1.     Mi trovi su: Homepage #4639562
    guarda caso articolo che già annuncia la debacle e il fallimento del Voip.. catastrofismo..
    il tronchetto trallallaà...

    Un blackout per cause ancora misteriose Skype, milioni di utenti senza voce Il 16 agosto il servizio VoIP più diffuso al mondo si è bloccato per tutta la giornata, impedendo ai suoi milioni di utenti di parlare STRUMENTIVERSIONE STAMPABILEI PIU' LETTIINVIA QUESTO ARTICOLO
    SAN FRANCISCO – Nessun messaggio, nessuna telefonata: da giovedì 16 agosto Skype non funziona più, anche se sta iniziando a dare qualche segnale di risveglio in molte zone. «L’ultimo problema di credibilità per le aziende telefoniche»: così è stato definito dal New York Times il collasso del più noto e utilizzato software per la telefona via web. E in effetti la defaillance di Skype, oltre a fare molta notizia e a innescare una valanga di polemiche e interrogativi, arriva dopo quella di altre celebri aziende della telefonia non tradizionale, come Vonage e Sunrocket. Il timore è che l’infrastruttura iniziale pensata per Skype inizi a mostrare le sue debolezze a fronte di una molte notevole di utenti: 220 milioni di persone in tutto il mondo che fanno sentire la propria voce grazie a Skype non sono poche per un sistema che aveva debuttato come una cosa per pochi amici. La débacle oltretutto ha coinvolto molti contatti lavorativi, anche se la sorte ha scelto una data lavorativamente felice per il collasso.
    IL BLACKOUT – I dirigenti dell’azienda controllata da eBay hanno assicurato un ripristino del funzionamento entro 14-16 ore, ma ne sono passate molte di più e qualcuno inizia ad ammettere che alla società stessa non sono così chiare le ragioni. I nodi del sistema, che si basa sul P2P, forse non reggono più? O dipende semplicemente da alcuni aggiornamenti della piattaforma software? Oltretutto bisogna tener conto del fatto che nel sistema Skype esistono utenti eletti dal sistema come supernodi e questi ultimi potrebbero non riuscire a far fronte alla crescita esplosiva degli abbonati.
    MISTERO – Per il momento l’affaire Skype rimane avvolto nel mistero, mentre lo stesso responsabile della sicurezza dell’azienda, Kurt Sauer, ammette di non aver compreso a fondo la genesi del blocco. In passato anche le società di telefonia tradizionali hanno avuto qualche problema, ma il paragone non regge: il web sta seminando molta più insoddisfazione, forse proprio perché nei suoi confronti si è più esigenti. Secondo Forrester il malcontento si aggira intorno all’87 per cento dell’utenza complessiva, intenzionata a cambiare service provider. Le reazioni sono tra le più svariate, soprattutto all’interno dei «devoti» di Skype, che conta una vera e propria comunità di affezionati, per i quali tra le varie spiegazioni c’è addirittura la teoria del complotto.
    Emanuela Di Pasqua
    17 agosto 2007
    [SIZE=1,8]"Mentre legge i resoconti dei problemi che s’agitano all’estero, se è un buon cittadino conservatore, con un linguaggio indo-europeo, ringrazierà una divinità ebraica di averlo fatto al cento per cento americano." (Studio dell'uomo, Ralph L

  salta skype.. e il corriere affonda..

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina