifinale, un quarto di finale...primi indiscussi nel ranking europeo da 3 anni.
    Grazie Giovanni:cool:


    Senza regali come pirlo e seedorf volevo vedere cosa vincevate.

    Senza Maldini promosso in prima squadra quando era giovanissimo volevo vedere cosa vincevate.

    Grazie Massimo. :cool:
  8.     Mi trovi su: Homepage Homepage #4635068
    Originally posted by Giovanni1982
    Senza regali come pirlo e seedorf volevo vedere cosa vincevate.

    Senza Maldini promosso in prima squadra quando era giovanissimo volevo vedere cosa vincevate.

    Grazie Massimo. :cool:
    Se siamo così meravigliosi che ci regalano i calciatori non è colpa nostra:cool: almeno noi non telefonavamo ai calciatori dicendogli di giocare male per comprarli a 2 lire:cool: Il milan ha vinto con e senza pirlo, con e senza maldini:cool:
    I numeri parlano per noi:cool:

    Vattene Affancuxo

    by Massimo :cool:

  Corvino a 360°: "Opzionato Gulan. Presidenti, puntate sui giovani"

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina