1.     Mi trovi su: Homepage #4642190
    MADRID (Spagna) - Sei sconfitte nelle prime dieci uscite sulla panchina del Real Madrid. Un'andatura da record quella di Bernd Schuster, suggellata ieri sera dalla manita, i 5 gol (come le dita della mano) incassati dal Siviglia nel ritorno della Supercopa. E il tedesco comincia ad accusare. Abituato a una certa franchezza dialettica, Bernardo freme.
    IRONIA - In queste prime conferenze stampa con platee mondiali, lontanissime dall'atmosfera amichevole e casereccia dei dopo-partita del Getafe, ha scelto un'arma a lui cara, l'ironia, non sempre riscontrando l'approvazione dei partecipanti. Aver definito "un torneino" il Ramon de Carranza, prestigioso trofeo estivo di Cadice dove il Madrid era appena arrivato terzo, non è stata un'uscita felice. Sabato poi in sede di presentazione prima aveva negato di aver mai fatto proclami sul gioco spettacolare, aveva chiesto rinforzi, nonostante i 7 acquisti del Real Madrid campione di Spagna, e aveva scherzato sulla sua fame di titoli, visto che non ha mai vinto nulla.
    STIZZA - L'impressione era che l'ironia che lo ha sempre contraddistinto sembrava procedere verso una certa stizza, un'insofferenza tenuta faticosamente a freno, e puntuale ieri sera dopo il 3-5 con il Siviglia è arrivata la conferma. Schuster prima se l'è presa con l'arbitro ("Ci ha messo lo zampino"), poi ha chiuso ribadendo che bisogna tornare sul mercato: "L'abbiamo visto oggi e l'avevamo visto nelle gare precedenti. Siamo tutti d'accordo che si potrebbe fare qualcosa, che dei rinforzi ci farebbero comodo". In mezzo, l'acido sfogo contro i giornalisti.
    LIVELLO - A scatenare l'ira di Schuster una domanda su Guti, il migliore dell'estate Real ieri sera rabbuiato in panchina: "Prima avete cominciato con Raul, instillando dubbi sulla sua utilità e sulla sua presenza o meno questa sera, poi siete passati a Guti. Dovete capire che non potete mettervi sulla nostra stessa linea, alla nostra stessa altezza: noi siamo dei professionisti, lavoriamo tutti i giorni con i giocatori, li vediamo di continuo, voi no. Io non pretendo di mettermi alla vostra altezza in temi giornalistici, voi dovete fare lo stesso con le questioni tecniche. Non capisco questo atteggiamento. Guti per me aveva un ruolo importante da svolgere nella ripresa, non potevo pensare che saremmo andati al riposo perdendo. Cosa ne sapete voi? Io dico che con un po' di rispetto in più avremo meno problemi". Critiche ad arbitro e giornalisti, richiesta di rinforzi: questa la fuga in avanti di Schuster, inseguito dalla manita e dal fantasma di Don Fabio: "Una batosta impensabile con Capello in panchina", titola Marca questa mattina. E sullo spettacolo promesso dal nuovo Real la battuta più scontata giunge ovviamente da Barcellona, dalle colonne di Sport: "E infine lo spettacolo arrivò al Bernabeu!". Titolo sarcastico che sarebbe piaciuto a Schuster. Se sulla panchina del Madrid ci fosse stato qualcun altro.

    -----------------------------------

    Volevano esonerare Capello perchè era troppo poco spettacolare... l'hanno esonerato nonostante abbia vinto lo scudetto... immagino cosa potranno fare a 'sto pover'uomo se non comincia a combinare qlc SUBITO :asd:
  2.     Mi trovi su: Homepage Homepage #4642191
    volevano calcio spettacolo e l'hanno avuto, 5 papine prese dal siviglia in casa.

    Certo che se i dirigenti del madrid guardassero le partite...prendono shuster che l'anno scorso nel getafe ha fatto 39 gol(terz'ultimo attacco) e subiti 33...era ovvio che è un palla lunga e pedalare

  Il tecnico del Real Schuster va su tutte le furie

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina