1.     Mi trovi su: Homepage Homepage #4643967
    24.08.2007 16.47 di Giuseppe Di Napoli

    “Andrade tutti a fanc…”. Correva l’anno 1989 e basterebbe questo colorito striscione apparso in Curva Sud a dare un’idea dello stato di frustrazione in cui versavano i tifosi giallorossi, stanchi delle prestazioni della loro “magica” e soprattutto di quelle del difensore-centrocampista Jorge Luis Da Silva, detto Andrade.

    Estate 1988: è il primo anno in cui la sede della Roma viene spostata a Trigoria lasciando quella di Via del Circo Massimo 7. Il presidente Viola compie l'acquisto più caro di sempre (all'epoca) della Roma ingaggiando dal Cesena il giovane attaccante Ruggero Rizzitelli. Inoltre prende in prestito dal Milan Daniele Massaro e porta a Roma due brasiliani destinati a rimanere storia della Roma (per le loro prestazioni a dir poco scarse): Andrade e Renato Portaluppi. Il primo, in particolare, classe 1957, arriva ultratrentenne nella Capitale per soli 100 milioni di lire: doveva essere l’erede di Falcao. Aveva giocato nel Flamengo di Zico e aveva appena vinto la medaglia d’oro alle Olimpiadi con la maglia verdeoro. "Ha i piedi raffinati" si diceva di lui: nessuno gli ha mai contestato questa qualità. Sarebbe stato un centrale perfetto nel calcio "bailado" degli anni 70. Il problema è che, venti anni dopo, i ritmi di gioco si sono raddoppiati e sembrava che il nostro non se ne fosse accorto… In poco tempo si conquista il soprannome di "Er Moviola" in virtù della sua innata capacità di restare immobile in un punto fisso del centrocampo. Niels Liedholm, allenatore dei giallorossi del tempo, lo impiega 9 volte (0 reti). Si narra che durante un incontro di coppa UEFA a Dresda, con la neve e il campo ghiacciato, Liedholm lo fece entrare e lo sostituì dopo pochi minuti, dopo averlo visto scivolare e cadere rovinosamente in terra. Abbiamo raccolto anche altre testimonianze dei tifosi giallorossi: si racconta di quando all’esordio al Flaminio, in Coppa Italia, uno sconosciuto danese del Como non gli fece toccare un pallone. O di quando alla prima di campionato riuscì addirittura a colpire una traversa: pie illusioni… La Roma, reduce dal terzo posto dell’anno precedente, parte con tutte le migliori intenzioni ma farà un campionato piuttosto scarso. Liedholm verrà silurato, sostituito prima con Spinosi, e poi richiamato per conquistare una tribolata salvezza.

    E Andrade? E’ stato l’unico giocatore ad aver vinto 5 campionati brasiliani (4 con il Flamengo e 1 con il Vasco de Gama), oltre ad una Coppa Libertadores e una Coppa Intercontinentale. Da grande è diventato allenatore nella squadra di proprietà di Zico, la CFZ. E’stato anche nel corpo tecnico delle giovanili brasiliane. Una curiosità: il nuovo punto di forza della difesa juventina è un portoghese: si chiama Andrade e di nome fa Jorge… La coincidenza è inquietante: rivedremo di nuovo “Er Moviola”?

  Jorge Luis Da Silva Andrade, detto "Er Moviola"

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina