1.     Mi trovi su: Homepage Homepage #4647837
    Squalificato fino al 30 settembre: è il provvedimento disciplinare nei confronti del tecnico del Catania dopo il calcio nel sedere rifilato domenica all'allenatore del Parma. Per Baldini anche una multa di 15 mila euro

    MILANO, 28 agosto 2007 - L'allenatore del Catania, Silvio Baldini, è stato squalificato fino al 30 settembre 2007 dal giudice sportivo per il calcio al sedere rifilato al tecnico del Parma Domenico Di Carlo. Baldini ha avuto inoltre 15 mila euro di multa.
    La squalifica per poco più di un mese, corrisponde a cinque giornate di campionato (c'è la sosta il 9 settembre, ma c'è il turno infrasettimanale del 26) e a una gara di coppa Italia, quella di domani a Trieste.
    Brevissima la motivazione del giudice sportivo Gianpaolo Tosel: "Per avere, al 40' del secondo tempo, all'atto dell'espulsione per essere reiteratamente uscito dall'area tecnica, colpito, al termine di un breve diverbio, con una pedata ai glutei l'allenatore della squadra avversaria; valutata la particolare gravità del gesto ex art.19 comma 1 lett.e) CGS per la sua diseducativa platealità e l'intento spregiativo".
  2.     Mi trovi su: Homepage #4647844
    Originally posted by ScudettoWeb
    Hai ragione, scusa. Provocatore è un modo di dire, in verità ha iniziato e finito Baldini, Di Carlo ha avuto la colpa di rimandare "a quel paese" Baldini.


    infatti quella è stata la mia stessa impressione ..

    fra qualche settimana gli ridurranno la pena ma è una buona decisione
  3.     Mi trovi su: Homepage #4647846
    è ovvio che non gli ha provocato nessun dolore, ma innanzitutto c'è una umiliazione pubblica e poi c'è un messaggio violento che viene dato alle tifoserie

    vogliamo scommettere che nei prossimi mesi Baldini diventerà l'idolo della tifoseria catanese proprio per quel gesto ?
    sempre se non perde tutte le partite, perchè in quel caso saranno i tifosi a prendere a calci lui
  4. Staff ScudettoWeb  
        Mi trovi su: Homepage #4647847
    Originally posted by common
    è ovvio che non gli ha provocato nessun dolore, ma innanzitutto c'è una umiliazione pubblica e poi c'è un messaggio violento che viene dato alle tifoserie

    vogliamo scommettere che nei prossimi mesi Baldini diventerà l'idolo della tifoseria catanese proprio per quel gesto ?
    sempre se non perde tutte le partite, perchè in quel caso saranno i tifosi a prendere a calci lui


    La questione è un'altra. La punizione è un atto dovuto, la legge deve punire chi supera i limiti della società. Prima però che intervenga la legge dovrebbero appunto intervenire i fattori sociali di limitazione. Per farla breve: se io so che dando un calcio nel sedere a una persona divento lo zimbello del mio paesino, anche se avessi l'istinto mi tratterrei. E se anche un colpo di follia mi portasse a prendere a calci nel sedere l'altro, subito proverei vergogna e chiederei scusa. Insomma, tutte quelle norme di convivenza sociale che sono essenziali per una buona società, perché la legge non è che un ultimo baluardo: mica ci asteniamo dallo sparare al vicino solo perché la legge lo vieta...

    Beh, è evidente che i fattori sociali sono essenzialmente spariti e che posso pensare di dare un calcio nel sedere a un altro senza dover rendere troppo conto alla società: datore di lavoro, addetti ai lavori, amici, cittadini, ecc. non mettono quella pressione che servirebbe. E così Baldini piglia un collega a calci(o) in culo.
  5.     Mi trovi su: Homepage #4647848
    Originally posted by ScudettoWeb
    Per una volta sono contento che non sia stato punito il provocatore. Un mese peraltro è oltre ogni mia previsione ottimistica, molto bene.


    Un mese è troppo poco.
    [font=impact]- Spikey Hair Campione Lega Champion Pigs 2004-05 - 2006-07[/font]
    [font=impact]- Real Trieste Campione Lega TW Superliga 2004-05 - Campione Coppa del Nonno 2005-06[
  6.     Mi trovi su: Homepage #4647849
    Originally posted by ScudettoWeb
    La questione è un'altra. La punizione è un atto dovuto, la legge deve punire chi supera i limiti della società. Prima però che intervenga la legge dovrebbero appunto intervenire i fattori sociali di limitazione. Per farla breve: se io so che dando un calcio nel sedere a una persona divento lo zimbello del mio paesino, anche se avessi l'istinto mi tratterrei. E se anche un colpo di follia mi portasse a prendere a calci nel sedere l'altro, subito proverei vergogna e chiederei scusa. Insomma, tutte quelle norme di convivenza sociale che sono essenziali per una buona società, perché la legge non è che un ultimo baluardo: mica ci asteniamo dallo sparare al vicino solo perché la legge lo vieta...

    Beh, è evidente che i fattori sociali sono essenzialmente spariti e che posso pensare di dare un calcio nel sedere a un altro senza dover rendere troppo conto alla società: datore di lavoro, addetti ai lavori, amici, cittadini, ecc. non mettono quella pressione che servirebbe. E così Baldini piglia un collega a calci(o) in culo.


    lo scrivesti qualche tempo fa ..
    l'Italia (ma non solo) è capovolta ... e per ribadire ciò ripeto che sono sicuro che, in assenza di risultati disastrosi della sua squadra, BAldini diventerà l'idolo della tifoseria catanese, altro che lo Zimbello

    ma non lo si può nemmeno scuoiare
    per una volta la giustizia sportiva ha comminato una punizione adeguata
  7.     Mi trovi su: Homepage #4647851
    Originally posted by ScudettoWeb
    La questione è un'altra. La punizione è un atto dovuto, la legge deve punire chi supera i limiti della società. Prima però che intervenga la legge dovrebbero appunto intervenire i fattori sociali di limitazione. Per farla breve: se io so che dando un calcio nel sedere a una persona divento lo zimbello del mio paesino, anche se avessi l'istinto mi tratterrei. E se anche un colpo di follia mi portasse a prendere a calci nel sedere l'altro, subito proverei vergogna e chiederei scusa. Insomma, tutte quelle norme di convivenza sociale che sono essenziali per una buona società, perché la legge non è che un ultimo baluardo: mica ci asteniamo dallo sparare al vicino solo perché la legge lo vieta...

    Beh, è evidente che i fattori sociali sono essenzialmente spariti e che posso pensare di dare un calcio nel sedere a un altro senza dover rendere troppo conto alla società: datore di lavoro, addetti ai lavori, amici, cittadini, ecc. non mettono quella pressione che servirebbe. E così Baldini piglia un collega a calci(o) in culo.
    il discorso che fai è giusto, ma bisogna anche punire in proporzione a quello che fai. Non possiamo mettere tutti gli atti di violenza in un solo recipiente. L'importante è punire quello si, e sempre

  Baldini fermo un mese

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina