1.     Mi trovi su: Homepage Homepage #4644250
    La 4ª giornata di Premier League è positiva per le grandi squadre londinesi: i Blues di Mourinho battono 1-0 il Portsmouth e scavalcano in vetta alla classifica il Manchester City, sconfitto all'Emirates Stadium dai Gunners. Il Liverpool passa a Sunderland

    MILANO, 25 agosto 2007 - E' durata 350 minuti abbondanti l'imbattibilità di Kasper Schmeichel, figlio del leggendario Peter. A interromperla ci ha pensato Fabregas, il primo giocatore in questa Premier League a bucare la porta del Manchester City. E così l'unico gol incassato finora in campionato fa perdere la testa della classifica alla squadra di Eriksson, scavalcata da un Chelsea che si sbarazza del Portsmouth con qualche affanno. I Blues hanno ora un punto di vantaggio sul Manchester City e tre su Wigan, Arsenal e Liverpool, con Gunners e Reds che devono recuperare una partita.

    KASPER - Faccia da ragazzino, stile non proprio impeccabile, capelli biondi che svolazzano a ogni tuffo: nelle quattro partite fin qui disputate, Schmeichel junior non ha mai dato un'impressione di grande sicurezza. Eppure, nessuno riusciva a superarlo, un po' per le sue parate e un po' per quella specie di sortilegio che gli dava una mano. E la parata odierna sul rigore di Van Persie impreziosisce l'avvio di stagione del giovane portiere danese. Il City, però, cade all'Emirates Stadium dopo 80 minuti di barricate e contropiede, che vanno a sommarsi ai 90 minuti di catenaccio nel derby vinto una settimana fa con lo United. Giusto che vincano i Gunners, all'assalto per tutta la partita. La rete di Fabregas, liberato in area da Hleb, è una sassata liberatoria che la dice lunga sulla leadership del 20enne catalano, uno dei pochi giocatori concreti di un Arsenal spesso bellissimo, ma troppo sprecone. Con buona pace di Eriksson, che per 75 minuti lascia inspiegabilmente in panchina Rolando Bianchi per dare spazio a Mpenza.

    BLUES OK - La vittoria dell'Arsenal serve anche all'altra londinese, il Chelsea, che riassapora il gusto del primato in Premier League. Dopo il gol alla Germania in amichevole, Lampard si ripete contro il Portsmouth: uno splendido assist di tacco di Drogba libera al tiro il centrocampista inglese, aiutato da una mezza papera di James, suo compagno in nazionale. Il Chelsea crea buone occasioni con Malouda e ancora con Lampard, ma corre due serissimi pericoli. Nel primo tempo, un destro di Taylor deviato da Ben Haim sfiora il palo. E nella ripresa, a 5' dalla fine, Ashley Cole salva sulla linea un colpo di testa a botta sicura di Hreidarsson. Ma i Blues se la cavano, aspettando di recuperare i tanti infortunati.

    LIVERPOOL FACILE - Impressiona ben di più il Liverpool, capace di strappare tre punti a Sunderland. I Reds vincono senza problemi grazie a un bolide di Sissoko nel primo tempo e al raddoppio di Voronin nelle fasi finali. Bene le squadre di Birmingham: l'Aston Villa rimonta il Fulham e vince 2-1, il Birmingham City si impone sul campo del Derby County con identico punteggio. Si rilancia il Bolton (3-0 al Reading), pareggiano 1-1 West Ham e Wigan. In campo Everton e Blackburn, domani Middlesbrough-Newcastle e soprattutto Manchester Utd-Tottenham.

  Lampard lancia il Chelsea L'Arsenal ferma Eriksson

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina