1.     Mi trovi su: Homepage Homepage #4636439
    SUNDERLAND (Inghilterra), 4 agosto 2007 - La Juventus migliora. Contro il Sunderland evita in extremis un'altra scivolata, pareggiando 1-1. Molinaro pareggia nel finale il gol segnato dagli inglesi in avvio, con Murphy. La Juventus scongiura così la terza sconfitta consecutiva in amichevole, dopo quelle con Newcastle e Amburgo. Però se tre indizi fanno una prova la Juve torna dalla tournèe fuori dai confini nazionali con una certezza: c'è tanto da migliorare in chiave campionato. Soprattutto in difesa, da quanto si è visto anche oggi. Ma non è che contro il Sunderland, allenato da Roy Keane e neopromosso in Premier League, i bianconeri abbiano steccato. La squadra di Ranieri ha sprecato tantissimo, creando tante occasioni da gioco, confermando una confortante capacità di manovra, pur di fronte ad un avversario non irresistibile. Ed ha dimostrato carattere, rifiutando una sconfitta che sembrava ormai inevitabile. Adesso la squadra farà rientro immediato a Torino, poi due giorni di riposo. Il prossimo impegno l'8 agosto: il Trofeo Moretti con Inter e Napoli.
    LA GARA - Nel primo tempo le occasioni si susseguono. Merito degli attacchi, ma soprattutto delle tante, troppe, disattenzioni difensive. Da entrambe le parti. La Juve parte male. Buffon è subito provvidenziale quando alza sopra la traversa un colpo di testa di McShane, ma sul sussseguente angolo un nuovo colpo di testa, stavolta di Etuhu, chiama il portiere bianconero alla respinta, e Murphy sottomisura mette dentro a porta vuota. Tutto troppo facile per la squadra di Keane. La Juve però risponde: Almiron è lucido in costruzione e prezioso in copertura, Iaquinta è molto vivo fisicamente, e punta continuamente gli avversari. Le palle gol arrivano a raffica: Salihamidzic (opaco) mette fuori un destro in contropiede, Nedved e Almiron su punizione sfiorano l'1-1. L'opportunità migliore capita a Trezeguet: il suo interno destro ravvicinato è deviato sulla traversa da Fulop. Il francese ci riprova di sinistro (appena a lato), mentre Iaquinta, lanciato da Tiago, spreca solo davanti al portiere dei "gatti neri", che evidentemente portano sfortuna agli avanti bianconeri. Il Sunderland non subisce passivamente: produce meno gioco della Juve, ma su ogni calcio piazzato fa venire i brividi a Buffon. Un colpo di testa del solito Etuhu , un colosso, finisce di poco fuori.
    TRIDENTE - Nella ripresa la Juve cambia volto. In difesa gli esterni diventano Birindelli e Molinaro, Chiellini - oggi titolare dopo lo sfumato trasferimento al Manchester City - scala in mezzo, accanto ad Andrade. Ma soprattutto entra Del Piero. E non al posto di Iaquinta, ma al fianco suo (il capitano juventino a sinistra, l'ex Udinese a destra) e di Trezeguet: a formare un inedito tridente d'attacco. Ale va subito vicino al pari su punizione: Fulop strepitoso nel rifugiarsi in angolo. Il ritmo di gara cala, l'agonismo no, con Chiellini e Chopra che non se le mandano a dire. Nel finale Del Piero perde l'attimo fuggente a centroarea, e sul fronte opposto John si divora un gol quasi fatto solo davanti a Belardi. La Juve stavolta punisce gli sprechi avversari: Del Piero di testa rifinisce per Molinaro, che indovina una sventola incrociata che vale l'1-1. La Juve respira, anche perchè una botta di Stokes finisce sul palo. I risultati d'agosto non conteranno poi molto, ma tre sconfitte di fila sarebbero state troppe.
    SUNDERLAND-JUVENTUS 1-1
    MARCATORE: Murphy (S) al 7' p.t.; Molinaro (J) al 43' s.t.
    SUNDERLAND (4-4-2): Fulop; Halford (dal 40' s.t. Kay), Nosworthy, McShane (dal 30' s.t .Anderson), Wallace (dal 24' s.t. Collins); Miller, Whitehead (dal 15' s.t. Yorke), Etuhu (dal 15' s.t. Stokes), Richardson; Chopra (dal 15' s.t. Connolly), Murphy (dal 24' s.t. John).
    JUVENTUS (4-4-2): Buffon (dal 1' s.t. Belardi); Zebina (dal 1' s.t. Birindelli), Andrade, Grygera (dal 1' s.t. Molinaro), Chiellini (dal 27' s.t. Criscito); Salihamidzic (dal 1' s.t. Del Piero), Almiron (dal 24' s.t. Zanetti), Tiago (dal 15' s.t. Nocerino), Nedved; Trezeguet, Iaquinta (dal 29' s.t. Palladino).

  Cuore Juve nel finale

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina