1.     Mi trovi su: Homepage Homepage #4652316
    Nell'ultimo posticipo della 5ª giornata di Premier League, i Blues cedono 2-0 all'Aston Villa: segnano Knight e Agbonlahor. L'Arsenal vince 3-1 e convince contro il Portsmouth. Secondo k.o. consecutivo per il Manchester City, sconfitto a Blackburn

    MILANO, 2 settembre 2007 - Tutti, ma non Lampard. La prima partita in campionato del Chelsea senza la sua stella, che starà ferma almeno un mese per un guaio muscolare alla coscia sinistra, si trasforma in un pianto: i Blues perdono 2-0 in casa dell'Aston Villa e dimostrano di poter sopperire alle assenze di tanti possibili titolari, ma non a quella del centrocampista della nazionale inglese. Una sconfitta che ha delle ripercussioni anche sulla classiifca della Premier League: dopo 5 giornate, i Blues restano sì al comando con 10 punti, ma vengono raggiunti da Everton, Arsenal e Liverpool. E Gunners e Reds devono recuperare una partita.

    KNIGHT - Evidentemente il Villa Park non porta bene ai londinesi di Mourinho, che dal '99 non portano via i tre punti da Birmingham. Si chiude così la sequenza di risultati utili consecutivi del Chelsea: non perdeva da 18 turni e vantava la miglior striscia positiva aperta tra le squadre di Premiership. La vittoria della squadra di O'Neill è del tutto meritata e deve far suonare l'allarme in casa dei Blues, trafitti dal gol di Agbonlahor dopo essersi dimostrati incapaci di reeagire alla rete di Knight. Il difensore ex Fulham, appena acquistato dai Villans, chiude così una settimana per lui molto movimentata: il suo trasferimento a Birmingham è stato preceduto dall'arresto per una vicenda di traffici di droga ancora da chiarire.

    BRASILE - Per la trasferta al Villa Park, Mourinho vara una difesa brasiliana che non dà buoni risultati: in campo tra i titolari vanno il laterale destro Belletti e il centrale Alex, ma nessuno dei due nuovi acquisti si mette particolarmente in luce. Così hanno buon gioco i giovani talenti che si muovono nell'attacco dell'Aston Villa: Young, Moore e Agbonlahor si confermano elementi di ottimo livello, e il norvegese Carew dà al reparto il peso e l'esperienza che mancano. I Blues incassano l'1-0 di Knight su calcio d'angolo nei primi minuti della ripresa: superba l'incornata del difensore, Joe Cole sulla linea non riesce a rinviare. Il raddoppio arriva, invece, nel finale, quando un tiro-cross di Young trova la tempestiva correzione di Agbonlahor. E nel finale un'altra brutta notizia per Mourinho: Drogba lascia il campo zoppicante, le sue condizioni sono ora da valutare.

    ARSENAL OK, CITY K.O. - Se il Chelsea stenta, desta ottima impressione l'Arsenal dei giovani. I ragazzi terribili di Wenger superano 3-1 l'ostico Portsmouth all'Emirates Stadium. Apre le marcature Adebayor su rigore, raddoppia Fabregas e chiude i conti Rosicky, prima che un tacco di Kanu fissi il punteggio sul 3-1. Brutta domenica, invece, per il Manchester City, che nel terzo posticipo era impegnato a Blackburn: la squadra di Eriksson incassa la seconda sconfitta stagionale dopo le iniziali tre vittorie consecutive. Decide Benny McCarthy.

  Chelsea, primo scivolone

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina